Una Nonna Chic per Vito Mollica

Da venerdì 15 aprile si svela la prima parte del progetto enogastronomico di Palazzo Portinari Salviati.

Dove, se non nel cuore di Firenze e in un palazzo storico, poteva trovare casa la Chic Nonna di Vito Mollica? La nuova avventura fiorentina dello chef stellato, già molto apprezzato in città alla guida del ristorante del Four Seasons Hotel, è a Palazzo Portinari Salviati.

Chic Nonna è il nome del progetto enogastronomico che trova sede al piano terra dell’affascinante immobile ristrutturato dal gruppo LDC Hotels & Resort. Questa area del palazzo, vocata al piacere del mangiare e bere bene, è affidata alla gestione di Mine & Yours realtà specializzata in luxury hospitality.
Da venerdì 15 aprile si aprono le porte del Salotto Portinari Bar & Bistrot e, a seguire, Chic Nonna di Vito Mollica, la cui apertura è prevista per giugno.

La proposta gastronomica si adatta a molteplici esigenze.  All’interno della Corte Cosimo I, quella di Salotto Portinari Bar & Bistrot è un’offerta composita, adatta a tutti i momenti della giornata (bar, bistrot, e cocktail bar). La Sala Beatrice è invece un luogo destinato agli eventi privati e Chic Nonna di Vito Mollica, nella suggestiva Corte degli Imperatori, si propone come nuovo punto di riferimento per l’alta cucina e il fine dining. 


Il concept ha come attori principali Stefano Cuoco, Amministratore Delegato Mine & Yours e Vito Mollica, Director of Culinary. Chic Nonna a Firenze è coordinata da Mollica assieme al Food & Beverage Manager David Bonissone e ai due Restaurant Chef Rosario Bernardo e Paolo Acunto. La squadra comprende anche Denis Giuliani e Lorenzo Baroni come Responsabili di Salotto Portinari Bar & Bistrot, Mark Ignatov e Davide Altobelli, in qualità di Responsabili di Chic Nonna; e Clizia Zuin come Sommelier. Tim Ricci è il consulente di Pasticceria. 

Mine & Yours Group ha scelto di affidare allo studio pratese b-arch - architettura di Sabrina Bignami e Alessandro Capellaro il delicato compito di rinnovare gli spazi destinati alla ristorazione di un luogo così carico di storia, ma che non vuole essere un museo. Qui, dove gli affreschi e i pavimenti originali sono veri protagonisti, lo studio dell’illuminazione ha avuto un ruolo fondamentale per creare un’atmosfera intima e accogliente in ogni ambiente. La realizzazione degli arredi su misura è stata affidata all'azienda veneta Francesco Molon, attraverso una rete di maestri artigiani. La progettazione delle cucine è stata, invece, gestita dal kitchen designer Andrea Viacava. Per piatti e accessori della tavola, il partner è Ginori 1735. 

Lo storico palazzo di via del Corso, eretto in luogo di un gruppo di edifici appartenuti a Folco Portinari, padre della musa dantesca Beatrice, dove ha soggiornato un giovanissimo Cosimo I de’ Medici e dove hanno gravitato importanti artisti del Rinascimento fiorentino, fà da sfondo al concept.

Il progetto s’inserisce in un’ottica di rivitalizzazione del centro storico fiorentino, per una città che vuole essere sempre più viva e fruibile, non solo dai turisti ma anche dai cittadini.
Vito Mollica:
"La cosa che più mi affascina di questa nuova avventura è senza dubbio l'idea di offrire ai fiorentini e a tutti coloro che, come me, amano questa città, uno spazio di socialità così iconico per la storia di Firenze e dell'Italia, in un modo assolutamente non convenzionale. Passeggiare in via del Corso e fare una sosta rigenerante a Palazzo Portinari, per ammirare i suoi splendidi affreschi e godere di un'atmosfera d'altri tempi, sarà un'esperienza memorabile che chiunque potrà avere il piacere di fare”. 

Chic Nonna c/o Palazzo Portinari Salviati - via del Corso 6 - 055 5353555 - tutti i giorni dalle 7.30 alle 24 - firenze@chicnonna.com - www.chicnonna.com 

site map