Avamposti di Teatro

Tra Firenze, Calenzano e Sesto Fiorentino il festival SCENARI CONTEMPORANEI AVAMPOSTI TeatroFestival 020.

Da venerdì 11 a domenica 20 settembre un festival di area metropolitana che valorizza il territorio portando il teatro fuori dal teatro, investendo alcuni dei luoghi più belli e interessanti della zona . 

Il nome evoca due suggestioni, il luogo di residenza del Teatro delle Donne (Calenzano è storicamente un villaggio fortificato) e l’identità che si è conquistato anche a livello regionale e nazionale, come centro per la drammaturgia contemporanea. Una roccaforte, una postazione avanzata, un presidio culturale, un avamposto per il teatro d’innovazione, le autrici e gli autori contemporanei. Ogni sera due repliche alle 19 e alle 22 oltre a un pomeriggio per i più piccoli e l’appendice SAGGI del CTF CalenzanoTeatroFormazione (ore 21). Titolo di questa edizione Lezioni di Respiro.

Venerdì 11 nel Cortile di Villa Vogel va in scena in prima regionale Il racconto dell’ancella, spettacolo tratto dal romanzo distopico scritto nell’85 dalla canadese Margaret Atwood, tornato alle cronache per il grande successo della serie televisiva The Handmaid’s Tale, che ha ispirato i cortei di protesta di molte donne in tutto il mondo. Regia di Graziano Piazza, in scena Viola Graziosi.

Sabato 12 sempre a Villa Vogel, Amami senza trucco!, monologo introspettivo di Andrea Muzzi e con Azzurra Martino, che attraversa con divertimento gli stati d’animo dell’abbandono; la speranza, la rabbia e la paura. Uno spettacolo che grazie alla testimonianza della vittima, Stefania, fotografa una categoria di persone che ti legano saldamente alla sofferenza, i narcisisti patologici.

Martedì 15 alla Cavea Civica di Calenzano, il reading Creatura di sabbia, nell’adattamento scenico originale, racconta di una fanciulla costretta a vivere in un corpo non suo. La regia è affidata Daniela Ardini, sul palco Raffaella Azim.

Mercoledì 16 Soliloqui Poetici del Mito: le altre eroine ancora alla Cavea: tratto da Quarta Dimensione di Ghiannis Ritsos lo scenario è mitologico, ma il poeta e la sua memoria individuale sono onnipresenti in ogni verso. Troia, Tebe, Argo sono allusivi archetipi dell’insensata catena di guerre, rivoluzioni e fratricidi di ogni tempo. Di e con Elena Arvigo, prima regionale. Alle 17 Favole&Merenda alla Biblioteca Civica di Calenzano: spettacolo per bambini, con merenda, a cura di Giulia Aiazzi (ingresso gratuito).

Venerdì 18 ore 21 al Teatro Manzoni di Calenzano Teoria del numero perfetto applicata alle storie dell’utopia socialista ovvero l’impossibilità di dialogare di e con Filippo Renda, la storia dell’incontro tra due uomini che si ritrovano a dover affrontare un dibattito pubblico ma capiscono in fretta di non aver assolutamente nulla in comune.

Sabato 19 ore 21 al Manzoni Padre d’amore, padre di fango di e con Cinzia Pietribiasi: la storia della relazione di una figlia con il proprio padre. Una storia vera che non viene raccontata ma piuttosto attraversata.

Domenica 20 ultimo appuntamento al Teatro Manzoni di Calenzano con L’ingrediente perduto tapas di Stefania Aphel Barzini e Claudia Della Seta. Reading di alcuni dialoghi tratti dal romanzo omonimo della Barzini. 

SCENARI CONTEMPORANEI
AVAMPOSTI TeatroFestival 020

Vari luoghi - info e prenot Teatro delle Donne 055 8877213 – spettacoli ore 19 e 22 (salvo diversa indicazione) – ingresso spettacoli: 15 euro, rid 12/7/5; “Favole&Merenda” ingresso gratuito; “Saggi CTF” ingresso 7 euro - www.teatrodelledonne.com
Post Festival
mer 30 ore 17 Biblioteca Civica, Via della Conoscenza 11, Calenzano – “Favole&Merenda” a cura di Giulia Aiazzi
Saggi CalenzanoTeatroFormazione - Teatro Manzoni, Via Mascagni 18, Calenzano - ore 21
mer 9 “Federica Piove” - Reading degli allievi del terzo anno
lun 21 “Storie di ogni genere” - Reading degli allievi del corso di scrittura teatrale
ven 25 “Cechov in Quarantena” - Reading degli allievi del primo anno
sab 26/dom 27 “Non lasciarmi solo” - Reading degli allievi del secondo anno

site map