RISTORANTI: LE NOSTRE DRITTE PER MANGIARE FUORIPORTA

Campagna d’Autunno 2023: Verdi fresche buone trattorie. Nel verde c’e’ piu’…gusto!

Ecco una facile guida per orientarsi tra fedeltà alla tradizione o ricerca, design innovativi o ambienti identitari, comunque tutti accumunati dal mangiare e bere bene, la dote più invidiata alla nostra Toscana.

CONSULTATE firenzespettacolo.it/store  per cene offerto a condizioni specialissime ai nostri lettori.

Una Pagoda per buongustai
In molti ricordano questo nome, ANASTASIA, celebre hot spot della movida 80-90, poco sopra Scandicci, alle pendici di verdeggianti colline. Oggi la singolare villetta in stile pagoda circondata da una grazioso giardino con veranda, ha cambiato completante stile e umore. La nuova proprietà, un imprenditore con la passione della buona tavola, l’ha finemente ristrutturata donandole un aspetto elegante, contemporaneo, molto curato. E la cucina è all’altezza del progetto. Propone uno squisito menù di vena gourmet, piatti dai nomi familiari da riscoprire ex novo, disegnati ma consistenti, sapori nuovi, abbinamento felici, scoperte e proposte che intrigano.
Scandicci - Via di Mosciano, 5 - 055 2396470 - aperto pranzo e cena (chiuso lun) - prezzi €€/€€€

Trattoria Bar Bibo
Sul mitico Passo della Futa, alla Traversa, si fa pace con la nostra anima carnivora, cullati da Alessandro Cianti chef e patron e dalle sue carni prelibate. Da Firenze un’ora scarsa con annesso viaggio panoramico (la Bolognese). L’ambiente è rustico ma non troppo, servizio curatissimo e cordiale della moglie Federica. Battuta di Fassona, lardo di Mangalica, prosciutto spagnolo Pata Negra 100% di Blazquez. Poi Tortelli, piatto icona del Mugello, Gnudi e Spaghetti. Il meglio viene con la Bistecca, tra tagli locali del Mugello, Manzetta Prussiana, Rossa delle Fiandre e altre. Un’attenzione alla materia prima che va di pari passo alla cultura che si respira parlando con Alessandro. Da provare i dolci. Sul fronte vino l’imbarazzo della scelta.
Loc. Traversa Firenzuola FI - Trattoria Bar Bibo – via Traversa 472,– 055 815231 – pranzo e cena, chiuso lun, mar e dom sera - prezzi €€

Battibecco a Impruneta
L’ampio giardino con azalee, rosmarino e rose tra pini secolari dona maestosità all’ambiente. Perfetto nella bella stagione e nelle domeniche soleggiate, che dell’autunno proprio non vogliono saperne. Interno rustico elegante, atmosfera familiare e conviviale. Grande salone dominato da camino in pietra e elegante pianoforte a coda, soffitti con travi a vista. Sulle pareti dipinti d’arte contemporanea dell’artista Vidà - caro amico di Brando Bigazzi, titolare con la moglie, entrambi appassionati di arte e di cucina. La cucina è legata alla tradizione toscana con spunti di mare e proposte creative.
Impruneta - via Vittorio Veneto 38 – 055 2313820 o 339 7776819 – da mar a ven a cena, sab e dom pranzo e cena – ilbattibecco.it - prezzi €€

Un Canniccio sulla collina
Dall’alto della collina, il ristorante di Daniele Bigazzi si conferma uno dei migliori indirizzi del Valdarno fiorentino: buona cucina, ben fatta e di tradizione, in un casolare strategico con terrazza estiva, tutto suggestivamente illuminato di sera. Gli antipasti sono un trionfo di assaggi, con affettati artigianali e delicati sformati e flan con funghi o tartufi o verdure. Tra i primi da leccarsi i baffi le tagliatelle fresche al tartufo e cavolo nero o i ravioli al vin santo in salsa di pomodoro fresco o i pici all’anatra. Griglia in primo piano per i secondi: (tagliate- rucola, rosmarino, tartufo, porcini - e bistecche), dolci casalinghi classici e carta dei vini regionale. Con il piacevole vino della casa una dei migliori locali qualità-prezzo visti di recente!
Reggello, Torre del Castellano, 68 (sulla regionale 69 Incisa/Pontassieve, a circa 2 km dal casello A1 Incisa) Il Canniccio - 055 863274 - aperto a pranzo e a cena (chiuso lunedì) tavoli all'aperto – prezzi €/€€

