Cerca

Risultati per: firenze


Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be integer, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

La Buca San Giovanni

Una cucina toscana trionfante ed elegante, in un ambiente affascinante, una delle “buche” storiche della città, di fronte al Battistero, amata da attori e celebrità ritratti in tante foto esposte sulle pareti.

Gianni Frijia, imprenditore-ristoratore, con i fratelli ha fatto della Buca un nuovo “classico”, frequentato da sportivi di fama. Cucina di netta impronta toscana, in piatti classici e godibili: pappa e ribollita, rigatoni e tagliolini (ai porcini, al tartufo), pici ai carciofi e lardo, ma anche paccheri con gamberi e cozze e linguine vongole e broccoletti. Poi stracotto, ossobuco, maialino confit, filetto Rossini e Chateaubriand: anche pesce con salmone arrosto, baccalà mantecato, branzino e orata arrosto. Dolci fatti in casa: millefoglie con crema arancia e cannella, cheese cake all’amarena, tiramisù, tortino e crème caramel. Carta dei vini con focus sui migliori rossi di Toscana.

Piazza San Giovanni, 8 - 055 287612 - aperto tutti i giorni pranzo e cena fino alle 23 - www.bucasangiovanni.it
Prezzi: primi 10/15 euro, secondi 19/25, dessert 8.

 

Il Primo Giorno dell'Anno succede questo...

MERCOLEDì 1

Ort al Verdi - Concerto di Capodanno - B. Venezi, Direttore - ore 17

Pergola - Ditegli sempre di sì regia R. Andò - ore 20.45

Niccolini - L’acqua cheta La Compagnia delle Seggiole

Rifredi - Odore di chiuso con e regia di A.B. Savelli - ore 18

Cestello - Stasera grande rivista, Una Notte sul Nilo con e regia B. Maresca - ore 16.45

Popolo di Castelfiorentino - Concerto di Capodanno con la Filarmonica G.Verdi di Castelfiorentino - Direttore S. Mangini - ore 17

Verdi di Pisa - Concerto di Capodanno - Orchestra Arché - F. Pasqualetti, Direttore - D. Godoy, tenore - ore 18

Esce nei Cinema Tolo Tolo di e con C. Zalone

Red Garter: a giugno si torna a cantare!

Lo storico locale di Riccardo Tarantoli in via de Benci - evergreen della nightlife fiorentina con steak house e piatti tipici americani, Karaoke e dj set - annuncia la riapertura a pieno regime per lunedì 1 giugno. Ristorazione, pub e live karaoke fino a tarda notte.
Restano attivi i servizi a domicilio e da asporto sulle app Glovo, Deliveroo, Just Eat e UberEats. Tre le offerte speciali:

- Family Menu (4 persone): 1 Rodeo Burger, 1 New York Cheese Burger, 20 alette di pollo, Half ribs, insalata grande della casa, patatine fritte grandi, chips & salsa, 2 pancakes classic, 2 lattine di Coca Cola, 1 bottiglia d'acqua naturale e frizzante - Prezzo 71,50 euro scontato a 49,99 euro

- Drink Delivery: consegna a casa di cocktail già pronto e confezionato con ghiaccio a parte. 1 drink 7 euro, 2 drink 10 euro

- Apericena Chips & Salsa: 1 bottiglia di Spumante Brut italiano, 20 alette di pollo classiche, 10 olive all'ascolana, tortilla chips con salsa messicana e south cream e patate dippers. Prezzo 25 euro

Via de’ Benci, 33-35/r - 055 2480909 - sempre aperti 16-04, dom tutto il giorno dalle 11.30, happy hour fino alle 21.30 - redgarter1962.com

Badalì che Osteria!

Giovedì 4 giugno riapre la cucina toscana di Badalì, giovane ristorante aperto da pochi anni nel caratteristico quartiere fiorentino con doppio ingresso, su via de' Renai dove si trova il dehors esterno e su via San Niccolò.


