Avamposti di Teatro

Venerdì 15 settembre inaugura al Bargello il festival Avamposti. Da sabato 16 si sposta al Teatro Manzoni di Calenzano.

Fino a domenica 24 AVAMPOSTI TeatroFestival 017, organizzato dal Teatro delle Donne, con il sostegno di Comune Calenzano, Regione Toscana, Ministero Beni e Attività Culturali, Fond. Ente Cassa Risparmio Firenze. Titolo di questa edizione “Lo straniero”: un tema centrale nel dibattito sociale e politico, ma anche un tema culturale e filosofico declinato in diverse versioni.
Inaugurazione ven 15 in un luogo d’eccezione: il Cortile del Museo Bargello di Firenze, con la prima regionale di “Vivo in una giungla, dormo sulle spine”. Il Festival prosegue poi al Teatro Manzoni di Calenzano.

Venerdì 15 Inaugurazione al Cortile del Bargello Firenze, Via del Proconsolo 4 VIVO IN UNA GIUNGLA, DORMO SULLE SPINE (1 biglietto in regalo! Sopri la nostra promozione. Tel 055 212911)
testo e regia di Laura Sicignano con Amanda Sandrelli e Luchino Giordana, Alessio Zirulia - Il Teatro delle Donne/Teatro Cargo - prima regionale.
“Vivo in una giungla, dormo sulle spine” è un verso di un poema popolare pakistano. Il testo ritrae Sher, il protagonista, appena arrivato in Italia, dopo una pericolosa fuga dal suo paese. Qui il giovane è accolto in una comunità per minorenni richiedenti asilo e affidato a Viviana, un'avvocatessa tutrice. La relazione tra il giovane e la sua tutrice, molto conflittuale all'inizio, si trasforma gradualmente in profondo affetto.

Manzoni di Calenzano

Sabato 16 Festa d’inaugurazione LO STRANIERO di Albert Camus, lettura a cura di Elena Arvigo
“L'Étranger” è un romanzo dello scrittore e filosofo francese Albert Camus, pubblicato nel 1942. È ricordato per le tematiche esistenzialiste che affronta: la storia di un delitto assurdo e l'assurdità del vivere, l'indifferenza del mondo. Eppure Camus non si considerò mai un esistenzialista. L'opera, divisa in due parti, racconta della vita di un uomo di origine francese, che vive ad Algeri, conosciuto come Meursault.
AMY di Francesco Niccolini e Valerio Nardoni liberamente ispirato al racconto “Amy Foster” di Joseph Conrad studio a cura di Daniela Morozzi - progetto di produzione Teatro delle Donne per il 2018.
È il 1901 quando Joseph Conrad scrive “Amy Foster”, ma leggendo questa specie di incubo, l'impressione è che 116 anni siano passati invano. Allora erano emigranti che dall'est Europa volevano raggiungere l'America, oggi sono Africani e Asiatici, forse ancora più affamati, ma disperazione, truffe, furti, scafisti e naufragi sono identici.
Inoltre proiezione “Lo straniero”, film del 1967 di Luchino Visconti, con Marcello Mastroianni. Libreria e cena a buffet sulla terrazza del teatro.

Domenica 17/lunedì 18 LA CURA testo e regia di Gherardo Vitali Rosati con Elena Arvigo, Alberto Giusta, Dalila Reas, Luca Tanganelli prodotto per la LXXXI Festa del Teatro di San Miniato - Il Teatro delle Donne/Fond. Dramma Popolare San Miniato.
Laura, ricercatrice farmaceutica, all’improvviso scopre di avere una grave malattia. Ma nel turbine di visite, ospedali e operazioni, saprà riscoprire qualcosa che aveva perduto. Entreranno quindi in gioco i suoi due figli, Mathieu e Chiara e incontrerà Marco, un violinista bon viveur che la aiuterà a vedere diversamente la sua condizione. In questo caso lo “straniero” ha la faccia della malattia, del tumore sconosciuto e temuto.

Giovedì 21 ANDY WARHOL SUPERSTAR testo e regia di Laura Sicignano con Irene Serini Fond. Luzzati/Teatro della Tosse/Teatro Cargo - prima regionale
A trent’anni dalla scomparsa del grande artista americano uno spettacolo su Andy Warhol (Pittsurgh 1928-New York 1987). Con lui si apre l’epoca dell’arte contemporanea. Se nel calendario della musica pop c’è un ante e un post Beatles, l’unico fenomeno culturale e mediatico degli anni ‘60 in grado di rivaleggiare con Warhol, allo stesso modo in quello dell’arte dobbiamo parlare di un “Before Andy” e di un “After Andy”. Sicuramente Warhol fu uno “straniero” per i suoi contemporanei.

Venerdì 22 QUESTO È IL MIO NOME ideazione e regia di Monica Morini e Bernardino Bonzani con Ogochukwu Aninye, Djibril Cheickna Dembele, Ousmane Coulibaly, Ezekiel Ebhodaghe, Lamin Singhateh Premio del pubblico 15° Festival Teatrale di Resistenza 2016, Premio Museo Cervi - Teatro della Memoria Teatro dell’Orsa - prima regionale
Da Senegal, Costa d’Avorio, Guinea, Mali, Nigeria, Gambia, sul palco si srotolano le orme di nuovi Odissei in viaggio. Storie incise nella polvere e nella carne, scintille di memoria, passi protesi in avanti e occhi che guardano indietro. Il progetto teatrale si inserisce nei programmi di intervento per l’accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati a Reggio Emilia.

Sabato 23/domenica 24 IL DISOBBEDIENTE Don Milani a San Donato testo e regia di Eugenio Nocciolini con Gabriele Giaffreda e Niccolò Balducci, Enrico Ballini, Noemi Cappellini, Virginia Milani, Giada Raffaelli, Matilde Vannucchi della CalenzanoTeatroFormazione nel 50° Anniversario dalla morte di Don Milani - Il Teatro delle Donne.
È un’anonima giornata di ottobre del 1947. Piove a dirotto. Poche persone ad accogliere il nuovo cappellano che in poco più di sette anni cambierà parecchie cose, incluso se stesso. Figura di rottura, eppure estremamente rigido. Incredibile precursore dei tempi e al contempo severo, categorico. Don Lorenzo Milani, erroneamente definito “il cattocomunista”, è da tutti ricordato per il periodo vissuto a Barbiana: pochi tuttavia sanno che il suo “trasferimento”, avvenne in conseguenza di ciò che stava facendo nella chiesa di San Donato a Calenzano.

AVAMPOSTI TeatroFestival 017
Calenzano - Teatro Manzoni - Via Mascagni 18 - info e prenot: Il Teatro delle Donne 055 8877213 (biglietteria teatro: dalle ore 18) - ogni sera sulla terrazza del Teatro: buffet e libreria dei lettori
Orario spettacoli 21.30 (salvo dom 24 anche ore 16.30 e altre diverse indicazioni di luogo e orario) - Biglietti: Cortile Bargello 20 euro, rid 18; Teatro Manzoni 13, rid 10/7/5 - prev: Circuito Box Office e boxol.it

Nella stessa categoria:

lunedì 18 settembre 2017

Ricerca e Formazione

mercoledì 20 settembre 2017

Equilibrismi Teatrali

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it