Cerca

Risultati per: concerti

Il Festival della Chitarra

Da venerdì 24 a domenica 26 settembre una versione diversa e ampliata dalla novità Incontri con il Maestro: grandi musicisti si confrontano in un vero e proprio dibattito aperto con i giovani talenti vincitori del concorso internazionale e molti ragazzi e ragazze allievi delle Scuole medie ad indirizzo musicale, Licei musicali e Scuole di Musica italiane. La missione è sempre la stessa: creare un appuntamento annuale, che possa coinvolgere diversi artisti di fama del panorama chitarristico e offrire ai giovani talenti un’occasione per esibirsi e conoscere i grandi nomi della musica.

Venerdì 24 ore 17.30 Gli allievi ricordano il maestro: omaggio ad Alfonso Borghese - con i chitarristi Erika Baldi, Silvia Tosi, Andrea Del Signore, Leopoldo Giachetti, Stevan Joka, Nicola Michelassi e Andrea Pennati
ore 21 Concerto di Ganesh Del Vescovo
Sabato 25 ore 10.30 Concerto Guitars & Friends con i vincitori del Florence Guitar Competition e gli Ensemble dai Licei musicali, dalle Scuole medie ad indirizzo musicale e dalle Scuole di Musica
ore 17.30 Incontro con il Maestro Oscar Ghiglia con consegna del Premio alla carriera – esibizione dei Vincitori del Florence Guitar Competition
ore 21 Concerto di Giorgio Albiani
Domenica 26 ore 17.30 Incontro con il Maestro Giorgio Albiani ed esibizione dei Vincitori del Florence Guitar Competition
ore 21 Concerto di Oscar Ghiglia ed Elena Papandreou
Il Festival è realizzato dal Centro Studi Musica e Arte in collaborazione con l’Associazione Italiana delle Scuole di Musica – AIdSM.

Sala Vanni – piazza del Carmine - info 388 3754871; info@florenceguitarfestival - florenceguitarfestival.it

Noseda dirige l'ORT

Gianandrea Noseda, considerato tra i più eminenti direttori d’orchestra del panorama internazionale, torna all’Orchestra della Toscana dopo tanti anni, tra musiche di Respighi, Haydn e Brahms.

Premiato nel 2015 come “Direttore dell’anno” da «Musical America» e nel 2016 “Best Conductor of the Year” agli International Opera Awards, è oggi direttore ospite principale della London Symphony Orchestra, direttore musicale della National Symphony Orchestra di Washington, direttore artistico delle Settimane musicali di Stresa, e, dopo l’esperienza al vertice del Regio di Torino, in procinto di diventare dal 2021 general musik direktordell’Opernhaus di Zurigo.

Il concerto viene trasmesso, alle ore 21, in streaming sul canale YouTube e sulla pagina Facebook

Rimandati a data da destinarsi...

La Strage degli Innocenti - Messo con le spalle al muro dall’emergenza sanitaria causata dal #coronavirus, il calendario dei grandi eventi è stato sconvolto è costretto ad una inevitabile raffica di rinvii.

Ecco ad oggi come si prospetta la situazione.

 

EVENTI ANNULLATI con DATA DA DESTINARSI

Pistoia – Dialoghi sull’uomo, XI edizione del festival di antropologia del contemporaneo, dal 22 al 24 maggio 2020, annullato.

Prato Film Festival, già programmato dal 4 al 9 maggio 2020, è stata rinviata a data da destinarsi.

TERRE D'ITALIA, kermesse vinicola prevista a Lido di Camaiore il 17-18 maggio, è rimandata a data da destinarsi.

Calcio Storico a Firenze: previsto a giugno, probabile annullamento o rinvio

Middle East Film festival, previsto a fine marzo rinviato a data da definire


EVENTI RINVIATI A LUGLIO-AGOSTO

Festival ‘La città dei lettori’ a Villa Bardini posticipato al 27-30 agosto

Prato Film Festival - Arena Cinematogrrafica Castello dell'Imperatore - 4-8 agosto

EVENTI RINVIATI A SETTEMBRE

PITTI FRAGRANZE 11-13 settembre alla Leopolda

Festival Fabbrica Europa: previsto a maggio, rinviato a settembre-ottobre

ARTIGIANATO e PALAZZO - Giardino Corsini, rinviato da gio 17 a dom 20 settembre.

Festival delle Scoperte – rinviato a settembre

Korea Film Festival, già previsto a fine marzo, rinviato dal 23 al 30 settembre.

La Vendemmia in via Tornabuoni, God Save The Wine a Obica Palazzo Tornabuoni – giovedì 24 settembre

MILANO MODA DONNA e Milano Moda Uomo si svolgeranno insieme a settembre 2020

COSMOPROFBologna 3-7 settembre

SANA salone del biologico e del naturale, Bologna 3-6 settembre
60^ edizione della Festa del Barbarossa a San Quirico d'Orcia, in programma dal 17 al 21 giugno 2020, è rinviata al mese di settembre, se sarà possibile...


