La Città del Maggio

L'edizione numero 81 del Maggio Musicale Fiorentino. I prossimi spettacoli...

La città del Maggio. Uno slogan antico che è stato idealmente rispolverato per questa edizione, la prima della direzione Chiarot-Conte-Luisi che deve riconquistare i cittadini e gli appassionati e rilanciare una istituzione gloriosa. L'operazione è stata avviata da subito con molte iniziative tra le quali una strettissima dialettica con tutte le principali realtà culturali del territorio, ciascuna, in un modo o nell'altro, chiamata a collaborare e a rappresentarsi nella casa musicale di Firenze che torna a chiamarsi – evviva - Teatro del Maggio Musicale Fiorentino. Questo è il segno forte del nuovo Maggio che si estende per tre mesi e apre con una lunga giornata di eventi, di cui Cardillac è il clou. Le opere allestite si avvalgono di registi teatrali importanti come Binasco, Cauterucci, Giordana, la parte musicale è garantita da bacchette solide, Luisi, Palumbo. Poi c'è la sezione concertistica: alcuni grandi amori tornano - Zubin Mehta, Murray Peraya, Riccardo Muti. Ma c'è anche la possibilità di scoprirne dei nuovi, tra solisti e bacchette. E poi a luglio, davvero evento speciale, Mikhail Baryshnikov, laurea honoris causa dell'Università di Firenze e attore performer in una piece bellissima dedicata al poeta premio Nobel Brodsky.

Gli spettacoli di maggio...

OPERA
Martedì 22 ore 20 un Verdi 'minore', quello che precede il trionfo della trilogia popolare, eppure impavido nello sperimentare la sua musica drammatica e di afflato patriottico in questa Battaglia di Legnano scritta sull'onda dei moti romani con la proclamazione della Repubblica. Un regista impegnato e sensibile come Marco Tullio Giordana è chiamato a dare una sua lettura alla vicenda, musicalmente affidata alla solida bacchetta di Renato Palumbo. Il cast vede Marco Spotti nel ruolo di Federico Barbarossa e Giuseppe Altomare, Vittoria Yeo e Giuseppe Gipali in quello dei tre lombardi accomunati da amore amicizia e idealismo (repl ven 25, dom 27, gio 31).

CONCERTI (ore 20)
Lunedì 21 il Contempoartensemble con Vittorio Ceccanti Direttore, Duccio Ceccanti e Roberto Noferini violino solista esegue un concerto di partiture novecentesche tra cui il Concerto Grosso n.1 di Schnittcke, un omaggio a Sylvano Bussotti, la Sinfonia da Camera op.110a di Shostakovich e in prima assoluta la composizione che Luca Francesconi ha scritto per Duccio Ceccanti in occasione del Maggio 2018.
Mercoledì 23 Marcello Nardis interpreta il magnifico ciclo dei Winterreise con Stefano Fiuzzi che lo conduce nelle liriche schubertiane con un fortepiano Conrad Graf 1041.
Giovedì 24 atteso l'omaggio al grande Lenny Bernstein, che oltre ad essere eccelso direttore fu grande compositore, e nel centenario della nascita John Axelrod ci porta a riscoprire la sua Age of Anxiety per piano e orchestra con la partecipazione di Emanuele Arciuli, cui fa da 'appoggio' la Sinfonia n.4 di Shostakovich.
Domenica 27 Maurizio Baglini insieme a Silvia Chiesa all'Arpeggione continuano il ciclo di appuntamenti schubertiani con il fortepiano, proponendo ancora alcune pagine di Winterreise ma nella trascrizione di Listz per solo piano e la Sonata in la minore.
Lunedì 28 ospite del Maggio l'orchestra cugina, l'ORT con il direttore Frédéric Chaslin propone un genere di composizione musicale legata alla scena – teatrale o cinematografica- ma sempre a firma di grandissimi compositori. E' il caso di Hamlet di Ciaikovsky, e la suite sempre da Amleto, film di Kozintzev scritte da Shostakovich. A incastro musica per flauto e orchestra di Ivan Fedele, Corda d'aria con Mario Caroli solista.
Martedì 29 Fabio Luisi si dedica alla sua orchestra con un programma imponente come l'Oratorio Paulus di Mendelssohn che unisce gli organici di coro e orchestra e solisti di canto in un'opera ispirata in cui la motivazione spirituale non è minore di quella artistica.

IL FESTIVAL prosegue a giugno e luglio.

PROGRAMMA COMPLETO

Nella stessa categoria:

giovedì 17 maggio 2018

La Città del Maggio

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it