Dal martedì al sabato si cena con piatti della tradizione regionale in chiave estiva declinati con ingredienti stagionali. Protagonista principale del menu è la carne: antipasti tipici toscani, primi e soprattutto la brace, specialità della casa.




via dei Renai 11r - 055 2264422 - dal martedì al sabato dalle 19 alle 23 - www.badaliosteria.it

Borgo San Jacopo: una Stella in riva d'Arno

 Luogo spettacolare e magico, nel quale gli ospiti possono intraprendere un innovativo viaggio gastronomico attraverso la tradizione italiana, godendo anche di una ricca cantina dalle oltre 900 etichette. Il padrone di casa è lo chef Claudio Mengoni: una cucina vera e sincera dove i suoi ingredienti trovano creatività e rigore, senza compromessi, per piatti indimenticabili!

Borgo San Jacopo, 62/R - tel 055 281661, WhatsApp 342 1234710 - aperto tutti i giorni dalle 19 alle 22 - bsj@lungarnocollection.com - www.borgosanjacopo.com

La Bottega di Parigi

In zona Careggi, un ristorante rustico/elegante, con sala vetrata, diretto da Mihaela Ursu. Piatti eccellenti con sapori autentici e carta dei vini entusiasmante. Nel menù: Patè di fegato con salsa di arance al Porto e pain brioche, Tartare di ricciola e insalata di rape rosse scottate al rafano; Risotto con animelle e zafferano, Tortelli di baccalà, pomodorini, pinoli e scorzette di lime; Piccione à l’etouffè disossato ripieno di fegatini e pere, con indivia saltata; Filetto di rombo dorato, spaghetti di zucchine, corona di patate e peperone; Torta al gianduia con croccante alla nocciola; Strudel di mele e pere con pinoli, uvetta e crema leggera. Prezzi: antipasti 12/18 euro, secondi 22/28, dolci 10/12, pane e coperto 3.

Via del Terzollina, 3r - 055 3897347 - aperti a pranzo e cena da lun a ven, sab solo a cena, chiuso dom - www.labottegadiparigi.com - info@labottegadiparigi.com

Caffé dell'Oro: un bistrò con vista

Un bistrò italiano aperto tutto il giorno, luogo ideale per una colazione di lavoro, un pranzo tra amici o una romantica cena, godendo di una splendida vista su Ponte Vecchio. Il menu rispetta la tradizione culinaria italiana, seguendo la stagionalità delle materie prime, ma non manca mai un pizzico di squisita innovazione. Interessante anche l’offerta della cantina e la lista dei cocktail classici, per un indimenticabile aperitivo.

Da non perdere il Brunch della domenica.

Lungarno degli Acciaioli, 2P - 055 27268912, WhatsApp 342 1234710 - aperto tutti i giorni ore 7-22 - oro@lungarnocollection.com - www.caffedelloro.com

 

Lapsus, una band col Sole in testa

Dopo importanti contest nazionali ed esibizioni sui palchi di molte feste del nostro territorio, il gruppo fiorentino Lapsus (composto da Riccardo Boldrini, Cosimo Valenti, Niccolò Nesi e Andrea Bomberini) quest’anno ha proposto un singolo che sta riscuotendo molto successo. In testa ho il sole è una canzone che racconta della positività che serve per affrontare la vita.
Per saperne di più la nostra Camilla Mencarelli ha intervistato Niccolò, il cantante del gruppo.
 
Quando è nato il vostro gruppo?
Nell’estate del 2015 due dei componenti si sono incontrati durante il Cammino di Santiago de Compostela, tutti e due con un sogno comune, quello di fare musica. Così è iniziato il nostro percorso. Grazie il contest Emergenza Festival abbiamo suonato su alcuni dei palchi più importanti d’Italia, tra cui l’Alcatraz di Milano. Nell’estate del 2019 abbiamo girato l’Italia in lungo e in largo fino ad arrivare a Polignano a Mare. Il 17 gennaio del 2020 è uscito In testa ho il Sole primo singolo del nostro album in uscita quest’anno.

Come è nato il nome Lapsus?
Il nome è sempre la scelta più difficile da prendere per un nuovo gruppo. Quindi ognuno di noi alla prima prova doveva avere un’idea, ma uno di noi si era scordato quello che aveva pensato ed esclamò: “ho avuto un Lapsus”. Da lì non ci sono stati dubbi, è bastato uno sguardo tra di noi per capire che era quello giusto: Lapsus. 


Per la canzone 'In testa ho il Sole' avete creato un video bellissimo, raccontaci come è nata l’idea.