Quella Casa nel Valdarno
In un Valdarno orfano di innovazione gastronomica e anche di buona tradizione da trattoria - scarseggiano) spicca la stella – gliela diamo noi – di Casa Me'Mà, locale moderno alle porte di Figline, con ampio spazio all’aperto e formula all-day-long, dalla colazione alla cena e oltre. Cuore pulsante il forno dal quale escono sia i dolci del mattino che gustosi piatti di carni ben grigliate e rosolate. Il menù spazia dai taglieri – aperitivo molto curati a primi sfiziosi, piatti dove si rintraccia sempre l’alimento o la verdura giusta, quel pizzico di km zero che da ancora un senso più autentico a questo locale – meeting point che se siete in zona non potete mancare. Ciliegina sulla torta la carta dei vini (e birre artigianali) che Francesco Filippeschi cura con competenza speciale e amore filiale!
EVENTI
Martedì 5 dicembre _PETIT MÈMÁ _5 formaggi in 5 piatti e 5 vini - Una serata assieme a Simone Bartolini grande selezionatore di formaggi.
Domenica 12 dicembre A tu per tu con Alberto Montigiani e il suo EXTRAVER*GIN* e qualche suggerimento per i regali Natalizi.
Giovedì 14 dicembre _PETIT MÉMÁ _Cena a 8 mani con Enrico Sgorbati di TorreFornello.
Giovedì 21 dicembre Dj Fabrizio Masieri e serata EXTRAVERGIN



Figline Valdarno - Casa Me'Mà - via Niccolò Copernico - 055 4931725 – sempre aperto 7-24 - casamema.com - Prezzi €/€€

La Cucina di Casabella
Il ristorante della Fattoria Lavacchio è nel cuore di un suggestivo agriturismo. Sulle colline che sovrastano la Rufina un piccolo, elegante borgo, dove nella piazzetta si pranza e si cena con vista meravigliosa. Annamaria Rubini è la Chef. Origini pugliesi, porta in tavola una bella dose di freschezza e originalità. Solitamente fuoriporta troviamo la tradizione, ma a Casabella siamo ben stupiti dal coraggio di un’innovazione eclettica e curiosa.
Pontassieve, via di Montefiesole 52 – 055 8396168 - da lun a ven a cena, sab e dom anche a pranzo (mer chiuso) - prezzi €€

Un Pavilion al Castello del Nero
A Barberino Tavernelle, nella fascinosa tenuta COMO Castello del Nero, si scopre il ristorante Pavilion, nella zona piscina con vista spettacolare sulle colline, vigneti e oliveti che rendono la campagna toscana celebre in tutto il mondo. Cucina mediterranea, ma anche piatti internazionali e proposte esclusive “della casa”, realizzati e pensati dalla stessa brigata dell’Executive Chef Giovanni Luca Di Pirro che guida lo stellato Michelin La Torre, sempre all’interno della struttura, cucina italiana gourmet realizzata con i migliori prodotti toscani, in gran parte dall'orto, dal vigneto, dagli alveari e dagli uliveti della tenuta. La terza anima è il bar La Taverna dove esperti in mixologia preparano una varietà di cocktail e miscelazioni originali, anche prive di alcol, in gergo “mocktail”.
COMO Castello del Nero è una tenuta storica di 3 ettari nella famosa regione vinicola del Chianti Classico, prima proprietà di COMO nell'Europa continentale. Firenze e Siena sono raggiungibili in 30 minuti di auto. Al centro della struttura un Castello del XII secolo con 50 camere e suite e interni curati dalla designer milanese Paola Navone che ha affiancato un'estetica "COMO" leggera moderna all'architettura d'epoca.
LO CHEF CONSIGLIA: Pici con ragù di chianina e funghi di stagione. Una pasta molto semplice a base di acqua e farina, tradizionalmente questa pasta essendo un piatto povero e della tradizione contadina Toscana veniva mangiata nei giorni di festa o per occasioni speciali. In questo è condita con ragù di carne Chianina, una delle più antiche ed importanti razze bovine della Toscana e d'Italia, e deve il proprio nome alla zona della Valdichiana. Un piatto che ha un forte legame con il territorio e la tradizione!
Barberino Tavarnelle - Strada Spicciano 7 – 055 0981946 – IG e Fb @COMOCastelloDelNero - comohotels.com/it/tuscany/como-castello-del-nero/ prezzi €€/€€€

