Cestello, il Palco di San Frediano

Proposte "off" di qualità, nuove tendenze e tradizione. Apertura stagione giovedì 11 ottobre.

Sempre più centrale nel panorama teatrale fiorentino, il Cestello continua a stupire con le sue proposte “off” di qualità, coniugando tradizione e innovazione, senza dimenticare le nuove tendenze. Del resto non potrebbe essere altrimenti, anima com’è del quartiere più “cool” del mondo.

Da segnare in agenda le produzioni del Cenacolo dei Giovani, sotto la direzione di Marcello Ancillotti: da “Un tranquillo weekend di follia” (22-25 novembre) a “Giamburrasca” (29 dicembre-13 gennaio), fino alla prima riduzione per la scena del film di Monicelli “Speriamo che sia Femmina” (4-14 aprile). Ritorno di fiamma poi per Mindie, il Festival del Musical Off, con ben 6 titoli e tanti big della scena nazionale, come: “Balocchi e carbone” con il trio vocale Le Signorine (15/16 dicembre), “Nunsense – Le amiche di Maria” firmato da Fabrizio Angelini (26/27 gennaio) e due prime nazionali: “Cinicittà” con Giancluca Sticotti e Beatrice Baldaccini (1-3 febbraio) e il thriller “L’ascensore” con Luca Giacomelli Ferrarini (26-28 aprile).

Ottobre
Apertura giovedì 11 e venerdì 12 con Le mantiene tutte lui di Marco Giavatto: due famiglie, due mogli, due figlie femmine, tre testamenti, una morte improvvisa, gli altarini che saltano, il dolore, il cordoglio, la rabbia, l’invidia… tutto in un susseguirsi di ritmo e comicità.
Inaugurazione sabato 13 e domenica 14 la poliedrica Francesca Nunzi, è autrice e interprete di Stravolta dal mio solito destino, spettacolo tutto da ridere dedicato alle donne che non ne possono più di affrontare stoicamente i mille ostacoli della giornata, che sembra essere, decisamente sempre… avversa!
Da mercoledì 17 a domenica 21 la Compagnia Stabile Teatro di Cestello-CDG presenta Firenze 1865-1915 di Loretta Bellesi Luzi, con la regia di Marcello Ancillotti, dove è di scena la Firenze dagli anni della Capitale alla vigilia della Grande Guerra.

Top della stagione
Tra i titoli in cartellone segnaliamo poi, il 10 e il 11 novembre Attrazioni Cosmiche in cui Maria Lauria e Marco Cavallaro ci ricordano, tra una moltitudine di imprevisti e sfide quotidiane, quanto sia importante poter contare sull’amore.
Dall’8 al 10 febbraio Francesco Branchetti presenta Una settimana, non di più… di Clèment Michel in cui Milena Miconi, Mario Antinolfi e Antonio Conte convivono sotto lo stesso tetto innescando una serie di eventi paradossali, in un comico girotondo con tanto di finale a sorpresa.
Il 9 e 10 marzo Il gufo e la gattina di Bill Manhoff: una favola moderna fresca e travolgente con Pietro Longhi, nella parte del gufo apparentemente insensibile al fascino femminile e Rita Forte, gattina svampita dalla voce suadente e melodiosa.
Il 30 e 31 marzo Taxi a due piazze di Ray Cooney con Marco Morandi e con e regia di Matteo Vacca racconta invece la rocambolesca vita di Mario Rossi, un tassista bigamo che, dopo la pianificazione perfetta delle sue vite parallele, all’improvviso dovrà fare i conti con le proprie bugie.

Teatro di Cestello - Piazza di Cestello 4 – 055 294609 - ore 20.45, dom 16.45 - www.teatrocestello.it
Abbonamenti: “10 e Più” 125 euro (+ 12,50 euro per ogni spettacolo eventualmente aggiunto); “6 per te” 78; “Musical Off” 70

 

Nella stessa categoria:

mercoledì 17 ottobre 2018

Shakespeare Suite

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it