La canzone è nata quando Andrea (il tastierista) durante delle prove, improvvisando, ha casualmente creato quello che è diventato il riff iniziale della canzone. 
Una canzone che racconta di come spesso le avversità ti fanno chiudere in te stesso rendendoti impotente di fronte dalla realtà. In queste situazioni devi ricordati che in testa hai il Sole, ovvero che il Sole è dentro di te. È come scegliere la mattina una maglia gialla invece che una maglia nera. 
Per quanto riguarda il video, la maggior parte del merito non va a noi, ma a blanket studio e ad i protagonisti Camilla Serrapiglio e Leonardo Lecce.
 L’idea parte dal nostro nome, Lapsus. Un climax in cui la ballerina reimpara a ballare grazie all’aiuto dell’altro protagonista.





Vi ispirate a qualche gruppo in particolare?

Si, per quanto riguarda la scena italiana ci ispiriamo molto ai Fast animals and slow kids. 
I nostri gruppi di riferimento internazionale sono i Kings of Leon, Biffy clyro, Foo fighters.



Progetti per il futuro?

Quest’anno uscirà il nostro primo album che conterrà otto inediti. La cosa che ci piace fare di più è suonare live, vedere che la tua musica arriva nei cuori delle persone. Magari parteciperemo a qualche contest televisivo. L'8 maggio uscirà anche un nuovo singolo: “Vivere".

GUARDA IL VIDEO:


Caffè dell'Oro, un bistrò con vista

Un bistrò italiano, luogo ideale per una colazione di lavoro, un pranzo tra amici o una romantica cena, godendo di una splendida vista su Ponte Vecchio. Il menu rispetta la vera tradizione culinaria italiana, seguendo la stagionalità delle materie prime, ma non manca mai un pizzico di squisita innovazione. Interessante anche l’offerta della cantina e la lista dei cocktail classici, per un indimenticabile aperitivo. 

Lungarno degli Acciaiuoli, 2P - tel 055 27268912, WhatsApp 342 1234710 - aperto tutti i giorni dalle 7 alle 15 e dalle 18 alle 22 - oro@lungarnocollection.com - www.caffedelloro.com


Panorama…Olympus!

Olympus, sulle pendici di Via di Ripoli a Gavinana, è un bellissimo centro sportivo con ampi spazi all'aperto, una solida e affermata community reale di chi ama lo sport e ne condivide i valori. Tutto è dedicato alla persona per trovare la giusta motivazione, costruire un equilibrio totale e sentirsi bene grazie alla professionalità di istruttori, guide del fitness e del benessere. 

Sabato 4 Aprile annunciato un grande evento per inaugurare i nuovi ampliamenti eseguiti alla struttura:

NUOVA AREA FITNESS PANORAMICA - Allenamento con vista! Una nuova sala, attigua alla palestra, tra le più grandi della città, con vista sulle colline fiorentine, dotata di nuovi attrezzi Technogym per allenamenti rigeneranti e suggestivi.

AMPLIAMENTO AREA HEAVY DUTY - Pesi liberi - Più spazio alla forza! All'area riservata ai pesi liberi, al piano terra, è dedicato un ulteriore spazio attrezzato con una vasta scelta di panche, manubri e bilancieri.

NUOVO SPOGLIATOIO FEMMINILE - Per soddisfare a pieno le esigenze delle sempre più numerose iscritte alla palestra.

Olympus Club - Via di Ripoli, 88 - 055 689618 - www.olympusclub.it

Alle Cure, a Casa Paloma

Casa Paloma e’ la nuova realtà gourmet al Ponte alle Riffe, alle Cure.

Nezio, padrone di casa, è una miscela esplosiva. Un artista che mette in scena il grande spettacolo del suo Ristorante, bistrot e cantina. Il concept è una fusion giovane dal menù ammiccante. Il palcoscenico è informale ma design: all’ingresso un goloso bancone di eccellenze, formaggi e norcineria; nelle due salette arredi in legno e comode poltrone, come in una libreria, circondati da bottiglie di vino in una raffinata selezione. Il pezzo forte è al piano inferiore: solo 12 coperti in una suggestiva cantina. 

