Il CHIANTI che fa Primavera!

Da Greve a Radda che passione! 10 idee per viverlo nella nuova e bella stagione.

Situata tra le province di Firenze e Siena, la valle del Chianti è una terra armoniosa, cuore della Toscana e celebre in tutto il mondo per i suoi rinomati vini. I visitatori ne rimangono affascinati, rapiti dalla verde geometria delle viti, dalle morbide colline, dalle strade sottolineate da cipressi e dai borghi suggestivi. Un luogo unico al mondo con una tradizione vinicola risalente al XII secolo, fatto di profumi, sapori e grandi paesaggi.
Oggi lo scopriamo con 10 idee, dalle più classiche alle più insolite, per viverlo in questa bella stagione.

1 - MA QUANTO E’ BELLO ANDARE IN GIRO…TRA I VIGNETI IN VESPA!
Per chi cerca un modo alternativo di ammirare i panorami del Chianti, da oggi può farlo in sella ad una Vespa, simbolo cult del made in Italy.
Sono moltissimi i tour operator che organizzano giornate all’aria aperta alla scoperta del cuore del Chianti, tra borghi medievali, prestigiose cantine e splendidi agriturismi dove degustare un tipico pranzo toscano a base di prodotti stagionali. Un’esperienza unica per scoprire i saliscendi del Chianti avvolti nei profumi primaverili della campagna, tra panorami mozzafiato e soste per scattare foto panoramiche. Per chi non fosse esperto nel guidare una Vespa, no problem! Vi è anche la possibilità di ricevere una lezione gratuita prima della giornata, oppure, in alternativa, salire a bordo dello scooter come semplice passeggero.
My Tour in Italy: partenze da Firenze, Siena e San Gimignano - www.mytours.it
Ciao Florence: partenze da Firenze - www.ciaoflorence.it

2 - LA STRADA DEI CASTELLI
Quando si pensa al Chianti la mente corre subito ai suoi paesaggi da cartolina e ai suoi vini prestigiosi. Non tutti sanno però che questa parte di Toscana racchiude anche moltissimi castelli, uniti tra loro da “La Strada dei Castelli del Chianti” che prende vita a Gaiole, in provincia di Siena, e si compone di sei itinerari contraddistinti tra loro da differenti colori. Ciascuno è facilmente percorribile a piedi e si caratterizza per la presenza di castelli di suggestiva bellezza.
Uno su tutti è il Castello di Brolio, costruito in età longobarda e celebre location del film “Io ballo da sola”. Grazie alla sua posizione strategica, tra Firenze e Siena, fu luogo di continue battaglie, i cui segni sono visibili ancora oggi sulle facciate. Oggi è possibile mangiare presso la sua osteria e prendere parte a numerosi tour.
Altra tappa da non perdere è il Castello di Meleto, sede dei monaci Benedettini nel XI secolo e teatro di guerre tra Guelfi e Ghibellini. Oggi è possibile assaporare la sua incredibile atmosfera soggiornandovi o prendendo parte a degustazioni di vini e prodotti tipici del luogo. Anche il Castello di Tornano merita una visita. Splendida struttura medievale arroccata sulla cima di una collina, è il luogo ideale per rifocillarsi con degustazioni di Chianti Classico o prendere parte a una cooking class made in Tuscany.
Castello di Brolio: Località Madonna a Brolio, 53013 Gaiole In Chianti (SI)
Castello di Meleto: Località Castello di Meleto, 53013 Gaiole In Chianti (SI)
Castello di Tornano: Strada Provinciale 408 di Montevarchi, Km 20.2, 53013 Loc. Tornano, Gaiole in Chianti (SI)

