La Settimana in PROSA

A Tutto... Teatro! I migliori spettacoli a Firenze e oltre...

PUCCINI - Venerdì 23 e sabato 24 febbraio NEL NOSTRO PICCOLO - Gaber, Jannacci, Milano con, testo e regia Ale & Franz e con Luigi Schiavone chitarra elettrica/acustica, Fabrizio Palermo basso e voce, Francesco Luppi tastiere e voce, Marco Orsi batteria, prod. ITC2000.
Affermano Ale &  Franz: «Il punto di partenza, le tappe di un percorso, l’ambizione di una condivisione. Gaber e Jannacci sono tutto questo per noi. Sono il racconto di un mondo visto dalla parte di chi ha il coraggio, con le proprie idee, di vedere dentro la vita di ognuno . Raccontare le piccolezze, le sconfitte, le paure che ci accompagnano. Il coraggio di vivere storie non sempre vincenti. La forza di trasmettere emozioni vere: i fallimenti di una vita, la delusione degli ideali, la conoscenza profonda di sentimenti penetranti, come l’amore. La gioia della vita […]».
> Mercoledì 28 febbraio RENZUSCONI di e con Andrea Scanzi.
Col suo stile consueto, ironico e graffiante, Andrea Scanzi mette in scena il suo omonimo best seller in un esilarante – e talora inquietante – monologo.
Teatro Puccini - Via delle Cascine 41 – 055 362067 - Orario spettacoli 21 - teatropuccini.it

TEATRO VERDI - Da giovedì 22 a domenica 25 febbraio UNA FESTA ESAGERATA di e con Vincenzo Salemme e con Nicola Acunzo, Vincenzo Borrino, Antonella Cioli, Sergio D’Auria Teresa Del Vecchio, Antonio Guerriero, Giovanni Ribò, Mirea Flavia Stellato.
Così Salemme presenta il suo spettacolo: “Una festa esagerata nasce da un’idea che avevo in mente da tempo, uno spunto che mi permettesse di raccontare in chiave realistica e divertente il lato oscuro e grottesco dell’animo umano […]. E sì, perché io vedo la nostra enorme piccola borghesia come un grande condominio, fatto di vicini che si prestano lo zucchero, il termometro e si scambiano i saluti ma che, al contempo, sono pronti a tradirsi, abbandonarsi e, in qualche caso estremo, anche a condannarsi a vicenda […]. Spero che questa commedia strappi risate e sproni al dialogo. Un dialogo tra persone. Che si rispettano e, seppure con qualche sforzo, provino a volersi bene.”
Teatro Verdi  - Via Ghibellina 97 - 055 212320 - orario spettacoli 20.45, dom 16.45 - teatroverdionline.it

RIFREDI - Da giovedì 15 a domenica 25 febbraio (lun 19 riposo) IL PRINCIPIO DI ARCHIMEDE di Josep Maria Miró, traduzione e regia Angelo Savelli, con Giulio Maria Corso, Monica Bauco, Riccardo Naldini, Samuele Picchi, Pupi e Fresedde-Teatro di Rifredi Centro di Produzione, spettacolo a posti limitati - prima nazionale.
La vicenda si svolge nello spogliatoio degli istruttori di nuoto di una piscina. I personaggi sono quattro: Jordi, giovane istruttore estroverso; Hector, più riservato e conformista; Anna, direttrice della piscina competente e severa, segnata dalla precoce perdita del figlio; David, padre di una delle ragazzine che frequentano i corsi. Durante un allenamento Jordi dà un bacio ad uno dei bambini che si è messo a piangere per paura dell'acqua. Questo gesto provoca le perplessità di alcuni genitori. Si innesca così una spirale di diffidenza che fa venire alla luce un contesto di pregiudizi e paure che portano dal sospetto alla psicosi collettiva. Scritto senza retorica dal drammaturgo catalano Josep Maria Miró, questo testo è al tempo stesso la rappresentazione della spirale che dalla paura porta alla violenza e una metafora dell'ambiguità della verità.
Teatro di Rifredi - Via V. Emanuele II, 303 - 055 4220361 - Orario spettacoli 21, dom 16.30 - toscanateatro.it

PERGOLA - Da martedì 20 a domenica 25 febbraio FAVOLA DEL PRINCIPE CHE NON SAPEVA AMARE liberamente tratto da “Lo cunto de li cunti” di Giambattista Basile, con Stefano Accorsi e con Silvia Ajelli, Silvia Briozzo, Gabriele Duma, Mariano Nieddu, Marilia Testa, drammaturgia Maria Maglietta, adattamento teatrale e regia Marco Baliani, Nuovo Teatro diretta da Marco Balsamo, in coprod. con Fond. Teatro della Toscana - in abbonamento “Il Teatro? #BellaStoria!”.
Uno spettacolo che indaga il mistero più misterioso di tutti, quello di riuscire a vivere. Dopo Boccaccio e Ariosto, il progetto “Grandi Italiani” di Marco Baliani, Stefano Accorsi, Marco Balsamo, porta in teatro Basile, sfidando la complessità della sua opera, per scoprire quanto ancora possiamo nutrirci delle sue invenzioni, dei suoi azzardi, delle sue intuizioni. Il mistero del nostro vivere si dipana in una mappa di storie, con un andamento fiabesco, le vicende che vi accadono posseggono una loro verità del tutto indipendente dalla realtà ordinaria.
Teatro della Pergola - Via della Pergola 12/32 – 055 22641 – Orario spettacoli 20.45, dom 15,45 - teatrodellapergola.com

