25hours: hotel, ristorante, eventi

Cartellone di appuntamenti nel suggestivo hotel e ristorante ispirato alla Divina Commedia.

Scenografico, ammaliante, avvolgente, sexy, il suggestivo hotel a due passi da Piazza SM Novella, già Convento di San Paolino, è ispirato alla Divina Commedia di Dante.

Il ristorante è nel cuore pulsante del palazzo, un’ampia “corte incantata verde”, coperta da uno spettacolare glass dome che riempie di luce la scenografica “selva”.

Da scoprire anche il Companion Cocktail Bar all’ingresso dell’hotel e la Bottega Alimentari con dehors sulla piazzetta per un rustico aperitivo. 

EVENTI SPECIALI

Martedì 14 e mercoledì 15 maggio ore 20 cena ispirata all’arte di Francesco Mazzi con un menu di quattro portate:
Aperitivo e antipasto serviti nella sala cinema durante la presentazione. Al San Paolino la cena.
Antipasto: Praline di carne salada al pepe Sansho e croccante di polenta; Burrata con primizie primaverili e Tomburi su schiaccia toscana; Pan brioche con caprino di anacardi e composta di cipolla al binchoutan; Mini caesar con dressing al miso e katsuobushi.
Primo: Tortello di pappa al Kanzuri, patate allo zafferano, olio alla menta e rosso di Pienza.
Secondo: Cinta senese al binchoutan, asparagi bianchi e jus di Egoma.
Dolce: Pelle di drago (parfait agli agrumi, yuzu, crumble al cacao e caffe', scaglie di cioccolato dorate) - 75 euro a persona tutto compreso - SCARICA IL 20% DI SCONTO QUI

Giovedì 23 God Save The Wine, il wine festival di Firenze Spettacolo diretto da Andrea Gori. Oltre 50 Vini in degustazione illimitata dalla regioni italiane e menù speciale servito a buffet.
42 euro tutto compreso – prevendita qui– info 055212911

25hours Hotel Piazza San Paolino - Piazza di San Paolino, 1 - 055 2966930 - dalle 20 alle 1 - sanpaolino@25hours-hotels.com 

IL LOCALE

25hours: la modernità? E’ semplice!
INTERVISTA CHEF: Lorenzo Vendali.


Lorenzo Vendali, da poco alla guida della cucina del 25hours hotel in Piazza San Paolino, si racconta attraverso piatti che coniugano semplicità e tradizione, il tutto presentato in una versione decisamente elegante. Un menù che segue la stagionalità delle materie prime con un twist moderno. Sostanzialmente di terra, con golosi inserti veg e qualche piatto di mare. Se ci aggiungete quello che già c’era, ovvero un ambiente scenografico, ammaliante, avvolgente, sexy, il gioco è fatto e la serata non ha eguali. Ma facciamoci raccontare dal diretto interessato il nuovo corso del 25hours…

La Vostra cucina spiegata con poche parole semplici a chi non vi conosce… 
Semplice e moderna.

Il vostro “piatto forte”… 
Pappardelle al ragù d’anatra con gel e polvere d’arancia.

Il piatto più difficile da realizzare, ma di maggior soddisfazione. 
La triglia in tempura, farcita con gamberi, olive taggiasche, patate, bieta e limone con maionese all’aglio nero.

La pietanza che preferite lavorare. 
Rollè di pollo di Montespertoli: rollè di pollo farcito con porri e scamorza, aromatizzato all’orange Brandy, quaglia e cavolo nero.

Un ingrediente o un piatto sottovalutato?  
Crema bruciata alla zucca gialla.

A cena con un buon vino. Quale?
Premesso che la filosofia della nostra carta dei vini è la ricerca di piccole produzioni all’interno del territorio, tra questi spiccano Il Rio Annita per i bianchi e il Brusone per i rossi. Il primo è un vino dinamico e profumato, di spessore, che accompagna tutto il pasto.Il secondo, il Brusone, è un rosso di forza ma delicato, profumi intensi che si esprime a pieno sulle nostre carni e sui nostri primi gustosi. 