3 - DEGUSTANDO CHIANTI CLASSICO
Le caratteristiche del clima, del terreno e le diverse altitudini che contraddistinguono il territorio rendono il Chianti una regione votata alla produzione di vini di qualità. Sono oltre 7.200 gli ettari di vigneti iscritti all’Albo della D.O.C.G. per la produzione di Chianti Classico, rendendo questa denominazione una delle più importanti di Italia. Chi sceglie di visitare il Chianti può soffermarsi in una delle tante aziende vinicole che mettono a disposizione le proprie cantine per degustazioni guidate accompagnate da prelibatezze del luogo.
Sono sette le aree geografiche della Toscana che producono Chianti Classico: San Casciano Val di Pesa, Greve in Chianti, Tavarnelle in Val di Pesa, Poggibonsi, Barberino Val d’Elsa, Castellina in Chianti, Radda in Chianti, Gaiole in Chianti e Castelnuovo Berardenga. Da regola il Chianti Classico deve essere composto all’80% di Sangiovese, vitigno tipico, e il restante 20% a discrezione del produttore. È un vino rotondo, fresco ma molto equilibrato alla degustazione. Lasciatevi avvolgere dagli spiccati profumi di ciliegia, mora e sottobosco con struttura sfaccettata, perfetti nell’abbinamento con il cibo.
Come riconoscere un vero Chianti Classico? Se vedete lo storico marchio del Gallo Nero, avete tra le mani una bottiglia approvata dal Consorzio!
Il Viticcio (Greve in Chianti): degustazione tutti i giorni della settimana, su prenotazione. Info e prezzi: www.ilviticcio.com
Castello di Brolio (Gaiole in Chianti)Enoteca del Barone Ricasoli - Info e prezzi: www.ricasoli.com
La Casa del Chianti Classico (Radda in Chianti): prima dimora dell’eccellenza eno-culturale del Consorzio Vino Chianti Classico aperta nel 2014 nell’antico Convento di Santa Maria al Prato. È l’enoteca con la più grande collezione al mondo di etichette Chianti Classico, luogo per eventi enogastronomici e degustazioni. Info e prezzi: www.casachianticlassico.it

4 - SORVOLARE IN MONGOLFIERA
Un’idea decisamente scenografica per un punto di vista inedito sul Chianti è sorvolare le sue colline in mongolfiera. Immaginate di ammirare nelle prime luci dell’alba paesaggi punteggiati da castelli, oliveti e vigneti, guidati solo dal vento primaverile. Affidatevi ad un’agenzia esperta, in grado di condurvi in tutta sicurezza durante la vostra escursione in mongolfiera.
Solitamente la giornata ha inizio molto presto e prende vita con il montaggio e il riscaldamento del pallone che compone la mongolfiera, dopodiché il pilota e il suo eventuale equipaggio vi conducono al decollo. Il fascino delle mongolfiere risiede anche nel fatto che non hanno timone, quindi navigherete a vento senza sapere con precisione quali luoghi sorvolerete e dove atterrerete. Da un’altezza di oltre 600 mt, vi sarà possibile scattare fotografie mozzafiato e ammirare il Chianti da una prospettiva decisamente unica. La giornata si conclude con una ricca colazione con prodotti locali e un brindisi!
Balloon in Tuscany: la mongolfiera decolla da Tavarnelle Val di Pesa. Volo di 45/90 minuti sul Chianti/ Colazione con prodotti tipici toscani/ Assicurazione volo. Da 250 € cad. Info e prezzi: www.balloonintuscany.it
Tuscany Ballooning: la mongolfiera decolla da Bargino, in località San Casciano VP. Volo standard in mongolfiera 60 minuti/ Brindisi all'atterraggio. Da 250 € cad, bambini <12 anni 20% sconto. Info e prezzi: www.tuscanyballooning.it