EVENTI RINVIATI IN AUTUNNO (data da definire)

Lucca Film Festival e Europa Cinema


EVENTI RINVIATI A OTTOBRE

Fattoria di Maiano, Mostra Mercato Arte, Artigianato, Agricoltura, previsto in marzo rinviata al 24/25 ottobre in concomitanza con Frantoio e Olio nuovo

ExpoMove, Firenze, 8-10 ottobre

ROMA CHAMPAGNE EXPERIENCE 10-11 ottobre

FASHION IN FLAIR - alto artigianato, moda, arte, food, eventi - da ven 9 a dom 11 ottobre Villa Bottini, Lucca

DIDACTA ITALIA 2020: fiera sull'innovazione della scuola in Italia - 28-30 ottobre  Fortezza da Basso, Firenze

EVENTI RINVIATI A NOVEMBRE-DICEMBRE

Firenze Bio, già previsto a marzo, slitta a novembre, ma è da confermare

Bicentenario di Pellegrino Artusi, Forlinpopoli, già previsto ad agosto, verrà riprogrammato entro la fine dell'anno

ENOGASTRONOMICA, promossa da Confesercenti Firenze – prevista a novembre

MOSTRA DELL’ ARTIGIANATO alla Fortezza da Basso, rinviata a dicembre

RIVER TO RIVER -20^ Florence Indian Film Festival - 3-8 dicembre 


EVENTI RINVIATI A 2021

PITTI UOMOPITTI BIMBOPITTI FILATI - compromessa ormai l'edizione estiva anche nella sua seconda ipotesi settembrina, le grandi fiere della Moda tornano alla Fortezza da Basso a gennaio 2021.

Pitti Immagine e Fiere di Parma rinviano al 2022 il lancio di FLAVOR, il nuovo salone dedicato all'Ho.Re.Ca Premium&Contemporary, la cui prima edizione si sarebbe dovuta svolgere dal 4 al 6 ottobre 2020 alla Fortezza da Basso di Firenze.

PALIO DI SIENA del 2 luglio, rinviato al 2021

PALIO DI SIENA del 16 agosto rinviato al 2021

TASTE, salone delle eccellenze gastronomiche italiane alla Stazione Leopolda di Firenze, rinviato direttamente al 2021.

TESTO, nuovo evento dedicato al mondo del libro, alla Stazione Leopolda di Firenze, rinviato a febbraio 2021.

SALONE DEL MOBILE Milano

VINITALY Verona, 18 al 21 aprile 2021

ABITA mostra su casa, arredo e design in Fortezza da Basso dal 6 al 14 marzo 2021

FIRENZE ROCKS, previsto dal 16 al 19 giugno 2021 a Visarno Arena con Red Hot Chili Peppers (mer 16/06) e Vasco Rossi (ven 18/06).





San Salvi Città Aperta

Con ancora gli echi di Estate a San Salvi e del Festival Storie differenti appena conclusi, i Chille De La Balanza, sempre nel rispetto delle normative sul distanziamento fisico e quindi con un limitato numero di spettatori, presentano un ottobre davvero significativo.  

Dal recupero di Spacciamo Culture ideato da 19 giovani artisti e creativi, al Festival Storie Interdette con 4 attori, performers under 35 che mettono in scena i manicomi invisibili dei nostri giorni. In seguito i Chille impegnati in uno stage su Antonin Artaud e poi Cedesi Macelleria a cura di Laboratori Permanenti.

Da venerdì 9 a domenica 11 Festival Storie interdette, inizialmente previsto a maggio nei giorni della legge 180, e che ora incontra il pubblico sansalvino in occasione del 10 ottobre, Giornata internazionale della Salute mentale. Quattro giovani artisti presentano le loro creazioni, oggi più che mai significative. Sabato 10 ore 18 presentazione del libro Pazze di libertà di Silvia Meconcelli, in presenza dell’autrice e della psicologa di comunità Patrizia Meringolo. Infine Esplorazioni urbane allestisce la mostra fotografica Aversa. 10 immagini da un ex-manicomio a cura di Rodolfo Tagliaferri (5 euro). 

Da venerdì 16 a domenica 18 prende il via lo stage L’Attore crudele destinato a soli 12 attori e condotto da Claudio Ascoli. Gli esercizi e i giochi hanno riferimento teorico nel Teatro della Crudeltà di Antonin Artaud (scadenza iscrizioni: lun 12, costo 100 euro).

Mercoledì 28 la compagnia di Sansepolcro Laboratori permanenti presenta Cedesi macelleria… di Caterina Casini che ne firma anche la regia. In scena Chiara Condrò e Stefano Skalkotos. Il dialogo tra due conviventi, Marta e Vittorio, senza figli, quarantenni, la storia di una coppia che entra in collisione (8 euro, rid 5). 

SAN SALVI
Via di San Salvi, 12 - info e prenot. (consigliata) 335 6270739 -  info e programma completo: chille.it

Estate Fiorentina: un concerto che non ti aspetti

Come era facilmente immaginabile, è rinviata a luglio 2021 l'edizione 2020 di Musart Festival, che avrebbe dovuto svolgersi in Piazza SS Annunziata a Firenze. Il cartellone del festival rimane quasi invariato. Confermati gli spettacoli di Roberto Bolle, LP, Goran Bregovic e Orchestra Galilei, Stefano Bollani, Edoardo Bennato e ORT, Rock The Opera vol. II, Fiorella Mannoia. Il concerto di Paul Weller sarà invece recuperato nei prossimi mesi in un altro spazio. I biglietti già acquistati in prevendita rimangono validi per le nuove date corrispondenti.


Unica eccezione, il concerto all'alba della pianista Rita Marcotulli, che si svolgerà come da programma sabato 25 luglio (ore 4.45) prossimo, non in piazza ma nel Cortile degli Uomini dell'Istituto degli Innocenti. Forse a quell'ora sarà più facile mantenere le distanze di sicurezza!

