La Compagnia DOC e oltre

Film in lingua originale, documentari, eventi speciali... Ecco le prossime proiezioni.

Martedì 18 giugno alle 21, all’interno del progetto Parola chiave: Mambor, viene proiettato, ad ingresso libero, Mambor, il documentario di Gianna Mazzini sull’artista Renato Mambor, esponente di spicco della “Scuola di Piazza del Popolo”. Un omaggio a quello che è stato non solo un pittore, ma un artista completo che si approcciava in maniera filosofica all’arte professando l’idea che fosse necessario “togliere l’io dal quadro”, per essere più sinceri ed oggettivi possibili.

Mercoledì 19 giugno alle 15, 17, 19 e 21 terzo appuntamento mensile della rassegna Scusate il ritardo con il film Book Club – Tutto può succedere, di Bill Holderman con Diane Keaton e Jane Fonda. Una divertente commedia su un gruppo di donne unite dalla passione per la lettura che, da trent’anni, si ritrova per discutere sui titoli che, ogni volta a turno, una componente del club propone. È proprio uno di questi libri, ovvero Cinquanta sfumature di grigio, a ridare un po’ di pepe alle loro vite che sono diventate piatte e noiose.

Giovedì 20 giugno ore 18, in collaborazione con il Florence Dance Center, super ospite il ballerino Sergei Polunin. Per l’occasione viene proiettato il film Dancer, diretto dal regista candidato all’Oscar Steven Cantor sulla vita di Polunin, dall’infanzia e gli allenamenti serrati, passando per i successi, la fama, i tatuaggi, gli eccessi e gli amori. Nominato come miglior documentario ai British Independent Film Awards 2016 e film di apertura al 58° Festival dei Popoli, Dancer crea un ritratto umano e professionale del “James Dean” della danza, del ballerino che è l’erede indiscusso di Nijinsky e di Nureyev. Un personaggio iconico e controverso che ha collaborato anche con il fotografo e regista David LaChapelle, autore del video in cui Polunin si esibisce sulle note di Take Me to Curch di Hozier.

Oltre a Shelter – Farewell to Eden e Searching for Ingmar Bergman, anche nuovi documentari al cinema La Compagnia.
Fino a venerdì 28 giugno in programmazione Christo – Walking on water, il documentario di Andrey Paounov che ci mostra il processo con cui si è sviluppata l’opera d’arte The Floating Piers che Christo ha realizzato, nel 2016, sul lago d’Iseo. Un film che ci racconta il lavoro, la fatica, la progettualità nascosti dietro a questa opera unica che ha permesso alle persone di camminare, letteralmente, sull’acqua.

Fino a domenica 30 giugno viene proiettato, alla presenza dei registi Gustav Hofer e Luca Ragazzi, Dicktatorship - Fallo e Basta!, una critica ironica all’Italia sessista e patriarcale che nasconde, neanche tanto velatamente, integralisti cattolici, cultori della virilità e ambasciatori del maschio alfa per cui l’uomo deve essere ancora un individuo guidato dalla forza del testosterone. Un’analisi divertente e acuta su un Paese che fatica ad abbandonare certi luoghi comuni e certi atteggiamenti ormai ritenuti naturali.

Cinema La Compagnia - Via Cavour 50r - www.cinemalacompagnia.it

Nella stessa categoria:

martedì 11 giugno 2019

Odeon Original Sound

giovedì 30 agosto 2018

Cinema Insieme

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it