Gusto e toscanita’ di un …Cavaliere
Un territorio si racconta magistralmente a tavola, e quale luogo migliore per conoscere il Chianti Classico Fiorentino se non la dimora storica del Castello di Gabbiano: una location ricercata ed esclusiva nell’incantevole campagna di Mercatale Val di Pesa, a pochi km da Firenze.
La proposta enogastronomica muove i primi passi nella cantina storica, tra le grandi botti in legno e le barriques dove i vini sono affinati, per proseguire con una visita al vigneto didattico e una degustazione delle migliori etichette, o con un pranzo gourmet al ristorante Il Cavaliere a pochi passi dal Castello.
Un’esperienza di vino, cibo, bellezza e benessere; un’accoglienza attenta, ricercata e premurosa per coccolare e viziare ogni ospite. Il ristorante Il Cavaliere propone una cucina autentica e ricca di sapori che racconta il Chianti in modo schietto: emozione e gusto sincero in ogni piatto. I menù, stagionali e legati a produzioni di alta qualità, si accompagnano al meglio con i vini del Castello. Il Chianti Classico, “padrone di casa”, è declinato in molteplici sfumature grazie a produzioni più ricercate, come la Gran Selezione Bellezza, o con vinificazioni affinate da una bilanciata maturazione in legno come la Riserva 2019: perfetti accompagnamenti per succulenti primi piatti o appetitosi secondi di carne.
Mercatale V.P - Il Cavaliere - Ristorante del Castello di Gabbiano Via di Gabbiano 12. - 055 8218423 o 3760622466 - Enoteca aperta per degustazioni o acquisto di prodotti stagione estiva (aprile/ottobre) da lun a dom ore 10 alle 19 wineshop@castellogabbiano.it - info@ilcavalieredigabbiano.it - ilcavalieredigabbiano.it - prezzi €€

Il Retrobottega del Falaschi
A San Miniato la storica e pregiata macelleria della famiglia Falaschi: carni pregiate, preparazioni da cuocere e tagli rari. Per chi vuole provare subito le prelibatezze della casa ecco che, oltre a macelleria, gastronomia e norcineria, si trova il RETROBOTTEGA con vista, un ristorantino per pranzi o cene, a seconda della stagione, all'insegna della "ciccia" con terrazza sui colli. Antipasti con salumi e formaggi, primi con sughi di carne e pasta fresca e poi ci si sbizzarrisce con i secondi alla brace tra bistecche fiorentine e molto altro, tutto a cm0!
San Miniato - via Conti 18/20 - 0571 43190 - sergiofalaschi.com - - prezzi €
Su firenzespettacolo.it/store 1 pranzo/cena a condizioni specialissime


Uno Spaccio a Maiano
Il ristorante agrituristico Lo Spaccio, attento alla stagionalità della materia prima, utilizza solamente prodotti toscani, molti provenienti dall'orto del Botanic Garden, uova e carni dagli allevamenti presenti e l'immancabile olio Laudemio di produzione propria. Il Botanic Garden è tra i più grandi d'Europa, con  la Fattoria Didattica, gli animali, un vasto orto e il Parco Romantico della Regina, con la famosa Torre di Maiano. Il parco è aperto per le visite tutti i giorni dell'anno e sul sito si prenotano tour guidati ed esperienze a contatto con la natura e i sapori toscani.
Il ristorante è aperto tutti i giorni a pranzo senza bisogno di prenotazione, per la cena il mercoledì con una serata tematica a menù fisso nell'aia del borgo e i giovedì, venerdì e sabato con menù alla carta sulla terrazza panoramica. Prenotazione necessaria per la cena. Indicato anche per piccoli e grandi eventi, privati ed aziendali.
Fiesole Via Benedetto da Maiano 11 – 055 599660 – www.facebook.com/FattoriadiMaiano - fattoriadimaiano.com - maiano@contemiarifulcis.it - prezzi €€
Su firenzespettacolo.it/store 1 pranzo/cena a condizioni specialissime

