2020: Palazzo Strozzi guarda al futuro

Natalia Goncharova, Tomàs Saraceno e Jeff Koons... le mostre del prossimo anno.

Dopo i recenti successi di Marina Abramoviç e Verrocchio, il maestro di Leonardo, Fondazione Palazzo Strozzi ha presentato i suoi prossimi progetti.

A settembre 2019 protagonista sarà Natalia Goncharova, straordinaria figura femminile delle avanguardie del primo Novecento con le sue opere a confronto con i celebri artisti come Paul Gauguin, Henri Matisse, Pablo Picasso, Giacomo Balla, Umberto Boccioni (28 settembre - 12 gennaio 2020).

Il nuovo anno, votato interamente al contemporaneo, si aprirà poi a febbraio con Tomàs Saraceno, artista giovane che con le sue opere crea connessioni inaspettate tra arte, architettura e scienza, coinvolgendo il pubblico in esperienze immaginative e partecipative. Per Palazzo Strozzi presenta il suo più grande progetto, trasformandolo in uno spazio unitario, mettendo insieme celebri opere e una nuova produzione site specific. Una mostra che creerà un organismo vivente tra umano e non umano, visibile e non visibile per una nuova realtà condivisa (21 febbraio - 19 luglio).

Ultimo ma non ultimo Jeff Koons, superstar dell'arte contemporanea, alla sua prima importante monografica italiana. Le opere più celebri dell'artista dagli anni 70 alle ultime, inedite, produzioni (settembre 2020 - gennaio 2021).

Nella stessa categoria:

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it