Cerca

Risultati per: giaridni


Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Gli Intermezzi dell'ORT

 Dopo aver annunciato il ritorno di Daniele Rustioni come direttore artistico l'ORT prosegue il cartellone di interMEZZiche viaggia dalle arie d'opera di Mozart a un classico del pianoforte come “L'Imperatore” con Michele Campanella. E a fine mese, tre solisti per il Triplo Concerto di Beethoven.  

Mercoledì 7 e giovedì 8 ottobre con un bouquet di arie d'opera di Mozart interpretate da Ana Quintans, soprano portoghese specializzata nel repertorio seicentesco e settecentesco. Sul podio Nuno Côrte-Real, uno dei maggiori compositori del Portogallo, che dirige anche la sua Todo o teatro é um muro branco de música, ispirata a una lirica di Fernando Pessoa e l'Italiana di Mendelssohn, brillante omaggio del compositore al nostro Paese. 

Mercoledì 21 e giovedì 22 ottobre torna protagonista, nel doppio ruolo di pianista e concertatore, Michele Campanella con due capolavori del classicismo viennese: il Concerto per pianoforte e orchestra K.467 di Mozart e l'Imperatore di Beethoven, pietra miliare del pianismo. 

Giovedì 29 e Venerdì 30 ottobre palco affollato - ma sempre rispettando il distanziamento sociale – con ben tre solisti: la pianista cinese Jin Ju, la spalla dell'ORT Daniele Giorgi e il primo violoncello Luca Provenzani. Per loro il Triplo Concerto di Beethoven, sotto la guida di John Axelrod, direttore principale a Siviglia e direttore ospite a Kyoto. Previsti per la serata anche l'ouverture dalla Sposa venduta di Smetana e la Sinfonia Dal nuovo mondo con cui ci immergiamo nelle impressioni di Dvořák durante il suo soggiorno a New York. 

ORCHESTRA DELLA TOSCANA
Teatro Verdi – Via Ghibellina, 99 - 055 0681726 (orario: lun-ven 9-13/15-17) - ore 21 - Biglietti da 15 a 17 - www.orchestradellatoscana.it

Musei, Giardini e Visite Guidate

QUANDO TOSCANA IN ZONA ARANCIONE TUTTI CHIUSI

MUSEI a FIRENZE
(SCARICA LA TABELLA CON GLI ORARI E I PREZZI AGGIORNATI)

A fare da apripista sono stati Palazzo Vecchio con la Torre di Arnolfo, Museo Novecento, Museo Bardini, Cappella Brancacci, Museo di Santa Maria Novella, Museo Bartali, memoriale di Auschwitz.
Al Museo Novecento inoltre c'è la nuova mostra dedicata all’artista Henry Moore, incentrata soprattutto sui suoi disegni (fino al 18 luglio); in Sala d’Arme di Palazzo Vecchio riapre la mostra multimediale dedicata a Raffaello e a Santa Maria Novella è di nuovo visibile la mostra fotografica di Massimo Sestini su Dante.

Aperti anche Cappelle Medicee, Palazzo Davanzati e il Museo Nazionale del Bargello, con orari di apertura distribuiti tra mattina e pomeriggio per consentire anche a chi lavora di visitarli.
Per il Bargello sono previste due visite guidategiovedì 4 e lunedì 8 febbraio ore 10 (8 euro, su prenotazione Tel. 333 5441099 o stefaniazanieri@gmail.com).

E' possibile visitare anche la mostra Tutankamon a Palazzo Medici Riccardi, il Museo degli Innocenti, la Collezione Roberto Casamonti e la Fondazione Primo Conti, Museo Bandini e Museo Archeologico a Fiesole. Piazza della Signoria ritrova uno dei suoi gioielli con la riapertura della galleria scultorea a cielo aperto che è la Loggia dei Lanzi.

Lunedì 1 febbraio il Sistema Museale dell’Ateneo fiorentino (SMA) ha riaperto il Museo di Geologia e Paleontologia (Via Giorgio La Pira, 4). È consigliata la prenotazione allo 055 2756444 o edu@sma.unifi.it.

Tra i musei Statali hanno riaperto il Giardino dei BoboliPalazzo Pitti Uffizi. Oltre al Museo Archeologico Nazionale e il Museo di San Marco.
Martedì 2 febbraio riapre il Museo Galileo con visite guidate gratuite alle ore 11, 15 e 16.30  (info & prenot 055 265311).

Da venerdì 5 febbraio riapre, solo il venerdì, il Museo Marino Marini con BAMMM! BOOKS(&)ARTS, mostra mercato di libri d'arte e d'artista e vinili rari e d'epoca. 