Di seguito il programma 2021:

ROBERTO BOLLE and FRIENDS (previsto il 18/7/2020)
NUOVA DATA SABATO 17 LUGLIO 2021

EDOARDO BENNATO + ORT (16/7/2020)
NUOVA DATA LUNEDÌ 19 LUGLIO 2021

LP (15/7/2020)
NUOVA DATA DA DEFINIRE, NEL PERIODO 15/25 LUGLIO 2021

GORAN BREGOVIC (20/7/2020)
NUOVA DATA DA DEFINIRE, NEL PERIODO 15/25 LUGLIO 2021

STEFANO BOLLANI (21/7/2020)
NUOVA DATA DA DEFINIRE, NEL PERIODO 15/25 LUGLIO 2021

ROCK THE OPERA II (23/7/2020)
NUOVA DATA GIOVEDÌ 22 LUGLIO 2021

FIORELLA MANNOIA (24/7/2020)
NUOVA DATA VENERDÌ 23 LUGLIO 2021

Firenze Jazz Festival

Da giovedì 17 a domenica 20 settembre, tra l'Oltrarno fiorentino e le colline che incorniciano la città, arrivano artisti del calibro di Danilo Rea, Tinissima Quartet, Nico Gori, Alessandro Lanzoni Trio, L'Orchestino, Roberto Ottaviano UK Legacy, Francesco Zampini Trio, Girlesque Street Band.

Tutti da godersi in location come Villa Bardini e Villa Strozzi, passando dalla Sala Vanni e toccando le mura cittadine e le sponde dell'Arno con il Santarosa Bistrot e il circolo della Rondinella del Torrino, senza dimenticare il parco di Villa Demidoff a Pratolino e la tenuta di Poggio Casciano, sede del Ristorante Le Tre Rane Ruffino, sulle colline di Grassina.

Si parte giovedì 17 verso le 17 da Piazza Pitti per le strade dell'Oltrarno con L'Orchestrino: una brass band d'eccezione che si muove con la stessa facilità dal jazz di New Orleans. Dopo una prima tappa alle 19.30 al Santa Rosa Bistrot, alle 21.30 arriva al Circolo La Rondinella del Torrino.
Nella stessa giornata, alle ore 20, cena nella corte del ristorante Le Tre Rane di Ruffino con la Nico Gori Hard Bop Trio (cena con concerto a 25 € su prenotazione ai numeri 378 3050219 o 055 6499712 o alla mail hospitality@ruffino.it).
Tornando in zona San Frediano, alle 21.15 in Sala Vanni spazio al Roberto Ottaviano UK Legacy (13€ in prevendita/20 € alla porta). 

Venerdì 18 serata a Villa Strozzi: ingresso gratuito alle 19.30, Francesco Zampini Trio sul palco esterno della Limonaia. La serata si conclude alle 21.30 nell’Anfiteatro con Tinissima Quartet, un progetto di Francesco Bearzatti, accompagnato da Giovanni Falzone alla tromba, Danilo Gallo al basso elettrico e Zeno De Rossi alla batteria. (13 € in prevendita/20 € alla porta).

Sono ambientati nel magnifico scenario di Villa Bardini gli eventi di sabato 19. Alle 19 il trio di Alessandro Lanzoni, con Enrico Morello e Gabriele Evangelista. Alle 20 Danilo Rea incontra il pubblico presentando il suo libro “Il jazzista imperfetto” , conduce Alessandra Cafiero. La serata si conclude alle 21.30 con il concerto “solo piano” di Rea: un percorso nella canzone italiana da Morricone a De Andrè, interpretato con maestria (10/8€, se abbinato al secondo concerto 5€. Presentazione Libro: ingresso libero fino a raggiungimento capienza. Danilo Rea: ingresso 20€ + d.p.).

Rinviato per maltempo a domenica 27 dalle 17 il gran finale con la coinvolgente Girlesque Street Band, prima e unica street band italiana tutta al femminile, a Villa Demidoff (ingresso gratuito).

Il FJF è realizzato, nel rispetto delle norme anti-covid, in collaborazione con il Comune di Firenze – Estate Fiorentina 2020 e con il contributo della Fondazione CR Firenze e degli sponsor Ruffino e Prinz. Organizzato da Centro Spettacolo Network con la direzione artistica di Enrico Romero, in partership con Music Pool e Musicus Concentus, con il Patrocinio della Città Metropolitana di Firenze.

Ulteriori info: www.firenzejazzfestival.it - Prevendite BoxOffice e Ticketone

Gli Intermezzi dell'ORT

 Dopo aver annunciato il ritorno di Daniele Rustioni come direttore artistico l'ORT prosegue il cartellone di interMEZZiche viaggia dalle arie d'opera di Mozart a un classico del pianoforte come “L'Imperatore” con Michele Campanella. E a fine mese, tre solisti per il Triplo Concerto di Beethoven.  

Mercoledì 7 e giovedì 8 ottobre con un bouquet di arie d'opera di Mozart interpretate da Ana Quintans, soprano portoghese specializzata nel repertorio seicentesco e settecentesco. Sul podio Nuno Côrte-Real, uno dei maggiori compositori del Portogallo, che dirige anche la sua Todo o teatro é um muro branco de música, ispirata a una lirica di Fernando Pessoa e l'Italiana di Mendelssohn, brillante omaggio del compositore al nostro Paese. 

Mercoledì 21 e giovedì 22 ottobre torna protagonista, nel doppio ruolo di pianista e concertatore, Michele Campanella con due capolavori del classicismo viennese: il Concerto per pianoforte e orchestra K.467 di Mozart e l'Imperatore di Beethoven, pietra miliare del pianismo. 

Giovedì 29 e Venerdì 30 ottobre palco affollato - ma sempre rispettando il distanziamento sociale – con ben tre solisti: la pianista cinese Jin Ju, la spalla dell'ORT Daniele Giorgi e il primo violoncello Luca Provenzani. Per loro il Triplo Concerto di Beethoven, sotto la guida di John Axelrod, direttore principale a Siviglia e direttore ospite a Kyoto. Previsti per la serata anche l'ouverture dalla Sposa venduta di Smetana e la Sinfonia Dal nuovo mondo con cui ci immergiamo nelle impressioni di Dvořák durante il suo soggiorno a New York. 