Un FEUDO a San Gimignano
Si varca l’arco in pietra ed eccoci a San Gimignano. Tra antiche mura e vicoli stretti, pietra e storia, il medioevo fa capolino da ogni angolo. Il ristorante di Gennaro Giuseppe Ferraro, chef e patron, si trova poco dopo l’ingresso in città, in una stradina interna vicina al corso. Ambiente spazioso, fino a 130 coperti con spazio esterno nella bella stagione. Accoglienza calorosa, e menù generoso nelle scelte, concentrato sulla tradizione del territorio (pici, aglione, bistecca, tartufo, carni alla griglia o in umido sono i must!). Porzioni super generose, una sorpresa di questi tempi!, per piatti bene assortiti, condimenti consistenti, succulenti, senza risparmio, più ricca scelta di pizze! Sul fronte vino una bottiglia di Vernaccia qui vince sempre, vabbè gioca in casa!! Anche un ricco menù senza glutine e una proposta di classici piatti di mare.
San Gimignano – Ristorante e Pizzeria - Via Berignano 58 – 3388381902 / 0577 941307 – ilfeudosangimignano.com – prezzi € -anche soggiorno in camere spaziose e confortevoli.

Un pranzo alla…Fonte
Qui, più che in campagna siamo quasi in… montagna. Il cupo Casentino, amato da chi odia il caldo estivo, sempre ben refrigerato dalla selva boscosa che lo avvolge, poco oltre la Consuma ci regala una sosta di piacere non comune. Questa Locanda vive in un tempo diverso, indifferente alle modernità gastronomiche che imperversano. Tradizione tradizione tradizione. Gusto da leccarsi i baffi. Un viaggio nel tempo per godere di piatti spesso colmi di funghi e tartufi, in porzioni adeguate e a prezzi oggi davvero ottimi. Tartare di Scottona con Tuorlo fritto e Tartufo, Tortino di Porcini su fonduta di Parmigiano, Burratina con Peperoni grigliati. Ravioli ripieni di Funghi Porcini e Tartufo fatti in casa, al burro fuso e Parmigiano, Taglierini Faraona e Tartufo, Pici al Ragù bianco di Anatra. Carne alla brace, gran fritto toscano, piccione al forno espresso… portatevi il maglioncino che la sera fa freschino!
Loc Fonte allo Spino - Strada Statale della Consuma, 52015 Stia AR – 331 7499603 (chiuso lun) locandafonteallospino.it – prezzi €

Fratelli Giusti
A metà strada tra Figline Val d’Arno e Reggello, in località Prulli questo ristorante pizzeria, sosta golosa e felice di famiglie, lavoratori e turisti. Un locale a tutto tondo che ricorda negli ambienti interni un po’ le locande medioevali, proseguendo invece verso la fine della sala si apre un’ampia terrazza con vista sul verde. Cucina toscana, con tortelli, pappardelle, ma anche spaghetti alle vongole e piatti di pesce. Tra i secondi le carni sono in primo piano. Ottime anche le pizze. Ideale per pranzi e cene in famiglia. Ampio parcheggio.
Reggello, Prulli di Sopra - 055 863255 – fratelligiusti.it - prezzi €

La Gramola
Nel centro di Tavarnelle V.P. Massimo Marzi, maître e patron con Cecilia Dei, bravissima chef, firmano da anni specialità della tradizione contadina con molte idee e ottime materie prime. Crostini e bruschette, Pappardelle al farro con sugo di nana, Ravioli spinaci e ricotta con tartufo, Peposo dell’Impruneta, Tagliata all’aspretto del Chianti, Fiorentina… Vini egregi, birre artigianali Math. Prezzi equi, coperto e servizio compresi. Il ristorante ha una propria App, per prenotare il tavolo, chiamare con whatsapp.
Tavarnelle V.P. - Via delle Fonti, 1 - 055 8050321 - aperto pranzo e cena tutti i giorni - www.gramola.it - locale certificato "Cucina Fiorentina" - €

Da Nello a San Casciano
Chiara Zanetti e Federico Migliori, coppia nella vita e nel lavoro, hanno messo a frutto la loro passione a San Casciano. La direzione è quella della novità, seppur basata sulla tradizione, inclini a proporre sviluppi nel campo delle esperienze di gusto! Il menu cambia seguendo il ritmo della natura portando piccole e grandi novità a seconda della stagione. L’esperienza unisce al gusto in sé e per sé, la felicità di stare insieme ed unire sapori a odori e a colori! Tutto ciò nel vero senso della parola, e con grande attenzione agli equilibri, alla salute e alla qualità del cibo! In sintesi, la gioia del gustare!
San Casciano Val di Pesa - via IV Novembre 66,– tutte le sere a cena, domenica anche a pranzo, chiuso martedì – nelloristorante.it – prezzi €€