5 - L’ORA DELLA … FIORENTINA!
Mito indiscusso dei carnivori già ai tempi dei Medici, la bistecca alla fiorentina è uno dei piatti per eccellenza in Toscana. Mangiare una buona bistecca non è però così semplice come si pensa. Per fortuna che in Chianti ci sono almeno tre indirizzi dove andare sul sicuro!
L’Officina della Bistecca: Dario Cecchini è il più famoso macellaio del Chianti, maestro del marketing e instancabile difensore della bistecca e delle sue “sorelle": la Costata e la Panzanese. A Panzano in Chianti, il mitico Dario propone una cucina conviviale in cui gli ospiti condividono il tavolo e il suo vivace entusiasmo nel declamare la Divina Commedia mentre affetta le bistecche. Con passione e allegria, la cura nella cottura della carne è al primo posto, rendendo la giornata sicuramente memorabile.
Via XX Luglio, 11, 50022 Panzano in Chianti - 055 852020
La Cantinetta di Rignana: nel cuore del Chianti, tra Panzano e Mercatale Val di Pesa, dal 1983 propone una bistecca da 10 e lode. Grazie alla splendida terrazza su boschi e oliveti, l’atmosfera è suggestiva e rilassata. Un viaggio nella memoria del gusto toscano alla scoperta di antichi sapori tra fragranze inimitabili.
Via Rignana 13, Greve in Chianti (FI)- 055 852601
Ristoro l’Antica Scuderia: nello splendido borgo di Badia a Passignano, questo tradizionale ristorante utilizza solo ingredienti toscani, garantendo l’unicità delle sue ricette. La sua bistecca proviene da carni bovine di razza Chianina. Recentemente ristrutturato, Ristoro l’Antica Scuderia vanta un ambiente elegante e curato comprensivo di giardino immerso nella campagna.
Via Passignano 17, Tavarnelle Val di Pesa (FI)- 055 8071623

6 - I BORGHI PIU’ BELLI
Scoprire il Chianti attraverso i suoi borghi più belli è un’idea perfetta per un weekend primaverile. Il territorio è punteggiato di splendidi luoghi ricchi di storia e tradizioni da scoprire. A cominciare da Greve in Chianti, considerata la porta d’ingresso di questo territorio, che si distingue per la sua particolare piazza a forma triangolare, abbracciata da ampi portici con negozi di artigiani ed enoteche, tra cui l’Antica Macelleria Falorni. Proseguite verso Castellina in Chianti, di origine antichissime, nota per la posizione strategica e militare tra Firenze e Siena. Qui si visita la Rocca che domina la piazza centrale e il suggestivo camminamento di Via delle Volte che regala affacci panoramici da sogno.
Altro borgo ricco di fascino è Radda in Chianti, il cui centro storico, sviluppato in viuzze concentriche, è protetto da antiche mura che conservano tutt’oggi il loro originale aspetto medievale. Nei pressi il Castello di Volpaia, unico nel suo genere perché costruito in pietra arenaria di colore scuro. Si potrebbe continuare all’infinito, la verità che è il Chianti è davvero ricco di cittadine ineguagliabili!

7 - A SCUOLA DI CUCINA
Per entrare veramente in contatto con i veri sapori toscani, niente di meglio che mettere “le mani in pasta” e partecipare a una lezione di cucina. Sono moltissimi gli agriturismi che in location da sogno organizzano cooking class per imparare le vere ricette toscane e scoprirne i segreti!  Generalmente le lezioni richiedono un minimo di partecipanti e iniziano o in tarda mattinata o nel pomeriggio inoltrato. Ogni lezione è guidata da uno chef che con pazienza e passione conduce passo dopo passo nei segreti della tradizione. Al termine tutti a tavola per degustare i piatti appena cucinati con un buon calice di vino, magari all’aperto, cullati dalle dolci colline!
Touch Bistrò Toscano: cooking class privata con Wine Tasting a Colle Bereto a Radda in Chianti. Cooking class ore 11 lun-ven. touchflorence.com
Fattoria Castello di Volpaia: cooking class alle 9.30 o 15.30. Al termine consegnato un carnet con le ricette realizzate + visita cantine e frantoio della fattoria+ pranzo dei piatti preparati. 140 € cad. www.castellodivolpaia.com

