Luci & Ombre al Gallery Hotel Art

Una nuova mostra per la riapertura dell’albergo della Lungarno Collection. Protagonista il fotografo delle celebrities Alan Gelati e i suoi iconici scatti.

Il Gallery Hotel Art di Firenze riapre con la nuova mostra fotografica My Lights & Shadows di Alan Gelati.
Meravigliosi giochi di luci e ombre riempiono le pareti delle sale comuni donando un tocco artistico e internazionale all’hotel che fà dell’arte il suo filo conduttore. La mostra è curata da Valentina Ciarallo.

Fashion, beauty & celebrities: Nicole Kidman, Sean Penn, Francis Ford Coppola, Eva Herzigova, Janet Jackson, Yasmin and Amber Le Bon, Anya Taylor Joy, sono solo alcuni dei personaggi dello star system che l’artista ha immortalato durante la sua intensa carriera artistica.
Classe 1972, Gelati nasce a Milano dove studia fotografia, ma è negli anni ‘90 che arriva la svolta, quando si trasferisce a Londra, nella Cool Britannia dove la scena creativa e musicale era in pieno fermento, vivendo un vero e proprio rinascimento culturale. Erano gli anni delle discoteche e dell’esplosione della musica pop e rock: London Swings! Again!, come recitava una cover di Patsy Kensit.


Alan Gelati respira e assorbe a pieno l’atmosfera di rinnovamento in cui vive. A Londra lavora senza sosta affinando la propria tecnica, fotografando dipinti, sculture classiche e oggetti di antiquariato, ed è proprio in questo contesto culturale che matura la scelta di puntare l’obiettivo sui volti, decisione che si rivela vincente. Gioca sui close-up: ogni scatto è frutto di un’empatia che viene a crearsi tra lui e il soggetto che si pone di fronte all’obiettivo.

La mostra My Lights & Shadows è una selezione di scatti in bianco e nero, presentati per la prima volta in Italia e già diventati emblematici. Come Plastic, dal nome dello storico locale notturno milanese. Un preludio dell’identità liquida, avanguardia creativa in un presente aperto ai cambiamenti.
I suoi nudi sono incastri e sovrapposizioni di luci e ombre dove il profilo del corpo sembra disegnare paesaggi bidimensionali immaginari come in “Ray of light plate”. “Body” è una figura in tensione, scultorea, candida e che riporta alla statuaria classica greco-romana senza veli.


Nell’occasione ha riaperto anche il The Fusion Bar & Restaurant, luogo cult a un passo da Ponte Vecchio dove si gustano i cockail originali di Sacha Mecocci e Cosimo Pieraccioli accompagnati da piatti fusion di pesce crudo. 
La novità infatti è proprio il bancone del pesce crudo dove, come succede al bancone per i cocktail, si ammira live l’abilità nelle preparazioni. La cabana è il luogo ideale per gustare questi abbinamenti in ogni momento del giorno.

Gallery Hotel Art - Vicolo dell’Oro 5 - 055 27263 - gallery@lungarnocollection.com www.galleryhotelart.com - mostra a ingresso libero
THE FUSION BAR & RESTAURANT - Vicolo dell'Oro 3 - 055 27266987 - tf@lungarnocollection.com - WA 342 1234710

site map