Osteria di Fonterutoli
A Fonterutoli, borgo nel cuore del Chianti Classico dove i Marchesi Mazzei realizzano i loro vini più pregiati, si scopre, poco dopo Castellina in Chianti, questa osteria. I vini dalla tenuta accompagnano una cucina dalla forte identità territoriale con slanci moderni che varia in base alla stagione. Solo piatti con ingredienti locali, freschi e di stagione: occhio di riguardo alla selvaggina che vive in azienda allo stato naturale. Sala interna country chic con rivisitazioni moderne e un’ampia terrazza in mezzo agli ulivi e ai vigneti con vista su Siena fanno da sfondo a un’autentica e esperienza gourmet.
Fonterutoli (SI) - Via Gaetano Donizetti 2 – 0577 741125 – pranzo e cena ven e sab, dom solo pranzo – www.mazzei.it - prezzi €€

L’Osteria di San Piero
Volete mangiare davvero bene, con piatti gustosi, generosi nella porzione, con quel tocco di personalità che li arricchisce di sapore e sorpresa? Bene, imboccate la #ViaDegliDei e raggiungete a Scarperia l’Osteria di Luca. Qui trovate un vero ben-di-dio che vi sazierà, divertirà, conquisterà. Secondo stagione ecco le puntarelle all’acciuga con olive taggiasche, i carciofi fritti, il lampredotto con uovo sodo e salsa verde, il carciofo alla romana, fiori fritti con l’acciuga. Poi piatti superbi come i ravioli dal plin al foie gras, nocciole, arancio e rosmarino agli asparagi, i Cappellacci al lampredotto, il cervello fritto, zuppe fantastiche, il foie gras d’oca con pane caldo. Anche il mare in tavola: aringa, cozze, capasanta, zuppa di totani, schitarrata acciuga burro e salvia. Insomma davvero un San…. Piero!
Scarperia - Osteria di San Piero - Piazza Cambray Digny, 6 - 055 848 7109 – aperto mar-dom dalle 18 in poi – prezzi €€

Burde a La Palagina
Da Burde, mitico indirizzo sulla via Pistoiese condotto dai due Gori, Andrea, noto critico del vino, tra i più seguiti giornalisti del settore in Italia, e Paolo, arguto e premiato chef, ha raddoppiato iniziando a gestre con il suo stile La Palagina, villa hotel ristorante sulle colline tra Valdarno e Chianti, a pochi km da Figline. Anche ampio complesso agricolo con fattoria didattica, cantina vinicola, bar bistrot open air con piscine. I sapori della storica trattoria sono piaciuti al gruppo Human Company, uno dei principali player italiani nel settore del turismo e dell’ospitalità, che ha loro affidato la ristorazione del complesso. Affacciata sulle colline e immersa in oltre 100 ettari di vigneti, uliveti e bosco, ospita il ristorante nella limonaia della dimora storica con una splendida vista sulle colline, e il pool bar a bordo piscina.
Figline e Incisa Valdarno - Il Ristoro di Burde alla Palagina - Via Grevigiana 4 – 055 95 02 029 – sempre aperto pranzo e cena -ristoroconburde@palagina.it – prezzi €€

Il Quartino Frescobaldi
Tra i più gettonati intorno a Firenze per pranzi e aperitivi fuori porta, il grazioso e panoramico locale marcato Frescobaldi. Immerso nelle vigne della Tenuta di Nipozzano, propone degustazione dei vini dell'azienda cona piatti curati e giocosi, con un richiamo da "Street food" toscanizzato e prodotti local/Km0. Fritti, affettati, formaggi, crostini, primi piatti, secondi e dolci che cambiano ogni 3 mesi, in base alla stagionalità. Piatto signature i burgers: non un semplice macinato di carne, ma ottenuto lavorando le carni dei bovini (Chianina IGP e Black Angus) allevati allo stato brado nella Tenuta. La sfida è dimostrare che un hamburger non è più un semplice panino! Da vivere… "slow".
Pelago, Via Casentinese Bassa 16 – 055 8311426 -  da mar a dom 10-22 (chiuso lun) – enoteca.quartino@frescobaldi.it – Fb Il Quartino Frescobaldi, IG @ilquartinofrescobaldi - prezzi €

