Cerca

Risultati per: vernaccia san giminiano


Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Irina Strozzi: "Vernaccia President" ai tempi del Corona Virus

Siamo con la Presidente del Consorzio del Vino Vernaccia di San Gimignano, Irina Strozzi.
Fin dalla nascita, 1972, il Consorzio persegue tre scopi fondamentali: valorizzazione della denominazione; tutela della Denominazione; ricerca e sviluppo della qualità dei prodotti. In questa ottica, il Consorzio ha operato affinché la DOC Vernaccia di San Gimignano ottenesse nel 1993 il riconoscimento della DOCG.
Irina è la giovane proprietaria, con la sua celebre famiglia, della storica azienda Guicciardini Strozzi, tra le più importanti nella produzione della celebre Vernaccia. Un'azienda che vanta oltre mille anni di storia trascorsi nella proprietà di Cusona, 530 ettari tra le colline toscane. Inoltre vanta terreni in Maremma a Bolgheri, Montemassi e Scansano e in Sicilia a Pantelleria. 

La tua "nuova" giornata ora che sei "costretta" a casa.
Nel mondo agricolo è difficile fermarsi, la natura infatti non sente scuse e prosegue nel suo sviluppo e noi agricoltori continuiamo, con le dovute precauzioni richieste, ma che in campagna si impongono naturalmente, a seguire il lavoro nei nostri vigneti. Dall'altra parte è vero che le altre attività sono ferme, ma non lo è la mente che continua a elaborare e cercare soluzioni per quando la crisi verrà superata.

La cosa che ti colpisce di più di questa inedita situazione.
La grande e commovente solidarietà e mobilitazione che sta dimostrando il popolo italiano.

La cosa che ti preoccupa di più di questa inedita situazione, sia sul piano personale che in relazione al mondo del vino.
Sicuramente i risvolti economici , dopo che la crisi sanitaria sarà terminata, che richiederanno un grande sforzo e sostegno da parte di tutti.

Come la vedi la prospettiva, secondo te quando ne usciremo?
Ci troveremo ad affrontare una situazione di grande difficoltà, soprattutto se la situazione di crisi non verrà sostenuta da manovre economiche e finanziarie adeguate e incisive, coraggiose, e su larga scala da parte del governo.

Un consiglio ai nostri lettori per passare il tempo a casa...
Riscoprire il senso di ciò che veramente conta, il dedicarsi a passioni che sono state rimandate per mancanza di tempo come imparare una nuova lingua o il darsi ad attività creative e.... ovviamente gustarsi una buona bottiglia di Vernaccia di San Gimignano!

CONSORZIO DEL VINO VERNACCIA DI SAN GIMIGNANO - Via di Fugnano 19, San Gimignano (SI) - 0577 940108 - http://www.vernaccia.it/

Sarà un Maggio di... Vino!

È stata rinviata a maggio 2021 la settimana delle Anteprime di Toscana. L’appuntamento più noto e stimolante con le eccellenze del vino toscano, che tradizionalmente ha luogo nel mese di febbraio, slitta a primavera a causa dell’emergenza sanitaria. 


A dare la notizia è stata la vicepresidente della Regione e assessore all’agricoltura Stefania Saccardi, d’intesa coi Consorzi di tutela dei Vini Toscani DOCG/DOC/IGT, riuniti nell’associazione AVITO.


“Era impensabile annullare nel 2021 le Anteprime di Toscana, che da sempre rappresentano il momento clou in cui il sistema vitivinicolo toscano, vera spina dorsale dell’intero comparto agricolo regionale, si presenta ai mercati e ai media internazionali con le nuove annate - ha precisato la vicepresidente Saccardi - soprattutto in un momento come questo, in cui la promozione può costituire una leva formidabile, se non per aumentare, almeno per mantenere posizioni sui mercati internazionali”.


In particolare, le nuove date fissate vanno da venerdì 14 a venerdì 21 maggio 2021 e vedranno il susseguirsi delle presentazioni dei vini e dei Consorzi delle principali denominazioni di origine della regione.

