Colazione al Museo. Il 1 gennaio a Cortona.

I migliori panettoni d’Italia al MAEC della città toscana.

Per un giorno, accanto ai manufatti etruschi trovano posti i lievitati di pasticceri pluripremiati come il toscano Paolo Sacchetti o l’emiliano Claudio Gatti: il giorno di Capodanno ben 15 tra i migliori panettoni d’Italia preparati dai Maestri del Lievito madre fanno mostra di sé nelle sale del MAEC, il Museo dell’Accademia Etrusca e della Città di Cortona, che ospitano capolavori come il lampadario etrusco del IV secolo a.C. o la Tabula cortonensis.

È quanto ha organizzato Terretrusche per il 12° appuntamento con la rassegna “Colazione al museo”: l’iniziativa, patrocinata dal Comune di Cortona (Arezzo), va in scena in Palazzo Casali mercoledì 1 gennaio a partire dalle ore 10.30 e si conferma come un evento unico nel suo genere a livello nazionale.

In una giornata in cui solitamente i musei sono chiusi, come da tradizione, il 2020 inizia al MAEC all’insegna del binomio tra cibo e cultura, con l’obiettivo di valorizzare le eccellenze dell’arte artigiana nel campo dei lievitati. Quest’anno alla “Colazione al museo” partecipano  i Maestri del Lievito madre, il network che riunisce i migliori pasticceri d’Italia: Andrea Tortora (AT/Patissier, San Cassiano in Badia - BZ), Carmen Vecchione (DolciArte, Avellino), Vincenzo Tiri (Tiri 1957, Acerenza - PZ), Paolo Sacchetti (NuovoMondo, Prato), Claudio Gatti (Pasticceria Tabiano, Tabiano Terme – PR), Stefano Gatti (Il Fornaio, Viareggio – LU), Marco Avidano (Pasticceria Avidano, Chieri – TO), Renato Bosco (Saporè, San Martino Buon Albergo – VR), Maurizio Bonanomi (Pasticceria Merlo, Pioltello – MI), Mario Bacilieri (Pasticceria Bacilieri, Marchirolo – VA), Denis Dianin (D&G Patisserie, Selvazzano Dentro PD).

Al termine della mattinata, che prevede anche degustazioni e momenti musicali – i panettoni sono tagliati e offerti ai partecipanti.

Non solo panettoni come ogni anno  presenti oltre 40 operatori dell'enogastronomia, tra cui l’Associazione Cuochi Arezzo, e ospiti dalla Valdichiana aretina e senese. Protagonista dell’edizione 2020  l’uovo, alimento base della cucina e della pasticceria: alla coque, in camicia, strapazzato, cotto o crudo, dolce o salato, nelle omelette e frittate , come creme e zabaione, al tegamino o cotto a basse temperature, con bacon, tartufo e così via.

All'esaltazione della forma dell’uovo è dedicata anche l’esposizione collaterale di pezzi unici prestati dal Piccolo Museo dell'Ovo Pinto di Civitella sul Lago, piccolo borgo dell'Umbria.

I prodotti tipici presenti al MAEC

Il binomio tra gusto e cultura riunisce al MAEC di Cortona una selezione di operatori del settore enogastronomico per promuovere le eccellenze del territorio come la Chianina, la Cinta Senese, il Pecorino DOP,  la Finocchiona DOP,  il Pane Toscano DOP,  l’alta pasticceria con cornetti caldi e torte del buon augurio, i grandi Syrah di Cortona con la Strada dei Vini e il Consorzio Vini, il Metodo Classico Baldetti e Baracchi Winery, la  Caffetteria Pascucci, Latte e prodotti  Mukki dei migliori allevamenti toscani.

La parte musicale - A esibirsi il gruppo "Afterchristmasquartet" composto da grandi nomi del panorama musicale quali Maurizio Marrani (pianoforte), Anna Rossi (voce), Giulio Angori (basso) e Claudio Cuseri (batteria).

Ingresso fino a esaurimento biglietti disponibili: 20 euro (ridotto 15 euro) Prevendita presso Terretrusche (via Nazionale 42, Cortona) Tel. 0575605287 - events@terretrusche.com

Booking on line http://ticketing.terretrusche.com - È consigliato l’acquisto dei biglietti in prevendita.

Nella stessa categoria:

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it