In breve, facci venire l’acquolina in bocca, raccontandoci i piatti salienti del menù di stagione… 
Calamari scottati, bagna cauda e romanesco; Risotto alle seppie, nero di seppie e rapa rossa mantecato con burro affumicato; Guancia di manzo cotta a bassa temperatura, fondo alle more e schiuma di patate bianca; Cacao, caffè, mascarpone.

A cena a Firenze o in Toscana da un altro Chef… Chi? 
Claudio Mengoni a Borgo San Jacopo.

25HOURS HOTEL Florence

Piazza San Paolino - 055 2966955 - www.25hours-hotels.com - restaurant.sanpaolino@25hours-hotels - Prezzi €€/€€€ - menù degustazione 58 o 65 euro


RECENSIONE NOVEMBRE 2023 - 25hours: la 25esima ora è l’ora di cena. E ci piace. Nuovo Chef e Nuovi Piatti al Ristorante nell'ex Convento di San Paolino.
In effetti aveva tutto per sedurre, conquistare, stupire, piacere, l’immaginifico hotel nell’ex convento di San Paolino, il 25hours. Forse doveva solo aggiungere quel tocco in più di personalità in cucina. Detto e fatto.
Che non significa per fortuna un’ennesima imitazione del modello #finedining, tanto instagrammabile quanto spesso inappetente, che peraltro sarebbe in contraddizione con lo stile easy, smart e stravagante dell’hotel ispirato ai canti danteschi della Divina Commedia.

Al contrario, con l’ascesa alla guida della cucina del giovane Lorenzo Vendali, si può invece parlare a ragione di #good-dining, un menù di piatti facilmente riconoscibili, presentati con gusto raffinato, stile e tecnica moderna, identità italiana, radici nella tradizione e soprattutto soddisfazione per il palato.
Un menù sostanzialmente di terra con golosi inserti veg e qualche piatto di mare. Se ci aggiungete quello che già c’era, ovvero un ambiente scenografico, ammaliante, avvolgente, sexy, il gioco è fatto e la nostra serata non avrà eguali.

Lo stile è eccentrico, firmato dalla designer Paola Navone: tradizione vintage e contemporaneità ispirate al contrasto dantesco tra Inferno e Paradiso. Il ristorante è immerso nel cuore pulsante del palazzo, un’ampia “corte incantata verde”, coperta da uno spettacolare glass dome che riempie di luce la scenografica “selva”, realizzata con installazioni oversize di piante e vasi in cui si combinano, in una sensazione quasi immaginaria, il verde con l’artificiale. Tavoli di design e piani in breccia multicolor, privati o social, che scandiscono gli spazi. Cucina a vista che lavora a tutto campo: dalle colazioni ai light lunches, agli aperitivi fino alle cene sotto la scenografica volta a vetri.

Restano da ricordare le 171 camere, la bottega alimentari, gli spazi per eventi, perfino una sala biliardo. Alla guida di questa fantasmagorica “orchestra” il direttore generale, Bart Spoorenberg, olandese di nascita ma fiorentino d’adozione da oltre 10 anni.

PIATTI DA PROVARE
1.
Battuta di Fassona piemontese, limone e senare, chios di polenta soffiata, polvere di funghi e fondo di manzo ridotto all'aceto di mele.
Triglia in tempura farcita con gambero, taggiasche, patate
Quinoa, ortaggi e sott'aceti, crena di verdure
Calamari scottati, bagna cauda e romanesco
2.
Linguina mantecata al pecorino, tartare di gambero e polvere di limone bruciato
Tortello fatto in casa con zucca gialla, mousse di blu di cara e rosmarino
Tagliatelle con farina di castagne, pesto di cavolo e provola affumicata
Pappardelle all'anatra, gel e polvere di arancia
3. 
Rollè di pollo di Montespertoli farcito con porri e scamorza, aromatizzato all’orange brandy e cavolo nero
Polpo marinato e grigliato, maionese di carota affumicate e cine di rapa
Maiale Brado Toscano cotto a bassa temperatura arrostito, crema di porri e mela cotta nel burro
Tagliata di sedano rapa al vapore, laccato con fondo di verdure, cipollotto arrostito, nocciole grattugiate

site map