Sul TERRENO di Greve
Terreno è il ristorante dell’omonima azienda agricola biologica del Chianti Classico (150 ettari tra Greve e Montefioralle), con 20 ettari di vigne di sangiovese - ma non solo - per circa 100.000 bottiglie di vini. A dargli identità e sapore speciale lo stupendo orto - visitatelo - ricco di ogni verdura che potete immaginare, ispiratore quotidiano di Sofia Ruhne (la giovane svedese proprietaria) e Federico Rossi, lo chef. È lì che nasce il menù del godibile ristorante, una saletta vetrata e una terrazza all’aperto. Elegante semplicità nei piatti proposti, tipici del territorio: Fiore di zucca farcito con mousse di caprino e insalata di albicocche; Parmigiana di melanzane, mozzarella locale e pomodoro fresco; insalata verde, pecorino fresco, pomodori, verdure grigliate. Ravioli ricotta e bietoline, crema di melanzane e olio di oliva affumicato; Tagliatelle fatte in casa con ragù di vitello biologico ed erbette aromatiche; Millerighe con caponata di fagiolini, capperi, pomodorini freschi e stracchino di Camporbiano. Carpaccio d´arista con salsa alle ciliegie e verdure; barbabietole, fagiolini ripassati, baba ghanoush, insalata di patate; Fegato di vitello alla chiantigiana e verdure. Insomma, quando il km zero non è uno slogan, ma una solida realtà.
Greve in Chianti - Via Citille 4 - aperti pranzo e cena da aprile a ottobre (chiuso lun, dom solo pranzo) - info@terreno.eu +39 335 1536335 - Restaurant: table@terreno.se – prezzi €€

Che Pici a Torre a Cona!
Nella limonaia della settecentesca villa Torre a Cona, sulle prime colline a est di Firenze, nei pressi di Rignano, si scopre l’osteria di questa dimora storica nonché azienda vinicola del Chianti Colli Fiorentini, affidata a due nomi di spicco della cucina, Maria Probst e Cristian Santandrea, noti per una lunga e gloriosa esperienza con la (fu) Tenda Rossa a Cerbaia.
Qui firmano un menù ispirato alla tradizione toscana, con ingredienti locali e piatti appaganti che cambiano con il mutare delle stagioni. Per provarlo vi consigliano questa semplice gustosa sequenza: Acciughe grigliate con Salsiccia e insalata aromatica; Pici ai semi di finocchio con ragù di maiale toscano al latte (pane e peperoncino); Cantucci alle erbette e Vin Santo Torre a Cona. Incuriositevi dei vini della proprietà e scegliete il vostro preferito.
IL CONSIGLIO: PICI AL FINOCCHIETTO, la ricetta per 4 persone
400 gr di farina di semola rimacinata - 100 gr di farina di grani antichi - 25 gr di semi di finocchietto macinati - 5 uova intere - 30 gr di sale
Preparazione ragù: Soffritto classico di carote sedano e cipolla - 500 gr di macinato grosso di maiale toscano. Rosolare la carne insieme alle verdure per circa 30 minuti, aggiungere sale, pepe e alloro e successivamente un bicchiere di vino bianco e far sfumare per una decina di minuti. Aggiungere un brodo vegetale fino a copertura completa del sugo. Coprire con un coperchio e far cuocere per almeno due ore. Far raffreddare e riporre il sugo nel frigo, attendere fino al giorno dopo e rimuovere la parte di grasso in eccesso. Riscaldare e servire insieme ai pici.
Rignano sull’Arno - Torre a Cona - Via Torre a Cona, 49 - 055 699000 - info@torreacona.com - prezzi €€

Piccolo Trianon
A Cercina, Sesto Fiorentino, zona collinare di Firenze. Un locale mitico per la sua specialità, il fritto in ragnatela, ma non solo. Sui rustici colli all’ombra di Monte Morello specialità toscane e della tradizione, carni alla brace, pasta fresca, dolci fatti in casa, ambiente familiare. La Terrazza panoramica con tavoli all’aperto è l’ideale per gustare ricette della tradizione ammirando le colline del nord fiorentino.
Cercina -via Dante da Castiglione 20 - 055 402007 - www.ilpiccolotrianon.it – prezzi €

