Cerca

Risultati per: guida


Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Estate fusion in Maremma

Maremma is the New Carribe, complice il  post lockdown, la natura di terra e mare di questa zona è ancora più ricca e rigogliosa, e quindi perché non avventurarsi per calette romantiche come Cala Violina, Cala Civette, Cala Martina, Cala Francese…

SPIAGGE

CALA VIOLINA è la celebre suggestiva caletta della riserva naturale delle Bandite di Scarlino. Il particolare che la rende così conosciuta ed unica consiste nel suono che emette la sabbia quando la si calpesta, in assenza di altre forti fonti sonore, ricorda le dolci note di un violino. È facilmente raggiungibile per due percorsi: 

1) PERCORSO PANORAMICO: Provenendo da Follonica, percorrete la strada provinciale verso Castiglione della Pescaia (Strada della Collacchie); e in Località Puntone, dopo il semaforo, girare a destra e percorrere il Lungomare Garibaldi costeggiando il Porto turistico. Prima di raggiungere il ristorante "Il Cantuccio”, parcheggiate e da lì, percorse poche decine di metri, troverete una sbarra da dove parte il sentiero che porta a Cala Violina, percorribile solo a piedi o in bicicletta. La strada è sterrata, ma facilmente accessibile. Dopo 2 km si raggiunge Cala Francese e Cala Martina; lungo il sentiero un monumento in onore di Garibaldi, che qui si fermò per rifornirsi di munizioni prima dello sbarco in Sicilia. Ancora 2 km e ci siete. Sono 4 km e impiegherete 1 ora circa. 

2) PERCORSO AGEVOLE: Da Follonica verso Castiglione della Pescaia (Strada della Collacchie) seguite la segnaletica. Al km10, a 400 mt dal distributore di benzina di Pian D’Alma, l’indicazione sulla destra per Cala Violina. Una strada sterrata vi porta ad un ampio parcheggio a pagamento (8-20 - 250 posti), in Val Martina. Da li 2 km a piedi, mezz’ora circa, o in bici.

Proseguendo lungo il sentiero incontrerete altre tre suggestive calette

CALA CIVETTE - non è facile da raggiungere via terra, molto meglio arrivarci per mare. La sabbia è bianchissima e fine, la cala molto riservata è protetta da una collina ricoperta da rigogliosa macchia mediterranea ed in alto la Torre Civette, dalla quale prende il nome. Il mare è limpido e popolato da una ricca fauna marina. Fantastica per un pomeriggio romantico.

CALA DEL BARBIERE, sfruttata sin dai tempi più antichi prima dagli Etruschi e poi dai Romani per i loro commerci marittimi, ha la spiaggia bianca come quella di Cala Violina ed è famosa perché nel ’73 vi fu girato il film L’anitra all’arancia con Ugo Tognazzi.

ed inoltre:

Viale della Principessa (San Vincenzo): grandi spiagge dalla sabbia bianchissima.
Buca delle Fate (San Vincenzo) angolo nascosto non facile da raggiungere, ma per i più avventurosi la vista di questo angolo di paradiso è il miglior premio.
Golfo di Baratti: profilo elegante dell'insenatura, che dall'alto svetta con Populonia, spiaggia bianca ed enormi prati per picnic.
Parco della Sterpaia (Riotorto) grandi spiagge nella riserva naturale. Qui non fatevi scappare una puntata al Nano Verde! La Ristomoyteria, avvolta nel parco dei pini, serve dalle 18 Mojito e Pererito (variante con peperoncino fresco): piedi sulla spiaggia e musica dal vivo (ogni sabato un concerto).
Torre Mozza (Follonica) Acqua cristallina con il profilo elegante della torre antica.
Carbonifera ( Follonica) perfetta per i vostri amici a 4 zampe, dog beach.
Spiaggia Toni's (Follonica) Play Area vietato non divertirsi e giocare a qualsiasi cosa vogliate, racchettoni, pallavolo, calcetto... 
Le Rocchette (Castiglione della Pescaia) Un Must.
Puntala (La Vela e Golf Beach)

TACCUINO

SAN VINCENZO 

Aperitivo al tramonto allo Zanzibar (drink and food9, un must. Locale elegante e di design, barman entusiasti pronti a stupirvi con le ultime tendenze, drink ghiacciati, il sole che cala sui profili delle barche a vela e musica dei dj della costa a incorniciare il tutto. Se decidete di rimanere a cena ottime proposte di pesce.

Sale, il Sal8 (food drink and more) - Un angolo di pura bellezza, sulle colline di San Vincenzo, nello splendido Relais Poggio ai Santi, con vista mozzafiato, su San Vincenzo, Elba e Gorgona. Il tramonto ha davvero un altro sapore. Km zero, prodotti nostrani e accurata scelta di eccellenze, arredi chic e eleganza in ogni dettaglio, con un menù bello da vedere e da toccare. Cucina raffinata e aperitivo insolito. Distillati ricercati e fusion di innovazione e tradizione in un solo drink: partendo da ricette con oltre 150 anni, nate nel pre-proibizionismo americano fino ad arrivare all'esotico mondo del tiky style, lo charme bohemien europeo di inizio ‘900, per approdare infine agli attuali e molto di moda ‘winetails’ (cocktail a base di vino). Un consiglio: assaggiate Clorofilla.

