Febbraio al Cinema

I film più attesi del mese nelle sale fiorentine.

Billy Lynn - Un giorno da eroe
di Ang Lee, con Joe Alwyn, Kristen Stewart, Chris Tucker, Garrett Hedlund, Makenzie Leigh.
Tornato negli States, il soldato semplice Billy Lynn (Joe Alwyn), festeggiato in patria come un eroe, ripensa alla vera battaglia che ha combattuto nel paese mediorientale. È uno scontro ben diverso da quello che la rutilante cerimonia cui Billy con i suoi commilitoni sta partecipando, vorrebbe far credere. Ang Lee (I segreti di Brokeback Mountain) affronta il tema delle guerre contemporanee, fra verità e bugie.
Nelle sale da giovedì 2

La battaglia di Hacksaw Ridge

 

La battaglia di Hacksaw Ridge
di Mel Gibson, con Andrew Garfield, Teresa Palmer, Hugo Weaving, Rachel Griffiths, Luke Bracey.
La singolare avventura del cristiano avventista Desmond Doss (Andrew Garfield), nell’inferno di Okinawa. Fermamente convinto della necessità di servire il suo paese, ma anche fedele al suo credo, per il quale uccidere qualsiasi uomo, anche il nemico, è peccato mortale, Desmond combatte infatti la sua guerra, non con il fucile, ma con la sacca del pronto soccorso. Ma essere esposto alle pallottole nemiche da una parte e alla violenza che gli monta dentro dall’altra, non sarà facile.
Avventura bellica (stavolta solo da regista), per Mel Gibson, qui alle prese con un film insieme violento e pacifista.
Nelle sale da giovedì 2

Cinquanta Sfumature di Nero
di James Foley, con Dakota Johnson, Jamie Dornan, Bella Heathcote, Kim Basinger, Luke Grimes.
Dopo aver sperimentato con Anastasia (Dakota Johnson) ogni possibile aspetto di un rapporto sadomaso, il duro Christian Grey (Jamie Dornan) cerca di impostare con lei un rapporto nuovo basato su relazioni meno tormentate. Ma il passato, incarnato da personaggi a lungo dimenticati, è in agguato. Altre cinquanta sfumature di sesso per Anastasia/Dakota Johnson e Christian/Jamie Dornan. Stavolta passati dal grigio al decisamente nero.
Nelle sale da giovedì 9

Jackie

 

Jackie
di Pablo Larrain, con Natalie Portman, Peter Sarsgaard, Greta Gerwig, Billy Crudup, John Hurt.
La storia di Jacqueline Lee Bouvier, meglio conosciuta come Jacqueline Kennedy (Natalie Portman). Tutto parte dalle domande di un’intervista a “Life”. Stimolata dal giornalista, la neo-vedova Jackie ricorda i giorni alla Casa bianca.
Natalie Portman alle prese con il mito di Jackie Kennedy. In un biopic irregolare tutto costruito per flashback.
Nelle sale da martedì 14

Manchester by the Sea
di Kenneth Lonergan. Con Casey Affleck, Michelle Williams, Kyle Chandler, Lucas Hedges, Gretchen Mol.
Lee Chandler conduce una vita solitaria in un seminterrato di Boston, tormentato dal suo tragico passato. Quando suo fratello Joe muore, è costretto a tornare nella cittadina d'origine, sulla costa, e scopre di essere stato nominato tutore del nipote Patrick, il figlio adolescente di Joe. Mentre cerca di capire cosa fare con lui, e si occupa delle pratiche per la sepoltura, rientra in contatto con l'ex moglie Randy e con la vecchia comunità da cui era fuggito. Allontanare il ricordo della tragedia diventa sempre più difficile.
Nelle sale da giovedì 16

Autobahn - Fuori Controllo
di Eran Creevy, con Nicholas Hoult, Felicity Jones, Anthony Hopkins, Ben Kingsley, Nadia Hilker.
Casey, un giovane americano in viaggio in Europa (Nicholas Hoult) si fa assoldare da un gruppo di gangster bavaresi come corriere per partite di droga. Ben presto però si trova in un gioco ben più grande di lui. Coinvolto in una rapina ai danni di un’altra banda che non è andata come dovrebbe, inizia una corsa in auto a perdifiato, fra lui e un gruppo di gangster guidati da personaggi stravaganti quanto spietati (Ben Kinglsey e Anthony Hopkins). Oltre alla sua però c'è in ballo anche la vita di Juliette, la sua fidanzata. Casey deve arrivare da lei prima che ci arrivino i rivali. Un action movie americano in casa Merkel. Fra le autostrade senza limiti di velocità delle pianure transalpine.
Nelle sale da giovedì 16

