Cerca

Risultati per: speciale del mese


Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

GUIDA SPECIALE: 10 POSTI FRESCHI in TOSCANA

Abbiamo raccolto dieci posti perfetti per rilassarsi senza pensieri, lasciando il ventaglio a casa. Tra spiagge incantate, laghi ghiacciati, cascate e rifugi ad alta quota, scopriamo dove frescheggiare in Toscana quest’estate!

1 - Malbacco: le cascate naturali
VICINO MARINA DI PIETRASANTA - Se vi trovate in Versilia e avete voglia di una gita lontano dalla folla della spiaggia, potete raggiungere le Cascate di Malbacco, vicino Serravezza, a ridosso delle Apuane. Queste cascate, dette anche le polle di Malbacco, sono considerate alcune delle piscine naturali più suggestive di tutta la Toscana. Si tratta infatti di piscine di acqua turchese avvolte dalla natura rigogliosa e selvaggia. Un luogo ideale per fare il pieno di silenzio e di aria fresca e pulita.
Le cascate sono cinque e tutte facilmente raggiungibili percorrendo un sentiero in mezzo al bosco un po’ in salita. La cascata più famosa è la numero quattro, anche se lo spot più imperdibile è quello della Pozza della Madonna. Qui infatti troverete uno scivolo naturale, alto circa dieci metri, da cui tuffarsi. Se vi sentite avventurosi potete anche arrampicarvi lungo la parete rocciosa con una corda per arrivare in cima alla cascata e tuffarvi dall’alto. Per vivere al meglio la giornata, vi consigliamo di arrivare la mattina presto e indossare scarpe e abbigliamento comodo. Se preferite non camminare, è possibile raggiungere le cascate anche grazie ad una navetta a pagamento.

2 - Trekking sul Monte Capanne
ISOLA D’ELBA - Se cercate una giornata all’insegna dell’avventura e di bellezze naturali uniche, vi consigliamprendere parte ad un trekking sul Monte Capanne. Si tratta del monte più alto dell’Isola d’Elba e dell’intera provincia di Livorno. Si trova nella parte occidentale dell’isola e raggiunge la quota di 1019 metri s.l.m.. Il percorso è segnalato come “Pomonte- Monte Capanne”, passando dalla via ferrata della Galera, ed è consigliato ai camminatori abituali. Il punto di partenza è il paese di Pomonte, prendendo il sentiero n°4 per circa tre km. Dopodiché è importante seguire il sentiero n°10 per altri due chilometri. Successivamente, arrivati alla Tavola, prendete il sentiero n° 00 che vi porterà sulla cima. Una volta in quota, grazie allo splendido panorama, si ammirano la Corsica, l’Arcipelago Toscano e altri scenari meravigliosi.
Chi preferisce godersi lo scenario idilliaco senza fare trekking, può salire in cabinovia. La stazione è nel centro di Marciana e in meno di venti minuti porta in cima.

3 - Cala del Gesso
CALETTA NASCOSTA ALL’ARGENTARIO - Spostiamoci in una delle zone più amate della Toscana: l’Argentario. Per chi vuole godersi un angolo di paradiso consigliamo Cala del Gesso, a Porto Santo Stefano. L’ideale per respirare l’atmosfera selvaggia ed intima delle spiagge nascoste bagnate da acque cristalline, perfetta anche per chi ama le immersioni, grazie alla posizione riparata dai venti forti e al fondale ricco di flora e fauna.
Prima di partire per questo angolo remoto dell’Argentario è bene sapere che la spiaggia è libera, dunque non vi sono né stabilimenti balneari né punti di ristoro. Per arrivare percorrere la Strada Panoramica, prendere Via dei Pionieri, oltrepassare un cancello con passaggio pedonale e scendere fino al mare attraverso un sentiero nella natura. il percorso è piuttosto faticoso e in pendenza, per questo consigliamo scarpe da ginnastica e abbigliamento comodo e leggero. Vi consigliamo portare acqua, viveri e tutto il necessario per ripararvi dal sole. Un luogo unico dove rigenerarsi immersi nella natura.