FOLLONICA

Limonaia, RistoBoutique - Sapori travolgenti come la simpatia e cordialità del giovanissimo proprietario. La filosofia è il vero KM zero e quindi un menù autentico e autoctono; carne e di pesce seguono il ritmo della stagionalità e la filiera corta. La carne è davvero succosa, pezzature selezionate e frollatura d'eccellenza; proposte di pesce un capolavoro, con cotture giuste che esaltano la materia prima. Più la pizza, cotta a legna con condimenti gourmet. Via Roma, 15 – 0566 41660

Malibù Kitchen Bar, FoodDesign - Ambiente frizzante, rispecchia il mood dei giovanissimi proprietari. Ricorda un Pier Californiano fronte mare, pura luce in una fusion design. Il pesce è la specialità che lo Chef di origine pugliese sa bene come esaltare. Da non perdere il suo polpo e la speciale mayonnaise. La saletta riservata è perfetta per l’aperitivo o per un dopo cena sorseggiando sul lungomare un fantastico cocktail. Viale Italia 42 – 0566 1903793

Santarino - Chi non ha mai assaggiato il polpo di Santarino non può dire di conoscere davvero questa parte della costa. Siete amanti del pesce? Qui lo si cucina davvero bene. Ristorante storico passa da generazioni i suoi preziosi segreti culinari di padre in figlio, se siete degli amanti dei crostacei non fatevi scappare i tagliolini all'astice. Avvolti da “bavaioloni” e dotati dei giusti attrezzi potete affondarvi in un trionfo goloso. Piazza 24 Maggio 21 – 0566 41665

e la novità di quest'anno MU HOUSE... leggi qui:
https://www.firenzespettacolo.it/mu-house-follonica-5285https://www.firenzespettacolo.it/mu-house-follonica-5285

a cura di Giulia Maria Ricci

I Giardini della Bizzarria

Da venerdì 12 giugno la Direzione regionale musei della Toscana del Mibact riapre in successione la Villa medicea di Cerreto Guidi e il suo giardino e i Giardini della Villa medicea di Castello e della Villa medicea di Petraia.

Ingresso gratuito esclusivamente su prenotazione per le visite e i percorsi narrativi “I giardini della bizzarria” realizzati con il sostegno di Unicoop Firenze e in collaborazione con Stazione Utopia. 

Le prenotazioni sono già attive con link eventbrite sul sito della Direzione regionale musei della Toscana  e di Stazione Utopia.

PROGRAMMA

Villa medicea di Cerreto Guidi e giardino

Via Dei Ponti Medicei 7, Cerreto Guidi  (FI)
VISITE ALLA VILLA E AL MUSEO STORICO DELLA CACCIA E DEL TERRITORIO 
Dal 12 giugno al 5 luglio, tutti i venerdì, sabato, domenica 
ore 10.00 - 11.00 - 12.00 - 14.00 - 15.00 – 16.00 > 40 min - per piccoli gruppi max 6 persone
VISITE NARRATE
Sabato 13 giugno, 20 giugno, 27 giugno, 4 luglio h. 16.00 - durata 40 min.

Giardino della villa medicea di Castello

Via Di Castello 44, Firenze 
VISITE AL GIARDINO DELLA VILLA MEDICEA DI CASTELLO
Sabato 13 giugno, 20 giugno, 27 giugno, 4 luglio
ore 9.30 - 11.00 - 15.30 - 17.00 - durata 1h e 15 min
VISITE NARRATE – BAMBINI DAI 6 AI 10 ANNI
Sabato 13 giugno, 20 giugno, 27 giugno, 4 luglio h. 11.30 - durata 40 min.

Giardino della villa medicea di Petraia

Via Della Petraia 40, Firenze
VISITE AL GIARDINO DELLA VILLA MEDICEA DI PETRAIA
Domenica 14 giugno, 21 giugno, 28 giugno, 5 luglio
ore 9.30 - 15.30 - 17.00 - durata 1h e 15 min.
VISITE NARRATE - BAMBINI DAI 3 AI 6 ANNI
Domenica 14 giugno, 21 giugno, 28 giugno, 5 luglio h. 11.30 - durata 40 min

Artigianato & Aperitivo

Un calendario di tour cuciti addosso ai cittadini e coloro che hanno interesse a scoprire la storia e la vita delle botteghe artigiane del nuovo millennio. Ogni visita è un viaggio nella vera anima dell’artigianato cittadino. Dopo la visita alla bottega artigiana, segue un aperitivo, offerto da Andare a Zonzo, in alcuni dei locali più significativi delle aree circostanti.

Tutti gli appuntamenti hanno inizio alle 18, nel rispetto delle normative anti-Covid 19. La prenotazione è obbligatoria e soggetta a disponibilità limitata di posti. Tutti i partecipanti dovranno essere dotati di dispositivi di protezione individuali. Il costo dell'aperitivo è di 10 euro. Per informazioni www.coopfirenze.it. Per prenotazioni www.toscana.artour.it e www.andareazonzo.com. Tel. 055 933 3903 dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 17.

Il progetto di trekking urbano è firmato da Artex-Centro per l’Artigianato artistico e tradizionale della Toscana in collaborazione con Unicoop Firenze, Cna Toscana, Confartigianato Imprese Toscana, Regione Toscana e Andare a Zonzo. Un’edizione riservata ai soli soci di Unicoop Firenze nata con l'obiettivo di valorizzare il tessuto artigianale delle città e dei borghi della Toscana attraverso attività dinamiche e coinvolgenti.

SCOPRI IL CALENDARIO DELLE VISITE

SuperGuida: APERITIVI in città!

La domanda del momento è: mi consigli un posto per aperitivo e mangiare qualcosa? Magari anche all’aria aperta e con vista…. Ecco le nostre risposte! 