8 - VINOTERAPIA: RELAX E BOLLICINE
Se è noto che il Chianti Classico è ottimo in calice da degustazione, non tutti sanno che è perfetto anche come elisir di bellezza. Si chiama Vinoterapia l’insieme di trattamenti cosmetici a base di vino utili per combattere lo stress e ringiovanire la pelle; grazie al polifenolo contenuto nell’uva che aiuta a combattere l’invecchiamento cutaneo.
Nel cuore del Chianti sono molte le strutture che propongono percorsi benessere tra fragranze di vino rosso e profumi inebrianti. Al Castellare de’ Noveschi nella stanza “Bagni di Bacco” le proprietà speciali del vino si uniscono a quelle dell’acqua per soddisfare olfatto, vista e tatto in un percorso sensoriale da perdere la testa. Relais Borgo Scopeto propone invece un trattamento con scrub, maschera e massaggi a base dello stesso vino che produce l’azienda, mentre il Relais Borgo San Felice offre un bagno effervescente nel mosto seguito da un massaggio rigenerante all’olio di oliva.
Castellare de’ Noveschi: in Via Padre Cristoforo Chiantini, 12 Gaiole In Chianti (SI)- 0577 746010
Relais Borgo Scopeto: Strada Comunale 14 Siena-Vagliagli, 18 Castelnuovo Berardenga (SI) - 0577 320001
Relais Borgo San Felice: in Località San Felice, 53019 Castelnuovo Berardenga (SI) - 0577 3964

9 - TREKKING TRA COLLINE E VIGNETI
Attraversando un territorio dolce ma aspro, ricco di castelli e agriturismi immersi nella natura, dedicate una giornata a uno dei percorsi di trekking più suggestivi. Entrando in contatto con profumi e suggestioni che solo la campagna in primavera può sussurrare, percorrete a piedi più di 20 km nel percorso ad anello che prende vita da Villa Arceno a Castelnuovo Berardenga e scorgendo Siena in lontananza, proseguite verso il Podere Belvedere. Vi si paleseranno due strade: la prima diretta verso il punto di partenza, la seconda, per i più avventurosi, diretta a San Gusmè.
Una volta giunti qui, premiatevi con i prodotti tipici, come i pici al ragù o un ottima bistecca, al ristorante di Sira e Remino, per poi proseguire la passeggiata sulla strada bianca in fondo al paese che vi riporta a Villa Arceno.

10 - A CENA CON LE STELLE
Per concludere in bellezza, lasciatevi sedurre da una cena in un ristorante stellato. La Bottega del 30, a Villa a Sesta, guidato da Helene Stoquelet, propone dal 1987 una cucina semplice e sincera con grande attenzione alla qualità degli ingredienti.
Il Pievano, a Gaiole in Chianti, è il ristorante del Castello di Spaltenna. L’Executive Chef Vincenzo Guarino coniuga tradizione e rispetto per i prodotti di stagione con estro e originalità dando vita a un viaggio enogastronomico molto originale.
A Il Poggio Rosso, dell’Hotel Borgo San Felice, sapori e profumi della tradizione vengono reinterpretati in chiave internazionale dallo sguardo attento dell’Executive Chef Juan Camilo Quintero, in un percorso gastronomico autentico fortemente segnato da idee innovative.
La Bottega del 30: in Via di Santa Caterina, 2, 53019 Castelnuovo Berardenga (SI) - 0577 359226.
Il Pievano: in Via Spaltenna, 13, 53013 Gaiole In Chianti (SI) - 0577 749483.
Ristorante Poggio Rosso: in Localita' San Felice, 53019 Castelnuovo Berardenga (SI 0577 3964.


Carlotta Martelli Calvelli

Nella stessa categoria:

mercoledì 06 giugno 2018

A Taranto: Due Mari WineFest

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it