Donne Fittipaldi

Il lato femminile del vino di Bolgheri.

Accade a Bolgheri, angolo di Toscana apprezzato in tutto i mondo, simbolo di enologia di alto livello, ormai secondo solo a Montalcino in Toscana.

Donne Fittipaldi, 46 ettari nel cuore del bolgherese lungo la strada che collega Castagneto Carucci a Bolgheri, ha una storia enologica di qualità che affonda le radici lontano nel tempo. Nel 1870, il conte della Gherardesca trasformò l’assetto del territorio creando una suddivisione più equilibrata in poderi coltivati a ulivi e vitigni, ognuno con una casa padronale. L’azienda Donne Fittipaldi si estende proprio intorno ad una di quelle antiche strutture, il “Casale la Pineta”. In tempi più recenti, nel 1992, la tenuta è ritornata ai vecchi splendori, attraverso un'attenta e rispettosa ristrutturazione.

Oggi Maria Fittipaldi Menarini, insieme alle figlie Carlotta, Giulia, Serena e Valentina, mantiene alta la fama della zona attraverso un vino dalla personalità unica. Nel 2004 vengono reimpiantati nuovi vigneti, seguendo scelte attente e ponderate, considerando il microclima specifico e il suolo, nelle sue peculiarità.

La decisione di introdurre il Malbec ha caratterizzato la voglia di puntare su una varietà molto duttile, capace di produrre dei rossi con grande personalità. Allo stesso tempo è stato recuperato un vitigno autoctono: l’Orpicchio, con la consapevolezza di poter, in questo modo, preservare e valorizzare il patrimonio genetico e la tipicità della produzione enologica toscana, un tempo molto variegata.

Nove ettari vitati e un produzione curata che punta ad ottenere un grappolo ideale nel modo più naturale possibile. In cantina infatti non si usano chiarificazioni e si impiegano solo lieviti indigeni, le macerazioni sono lunghe con estrazioni gentili. I vini quindi non sono chiarificati nè stabilizzati e subiscono solo una leggera filtrazione finale prima dell’imbottigliamento. Si evitano le pratiche enologiche più o meno invasive che potrebbero alterare la spontaneità del vitigno.

La produzione comprende: Bolgheri Rosso Superiore DOC, Donne Fittipaldi Bolgheri Rosso DOC, Malaroja IGT Toscana Rosso (Malbec in purezza), Lady F IGT Toscana Bianco (Orpicchio in purezza).


Recentemente è stato presentato il nuovo "5", omaggio alle donne dell'azienda, un Frizzante Ancestrale 2018 Rosato IGT Toscana (100% Malbec), un vino fuori dagli schemi, unico nel suo genere e primo esempio sul territorio di una rifermentazione naturale in bottiglia senza sboccatura. E’ un vino fresco e fruttato da bere in ogni occasione, molto fruttato con sentori di fragola e pesca bianca.

Un elemento che distigue inoltre queste bottiglie è sicuramente l’arte, da sempre amata da Maria Fittipaldi e dalle figlie. Ogni anno infatti scelgono un’artista che interpreti con il proprio segno stilistico una serie di Magnum in edizione limitata presentate durante il Vinitaly, nello stand dell’azienda. Tutto ha inizio con le opere del primo artista: Giores (tutt’ora collaboratore) protagonista della prima esposizione, figlia della decisione che il connubio Arte/Vino fosse il segno distintivo di Donne Fittipaldi alla fiera di Verona.  

Successivamente è stato interpretato anche da altri artisti come, per esempio, Riccardo Bagnoli con il suo “Buio Reale” nel 2016. Quasi naturalmente, visto il successo e il gradimento, arriva la creazione di un vero e proprio Premio che, nella sua prima edizione, ha visto protagonisti i migliori giovani talenti artistici dell’Accademia delle Belle Arti di  Verona, chiamati ad interpretare lo spirito, la passione, il cuore di Donne Fittipaldi.

Donne Fittipaldi - Località La Pineta, via Bolgherese 198, Bolgheri - www.donnefittipaldi.it

Nella stessa categoria:

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it