SUPER CHIC & PANORAMIC VIEWS

Four Seasons
Il più glam in città invita nello splendido Giardino della Gherardesca. Cocktail di prim’ordine con il team dell’Atrium Bar by Edoardo Sandri e “coccole” dalla cucina stellata di Vito Mollica. Per i più golosi pizze gourmet by Romualdo Rizzuti. What else?
Borgo Pinti 99 - 055 26261 - www.fourseasons.com/florence 

Villa San Michele
A Fiesole scenario panoramico mozzafiato.  Cocktail a bordo piscina e finger, vini d’annata e assortimenti food selezionati da Chef Alessandro CozzolinoDa scoprire il Chiostro, trasformato in Orangerie
Via Doccia, 4 - Fiesole - 055 5678200 -  dal 9 al 23 luglio aperto da gio a sab a cena, dom a pranzo, da 23 luglio tutti i giorni a cena - www.belmond.com


Sesto on Arno
Vista mozzafiato sulla città, cucina italiana innovativa, materie prime eccellenti concertate con estro e armonia dallo chef Marco Migliorati. Vetrate spaziali, anche bar per l'aperitivo e per pausa relax.
Ristorante (tutti i giorni 12-22), all-day Snack Menu; dalle 19 alle 22, possibilità di ordinare piatti signature curati dall'Executive Chef Marco Migliorati.
Bar (tutti i giorni 12-24) Dalle 19 alle 21 aperitivo Gourmet con cocktail a scelta e selezione di finger food preparati con ingredienti ricercati, 28 euro.

Piazza Ognissanti, 3 - 055 27152783 - ww.sestoonarno.com

La Terrazza Continentale
Splendida terrazza panoramica sul Ponte Vecchio dell'hotel Continentale. Uno dei luoghi più suggestivi di Firenze: aperitivi sotto le stelle firmati dai mixologist, dal The Fusion Bar al Picteau Cocktail Bar, a rotazione ogni sera con proposte diverse.
Vicolo dell'Oro, 6r – 055 27265987 - WA 342 1234 710  - tutti i giorni dalle 17 alle 23 - laterrazza@lungarnocollection.com  - www.lungarnocollection.com

Terrazza del Grand Hotel Minerva
Classica e spettacolare: e chi lo desidera può anche cenare! Ogni mercoledì, giovedì, venerdì e sabato, HAMBURGER & NEGRONI! Il panino più famoso al mondo in versione 5 stelle! Alla carne, al pesce o vegetariani. Tutti con prodotti di primissima qualità. 

Piazza S.M. Novella, 16 - info e prenot 055 27230, info@grandhotelminerva.com - www.grandhotelminerva.com 


Empireo
Aperitivo al tramonto con vista mozzafiato sul rooftop con piscina e vista a 360° sulla città. Il Plaza Hotel Lucchesi si conferma luogo privilegiato delle serate fiorentine.
Lungarno della Zecca Vecchia, 38 - prenotazioni 055 2623500, empireo@toflorence.it - costo aperitivo con un cocktail 28 euro ( Terrazza aperta fino alle 24) - www.hotelplazalucchesi.it, www.toflorencehotels.com

Picteau Lounge 
Il cocktail bar di Hotel Lungarno. Esclusivi tavoli esterni si affacciano su Ponte Vecchio e sull'Arno dando l'impressione di essere su una barca. L'interno non è da meno, circondati da una collezione di capolavori del '900 tra cui un Picasso. Cocktail a regola d'arte e menu firmato dallo chef stellato del BSJ Claudio Mengoni. Very chic.
Borgo San Jacopo, 14 - 055 27264997 - prenotazione obbligatoria al numero unico WhatsApp (solo messaggistica) 342 1234710 - Aperto tutti i giorni per colazione, pranzo e cena dalle ore alle ore 7 alle ore 22 - www.lungarnocollection.com 

Gilò (riapertura da martedì 22 settembre)
Raffinato locale firmato dallo stilista della pelle Gianfranco Lotti con l'ex bar manager dell'Hotel Excelsior Mario D'Onghia. Ideale per un drink, o per cenare, o per entrambe le cose (aperitivo 12 euro, cucina aperta con menu di stagione fino a mezzanotte). Musica live tutte le sere. 
Cocktail e Piano Bar, Ristorante - Via dei Fossi, 44/r - 055 283393 - da mar a dom pranzo e cena – tavoli all’aperto - www.gilopianobar.com - FB: Gilò Pianobar

OTHER VIEWS...

Hotel Villa Fiesole
Salendo da San Domenico prima di Fiesole una location ideale per le sere d’estate: aperitivi e cene con vista. Il ristorante La Terrazza è per una cena romantica, in famiglia o con amici. Da qui si gode di una vista impressionante.Ricette di mare e di terra e per chi sceglie l'aperitivo selezione di frittini, finger food, tartare e altre sorprese... 
via Frà Giovanni da Fiesole Detto l'Angelico 35, Fiesole FI -  055 597252 - aperto tutti i giorni - info@villafiesole.it -  www.villafiesole.it


ToscaNino Terrazza Rinascente 
Location ideale nel centro storico di Firenze. All’ultimo piano di Rinascente il format enogastronomico creato da Laura Tosetti e Simone Arnetoli che punta tutto su prodotti toscani, dal cibo all’arredamento. Si domina piazza della Repubblica tra aperitivi e cenette con vista! 
Piazza della Repubblica a Firenze – 055 4933468 - lun 11-21, da mar a dom 11-23 - convenzione con garage Park To Go in Via Ricasoli 18 (10 euro per 3 ore) -prenotazioni.rinascentefirenze@toscanino.com