ORCHESTRA DELLA TOSCANA
Teatro Verdi – Via Ghibellina, 99 - 055 0681726 (orario: lun-ven 9-13/15-17) - ore 21 - Biglietti da 15 a 17 - www.orchestradellatoscana.it

La SETTIMANA Classica

VILLE E GIARDINI INCANTATI – Fino a martedì 21 giugno Villa La Petraia, Poggio Imperiale e Cerreto Guidi, il primo violoncello Luca Provenzani si fa interprete del Concerto n.2 di Haydn, segue poi la Settima Sinfonia di Beethoven; sul podio il giovane direttore spagnolo Jaume Santonja.
GRUPPI DA CAMERA
Sabato 25 giugno ore 21.30 il Quintetto di Ottoni dell'ORT & Trio Jazz assieme alla voce di Mya Fracassini animano il Parco Pertini di Agliana (Pt), con Mya canta Battisti, serata dedicata all'intramontabile musica di Lucio Battisti (info biglietti: 0574 6781).
Domenica 26 giugno ore 18 gli Ottoni e Percussioni dell'ORT a Gambassi Terme in “Gli Ottoni al … Cinema”, la grande musica del Grande Schermo: Danny Elfman, Ennio Morricone, John Williams, Nicola Piovani, Nino Rota, Hans Zimmer arrangiati per l'occasione.
Alle ore 21.30 alla Villa Stonorov di Pistoia è il turno invece di Alessandro Riccio, accompagnato dall'Ensemble di archi e fiati dell'ORT, nello spettacolo Ti racconto Don Giovanni. Musica classica e teatro, approccio serio e dissacrante, emozione e divertimento: uno dei capolavori di Wolfgang Amadeus Mozart, il virtuosismo di un attore, un ensemble di dieci musicisti, la vicenda, le musiche, i sentimenti di un’opera simbolo della storia della musica.
Orchestra della Toscana - Vari luoghi – info 055 212320 – ore 21.30 - biglietti Ville e Giardini Incantati: 10 euro, rid 8 Box Office, TicketOne - www.orchestradellatoscana.it

ORCHESTRA DA CAMERA FIORENTINA Giovedì 23 giugno Giuseppe Andaloro interpreta al pianoforte Bohemian Fantasy - Symphonic Queen Tribute, un omaggio ai Queen nel Chiostro Grande di Santa Maria Novella, direttore Giuseppe Lanzetta.
MERCOLEDÌ MUSICALI DELL’ORGANO E DINTORNI – C/o Auditorium Fondazione CR Firenze
Mercoledì 22 giugno terzo appuntamento con G.F. Haendel e l’Orchestra di Toscana Classica. Dirige Giovan Battista Varoli, all’organo Giulio Bonetto.
Sabato 25 giugno ore 16.30 il Parco Mediceo di Villa Demidoff a Pratolino ospita Pierino e il lupo di Prokofiev e l’Ave Maria di Schubert con Giuseppe Lanzetta direttore, Mattia Braghero, Voce recitante.
Info e prenot 055 783374 / 333 7883225 - biglietti 10/15/20 euro, prevendite online su TicketOne e Box Office Toscana (Rid. studenti, over 65, titolari “Firenze Card” e soci Unicoop Firenze - orchestrafiorentina.it

MAGGIO MUSICALE FIORENTINO - Mercoledì 22  giugno Myung-Whun Chung, direttore – musiche di Mozart, Beethoven
Piazza Vittorio Gui 1 - 055 2001278 - info biglietti e abbonamenti: maggiofiorentino.com

La settimana dello Spettacolo a Firenze e in Toscana

PERGOLA - Da martedì 20 a domenica 25 LA BUONA NOVELLA di Fabrizio De André con Neri Marcorè e Rosanna Naddeo drammaturgia e regia Giorgio Gallione musica dal vivo con Giua, Barbara Casini, Anais Drago, Francesco Negri, Alessandra Abbondanza.
Neri Marcorè torna a confrontarsi con De André in un nuovo spettacolo di teatro canzone che fa rivivere sul palcoscenico La Buona Novella, album pubblicato dall’autore nel 1970.
Via della Pergola 30 - 055 0763333 - spettacoli ore 21, gio ore 19, dom ore 16 - biglietti: www.teatrodellapergola.com

PUCCINI - Mercoledì 21 MAURIZIO COLOMBI – CAVEMAN l’uomo delle caverne monologo di Rob Becker regia Teo Teocoli.
Torna alla sua “residenza fiorentina” la 27esima replica di CAVEMAN l’uomo delle caverne, per la settima stagione sul consueto palcoscenico del Puccini, da dove è partita la prima data nel 2014. Merito dell’esilarante testo sui fatti e misfatti della vita di coppia, su di un argomento che non passa mai di moda: l’eterno incontro/scontro tra uomo e donna, con le loro manie.
Giovedì 22 DONNE GUERRIERE con Ginevra Di Marco e Gaia Nanni e con Francesco Magnelli (pianoforte e magnellophoni) e Andrea Salvadori (chitarre, tzouras e elettronica) regia Gianfranco Pedullà.
Lo spettacolo rende omaggio alle “donne guerriere” del nostro tempo. Vere combattenti che, con le loro scelte e la loro stessa vita, sono diventate pagine autentiche e indelebili della nostra memoria.
Venerdì 23 FAMILY A MODERN MUSICAL COMEDY libretto, testi, musiche, regia Gipo Gurrado coreografie e movimenti scenici Maja Delak.
Dopo Supermarket, bestiario contemporaneo cantato e ballato da nove giovani interpreti dove l’ironia offre una riflessione senza sconti sul nostro tempo, questa volta al centro del racconto c’è una famiglia, una “family” come tante altre. 
LABORATORIO - Giovedì 22 UNBOXING sesso, amore e anche no con Lorenzo Maragoni e Psicologa Cruda.
Una sessuologa, un poeta, una scatola. E il pubblico che ha biglietti di tre colori diversi: rosso per le domande sul sesso, giallo per quelle sull’amore, azzurro per quelle sull’anche no: ovvero tutto il resto.
Via delle Cascine, 41 - 055 362067 – spettacoli ore 21, Laboratorio ore 21.30 – biglietti: www.teatropuccini.it