Bisognerà aspettare invece il 13 febbraio per poter tornare alla Galleria dell'Accademia.

VILLE e GIARDINI

Dopo il Giardino di Boboli, ha riaperto al pubblico anche il Giardino Bardini (visitabile con il biglietto di Boboli) del quale è possibile scoprire il nuovo restyling dell’ingresso di via de’ Bardi che ha visto protagonista una porzione del giardino liberty e il manto ghiaioso del viale; nei prossimi giorni sarà di nuovo visibile la grotta ‘tellurica’, dopo uno studio condotto dagli studenti.

Da (ri)scoprire anche l'Orto Botanico, detto "Giardino dei Semplici" che, con specie botaniche antichissime e moderne, costituisce un viaggio nella storia e nella "biodiversità vegetale".

Spostandosi un po' fuori dal centro è possibile visitare l'Area Archeologica di Fiesole e i Giardini delle Ville Medicee di Castello, di Cerreto Guidi e di Poggio a Caiano.

Tutti i musei e i giardini rimangono chiusi sabato , domenica e festivi. Per alcuni è obbligatoria la prenotazione.

VISITE GUIDATE

Firenze Insolita
Passeggiate teatrali alla scoperta dei luoghi dei grandi scrittori dell’Ottocento e del Novecento. Dalla casa natale di Collodi ai quartieri descritti da Vasco Pratolini, dai luoghi del cuore di Dostoevskij all’albergo che ospitò George Eliot, al palazzo dove soggiornò Manzoni. 
Fino a domenica 28 febbraio tre appuntamenti settimanali. Scopri di più...

Tra Bellezza e Fede
Da sabato 6 febbraio al 13 marzo, il calendario di visite guidate che la Scuola di Arte Sacra di Firenze con il Comune di Firenze, ha messo a punto grazie al contributo di Giovanni Matteo Guidetti, storico dell’arte e docente della Scuola e Paola Migliosi responsabile nazionale di Confguide in collaborazione con un “nucleo” di docenti di storia dell’arte, teologia e liturgia.
Scopri di più...

Firenze Insolita? Meglio con la Guida!
Il progetto delle guide turistiche di Federagit Firenze, in collaborazione con Confesercenti Toscana, Confesercenti Firenze, con il contributo del Comune di Firenze e dell’Assessorato al turismo. Le visite fino al 14 febbraio sono andate esaurite, rimangono disponibili quelle dal 18 febbraio al 18 marzo, ingresso gratuito.
E’ possibile seguire gli aggiornamenti e il programma completo sulla pagina FaceBook


PRATO


Sono riaperti i Musei di Prato con ingresso gratuito per le prime due settimane, salvo la mostra temporanea Protext! del  Museo Pecci a prezzo ridotto. Chiusi sabato e domenica, secondo le nuove decisioni governative.

Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, Museo del Tessuto, Museo di Palazzo Pretorio e Musei Diocesani (esclusi gli affreschi del Lippi in Cattedrale) riaprono il pubblico rendendo nuovamente visibili le collezioni  permanenti e le mostre temporanee, ciascuno osservando gli orari e i giorni di chiusura ordinari, definiti prima  dell’ultima chiusura:

Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci - Orario: 12:00-20:00, Chiuso: lunedì – martedì - www.centropecci.it
Museo del Tessuto - Da martedì a giovedì: 10:00-15:00, Venerdì: 10:00-19:00, Chiuso: lunedì - www.museodeltessuto.it
Museo di Palazzo Pretorio - Orario: 10:30-18:30, Chiuso: martedì - www.palazzopretorio.prato.it
Musei Diocesani - Orario: 12:00-17:00, Chiuso: martedì -
www.diocesiprato.it


PISTOIA


Fondazione Pistoia Musei ha aperto la sede di Palazzo de' Rossi, che ospita la mostra Pistoia Novecento. Sguardi sull'arte dal secondo dopoguerra a cura di Alessandra Acocella, Annamaria Iacuzzi, e Caterina Toschi. La mostra è visitabile dal lunedì al venerdì con orario continuato 11-19, chiusa sabato e domenica.

L'apertura della attesissima antologica AURELIO AMENDOLA. Un'antologia a cura di Paola Goretti e Marco Meneguzzo, prevista a novembre scorso, è fissata per lunedì 8 febbraio.


LUCCA


La Fondazione Centro Studi sull’Arte Licia e Carlo Ludovico Ragghianti annuncia la riapertura della doppia esposizione L’avventura dell’arte nuova | anni 60-80. Cioni Carpi | Gianni Melotti da martedì 19 gennaio a venerdì 19 febbraio compresi: da lunedì a venerdì ore 10-13 e 15-19, chiuso sabato e domenica. 

site map