Terrazza del Principe
Un “secret place” nel verde, che incanta i più curiosi e attenti. Spiccano le specialità Siciliane - è la terra natìa del patron Nicola Reina. Aperitivi a bordo piscina e feste private. Per eventi privati ovviamente contattare il… Principe!
Viale Machiavelli, 10 - 055 224104 – fax 055 2335375 - ampio parcheggio (accesso da Via del Bobolino) - www.laterrazzadelprincipe.com

GREEN 


Chalet Fontana
Colazione in terrazza, pic-nic nel grande giardino fiorito (ogni mar e gio dalle 19 con tre diversi menù), aperitivo al tramonto o pranzo o cena con gustosi piatti alla griglia in una location d’eccezione. Prezzi concorrenziali, si mangia e si beve immersi nel verde a due passi dal centro.
Viale Galileo 7 - 055 2280841 - da mar a dom ore 7.30-23.30 (dom sera cena solo a caffè bistrot) - parcheggio interno - www.chalet-fontana.it

Beppa Fioraia
Sdraio, cocktail, taglieri e cucina toscana in San Niccolò. La veranda in legno che da sempre la caratterizza si proietta su un giardino curato e colorato dove si cena o semplicemente si gusta un aperitivo.
via dell’Erta Canina 6r - 055 2347681 - aperto a pranzo e a cena - www.beppafioraia.it

Serre Torrigiani
Nel giardino Torrigiani cocktail tra piante e alberi maestosi su sedie e tavolini in vimini o ferro o legno, panche e panchine. Nuova location nata dall’esigenza post covid di stare all’aria aperta, è tra le più in voga di questa estate. Picnic in giardino e appuntamenti anche con la musica dal vivo, vedi pagina Fb. Per gruppi superiori a 10 persone, prenotazione obbligatoria.
Via Gusciana 21 – 328 9666268 - aperto tutte le sere dalle 18 alle 01 – www.serretorrigiani.it


Santa Rosa Bistrot
Lungo le mura di Porta San Frediano, all’ombra del giardino Henry Dunont, uno dei luoghi preferiti dalla movida fiorentina. Aperitivi, cocktail e tapas e/o cene al sapore di mare. Struttura urban chic a pochi passi dalle rive del fiume.
Lungarno Santa Rosa – 055 2309057 – aperto tutti i giorni dalle 8 alle 24 

Villa Olmi ’Summer in the Park’ | Ristorante ‘Il Cavaliere’ 
Un parco secolare alle porte di Firenze con serate speciali a tema per tutta l’estate. Le nuove verande del ristorante ‘Il Cavaliere’ ci aspettano per grigliate all’aperto o degustazioni di birre artigianali e pizze speciali dello chef.  Info sulla programmazione sulla pagina FB o su villaolmifirenze.com nella sezione ‘Eventi’. Offerta ‘Daily Pool & Dine’:per questa stagione pacchetti per godere piscina e parco in una giornata incluso aperitivo o cena e trattamenti benessere.
Via degli Olmi 4 – aperto tutti i giorni – 055 637710 – www.villaolmifirenze.com

POP 

Hard Rock Cafe Firenze


Nella storica Piazza della Repubblica, il locale (aperto il 14 giugno 2011) conserva l'anima e le caratteristiche architettoniche uniche dello storico Cinema Gambrinus cui ha sede, mantenendo l'atmosfera rock'n'roll di Hard Rock. Famoso in tutto il mondo per il merchandising, per il menu’ con piatti di ispirazione Americana tra i quali troneggiano i Legendary Burgers, ai quali si affianca una ricca proposta di drink e cocktail. Fino al 25 settembre Hard Rock Cafe Festival… dei piatti preferiti, dei cocktail speciali, silent disco e molto altro…
Via de’ Brunelleschi 1 - Piazza della Repubblica - 055 277841 - info e prenotazioni: florence.sales@hardrock.com -www.hardrockcafe.com/location/florence

Fabbrica di Pedavena 


Adiacente al Camping Firenze, Rovezzano, la bella struttura di ospitalità del gruppo Human Company della famiglia Cardini-Vannucchi (Otel, Mercato Centrale primo piano, Flò) uno spazioso e caloroso ristorante birreria aperto a tutti e molto frequentato che si affaccia su una grande piscina. Ottima pizza, primi e secondi, carne alla brace e verdure, hamburger e sfiziosi dessert. Ottime birre da Fabbrica di Pedavena, birrificio 100% italiano.
Via Generale C. A. dalla Chiesa (Zona Rovezzano) 1/3 - 055 4698307 – sempre aperto a cena – fabbricadipedavenafirenze.com - Prezzi modici e simpatica atmosfera. Maxi schermo, tavoli all’aperto e ampio parcheggio.

La Limonaia
Nel giardino di Villa Strozzi garden e anfiteatro alle porte di San Frediano. Lun cinema e poetry slam, mar improvvisazione teatrale, mer musica live a cura di Fiore sul Vulcano, gio yoga e musica elettronica, ven e sab dj set e live a cura di Progeas Family, dom Opera, Teatro, danza e stand up comedy. Sul fronte food pizza, hamburger, tagliata e frittini.
Via Pisana 77 –  379 1246227 - tutti i giorni dalle 17 alle 24 -Fb @lalimonaiastrozzi

La Toraia
Ideata da Enrico Lagorio riunisce lungo l’Arno la speciale chianina de La Toraia con hamburger per tutti i gusti; lo street food di mare di PescePane; le pizze ‘folli’ di Romualdo Rizzuti, la new entry Pensiero Ruspante con il pollo arrosto, fritto, e in altre ‘salse’; la tradizione siciliana di Arà e i cocktail della Dogana. Ogni sera eventi culturali.