TEATRO VERDI - Da venerdì 23 a domenica 25 CATS regia Massimo Romeo Piparo musiche Andrew Lloyd Webber coreografie Billy Mitchell.
Dopo il grande successo con numeri record della scorsa Stagione, Cats è il titolo che ha cambiato la Storia di questo genere di spettacolo e che non subisce il trascorrere del tempo, conquistando il cuore del pubblico di tutte le età. Per la prima volta e con l’autorizzazione dell’autore, è ambientato a Roma, in una ipotetica e futuristica “discarica” di opere d’arte e di reperti archeologici, con il Colosseo sullo sfondo.
Via Ghibellina, 99 – 055 212320 – spettacoli ore 20.45, dom ore 16.45 - biglietti: www.teatroverdifirenze.it

CESTELLOSabato 24 e domenica 25 SORELLE FIN DA PICCINE di Stefania Mangini e Maurizio Faggi con Laura Frullini e Livia Michi regia Maurizio Faggi.
Due sorelle di paese animate da antichi rancori si affrontano in un “ultimo duello”. Tra uno stereotipo razzista e un’idolatria da tv generalista le due danno vita a uno spettacolo triste ma anche esilarante. “Una storiaccia nera con un finale a sorpresa…”
Piazza del Cestello - 055-294609 – spettacoli ore 20.45, dom ore 16.45 - biglietti: www.teatrocestello.it




MAGGIO MUSICALE FIORENTINO - Venerdì 23 e sabato 24 il secondo appuntamento con Coro e Orchestra, stavolta diretto dal maestro Min Chung, è il proseguimento ideale del primo. Ancora Brahms con la Rapsodia per contralto, coro maschile e orchestra op. 53, brano autobiografico dai toni chiaroscurali su testo di Goethe e Der Gesang der Parzen (Il canto delle Parche). Poi Il canto delle Parche riprende il tema del più cupo fatalismo già affrontato dieci anni prima nel Schicksalslied. Chiude la Sinfonia n. 3 in la minore op. 56 Scozzese di Mendelssohn.
Piazza Vittorio Gui - 055 2001278 – ore 20 - biglietti: maggiofiorentino.com

AMICI DELLA MUSICA - Sabato 24 alla Pergola debutto in stagione per la violinista Alëna Baeva, in duo con il marito e pianista Vadym Kholodenko. 
Domenica 25 al Conservatorio Cherubini la contaminazione tra musica e teatro del ciclo Musica &… con l’attore Sandro Lombardi in uno spettacolo dedicato ad Ovidio, con Domenico Nordio al violino, Giovanni Gnocchi al violoncello e Orazio Sciortino al pianoforte.
Vari luoghi – info 055 607440 - sab ore 16, dom ore 21 - biglietti: www.amicimusicafirenze.it

IL GARIBALDI, PRATO - Mercoledì 21 Mike Dawes - Eletto miglior chitarrista del mondo per due anni consecutivi, Mike Dawes è un vero punto di riferimento. Dal vivo unisce un livello tecnico pressoché perfetto con un’esperienza di ascolto magnetica (ore 21 – 23 euro).

PINOCCHIO LIVE JAZZ - Sabato 24 LUCA MANNUTZA QUARTET - Rielaborare la musica di Wayne Shorter, immenso sassofonista e compositore che ci ha lasciati lo scorso anno, è un’operazione tanto stimolante quanto coraggiosa. Luca Mannutza, con il disco The Uneven Shorter, ha affrontato la sfida scegliendo alcuni brani immortali di Shorter del periodo 1964-1967 riarrangiati sapientemente sul piano ritmico, senza stravolgere in modo sostanziale melodia e armonia degli originali. 
Viale Giannotti, 13 – 055 683388 - ore 21.45 – soci Arci Uisp 13 euro; ingresso “Under 25” Gratuito fino ad esaurimento posti.

POLITEAMA POGGIBONSI - Lunedì 19 LA MADRE di Florian Zeller con Lunetta Savino.
Lunetta Savino, tra i volti più amati e conosciuti dal grande pubblico per la sua capacità di interpretare donne decise e forti sia al cinema che in tv, torna a teatro con un altro importante ruolo: Anna, la protagonista dell’opera di Florian Zeller – scrittore e drammaturgo francese, Premio Oscar nel 2021 – che indaga in modo acuto e profondo il tema dell’amore materno e le possibili derive a cui può condurre.
Piazza Rosselli, 6 - 0577 985697 – spettacoli ore 21 - biglietti: www.politeama.info 

