Esistenza = Movimento

Al Museo Novecento la mostra di Adrian Paci dal titolo 'Di queste luci si servirà la notte'.

L'acqua come metafora di movimento, flusso, ma anche possibilità di azione e reazione. E’ l'idea alla base del progetto che guida ‘Di queste luci si servirà la notte’, prima personale toscana dell'artista albanese Adrian Paci, da giovedì 9 novembre nelle sedi fiorentine del Museo Novecento, de Le Murate e, da sabato 18 novembre, a Pelago e Montelupo Fiorentino, co-produttori dell'evento.

Un corpus articolato che vede al centro i temi della migrazione, dell'identità e del flusso, sviscerati con intensità e poesia dall'artista, che ha molto a cuore questi soggetti. Rintracciando storie personali e richiamando alla mente fatti e trasformazioni della storia recente, Paci pone al centro la migrazione e la mobilità come una condizione ontologica dell'uomo, quanto mai attuale nell'epoca odierna in cui i concetti stessi di casa e di identità (culturale, politica e sociale) sono continuamente messi in discussione. L'esistenza viene interpretata come una ricerca continua, un movimento perenne e l'acqua, in questo senso, viene utilizzata dall'artista come metafora per eccellenza dell'idea di scorrimento e di flusso. La mostra, curata da Valentina Gensini e organizzata da Mus.e  rientra nel Progetto Riva. Vernissage venerdì 10 ore 18 al Museo Novecento, su invito.

Museo Novecento - Piazza SM Novella, 10 – lun-dom 11-19, gio 11-14 – 2 euro, Museo + mostra 10 euro; Le Murate. Progetti Arte Contemporanea - Piazza delle Murate - mar-sab 14-19.30 – ingresso gratuito – fino all’11 febbraio
Altre mostre
fino al 28 gennaio Rivoluzione 9999: l'architettura con gli occhi proiettati al futuro

Nella stessa categoria:

lunedì 06 novembre 2017

Antinori per l’Arte

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it