Lungarno del Tempio 1 – aperto tutte le sere – www.latoraia.com


Anconella Garden
A Firenze Sud musica live, mostre d’arte, yoga e cibo sfizioso. Streetfood giapponese e toscano, pizze, tacos, finger food e scelte veg. Da gio a dom ‘Jazz sotto le stelle’.
via Villamagna 39d - 375 6502010 - aperto tutti i giorni dalle 17 alle 1 - Fb anconellagarden

ALTERNATIVE

Manifattura Tabacchi
Il Giardino della Ciminiera è un giardino temporaneo tra alberi, piante, fiori e specchi d’acqua. Sul fronte artistico la piattaforma d’arte contemporanea NAM – Not A Museum con l'installazione Imaginary Topography. Musica: serate jazz, classica con la Scuola di Musica di Fiesole e dj set, il gio LoudLift Live 6 con artisti della scena indipendente. Cinema by Fondazione Stensen, fino al 13 settembre. Sul fronte food Bulli&Balene con cicchetti veneziani e il brunch sab e dom. Drink al green bar del SoulKitchen.
Viale delle Cascine 35 – dalle 18 alle 01 – info:  manifatturatabacchi.com/agenda 

Parc Bistro’
Nel cuore delle Cascine, Alessandro Soltani noto imprenditore enogastronomico, ha dato vita a questo bistrò che fa da spalla agli spazi di Fabbrica Europa a due passi dalla storica Facoltà di Agraria. Aperto dalla mattina per la colazione, fino alle 2 di notte. Si può pranzare con primi, secondi di ogni genere o fare aperitivo con una bella grigliata o una fritturina nello spazio esterno. Non mancano etichette importanti oltre a cocktail e bevende per tutti i gusti.
Piazzale delle Cascine, 7 - 055 330787 - aperto tutti i giorni dalle 9 alle 02 - www.parcbistro.eu

EVERGREEN

Sant’Ambrogio è tra le ‘piazze’ più vive della città. Da piazza Annigoni, dove si trovano Duje, La Drogheria e I Macci fino a Piazza Sant’Amborgio, dove invece si siede all’Enoteca Sant’Ambrogio da Alessandro Soltani o al Cibreino di Fabio Picchi, nel mezzo ci sta l’Enoteca Alla Sosta dei Papi in un mood very young. Altri pub completano l’offerta. 

Santo Spirito, l'hot spot della Firenze by night. Punti caldi: Pop Cafè e Pittamingoli sul versante destro, a sinistra Gusta Osteria, Borgo Antico e Volume. Venghino siori venghino!

Visita con interprete LIS al Forte Belvedere e Mezz'ora d'arte

I Musei Civici Fiorentini e MUS.E propongono domenica 25 ottobre ore 16, nell’ambito del progetto Museo Aperto, una visita con interprete LIS al Forte di Belvedere e alla mostra fotografica qui in corso fino al 31 ottobre, Bellezza oltre il limite di Massimo Sestini.

La partecipazione è gratuita, oltre che per ipoudenti e non udenti, anche per non più di un accompagnatore a testa. È obbligatorio prenotarsi scrivendo a info@muse.comune.fi.it o telefonando al numero 055 2768224 (lun-sab 9.30-13/14-17; dom e festivi 9.3012.30). Nel rispetto del protocollo di sicurezza Covid, infatti, sono ammessi un numero massimo di 14 partecipanti (accompagnatori compresi).


Proseguono inoltre a ottobre e novembre gli incontri nell’ambito di Mezz’ora d’arte, ciclo di visite virtuali della durata di trenta minuti circa, a cura di Giaele Monaci e Valentina Zucchi, ideato durante il lungo periodo di chiusura a causa dell’emergenza sanitaria per consentire di esplorare e apprezzare i capolavori del patrimonio della città di Firenze. Protagonista Palazzo Medici Riccardi: martedì 20 ottobre la Cappella dei Magi. Martedì 3 novembre, l’approfondimento dell’elegante cortile di impianto rinascimentale realizzato da Michelozzo, a cui i Medici decisero di commissionare la costruzione della propria residenza privata. Martedì 17 novembre la Galleria degli Specchi o Galleria di Luca Giordano.

Gli incontri, fruibili gratuitamente tramite piattaforma Zoom, si tengono a martedì alterni a partire dal 20 ottobre fino al 17 novembre, sempre alle ore 18. La partecipazione è gratuita, la prenotazione obbligatoria. 

Mezz’ora d’arte in Palazzo Vecchio

Alla scoperta di Palazzo Vecchio con Mezz’ora d’arte, il calendario di appuntamenti digitali fruibili gratuitamente (su piattaforma Zoom) curati dai Musei Civici Fiorentini e da MUS.E. Una serie di focus tematici per scoprire dettagli, capolavori, curiosità e respirare la vita del palazzo civico e del centro fiorentino nel corso dei secoli. Tutti i martedì ore 18dal 23 marzo fino a fine aprile.

Si comincia con la celebre maschera di Dante, intorno alla quale è nato anche il romanzo Inferno, e al legame che il sommo poeta ha intessuto con il governo civico, e si prosegue il 30 marzo con un’indagine botanica e faunistica delle decorazioni che ornano gli ambienti del palazzo, dove la natura vive rigogliosa da secoli. L’appuntamento del 6 aprile è invece dedicato allo straordinario ciclo di arazzi con le Storie di Giuseppe destinati al Salone de’ Dugento, mentre i due incontri seguenti (13 e 20 aprile) approfondiscono stanze e ambienti di pertinenza della duchessa Eleonora di Toledo, fra cui la meravigliosa cappella privata affrescata da Agnolo Bronzino; infine, il mese di aprile si chiude – il 27 - con un approfondimento sulla vita di corte di metà Cinquecento, restituendo nomi, volti e vicende ai personaggi che ne hanno fatto parte, tra artisti, maestri, consiglieri e nani alla corte di Cosimo I.