Vinandro a Fiesole
In Piazza Mino la piccola osteria con bancone in marmo, lampade d’epoca, “fratine” in legno esplode con la bella stagione nella tipica piazza in discesa del suggestivo comune che domina Firenze. Serate fresche assicurate da questa simpatica mescita dove si sbicchierano vini con piatti tipici, vivaci e sapidi: dal gazpacho alla panzanella, dai tagliolini al tartufo ai pici all’aglione, dalla trippa al peposo alla parmigiana, dal maialino al baccalà. Più bistecca, tagliata, rosticciana. Con il cambio stagione ci si ritira all’interno dove si siede precisi in un’atmosfera raccolta e intima. Ad accoglierci Alessandro Corradossi, storico patron del locale, con i due soci Duccio Antonelli e Massimo Ornielli.
Piazza Mino, 33 - 055 59121 - aperto tutto il giorno – prezzi € - tavoli all’aperto sulla piazza
Su firenzespettacolo.it/store un invito per due a cena offerto a condizioni specialissime

VITIQUE A GREVE IN CHIANTI
Metti una sera a cena nel Chianti Classico, alle porte di Greve. È già tutto previsto, la trattoria rustica, i classici piatti sazi di sapori che ti aspetti, il vino ovviamente. Invece no! Sorpresa! Si chiama VITIQUE e lo scopri imprevisto tra filari di sangiovese e botti di Gallo Nero, stile contemporaneo, asciutto, ligneo, essenziale. Legno di rovere e corten rivestono l’edificio, un tempo sede delle distillerie Bonollo, oggi maison di design del prestigioso Gruppo Vinicolo Santa Margherita che ha dato vita ad un locale spazioso, ma capace di inventarsi intimo e raccolto in diverse sale, diviso tra bistrot (diurno) e ristorante (serale), ma anche bottega gastronomica, spazio degustazioni, enoteca dove si possono acquistare tutte le etichette dell’azienda che in zona firma il celebre Lamole di Lamole.
La cucina del ristorante, elegante e riservato, è curata dal giovanissimo chef Antonio Guerra, brianzolo con già esperienze con maestri stellati. Le materie prime sono davvero …prime, le cotture espresse e veloci, la pasta fatta in casa, la carne da allevamenti locali. C’è nella sua mano una vivacità contemporanea che non si compiace di se stessa e sa regalare ai clienti la sorpresa e l’eleganza di un piatto senza deludere nella consistenza, nella giusta  quantità, tutto proposto in un rapporto qualità-prezzo davvero encomiabile.
Il menù dei vini è un bel libro con circa 350 referenze, un variegato mosaico enologico con ovvio focus sui vini del Gruppo. Dirige il tutto con gentile sicurezza Dario Nenci.
Tre piatti a scelta dai menù di cui un dessert 65 euro
Menù degustazione da 5 portate 80 euro, 7 portate 95 euro, 8 portate 105 euro, bevande escluse

Greve in Chianti, Via Citille, 43 - 055 9332941 (chiuso mar e mer) pranzo bistro, cena ristorante (Pranzo 12-14 - Cena 19-21.30) - info@vitique.it - www.vitique.it - prezzi €€/€€€
Su firenzespettacolo.it/store un invito per due a cena offerto a condizioni specialissime


Focus speciali

Albola Experience
Incastonato nelle colline chiantigiane il borgo medievale di CASTELLO DI ALBOLA è intriso di fascino e storia, con il vino motore trainante del suo successo, a RADDA IN CHIANTI, dove si ha una delle massime espressioni del Sangiovese. 900 ettari, con vigne che si estendono tra i 350 e 680 m l.s.m. per un totale di 125 ettari. Diviso in ordine crescente tra oliveti, vigneti e boschi di querce, è un Terroir unico per la produzione di vini di alta qualità. La bellezza e la ricchezza del Chianti Classico sono date proprio dalla grande eterogeneità di colture presenti. Qui, grazie alla lungimiranza del direttore Alessandro Gallo, le sale storiche del borgo medievale sono dedicate all’ospitalità. La professionalità e la preparazione nell’ambito vitivinicolo arricchiscono il bagaglio di conoscenze del visitatore, per un ricordo indimenticabile della Toscana. Il Sangiovese si abbina perfettamente ai piatti tipici toscani e per questo suggerita ai WINE LOVERS ALBOLA EXPERIENCE: quattro portate con quattro vini in abbinamento. Le esperienze proposte su www.albola.it, nella sezione Accoglienza.
Radda in Chianti (SI) Via Pian d'Albola, 31 - 0577 738019 - aperti tutti i giorni dalle 10-18, su prenotazione - info@albola.it
DA FIRENZE: dall'autostrada A1 (Firenze-Roma) uscire a Firenze Impruneta, prendere la superstrada Palio (Firenze-Siena) uscire a S.Donato, seguire le indicazioni per Castellina in Chianti e successivamente per Radda in Chianti.
DA SIENA: prendere la S.S. 222 seguire le indicazioni per Castellina in Chianti e successivamente per Radda in Chianti.
Su firenzespettacolo.it/store 1 wine experience a condizioni specialissime