Cambierà però il consueto ordine degli eventi, tanto che nell’edizione primaverile sarà il Chianti Classico a chiudere la settimana, con la sua Chianti Classico Collection che si terrà sempre alla Stazione Leopolda di Firenze, ma nelle giornate di giovedì 20 e venerdì 21.


“Non tutto il male viene per nuocere - ha ribadito il presidente di AVITO, Francesco Mazzei - i mesi primaverili sono infatti il periodo ideale, non solo per degustare vini più pronti, ma anche per far vivere e visitare gli splendidi territori del vino nel loro massimo splendore a tutti gli ospiti che auspichiamo di poter accogliere, numerosi, in Toscana”.


La kermesse, organizzata dalla Regione Toscana e dai Consorzi, vede la partecipazione di molti giornalisti nazionali ed internazionali e coinvolge in modo itinerante un po’ tutti i territori della Toscana.


“Con un’annata che in vigna è stata eccezionale, siamo certi che i nostri viticoltori sapranno esprimere vini altrettanto eccellenti - continua l’assessore - e questa sarà la risposta più convincente del mondo del vino toscano a qualche maldestro tentativo di imitazione (se non addirittura di frode), a cui le nostre griffe sono ogni tanto soggette, e che proprio grazie alla serrata collaborazione dei Consorzi e degli Organismi di controllo, riusciamo a stanare”.

La VERNACCIA di San Gimignano sarà di scena domenica 16 e lunedì 17.

L’Anteprima del VINO NOBILE di Montepulciano, che insieme a quella del Chianti Classico e del Brunello rappresenta quella tra le più storiche di Toscana, si svolgerà martedì 18 maggio 2021 nella sede della Fortezza di Montepulciano, sede del Consorzio e dell’Enoliteca consortile. 

L'anteprima del Montefalco Sagrantino DOCG si terrà a Montefalco (Perugia) il 22 e 23 maggio.

Una Regina Bianca in terra di Rossi

La Vernaccia di San Gimignano è un vino storico quasi millenario che in una terra di grandi Re Rossi ha saputo diventarne la... Regina Bianca.

Il Consorzio annuncia proprio in questi giorni una partenza a razzo con i dati dell’imbottigliamento che superano di oltre il 20% quelli dello stesso periodo del 2020.  Ben 1.034.507 contrassegni di Stato rilasciati dal Consorzio, risultato ancora più positivo e incoraggiante se si considera che quello fu l’unico bimestre dello scorso anno a non essere toccato dalla pandemia.

Certamente la Vernaccia di San Gimignano non è nuova a queste performance: una storia tra alti e bassi, do ve ha prevalso la volontà di resistere, premiando la sua versatilità negli abbinamenti e muovendo contro tutti gli stereotipi che accompagnano i vini bianchi.

Chi meglio di lei allora per festeggiare la Festa della Donna?
Si tratta infatti di una delle poche denominazioni italiane declinate al femminile, motivo per cui la campagna di valorizzazione in corso le ha dato un volto di donna in abiti regali, facendone “La Regina Bianca in una terra di Re Rossi”.

Abiti davvero unici, che il Consorzio del Vino Vernaccia di San Gimignano ha scelto secondo il suo mantra: per crescere occorre fare sistema con il territorio. Gli abiti scelti sono della giovane stilista Asia Neri (al secolo, Irene Mattei), nata a Siena nel 1985, da molti considerata un talento emergente anche se lei ama definirsi ‘un’artigiana del tessile’, che ha messo a disposizione le sue creazioni per vestire la Vernaccia, la Regina bianca dei vini toscani. Con i suoi abiti Asia Neri esalta l’intimità, la bellezza, la forza e eleganza della donna, tutte caratteristiche proprie anche della Vernaccia di San Gimignano, come pure l’attenzione alla sostenibilità e l’artigianalità della produzione. 



site map