Inoltre nei giorni 25, 26 e 27 marzo è possibile addentrarsi nel dedalo della Firenze tardoduecentesca in cui Dante ha vissuto, ma anche ammirare i fasti delle architetture medicee e vivere il forte impulso urbanistico offerto dagli anni in cui Firenze è stata capitale d’Italia. Una serie di appuntamenti speciali, elaborati grazie alla collaborazione con l’Ufficio Patrimonio Mondiale del Comune di Firenze in occasione della World Heritage Week, che si svolge dal 22 al 28 marzo non solo a Firenze ma anche nei siti Patrimonio Mondiale di Porto, Bordeaux, Edimburgo e Santiago de Compostela (Week of Urban World Heritage Sites in the Atlantic Area) nell’ambito del progetto europeo AtlaS.WH. Attenzione speciale al centro storico fiorentino, straordinario “museo diffuso” che evoca ancora oggi le memorie della storia della città e che grazie alle possibilità del digitale è possibile ripercorrere, ma anche alla figura di Dante Alighieri, di cui nel 2021 si celebrano i settecento anni dalla morte.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria Tel 055 2768224 o via mail a info@muse.comune.fi.it indicando nome, cognome, giorno scelto.

Passeggiando con Dante

Percorsi gratuiti, in piccoli gruppi, per ripercorrere le strade di Firenze sulle tracce di Dante. Nel settecentenario della morte dell'Alighieri (1321-2021) e nell’ambito delle celebrazioni fiorentine sviluppate dal Comitato Organizzatore 700 Dante Firenze, l’Ufficio Patrimonio Mondiale del Comune di Firenze e MUS.E, grazie al sostegno di Unicoop Firenze, presentano un programma di itinerari cittadini finalizzati a restituire la fisionomia della città in cui il sommo poeta è nato e vissuto fino all’esilio del 1302, una città assai diversa da quella odierna ma che tuttora offre all’occhio attento testimonianze dell’antico aspetto.

I percorsi - gratuiti, fruibili in piccoli gruppi con prenotazione obbligatoria all'indirizzo info@muse.comune.fi.it (indicando nome, cognome, numero di telefono, giorno scelto) - iniziano giovedì 25 marzo ore 15 e 16.30, in occasione del Dantedì, per riprendere poi ogni domenica mattina, tutto l’anno, alle 10 (soci Unicoop Firenze) e alle 11.30. 

A complemento, infine, è stata sviluppata un’attività digitale specifica sulla Firenze dantesca dedicata alle scuole secondarie di primo e secondo grado: una proposta culturale per approfondire in modalità remota la vita del poeta e le sue relazioni con Firenze. Anche in questo caso la partecipazione è gratuita con prenotazione è obbligatoria a didattica@muse.comune.fi.it.

Maremma, come sei bella!

Un itinerario mare e monti, tra borghi scenografici, spiagge da sogno e buona cucina. La Maremma è un connubio di arte, storia ed enogastronomia. Una terra dalle mille sfaccettature che si adatta particolarmente agli amanti del turismo lento che desiderano una vacanza a stretto contatto con la natura. Con un paesaggio costiero tra i più rinomati d’Italia, borghi affascinanti, terme naturali e siti etruschi, scopriamo la Maremma più autentica per un weekend all’insegna del buon vivere.

Giorno 1 Pitigliano, Sorano e le terme di Saturnia

PITIGLIANO - La nostra gita alla scoperta della Maremma Toscana prende vita dall’affascinante Pitigliano, uno dei borghi più particolari d’Italia. Noto per il suo incantevole centro storico e per le sue origini che affondano in epoca etrusca, il borgo è abbracciato da aspri dirupi nei quali si aprono grotte e cave di tufo. Pitigliano è soprannominato la “Piccola Gerusalemme” perché ospitò dal XVI secolo una nutrita comunità ebraica, di cui troviamo ancora testimonianza nel Ghetto Ebraico. Rappresentativo di Pitigliano è l’Acquedotto Mediceo, elegante struttura per l’approvvigionamento idrico, costruito per volere dell’antica famiglia degli Orsini, proseguito in epoca medicea e poi restaurato dai Lorena. Tra i luoghi da vedere a Pitigliano c’è sicuramente Palazzo Orsini, che ospita al suo interno il Museo Archeologico, l'Archivio diocesano e la Biblioteca. 

Infine le chiese, la Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo, la Chiesa di San Rocco e il Santuario della Madonna delle Grazie appena fuori il centro storico, dove ammirare il borgo dal suo famoso belvedere.

Se volete fermarvi per uno spuntino tipico, assaggiate Lo Sfratto, un dolce a base di noci e miele con cui gli ebrei pitiglianesi ricordano la cacciata dalle proprie case da parte dei granduchi di Toscana.


SORANO - A poca distanza da Pitigliano, proseguendo nella Valle del Fiora, sorge Sorano, un borgo di strepitosa bellezza e suggestione, scavato nella roccia tufacea. Antica città etrusca, Sorano è protetta da mura difensive che custodiscono case-torri, stradine tortuose e nicchie tufacee. 

