Cerca

Risultati per: orchestra della toscana

Musica Divina, l'ORT suona Dante

Non solo concerti, ma anche registrazioni discografiche e interessanti divagazioni su altre latitudini. Tutti i giovedì dal 21 gennaio alle ore 21, sei concerti trasmessi in streaming (sulla pagina Facebook e sul canale YouTube) e ispirati al viaggio, suggestione che ha attraversato la storia dell’uomo fin dalla notte dei tempi e che è ben presente nell’opera dantesca. 

Si inizia con la Francia di Ravel, Saint-Saëns e Bizet e dei colori raffinati della loro scrittura (21 gennaio) Bringuier al suo debutto con l’ORT); si continua con Liszt e Brahms (28 gennaio Khochanovsky, De Maria) per immergersi nel cuore dell’Europa continentale grazie alla magniloquenza delle loro strutture narrative; e poi la Russia (4 febbraio Krylov) attraverso uno dei compositori più noti ed amati, Čajkovskij; e ancora in Argentina e Spagna (18 febbraio Venditti, Sidorova) per omaggiare Piazzolla a 100 anni dalla nascita lasciandoci sedurre dai colori e dai ritmi di De Falla e Ginastera; infine di nuovo in Europa (25 febbraio Stenz e 4 marzo Lonquich), nell’Europa di Mozart, Beethoven, Haydn e Mendelssohn, i grandi padri della musica occidentale.

Sono in programma in questi mesi anche nuove incisioni con grandi artisti italiani, per una nuova prospettiva progettuale stabile e di lungo respiro che unisca grandi capolavori e celebri solisti italiani nel tentativo di dare una propria personale lettura di questi capolavori. Il primo progetto vede protagonista Enrico Dindo e Daniele Rustioni in un tema monografico sui lavori per violoncello e orchestra di Antonín Dvořák, fra cui il celeberrimo Concerto per violoncello e orchestra, e due brani originali (Klid e il Rondò) più una trascrizione dello stesso Dindo.

SCOPRI IL PROGRAMMA COMPLETO

site map