POLITEAMA PRATESE - Giovedì 22 CAMERATA STRUMENTALE DI PRATO direttore e violino Hugo Ticciati.
Hugo Ticciati prosegue il suo itinerario intorno alle Sinfonie di Brahms, capisaldi del repertorio sinfonico, ponendole in dialogo con la musica del nostro tempo. In programma la Quarta Sinfonia, La pazienza degli alberi e la breve Sinfonia che apre la prima cantata composta da Bach nel 1706, «Nach dir, Herr, verlanget mich» BWV 150, affiancata alla Ciaccona.
Prato - Via G. Garibaldi, 33 - 0574/603758 - ore 21 - biglietti: www.politeamapratese.it

POPOLO di CASTELFIORENTINOSabato 24 PUCCINI 100 - LA MUSICA DEI DUE MONDI con Amici della Lirica Umberto Borsò.
Nel 2024, in occasione dei cento anni dalla morte del Maestro Giacomo Puccini, un “galà” dedicato al più celebre compositore toscano, presentando un ricco programma che spazia tra i tre mondi “cantati” dal Maestro attraverso le sue eroine.
Castelfiorentino (Fi) - Piazza Gramsci, 80 - 0571 633482 – spettacoli ore 21 - biglietti: www.teatrocastelfiorentino.it

Decibel Easter Edition

Decibel presenta per la volta la versione primaverile del grande festival settembrino Decibel Open Air. Una due giorni da mezzogiorno a mezzanotte con alcuni trai più importanti dj e producer italiani e internazionali, non al Parco delle Cascine ma al Mandela Forum, per l’occasione gigantesco dancefloor pronto ad accogliere migliaia di appassionati.

Domenica 9 il nome di punta è Nina Kravitz, da oltre un decennio protagonista nelle console dei più importanti club e festival di tutto il mondo, così come la sua etichetta discografica ТРИП (trip). Durante la giornata anche la napoletana Deborah De Luca con la sua hard techno, fatta di grooves minimal e passaggi sonori melodici e il veterano Chris Liebing. Poi nuovi talenti come il “berlinese” Patrick Mason, U.R.Trax, Mattia Trani in versione live e Sara Mozzillo.

Lunedì 10 chiude la serata l’amatissimo Marco Carola, che negli anni ha saputo costruirsi un ruolo essenziale nel variegato universo della musica elettronica, capace come pochi altri di trasformare un club e una serata in qualcosa di definitivo. Con lui la house techno di Loco Dice, il talento di Ilario Alicante, il dj e producer britannico Cloonee e Chelina Manuhutu, vera e propria party girl da Amsterdam a Ibiza.

INFO, BIGLIETTI E PROGRAMMA

Mandela Forum – ore 12-24 – 47 euro, weekend pass 76 euro

Natale in Fiacchera

Andrea Tofanelli alla tromba, Luca Benucci al corno e Andrea D'Amico al trombone. Sono i solisti del Festival internazionale 'Italian Brass Week'  che mercoledì 23 dicembre dalle ore 12 sfilano per le vie del centro storico fiorentino a bordo delle tradizionali carrozze dei fiaccherai per l'evento della prima Winter Edition titolata 'Natale in Fiacchera'. 

A scandire la parade musicale, le storiche colonne sonore natalizie, celebranti la Natività,  in un percorso che si snoda attraverso vie, i vicoli e le piazze della Città, da Piazza della Signoria, fino a raggiungere Piazza Santa Croce per poi ritrovarsi di fronte al Duomo di Santa Maria del Fiore con la sua seicentesca Cupola brunelleschiana, per festeggiare insieme al pubblico presente.

L'evento è gratuito e aperto a tutti, realizzato in presenza, nel rispetto delle norme di sicurezza relative all'emergenza sanitaria, ma trasmesso anche in live streaming sui canali social, le pagine FB e YouTube di Italian Brass Week.

Maggio Musicale, recita straordinaria per Zubin Mehta

Una recita straordinaria di Tosca, opera lirica in tre atti di Giacomo Puccini, in forma di concerto per festeggiare l’85esimo compleanno del maestro Zubin Mehta, direttore onorario a vita del Maggio Musicale Fiorentino.

Con lui sul palco, al suo debutto fiorentino, Saioa Hernàndez Tosca, Francesco Meli Cavaradossi, Luca Salsi Scarpia, Francesco Milanese Angelotti, Alfonso Antoniozzi il sagrestano, Francesco Pittari Spoletta, Giulio Mastrototaro Sciarrone, Adolfo Corrado un carceriere e Costanza Mottola, un pastorello.   Coro, Coro di voci bianche e Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino. Direttore del Coro, Lorenzo Fratini.

Piazza Vittorio Gui 1 - 055 2001278 - ore 20 - maggiofiorentino.com

Firenze Rocks 2022

Green Day, Muse, Red Hot Chili Peppers, Metallica. Sono i quattro headliners di Firenze Rock il più grande festival rock italiano, giunto alla 3^ edizione, che invade l’Ippodromo del Visarno da gio 16 a dom 19.
Quattro band che hanno fatto la storia del rock negli ultimi 30 anni (ma anche 40… ahimè!). Molto interessanti anche gli artisti artisti che si susseguono durante le giornate del Festival: non da meno infatti i Placebo o i Weezer, per non parlare della leggenda del Rap NAS e il più contemporaneo e conterraneo Tedua.
I biglietti per i Green Day, Muse e Metallica sono ancora disponibili ma sono sold out quelli per i Red Hot: è possibile comunque acquistare il pack da quattro giorni. Per i genitori più rock’n’roll è prevista un’area bambini affidata alla professionalità e all’esperienza dell’agenzia MF Animation.