I colori giallo ocra delle case, la suggestiva architettura e lo scenografico contesto, rendono Sorano uno dei borghi più scenografici di tutta la Toscana. Per ammirare Sorano da un punto di vista unico, recatevi alla Fortezza Orsini, impressionante opera di fortificazione del 1552, e proseguite poi verso il Masso Leopoldino, una terrazza panoramica fortificata scavata nella roccia viva, realizzata su volere del Gran Duca Leopoldo.

Mangiare a Sorano
Per un pranzo tradizionale toscano immerso nella natura, vi suggeriamo di fermarvi presso l’Agriturismo Biologico Aia del Tufo, a pochi chilometri da Sorano. Pasta fatta in casa, verdure di stagione e prodotti km0 in un contesto memorabile.

SATURNIA - Per un pomeriggio all’insegna del relax senza pensieri, vi consigliamo di visitare Saturnia e immergervi nelle sue rinomate acque termali. La cittadina offre un contesto naturalistico unico, dove troviamo grandi vasche calcaree formatesi nel corso dei secoli dallo scorrere lento delle acque termali ricche di minerali. L’acqua, infatti, fluisce dalle famose Cascate del Mulino che riempiono le vasche in modo continuo e del tutto naturale, tutti i giorni dell’anno. L’ingresso alle terme è libero e gratuito. 

Dormire a Saturnia
Se è una coccola ciò che desiderate, l’Hotel Terme di Saturnia Natural Spa & Golf Resort propone un ventaglio di servizi esclusivi unici in Italia, a partire dall'elegante SPA termale in travertino con vasche romane e piscine naturali. Al suo interno anche un ristorante, un bar, una trattoria con vista mozzafiato e un esclusivo bistrot.

info utili: Agriturismo Aia del Tufo - Loc. Poggio la Mezzadria – San Valentino - Sorano (Gr) - tel 0564 634039
Terme di Saturnia Natural Spa & Golf Resort - Via Della Follonata, Snc - Saturnia (Gr) – tel 0564 600111

Giorno 2 Tra le bellezze dell’Argentario

ORBETELLO - Cominciamo la giornata di buon'ora per raggiungere il paese di Orbetello, tanto raccolto quanto affascinante.
La particolarità di Orbetello è la sua posizione, affacciato su una laguna. Per apprezzarla a pieno vi consigliamo di percorrere a piedi la ciclo-pedonale che costeggia tutta la laguna di ponente e raggiungere in meno di un’ora il centro storico. Una volta in città, perdetevi nelle sue viuzze colorate passando da Porta Nuova, un accesso monumentale con tre aperture ricavato nelle mura spagnole della città.
L’impronta della dominazione iberica è rilevabile in molte architetture del borgo: dal Palazzo del Podestà al Mulino Spagnolo, dalla polveriera Guzman e in alcune epigrafi conservate nella Chiesa di San Francesco

Per gustare una colazione e sentirsi al centro della vita del borgo, vi consigliamo di fermarvi nei pressi di Piazza Eroe dei Due Mondi, una delle più importanti di Orbetello. Qui si affaccia il Palazzo del Podestà, con la torre dell’orologio e la statua del busto di Garibaldi.

CALA DEL GESSO - Il nostro itinerario prosegue all’insegna delle bellezze del Monte Argentario, promontorio di rara bellezza. Per chi vuole godersi un vero angolo di paradiso consigliamo Cala del Gesso, in località Porto Santo Stefano. Ideale per respirare l’atmosfera selvaggia ed intima delle calette nascoste, bagnata da acque cristalline.
Cala del Gesso è perfetta per chi ama le immersioni, grazie alla sua posizione sempre riparata da venti forti e al fondale ricco di flora e di fauna.

Prima di partire per questo angolo remoto dell’Argentario è bene sapere che la spiaggia è libera, dunque non vi sono né stabilimenti balneari né punti di ristoro. Per arrivarci percorrere la Strada panoramica, per poi prendere Via dei Pionieri, oltrepassare un cancello con passaggio pedonale e scendere fino al mare attraverso un sentiero nella natura. Il percorso è piuttosto faticoso e in pendenza, per questo consigliamo scarpe da ginnastica e abbigliamento comodo e leggero. Vi consigliamo di portare con voi acqua, viveri e tutto il necessario per ripararvi dal sole.

LA FENIGLIA - Se preferite una spiaggia facilmente raggiungibile e adatta a tutta la famiglia, vi suggeriamo La Feniglia, situata su uno dei tre lembi di terra che collegano il promontorio alla terraferma. Si tratta di una lingua di sabbia lunga sette chilometri, abbracciata dalla pineta della Riserva Naturale Duna Feniglia. Qui non mancano gli stabilimenti balneari con bar e ristoranti, così come le spiagge libere. L’acqua è cristallina, il fondale basso e l’atmosfera rilassata un must!

PORTO SANTO STEFANO - Dopo la spiaggia, è ora di un buon aperitivo. Dirigetevi a Porto Santo Stefano e fermatevi al Bar Bistrot Il Buco con la sua terrazza panoramica affacciata sul porto per un cocktail profumato e stuzzichini di mare.


Mangiare a Porto Santo Stefano
Per una cena sfiziosa di pesce, consigliamo il Ristorante Gourmet Con Gusto. I piatti ricercati dell’Executive Chef Donato La Torre, la location strepitosa e l’atmosfera esclusiva lo rendono il luogo perfetto per un’esperienza culinaria unica.