4 - Il Torrente Farma e i “Canaloni”
NEL LUSSUREGGIANTE BOSCO DELLA RISERVA NATURALE FARMA, TRA MONTICIANO E ROCCASTRADA, scorrono le acque limpide e freschissime del fiume Farma. Proprio in questa valle, il corso d’acqua ospita i famosi “Canaloni del Farma”, piscine naturali scavate nella roccia in cui è possibile rinfrescarsi e godere di un paesaggio meraviglioso. La Valle Farma conserva aspetti naturalisti unici per la provincia di Siena, dati dalla presenza di vegetazione peculiare e specie di animali rare e endemiche. Il grande silenzio che regna nella valle e l’assenza di insediamenti umani hanno fatto sì che qui moltissime specie di animali trovassero un tranquillo rifugio. I più avventurosi possono proseguire lungo il fiume verso Bagni di Petriolo e scoprire altre incantevoli piscine naturali dalle acque verdi brillanti abbracciate da raccolte spiagge di ciottoli e ghiaia. Veri e propri paradisi privati!



5 - Cala Martina
A DUE PASSI DA FOLLONICA - Cala Martina è una delle spiagge più belle della Maremma, eppure non tutti la conoscono. Come la vicinissima Cala Violina, fa parte della Riserva Naturale delle Bandite di Scarlino e si trova a metà strada tra Follonica e Punta Ala.
La baia è un piccolo gioiello: è lunga circa 600 metri e ampia una decina. Si caratterizza per il fondale sassoso e l’acqua cristallina, il che la rende perfetta per amanti dello snorkeling che amano scoprire la moltitudine di creature marine che popolano la Riserva. Sul posto non vi sono stabilimenti balneari né punti di ristoro. Per viverla al meglio bisogna organizzarsi portandosi tutto il necessario.
Per raggiungerla tre opzioni: via mare o a piedi o in bicicletta. Se decidete a piedi, considerate una camminata di circa 45 minuti all’interno di una pineta. Il sentiero è suggestivo, ma può diventare un po’ impegnativo durante le ore più calde. Cala Martina è ideale per chi ama la tranquillità e la natura incontaminata e primitiva.

6 - Le Cascate del Ghiaccione, per intrepidi
IN PROVINCIA DI PISA - Le Cascate del Ghiaccione, meglio conosciute come “Il Ghiaccione”, si trovano a Chianni, un territorio circondato solo da boschi e colline, in provincia di Pisa. Il nome, come è facile intuire, deriva dalle sue acque gelide, che solo raramente sono scaldate dai raggi del sole.  Il Ghiaccione si compone di tre cascate, la più spettacolare è la seconda che si incontra risalendo il fiume, chiamata il Tonfo degli Ebrei. Questa raggiunge i dieci metri di altezza e si riversa in una piscina naturale dove è possibile tuffarsi. Fare il bagno qui è un’esperienza per veri intrepidi!
Se non vi reputate tanto coraggiosi, non preoccupatevi: il bosco e la cascata sono così stupefacenti da non farvi rimpiangere un eventuale tuffo. La bellezza del luogo è dovuta anche all’atmosfera tranquilla e silenziosa che vi si respira. Proprio per il suo essere lontano dai centri abitati, vi consigliamo di portare acqua e eventuali viveri.