Il menù mixa piatti internazionali e tradizione: da provare il fritto misto (pollo coniglio cervello e lampredotto); sfiziosità come i calamari fritti e i gamberoni in tempura con maionese artigianali; i taglieri di Nezio con tentazioni tartufate, Prosciutto DOP, Mozzarella di bufala e Burrata, e ancora acciughe del Cantabrico e Jamon Joselito. Sorprendente la pizza: oltre alle scelte tradizionali, una selezione di Pizze Gourmet. Da leccarsi i baffi la “Prosecco” con crudo affinato in questo vino e la Foie Gras con mele e Caprino. 

L’energia e la simpatia di Nezio, unite alla freschezza dei ragazzi di sala, rende molto piacevole la serata. (Giulia Ricci)

Casa Paloma - Via del Ponte alle Riffe 4r - info e prenotazioni 346 6495811

Una cucina sul tetto di Firenze

Metti per esempio una sera al rooftop del Sesto On Arno, la terrazza vetrata del Westin Excelsior in Piazza Ognissanti con vista mozzafiato su tutta la città.  Non fai in tempo a sederti che lo sguardo corre ammirato in lungo e in largo oltre i bagliori notturni dell’Arno verso Belvedere e le Cascine, e ci vuole un po’ d’impegno a staccare l’occhio e concentrarsi sul menù. 

IL LOCALE è equamente diviso, grazie a un banco ondulato che lo attraversa sinuoso e dove alloggia l’american bar, tra zona bar e aperitivo e il ristorante vero e proprio. Arredamento moderno, ampie poltroncine ai tavoli, comodità e senso di relax totale.

LO CHEF è Marco Migliorati, che da molti anni cura la cucina del Se.Sto, ma solo da un paio ne è il “commander in chief”. Con la sua guida la linea gourmet si è ammorbidita, per così dire, seguendo la tradizione italiana con spirito certamente innovativo, utilizzando l’eccellenza nelle materie prime, in un’esecuzione dove armonia ed estro si incontrano tuttavia con equa misura.

COSA SI MANGIA - Il menù si racconta in una carta misurata che alterna piatti di terra e di mare. Si può iniziare con le capesante scottate, crema di castagne, trombette (funghetti) nere, un piatto che lascia il segno per delicatezza e bontà; originale la crema di cavolo cappuccio viola con tagliatelle di calamaro crudo, cruditè di cavolo e limone. Tutto il menù propone piatti classici che virano in arricchimenti e incontri con verdure e altri ingredienti per trovare e scoprire sapori ulteriori: tagliatella al coniglio e rosmarino, crema di porri e tartufo; Gnocchi di patate glassati al tartufo nero pregiato, zucca mantovana, guanciale di Cinta Senese Dop; Culurgiones Ogliastrini, burro e salvia, datterini confit e bottarga di tonno; Risotto al fumetto di cicale di mare, cannolicchi e lime. Tra i secondi di mare spicca Il Cacciucco “a modo nostro” e il pescato del giorno (orata, branzino) al forno, con verdure di stagione. Stesso modulo nei piatti di terra: la Pancia di maialino è con radicchio rosso invernale e scalogno in agrodolce; il Carrè d’agnello iberico con carciofi ripieni di olive taggiasche e pomodorini al forno; il Filetto di manzo alla piastra con tartufo nero pregiato e terrina di patate fondenti… Anche i dolci muovono da basi classiche con arricchimenti e combinazioni goduriose: la Pera al caramello è con ganache al Dulcey e gelato al caramello, ma salato; lo Stecco nocciolato è con gelato yogurt e amarene; la Mousse è al miele e cardamomo, lamponi e gelato speziato; la Tartelletta al cremoso al cocco e sorbetto al kiwi. Nel nuovo menù primaverile scopriremo invece Ravioli ripieni di granchio, limone, caviale siberian, emulsione di crostacei e lemongrass; e Tartelletta estotica, cremoso al cocco e sorbetto al kiwi.

Di soddisfazione la carta dei vini cha attraversa lo stivale e punta anche all’estero.

QUANTO SI SPENDE – Siamo in vetta alla città e i prezzi lo confermano: antipasti e primi sui 30 euro, secondi sui 40, dessert 18. Gustatevi la scena spaziando con lo sguardo e con la mente, mentre assaporate il dessert.