Dormire a Porto Santo Stefano
Situato direttamente sulla sua spiaggia privata, l'Hotel La Caletta si trova nel cuore di Porto Santo Stefano e offre camere con vista mozzafiato. La sua posizione è unica: sul mare, in una zona tranquilla che permette di raggiungere in pochi passi la piazza principale del paese. Al mattino viene allestita una colazione a buffet con dolci fatti in casa e prodotti locali da gustare sulla terrazza.

info utili: Bar Bistrot Il Buco - Lungomare Dei Navigatori 10 - Porto Santo Stefano (Gr) - tel 0564 818243
Ristorante Gourmet Con Gusto - Strada Provinciale 161, n°40 Loc. Santa Liberata - Porto Santo Stefano (Gr) - tel 380 2192544
Hotel La Caletta - Via Civinini, 10 - Porto Santo Stefano (Gr) - tel 0564 812939

Giorno 3 Castiglione della Pescaia, le Rocchette e Massa Marittima

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA - Cominciamo il nostro terzo giorno alla scoperta della Maremma Toscana, visitando Castiglione della Pescaia, incantevole borgo medievale arroccato sulla collina di Poggio Petriccio. Divenuto negli ultimi decenni uno dei centri balneari più amati della regione, Castiglione si distingue per il suo centro storico, cinto da mura medievali edificate dai pisani e dagli aragonesi, ricco di punti di interesse e locali. Vi consigliamo una passeggiata lungo Corso della Libertà con i suoi negozi e boutique di moda, per poi salire verso la parte alta del borgo e visitare molti degli edifici storici di Castiglione. Lungo Via del Recinto, costeggiando la cinta muraria, raggiungete poi la via panoramica da cui si domina il paese. Qui la vista è mozzafiato! Fermatevi a Palazzo Centurioni, il più antico della città, custode di mostre temporanee ed eventi. 

Mangiare a Castiglione Della Pescaia
Consigliamo le specialità di pesce dell’Osteria del Mare già Vòtapentole. Locale accogliente a gestione familiare in pieno centro storico. Da provare senza dubbio la tagliata di tonno e il crudo di mare.

LE ROCCHETTE - Dopo la visita a Castiglione della Pescaia è ora di scoprire una delle spiagge più famose della Maremma: le Rocchette, riconosciuta, per due anni consecutivi (2014 e 2015), come una delle spiagge più belle d’Italia dal Touring Club e da Legambiente. Le Rocchette prende il nome da un'antica torre di avvistamento del XII secolo, il Forte delle Rocchette, che domina la scogliera in arenaria a picco sul mare. 

La spiaggia si distingue da una parte per la sua sabbia finissima e dal fondale basso e dall’altra per le sue calette nascoste e fondale roccioso. Un paesaggio marino davvero eterogeneo in grado di fare felici appassionati di nuoto e famiglie con bambini piccoli. Gli amanti delle immersioni qui troveranno un vero paradiso, tra grotte segrete, pesci colorati e una ricca vegetazione marina. La spiaggia è inoltre abbracciata da una fitta pineta, non mancano poi ristoranti, bar e stabilimenti balneari.

MASSA MARITTIMA - Concludiamo il nostro viaggio in Maremma, scoprendo una delle sue gemme più preziose: Massa Marittima, situata nell’area sud delle Colline Metallifere. 

Soprannominato “il capolavoro della Maremma Toscana”, questo borgo è racchiuso da antiche mura e diviso in tre parti. 

La parte alta, la Città Nuova, è quella più moderna dove si trovano il Cassero Senese e la Torre del Candeliere; la parte bassa è la Città Vecchia che si dipana intorno a Piazza Garibaldi, e infine la parte ancora più bassa è detta Il Borgo, dove si trova il vecchio Palazzo della Zecca

Tra i luoghi più particolari di Massa Marittima vi è Piazza Garibaldi. Dalla geometria insolita, è il centro nevralgico del paese ove si affacciano gli edifici e i monumenti più importanti. Tra questi, la Cattedrale di San Cerbone, costruita a partire dalla seconda metà del XII secolo, ed esempio di architettura romanico-gotica. 

Da non perdere il Palazzo dell’Abbondanza del 1265, un edificio con tre grandi archi a sesto acuto che svolgeva la duplice funzione di fontana pubblica (le cosiddette “Fonti dell’Abbondanza“) e di magazzino. Nel 1999 durante il restauro di questo palazzo, sotto vari strati di intonaco e calcare fu rivenuto casualmente l’Albero della fecondità, risalente al periodo tra il 1265 ed 1335. 


Mangiare a Massa Marittima
Per concludere in bellezza, una cena nell’osteria più piccola d’Italia, la famosa Tana dei Brilli di Raffaella Cecchelli. Un locale intimo dove assaporare piatti della cucina tipica maremmana, tra cui i necci di castagne al ragù di cinghiale, il lonzino di cinghiale con burrata fresca e ottimi dolci. La prenotazione è altamente consigliata.

Dormire a Massa Marittima
Per vivere un’esperienza autentica, vi consigliamo la Residenza d'Epoca Palazzo Malfatti in pieno centro storico. All’interno di un palazzo gentilizio del XIII secolo è possibile soggiornare in appartamenti dotati di ogni confort. Atmosfera di altri tempi con servizi curati e gentilezza dello staff.

informazioni utili: Osteria del Mare già Vòtapentole - Via IV Novembre 15 - Castiglione della Pescaia (Gr) - tel 0564 934763
Tana dei Brilli - Vicolo del Ciambellano 4 - Massa Marittima (Gr) - tel 0566 901274
Residenza d'Epoca Palazzo Malfatti - Via Moncini 10 - 58024 Massa Marittima (Gr) - tel 0566 904181

di Carlotta Martelli Calvelli

site map