Borgo Scopeto
WINE & COUNTRY RELAIS 5 stelle immerso tra le verdeggianti colline del Chianti senese. Il ristorante LA TINAIA, ambientato nelle ex antiche cantine e all’esterno nella veranda, è guidato dallo Chef Pietro Fortunati: tradizione e territorio riviste con tocco gourmet, una cucina impegnata ad esaltare sapori e aromi della nostra tradizione con un passo origjnale.
APPUNTAMENTI DI GUSTO ANCHE A SETTEMBRE. Dopo gli eventi di agosto, dedicati alle eccellenze del territorio con lo Storico Salumificio di Cinta Senese ‘’Renieri’’ (11 agosto) e il gelato gastronomico di Sergio Dondoli (23 agosto), ritornano le cene a 4 mani. Mer 13 è la volta dello Chef Jacopo Pereira de ‘’Il Frantoio” di Colle di Val d’Elsa, segnalato Guida Michelin.
Cornice perfetta quella del borgo medievale con il suo scenografico giardino panoramico su Siena. Ospitalità di alto livello, grazie a suite e villette in stile country chic per un soggiorno di relax e benessere. Due piscine, una SPA con centro benessere e linea cosmetica di propria produzione, campi da tennis, spazi verdi dove praticare yoga e meditazione o godersi un elegante pic-nic.
Castelnuovo Berardenga (Siena) info e prenot 0577 320001 - info@borgoscopetorelais.it - BorgoScopetoRelais.it - prezzi €€€
Su firenzespettacolo.it/store 1 pranzo/cena a condizioni specialissime


Villa La Massa Excellence
Un weekend dedicato alla bellezza e all’eleganza a Villa La Massa, con principali protagoniste le Supercars di unica manifattura nell’incantevole cornice del parco. Un evento in collaborazione con Canossa Events, azienda d’eccellenza per eventi road touring. Da venerdì 13 a domenica 15 tre giorni dedicati ai collezionisti di questi autentici capolavori meccanici. Un’occasione unica però anche per il grande pubblico grazie alla giornata di sabato 14 aperta a tutti: gli appassionati e i curiosi infatti vivono il fascino delle più belle auto dal pedigree sportivo dagli anni ’90 fino al 2000. Dalle 10 (apertura cancelli) si ammirano le vetture per poi gustare un pranzo a buffet in Sala Corsini (ore 13) e attendere la sfilata delle macchine nei giardini della villa, la serata si conclude, per i collezionisti, con una cena al ristorante Atto di Vita Mollica presso Palazzo Portinari Salviati durante la quale si tiene anche la cerimonia di premiazione. Per maggiori info events@villalamassa.it
VILLA LA MASSA - A pochi km da Firenze Sud, un luogo ideale per un aperitivo, una cena o un pranzo speciale. VILLA LA MASSA, il suggestivo 5 stelle in riva d’Arno diretto da Elisa Peroli, ha arricchito l’estate con l’OLIVETO, il Bistrot adiacente alla splendida piscina. Ispirato ai numerosi ulivi dei 10 ettari di parco (da cui il prezioso olio) era originariamente un fienile. Oggi offre un’atmosfera di vero relax con prodotti a Km 0, il tutto sotto la guida di chef Stefano Ballarino. A cena un menù tipico da trattoria toscana da gustare nell’atmosfera suggestiva a bordo piscina con il parco illuminato. Bistecca alla Fiorentina, pici e pappardelle, gran tagliere di salumi e formaggi con i “coccoli”, lo zuccotto e il “bongo”. All’interno travi in legno e pietre a vista; al piano superiore una saletta con splendida veduta, per eventi privati. Durante il giorno al Pool Bar ottimi drink. Invece per una cena gourmet provare il classico VERROCCHIO, adiacente alla Villa, con tavoli all’aperto lungo il fiume.
Via della Massa 24, Candeli - 055 62611- ristorante Il Verrocchio aperto a cena tutte le sere (€€€), bistrot L’Oliveto pranzo-cena (€/€€), aperitivo ogni sera - www.villalamassa.com

site map