Gio 16 Green Day + The Weezer - da 64.40 euro
Ven 17 Muse + Placebo + The Mysterines + The Ramona Flowers – da 63.25
Sab 18 Red Hot Chili Peppers + NAS + Tedua + Remi Wolf + Savana Funk - sold out
Dom 19 Metallica + Greta Van Fleet + Jerry Cantrell + The Blind Monkeys - da 80.50 euro
Tutte le info su www.firenzerocks.it


Fabri Fibra sa ancora come si fa

Dopo più di 20 anni di carriera, Fabri Fibra non si dimentica i segreti del mestiere del rapper. L'artista che troviamo nel 2022 è di certo un performer più maturo e attento agli usi e costumi della società che lo circonda, meno aggressivo e velenoso rispetto ai suoi primi album.
Fabri non ha mai rinunciato però, durante la sua evoluzione, ai testi ricchi di disappunto, di condanna alle contraddizioni del nostro Belpaese, avendo l'accortezza di comprendere che a volte bisogna gridare un po' meno forte per poter essere ascoltati da più orecchie.

E ci troviamo così in mezzo ad un pubblico eterogeneo, composto da ragazzi del liceo, coppie di trentenni ma anche di genitori con bambini sulle spalle, tutti a saltare e cantare di fronte ad rapper 45enne che proprio non vuole saperne di mollare un centimetro.

Il set è quello di un vero show rap: alle spalle di Fabri solo il fidato dj Double S e il focus è tutto sulle rime del rapper marchigiano. Alle 21 in punto il pubblico è già caldissimo con i primi pezzi estratti dall'ultimo lavoro, Caos, prima di Cronico e La Pula Bussò che conclude il primo round.
Fabri sorride e si diverte con il suo pubblico, tra cori da stadio e inviti rivolti ad ogni centimetro del Tuscany Hall.

Si va avanti con Fenomeno, Demo nello stereo e Propaganda che fanno definitivamente scatenare il pubblico senza ancora andare troppo indietro nel tempo. Stelle si conferma un pezzo amato da tutti nonostante sia uscito solo da pochi mesi, e dopo il tormentone di qualche estate fa Pamplona si arriva ad alcuni pezzi che veramente hanno segnato la storia del rap italiano: se citare Applausi per Fibra è forse un po' troppo scontato, si percepisce la grandezza di Fabri Fibra in pezzi ventennali come Rap in vena e Non crollo, cantati a squarciagola da tutta la platea. Il round si conclude con Non fare la p*****a, Come Vasco e Bugiardo, altra hit che ci porta indietro al 2007.

Arriva anche il momento per la contemplazione degli anni più recenti con Cocaine, Yoshi, Caos, Fotografia e Calipso, inframezzati dalla storica Verso altri lidi del 1999.
L'energia non cala nemmeno sul finale, con Vip in trip che apre l'ultima carrellata di pezzi: La soluzione, Panico, Stavo pensando a te, Luna piena e Tranne te.



La chiusura è affidata a una canzone emotivamente molto sentita dal rapper di Sinigallia, Dalla A alla Z, presentata dallo stesso artista come un pezzo che non si sarebbe aspettato di esibire davanti ad un pubblico così grande, nato nel 2002 quando il rapper faceva la sua gavetta nei locali di nicchia della musica underground.

Il concerto si chiude con i fan che escono intonando Rap in vena, dopo un'ora e mezza intensa, densa di energia e storia. Avevamo grande curiosità di capire come potesse funzionare Fibra nel 2022, e dobbiamo dire che ci siamo trovati davanti ad un artista capace ancora di coinvolgere un pubblico molto vasto e di poter dare lezioni a molti suoi colleghi.
Il percorso della sua carriera è un percorso intelligente, di un artista che sa cosa può permettersi, è ben consapevole di chi è ma anche dei limiti imposti della società che lo circonda oggi. Sa bene che non può essere lo stesso artista del 2004, ma sa sempre comunicare nel modo giusto: basti vedere la risposta ed il legame dei suoi fan.


di Alex Giorgi

Effetto Venezia

Matteo Garrone, Nicola Piovani, Grupo Compay Segundo e Teatro dei Venti. Sono solo alcuni dei tanti ospiti che animano il caratteristico quartiere della città labronica, in questa 38° edizione dedicata al cinema, che vede importanti collaborazioni con la Mostra d’arte cinematografica di Venezia e Toscana Film Commission. Da mercoledì 2 a domenica 6 agosto proiezioni sulle pareti dei palazzi della “Piccola Venezia”, spettacoli musicali, teatrali e di strada, mostre, talk e happening con la direzione artistica di Marco Bruciati.


Mercoledì 2 apre il festival l’incontro pomeridiano con Matteo Garrone, tra i più importanti registi italiani, è apprezzato a livello internazionale, ha avuto anche importanti riconoscimenti come sceneggiatore e produttore. È l’autore di film come Gomorra, Reality, Il racconto dei racconti, Pinocchio e Dogman.
La sera poi la compagnia Teatro dei Venti con il suo Moby Dick, vincitore del Premio Ubu 2019 per il migliore allestimento scenico. Spettacolo-evento ideato per gli spazi urbani, che porta in piazza la nave del capitano Achab e la sua ossessione per la Balena bianca, con una grande macchina teatrale e un nucleo di 20 artisti, tra attori, musicisti, acrobati e tecnici.

Giovedì 3 concerto in occasione del 25° anniversario del progetto cinematografico Buena Vista Social Club di Wim Wenders, con il Grupo Compay Segundo che presenta il nuovo disco Tocar Música tradicional Cubana! "Vivelo".
Le presenze di Matteo Garrone, Grupo Compay Segundo e Teatro dei Venti si aggiungono a quelle dei Calibro 35 (venerdì 4) con Nouvelles Aventures e di Nicola Piovani (sabato 5) con La musica è pericolosa – Concertato.

