Leggere per non dimenticare, online

Gli incontri curati da Anna Benedetti, in diretta Facebook. Venerdì 5 marzo Franco Cardini e Roberto Mancini...

In un’epoca che vede il declino del libro, ne alimenta l’indifferenza e ne istilla sottilmente l’allontanamento come manufatto arcaico, privo dell’aura dell’alta tecnologia, la lettura può essere lo strumento capace di restituire all’essere umano il senso della Parola. Leggere è una forma di educazione sentimentale, civile e intellettuale. E il libro è lo strumento per rilanciare la nostra cultura: è un mondo alternativo al mondo, è quell'oggetto silenzioso che senza muoversi e senza far rumore può aprirsi e consegnarsi a noi solo se siamo capaci di interrompere temporaneamente la comunicazione con l'esterno creando così quel vuoto di mondo reale di cui necessita, per “accadere”, un mondo possibile.

Ecco i prossimi eventi, ore 17,30:

Le presentazioni vengono attualmente effettuate non in presenza ma via WEB: si può partecipare all'incontro in modo gratuito e in diretta attraverso la piattaforma zoom (https://zoom.us/) collegandosi col proprio computer o smartphone e digitando in "entra in una riunione", inserendo il codice 82392805853 e la password 181120.
Il giorno successivo potrete rivedere la conferenza sul gruppo FaceBook "Leggere Per Non Dimenticare - Firenze"

Venerdì 5 marzo FRANCO CARDINI e ROBERTO MANCINI Hitler in Italia. Dal Walhalla al Ponte Vecchio, maggio 1938 (il Mulino, 2020) - Presenta Paolo NELLO
Il 3 maggio 1938 Hitler con il suo numeroso seguito arrivava in Italia in visita di Stato. In sette giorni il Führer avrebbe visitato Roma, Napoli e Firenze. Nel dispiegare grandi apparati cerimoniali preparati con cura, il regime fascista volle accoglierlo proponendogli tre "quinte di scenario": il glorioso passato della nazione che aveva in Roma le radici del suo destino; il mare che essa aveva solcato e dominato e che sarebbe stato ancora suo; l'arte e la cultura che avevano affascinato schiere di viaggiatori venuti da Oltralpe.
Franco Cardini è nato a Firenze nel 1940. Professore emerito di Storia medievale presso l’Istituto di Scienze Umane e Sociali/SNS, è studioso principalmente di storia delle crociate, dei pellegrinaggi e dei rapporti fra Europa cristiana e Oriente.
Roberto Mancini insegna Storia contemporanea nell’Università di Middlebury a Firenze. Tra i suoi libri “Infedeli. Esperienze e forme del nemico nell’Europa moderna” (2015) e “Il martire necessario. Guerra e sacrificio nell’Italia contemporanea” (2015).

VAI ALLA PAGINA FACEBOOK

LEGGERE PER NON DIMENTICARE
Ciclo di incontri a cura di Anna Benedetti
Biblioteca delle Oblate (via dell'Oriuolo, 24) 055 2616523 - ore 17.30 – ingresso su prenotazione - leggerepernondimenticare.it 

site map