The Great Wall
di Zhang Yimou, con Matt Damon, Tian Jing, Pedro Pascal, Willem Dafoe, Andy Lau.
Un pericolo esterno incombe sull’umanità. Un manipolo di ex-mercenari eroi, guidati da un condottiero renitente ad arrendersi (Matt Damon), prepara l’ultima difesa. Che avviene sui bastioni della grande muraglia.
Perché i disastri devono sempre avvenire negli States? In un mix inedito fra fantasy e disaster movie Zhang Ymou (Hero, La foresta dei pugnali volanti), regista simbolo della nuova Cina post-maoista, prova a cambiare il paradigma. Con un manipolo di attori hollywoodiani (Matt Damon, Willem Dafoe) al suo seguito e molta esperienza in fanta-kolossal asiatici alle spalle.
Nelle sale da giovedì 23

T2 Trainspotting

 

T2 Trainspotting
di Danny Boyle, con Ewan McGregor, Jonny Lee Miller, Ewen Bremner, Robert Carlyle, Simon Weir.
Venti anni dopo la sua fuga Mark Renton (Ewan McGregor) torna in Scozia. Qui ritrova i suoi amici Daniel "Spud" Murphy e Simon "Sick Boy" Williamson. Fare pace con loro, per fortuna, è cosa di poco conto. Il problema è come fare con il folle e violento Francis "Franco" Begbie. Appena rilasciato dalla prigione, Franco è infatti ancora furioso per lo scherzetto di Mark, scappato un tempo con il malloppo.
L’ex promessa del cinema britannico Danny Boyle, torna, vent’anni dopo, dove tutto partì. Con la puntata numero 2 di quel Trainspotting che segnò il suo ingresso nel cinema.
Nelle sale da giovedì 23

Barriere
di e con Denzel Washington, Viola Davis, Brandon Jyrome Jones, Mykelti Williamson, Russell Hornsby.
Pittsburgh, anni '50. Il netturbino Troy Maxson (Denzel Washington), divide la sua vita fra lavoro, baseball, famiglia, amante e passione per il blues. L’abusata routine però sembra essere sul punto di incrinarsi. Per lo scontro con i figli innanzitutto, così diversi da lui, anche nel loro rapporto con la propria identità afroamericana, e poi con quello inevitabile con la moglie, alla quale sa bene che prima o poi dovrà confessare la sua doppia vita. E un giorno il momento della rivelazione arriva…
Denzel Washington passa dietro la macchina da presa. Per un ritratto di famiglia in stile black cinema.
Nelle sale da gio 23.

 

Arrival

 

Arrival
di Denis Villeneuve, con Amy Adams, Jeremy Renner, Forest Whitaker, Michael Stuhlbarg, Tzi Ma.
Gli alieni sono fra noi. O meglio sopra di noi. Dodici navi extraterrestri infatti fluttuano nel cielo sopra la terra. Che fare? Attaccare? O cercare un contatto? L’esercito degli Stati Uniti decide di tentare la strada del dialogo. Il problema però è in quale lingua dialogare. Dovrà scoprirlo Louise Banks (Amy Adams), linguista di chiara fama mondiale. Ma il compito non è facile e il tempo prima che le potenze mondiali passino all’attacco, stringe.
Denis Villeneuve tenta una via di mezzo fra la Guerra dei Mondi e Incontri ravvicinati del terzo tipo. Non è nuovo nemmeno questo, ma si sa, i classici sono sempre destinati a tornare.
Nelle sale da giovedì 19 gennaio

Split
di M. Night Shyamalan, con James McAvoy, Anya Taylor-Joy, Betty Buckley, Jessica Sula, Haley Lu Richardson.
Kevin (James McAvoy) è uno schizofrenico dalla personalità ben più che scissa. La sua pischiatra ,la dottoressa Fletcher (Betty Buckley), ha infatti identificato in lui ben 23 personalità. Ma ce n’è una ancora nascosta. È quella che lo ha spinto a rapire tre ragazze. E il problema è che questa personalità, lentamente, sta prendendo il sopravvento su tutte le altre.
Un thriller psicologico per M. Night Shyamalan, specialista del cinema del cinema noir-fantastico (Il sesto senso, Signs, The Village).
Nelle sale da giovedì 26 gennaio

La La Land

 

La La Land
di Damien Chazelle, Con Ryan Gosling, Emma Stone, J. K. Simmons, Finn Wittrock, Sandra Rosko.
Los Angeles. Mia sogna di poter recitare ma intanto, mentre passa da un provino all'altro, serve caffè e cappuccini alle star. Sebastian è un musicista jazz che si guadagna da vivere suonando nei piano bar in cui nessuno si interessa a ciò che propone. I due si scontrano e si incontrano fino a quando nasce un rapporto che è cementato anche dalla comune volontà di realizzare i propri sogni e quindi dal sostegno reciproco. Il successo arriverà ma, insieme ad esso, gli ostacoli che porrà sul percorso della loro relazione.
Nelle sale da giovedì 26 gennaio

Condividi

Nella stessa categoria:

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it