Effetto Venezia 2023 è suddiviso in sei macro-aree definite dai titoli di altrettanti film famosi: Lampi sull’acqua di Wim Wenders per le videoproiezioni sui palazzi della Venezia, La strada di Fellini per l’omaggio agli artisti di strada, Effetto notte di Truffaut per gli spettacoli dal vivo, Zero in condotta di Jean Vigo per la formazione con i workshop e le masterclass, Ovosodo di Virzì per le scuole, Il sorpasso di Dino Risi per la collaborazione con il territorio.

SCOPRI IL PROGRAMMA COMPLETO

www.livorno-effettovenezia.it

Decibel Open Air

Tra queste ultime, la nuova location di oltre 100mila metri quadrati, più fruibile e in grado di migliorare servizi e logistica, in via Lucchese 161 a Sesto Fiorentino, a tre chilometri dall’aeroporto di Peretola (vicino alla Metro e all’Ikea). Altre grandi novità sono l’abolizione del sistema dei token che numerose polemiche ha creato durante i festival estivi a favore di un sistema cashless più immediato, e i water point per dissetarsi gratuitamente.

Ma ecco la line up ufficiale:
Sabato 9 Boris Brejcha, Moderat (live), Nina Kraviz, Camelphat, Meduza, Dov’è Liana, Speaking Minds, Peter|Feela (Jäger stage); Nico Moreno, I Hate Models, 999999999, Trym, Luca Agnelli, Indira Paganotto, Mrphn, Mattia Trani (live), Cora Kerj (Resonance stage); WhoMadeWho, Folamour, Brina Knauss, Pôngo (live), Klaus (live), Fivep, Paco S Less (Zamna stage)

Domenica 10 Amelie Lens, Salmo, Paul Kalkbrenner, Lazza, Deborah De Luca, Olympe, Malandra Jr, DOA Dj Team (Jäger stage); Dyen, Anfisa Letyago, Charlie Sparks, Klangkuenstler, Adiel, Daria Kolosova, Raven, Sara Mozzillo (Resonance stage); Jamie Jones B2B Loco Dice, Ilario Alicante, Amémé, Marco Faraone, Honeyluv, Earthlife, The Florentian Cabaret (Social Music City stage)

Apertura cancelli ore 12 – da 74 euro, weekend pass 128 euro - info e biglietti www.decibelopenair.com


L'Estate Fiesolana? Inizia a Primavera (e continua ad Autunno)

Non solo Estate Fiesolana. Al più antico festival all'aperto d'Italia, si aggiungono da quest'anno la Primavera Fiesolana e l'Autunno Fiesolano, due nuove rassegne indoor di musica, teatro, cinema e contaminazione di generi in programma al Teatro di Fiesole, nuova struttura inaugurata nel 2022.

Tra i protagonisti della prima edizione della Primavera Fiesolana, dal 6 al 24 aprile al Teatro di Fiesole ci sono: Tullio Solenghi in uno speciale omaggio a Paolo Villaggio, Massimo Cirri e Peppe Dell'Acqua celebrano il centenario di Franco Basaglia in collaborazione con Chille della Balanza. E ancora storie di rivoluzionari gentili con il giornalista, attore e scrittore Saverio TommasiRemo Anzovino musica dal vivo il film Il Cameraman, capolavoro di Edward Sedgwick e Buster Keaton del 1928; e poi Roberto Abbiati, Alessandro Quarta, Francesco Maccianti, Camerata Fiesolana per un cartellone volutamente sospeso tra intrattenimento, teatro d'impegno civile e di narrazione, jazz, classica, musica contemporanea e multidisciplinarietà.

Inaugurazione sabato 6 aprile con Roberto Mercadini e il suo "Little Boy", spettacolo in cui l'attore, scrittore, poeta e divulgatore ripercorre "la storia vera e incredibile della bomba atomica" sganciata su Hiroshima. Una storia piena di estremi che si toccano: di ironia e di orrore, di calcoli perfetti e di casualità assurde, genio e idiozia, domande che hanno troppe risposte o che non ne hanno nessuna.

"Con Primavera, Estate e Autunno Fiesolani puntiamo a oltre 100 aperture all'anno – spiega il direttore artistico Claudio Bertini – un'offerta culturale importante che va ad aggiungersi ai tesori artistici e storici di Fiesole che ben conosciamo. Il successo del primo anno e mezzo di vita del Teatro di Fiesole ci ha incoraggiati ad allestire due rassegne anche in periodi non estivi, in uno spazio che abbiamo sempre considerato un'estensione del Teatro Romano, sia per la prossimità, sia per la sua vocazione ad ospitare spettacoli di qualità".

Primavera Fiesolana è realizzata con il sostegno di Regione Toscana e Fondazione CR Firenze. Sponsor del Teatro di Fiesole: Officine Mario Dorin, Banca Cambiano 1884, Unicoop Firenze, Stefano Ricci e Ludovico Martelli.

SCOPRI IL PROGRAMMA COMPLETO

Biglietti disponibili sul sito e su www.ticketone.it (tel. 892 101) e nei punti Box Office Toscana (www.boxofficetoscana.it/punti-vendita - tel. 055 210804). Disponibili in prevendita anche tre diverse formule di abbonamento, per tutti i gusti e tutte le tasche. Per chi viene in auto, si consigliano i parcheggi di piazza del Mercato (a pagamento) e di via delle Mura Etrusche (gratuito, a meno 5 minuti a piedi dal teatro).

Teatro di Fiesole - Largo Piero Farulli, 1 - Fiesole (Fi)
www.teatrodifiesole.it - info@teatrodifiesole.it

site map