7 - Lago Nero, emozioni ad alta quota
MONTAGNA PISTOIESE - Gli amanti della montagna e del trekking troveranno il Lago Nero un autentico incanto naturalistico. Si tratta di una conca formatasi dall’escavazione di un antico ghiacciaio a quota 1730 metri s.l.m., sulla montagna pistoiese. Il nome deriva dai riflessi scuri delle sue acque che riflettono le montagne circostanti. Il lago giace alla base della vetta delle Tre Potenze tra brughiere di mirtilli, pini e rocce scoscese. Le sue acque freddissime, sebbene non balneabili, offrono un’incredibile varietà di vita, tra cui il Tritone Alpino, il Tritone Crestato e numerose sanguisughe. Per raggiungere Lago Nero non è necessario essere dei camminatori esperti: sono moltissimi infatti i sentieri che si diramano dalla Valle del Sestaione, dalla Val di Luce e dall’Abetone. È comunque possibile prendere anche un'ovovia che, in soli 8 minuti, porta alla cima del Monte Gomito dalla quale poi è facilmente raggiungibile il Lago.

8 - Le Rocchette
MAREMMA - Per frescheggiare sulle acque di una delle spiagge più amate della zona: le Rocchette. Riconosciuta per due anni consecutivi, (2014 e 2015), come una delle spiagge più belle d’Italia dal Touring Club e da Legambiente, prende il suo nome da un'antica torre di avvistamento del XII secolo, il Forte delle Rocchette, che domina la scogliera in arenaria a picco sul mare. La spiaggia si distingue da una parte per la sabbia finissima e dal fondale basso e dall’altra per le calette nascoste e fondale roccioso. Il paesaggio marino è davvero eterogeneo in grado di fare felici appassionati di nuoto e famiglie con bambini piccoli. Gli amanti delle immersioni vi trovano un vero paradiso tra grotte segrete, pesci colorati e una ricca vegetazione marina. La spiaggia è inoltre abbracciata da una fitta pineta, non mancano ristoranti e bar. Per chi cerca l’autentico relax, consigliamo prenotare un ombrellone in prima fila presso uno degli stabilimenti balneari presenti.


9 - Alla scoperta della Montagna Pistoiese
SIAMO NELL’ALTA TOSCANA dove la tranquillità dei boschi, l’aria frizzantina e lo splendore dei paesaggi fanno da padrone. La Montagna Pistoiese è un luogo tutto da scoprire, non solo attraverso gli innumerevoli sentieri che si dipanano al suo interno, ma anche attraverso la storia e la bellezze dei suoi borghi antichi. In estate moltissime le attività da poter svolgere, una su tutte le giornate dedicate al trekking e allo sport. Tra i percorsi più amati quelli del Monte Gomito, del Monte Cimone e del Libro Aperto. Per capire meglio il territorio e le sue bellezze, seguire le tappe dell’Ecomuseo della Montagna Pistoiese, un museo diffuso che si articola in sei itinerari tematici. Agli amanti dell’adrenalina consigliamo di attraversare il Ponte Sospeso delle Ferriere a San Marcello Piteglio a 36 mt di altezza, mentre per chi ama perdersi nei borghi di altri tempi, non possono mancare delle gite a Gavinana, Maresca e Melo, veri e propri gioielli toscani.

10 - Il Masso delle Fanciulle
TRA POMARANCE E VOLTERRA - Per chi desidera riempirsi gli occhi di verde smeraldo al riparo dal caldo cittadino, il Masso delle Fanciulle è il luogo perfetto. Lontano dai centri abitati e leggermente complicato da raggiungere, questa particolare formazione rocciosa affascina i suoi visitatori da moltissimi anni. È situato nella zona balneabile più bella del fiume Cecina, all’interno della Riserva Naturale del Berignone, tra il Comune di Pomarance e quello di Volterra. A contraddistinguerlo è ovviamente la magnificenza della natura che la circonda: una vera oasi naturale in cui l’azzurro dell’acqua e il verde acceso della vegetazione si mescolano creando un effetto quasi magico. Le numerose spiagge dove prendere il sole, le cascatelle e la piscina naturale incastonata tra i due faraglioni di roccia hanno reso il Masso delle Fanciulle un luogo unico in Toscana. Consigliamo di portare con sé acqua e eventuali viveri perché in zona non vi sono punti di ristoro.


di Carlotta Martelli Calvelli

site map