Teatro Verdi, leggerezza, musica e commedie

A La Specola il primo atto della Stagione 2018/19. la Compagnia Lombardi-Tiezzi rilegge La Signorina Else di Arthur Schnitzler.

Con i suoi affezionatissimi e numerosi spettatori, la sua davvero storica tradizione nel teatro leggero, commedia musicale e musical - e con le proposte collaterali tra comici popolari, spettacoli di balletto e concerti di grandi del pop - la stagione del Verdi è una garanzia e una risorsa per quelli che il teatro lo vivono come intrattenimento di qualità. Esattamente quello che promette e mantiene il calendario, anno dopo anno, tendenza dopo tendenza.

Ottobre
Da martedì 9 a domenica 21 (lun 15 riposo) nel Salone degli Scheletri de La Specola (Via Romana 17) ore 20.45, dom 16.45, la Compagnia Lombardi-Tiezzi presenta una rilettura del duro La Signorina Else di Arthur Schnitzler, nella visione “scarnificatrice” di Federico Tiezzi.
Mercoledì 17 e giovedì 18 al Verdi ore 20.45, invece il fenomeno dei fenomeni: Jesus Christ Superstar che è diventato un vero hot box office seller grazie all'ottima regia di Massimo Romeo Piparo, il cast e soprattutto l'immarcescibile Ted Neeley che a settant'anni e passa continua a meravigliare con il suo Gesù rock. Da vedere e rivedere.
A ruota sabato 20, da un lato un altro evergreen Massimo Ranieri con Sogno e son desto (al Verdi, ore 21) e dall'altro, un campione degli ultimi anni, Caveman con Maurizio Colombi (al Puccini, ore 20.45).

Top della stagione
Imbarazzo della scelta: quest'anno il Verdi ha catturato il meglio su piazza. Inaugurazione dall’1 al 4 novembre con Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia, la straordinaria coppia di “Grease”, che dopo 20 anni torna a lavorare in una commedia inedita: Non mi hai più detto ti amo, scritto e diretto da Gabriele Pignotta.
Dal 16 al 18 novembre poi il titolo dell'anno (e la scommessa da vincere) è Flashdance in cui Valeria Belleudi deve vestire tute e sogni della deliziosa Alex presa nel suo sogno (impossibile?) di entrare all'accademia di balletto e intanto fa l'operaia e la gogo girl in una bettola di periferia. Musical culto anni '80 e tanta voglia di ballare.
E poi da vedere e rivedere anche un grande classico italiano: dal 28 febbraio al 3 marzo Aggiungi un posto a tavola, dove Gianluca Guidi riprende il ruolo che fu del suo strepitoso papà, Johnny Dorelli; e dal 14 al 17 marzo applaudire un uomo di teatro del calibro di Enrico Montesano che torna con Il Conte Tacchia.
E ancora dal 30 gennaio al 3 febbraio Mamma mia! e dal 10 al 14 aprile School of rock.
Il 23 febbraio da non perdere lo spettacolo Tutu dei Chicos Mambo che dal Bobino di Parigi al mondo intero fa divertire con grazia parodiando tutte le danze possibili, da Pina Bausch a Ballando con le stelle. Show al maschile, con un tocco di poesia quando la quarta parete cadrà e vi ritroverete tutti a ballare con i Chicos un famoso valzer di Shostakovich.

Teatro Verdi - Via Ghibellina 97 - 055 212320 - teatroverdfirenze.it

Nella stessa categoria:

mercoledì 17 ottobre 2018

Shakespeare Suite

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it