CESTELLO - Da venerdì 23 a domenica 25 febbraio COUS COUS testo e regia Massimo Alì, con Vania Rotondi, Marco Natalucci, Roberto Caccavo, Enrica Pecchioli, Simone Martini, Teatro a Manovella.
Protagonisti di questa “commedia sociale” sono cinque commensali, tra loro parenti e amici intimi con contrastanti visioni politiche e sociali e una manciata di confessioni pronte a saltar fuori secondo la classica reazione a catena. Lo spettacolo, liberamente ispirato all’opera di Bernard Murat “Prenom”, è sofisticatamente ingegnato per smascherare e mettere alla berlina una società trincerata dietro pregiudizi e stereotipi, incapace di concedere al prossimo la possibilità di uscire dallo schema e rivendicare liberamente le proprie similitudini, o diversità.
Teatro Cestello - Piazza Cestello 4 - 055 294609 – Orario spettacoli 20.45, dom 16.45 - teatrocestello.it

FABBRICONE di PRATO - Da giovedì 22 a domenica 25 febbraio L'ALLEGRA VEDOVA cafè chantant rielaborazione testo originale di Victor Leon/Leo Stein a cura di Bruno Stori e Maddalena Crippa, con Maddalena Crippa e con: Giampaolo Bandini, chitarra, Giovanni Mareggini, flauto e ottavino Mario Pietrodarchi, fisarmonica, Federico Marchesano, contrabbasso, arrangiamento musiche originali di F. Lehar a cura di Giacomo Scaramuzza, regia Bruno Stori, prod. e distrib. Parmaconcerti e Compagnia Umberto Orsini.
In “L’allegra vedova”, diretta da Bruno Stori e accompagnata da un prezioso quartetto strumentale, nella doppia veste di narratrice e cantante, Maddalena Crippa racconta la storia e interpreta le canzoni della famosa operetta di Lehár, evocando con leggerezza e divertimento le atmosfere dei cabaret berlinesi e dei café chantant parigini.
Teatro Fabbricone, Via Targetti 10/12, Prato - info 0574 608501 – Orario spettacoli ore 20.45, sab 19.30, dom 16.30 - metastasio.it

MANZONI di CALENZANO - Sabato 24 febbraio TESTA DI RAME di Gabriele Benucci e Andrea Gambuzza, con Ilaria Di Luca, Andrea Gambuzza, regia Omar Elerian, Acab/Orto degli Ananassi, “What’s Up”.
Livorno 1945 a pochi anni dalla Liberazione, in una città tutta da ricostruire. Scintilla, palombaro innamorato del mare e delle sue profondità, è sposato con Rosa, donna impulsiva, gelosa e caparbia. Impigliati nella loro libecciosa storia d’amore, si agitano finanzieri e contrabbandieri, gente di Borgo, Americani e “segnorine” che spingono i due protagonisti ad un’immersione nel mistero dei loro sentimenti, alla riscoperta del legame naturale che li unisce, come l’acqua e la terra, come il sopra col sotto.
Teatro Manzoni, Calenzano – Via Mascagni 18 - info e prenot 055 8877213 - Orario spettacoli 21.15, dom 16.30 - teatrodelledonne.com

POPOLO di CASTELFIORENTINO - Mercoledì 21 febbraio LA LEGGENDA DEL PALLAVOLISTA VOLANTE con Andrea Zorzi e Beatrice Visibelli, Teatri d’imbarco - “La nostra storia-Teatro civile”.
Lo sport incontra il teatro e si fa metafora della vita: Andrea Zorzi detto “Zorro” - pallavolista due volte campione del mondo e tre volte campione europeo con la Nazionale di Julio Velasco - sale per la prima volta sul palcoscenico e, grazie alla penna e alla regia di Zavagli, ci racconta la sua grande avventura. Attorno a lui, la verve esplosiva dell’attrice Beatrice Visibelli disegna un paesaggio narrativo carico di ironica allegria, dando vita alla moltitudine di personaggi che hanno accompagnato la vita e la carriera di questo mito dello sport italiano.
Teatro del Popolo di Castelfiorentino - Piazza Gramsci, 80 - 0571 633482 - Orario spettacoli 21 - teatrocastelfiorentino.it

ARTI DI LASTRA A SIGNA - Giovedì 22 febbraio REAL LEAR ispirato a Re Lear di William Shakespeare IF Prana, con e drammaturgia Caterina Simonelli, regia Marta Richeldi – “Il Posto delle Arti”.
Spiega la regista: «Volevo che la grande storia di Shakespeare e la piccola storia di Caterina si guardassero negli occhi, si prendessero per mano, trovassero il tempo e lo spazio giusti per raccontarsi e riconoscersi […]».
Teatro delle Arti, Lastra a Signa - Viale Matteotti 8 - 055 8720058 - Orario spettacoli 21 - dalle ore 20 le sere di spettacolo Aperitivo Teatrale (prenot cons) - tparte.it

Nella stessa categoria:

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it