SE.STO ON ARNO

Piazza Ognissanti, 3 - 055 27152783 - ww.sestoonarno.com

Il ristorante gourmet al sesto piano, con vista mozzafiato su tutta la città, propone una cucina italiana innovativa, materie prime eccellenti concertate con estro e armonia dallo chef Marco Migliorati. Circondato di vetrate spaziali, è anche bar per l'aperitivo e perfetto per una pausa relax. 

Tutti i giorni Lunch (12.30-14.30) e Dinner à la carte o Menù Degustazione (19.30-22.30).

Bar (tutti i giorni 12-02) - ore 14.30-18 servizio food snack - ore 19-21 Aperitivo a buffet con cocktail e appetizer toscani 28 euro; Aperitivo Gourmet con cocktail a scelta e selezione di finger food con ingredienti ricercati, 32 euro; Aperitivo Sweet Gourmet con cocktail a scelta e selezione di finger food preparati con ingredienti ricercati e selezione di finger food dolci, 38 euro.

Orvm Bar al piano terreno aperto tutti i giorni ore 11.30-24. Per pranzo e cena presso Bar e Terrazza Orvm disponibile la “Pizza a regola d’arte”, 16 euro.

Menù à la carte 12-23. Ogni giorno Musica dal vivo 19-24. 

Coronavirus, le nuove date dei maggiori concerti

Pinguini Tattici Nucleari al Mandela Forum
Previsto il 3 marzo > recupero il 24 ottobre

Ruggero dei Timidi alla Flog
Previsto il 7 marzo > recupero l'8 maggio

Angelo Duro al TuscanyHall
Previsto il 13 marzo > recupero il 5 aprile

Giovanni Lindo Ferretti alla Flog
Previsto il 13 marzo > recupero il 9 maggio

Anastasio al TuscanyHall
Previsto il 16 marzo > recupero il 17 ottobre

Le Vibrazioni e Orchestra di Beppe Vessicchio
Previsto il 27 novembre > recupero il 7 aprile

Teho Teatrdo al Teatro Puccini
Previsto il 17 marzo > recupero il 14 aprile

Gemitaiz e Madman al TuscanyHall
Previsto il 31 marzo e 1 aprile > recupero il 29 aprile

Willie Peyote al TuscanyHall
Previsto il 13 marzo > recupero il 4 maggio

Renzo Arbore al Teatro Verdi
Previsto il 3 marzo > recupero il 1° ottobre

Aiello al TuscanyHall
Previsto il 2 aprile > recupero il 12 maggio

Raf & Tozzi al Teatro Verdi
Previsto l'8 marzo > recupero il 17 maggio

Marracash al Mandela Forum
Previsto il 16 aprile > recupero il 26 ottobre

Info biglietti e rimborsi www.bitconcerti.it per i concerti alla Flog www.flog.it

Cristian Civale: Ricetta primaverile contro il Corona Virus

In questi giorni di quarantena abbiamo tutti più tempo e allora perchè non cimentarsi in piatti gourmet?

Ecco la ricetta che ci regala Cristian Civale, chef della storica Trattoria da Ginone che gestisce insieme al padre e alla madre.

Di seguito il suo “gustoso” suggerimento!

LA PASTANELLA (ingredienti per 4 persone)

500g di pasta lunga (Tagliolini, linguine, spaghetti a seconda dei gusti)
200g di pomodorini pizzutello
1/2 cetriolo
2 cipolle di tropea
1 spicchio d'aglio
QB Vinsanto
QB zucchero, sale, pepe nero, olio EVO

PROCEDIMENTO

Crema di cetriolo
Frullare col mixer cetriolo sbucciato, sale, pepe nero, un filo di olio EVO fino ad ottenere una crema omogenea, e lasciar riposare in frigo.

Cipolle caramellate al Vinsanto
Tagliare le cipolle a rondelle finemente e far caramellare in una padella rovente, aggiungere un cucchiaio di zucchero ed il vinsanto e sfumare fino ad ottenere l'effetto caramellato.

Buttare la pasta e nel frattempo scottare in padella i pomodorini tagliati a metà con un filo d'olio EVO e uno spicchio d'aglio in camicia. Scolare la pasta e far insaporire in padella con i pomodorini a fuoco vivo per un paio di minuti, dopo di che spegnere il fuoco, unire la crema di cetriolo e mantecare qualche secondo e servire nel piatto. Aggiungete le cipolle caramellate sopra la pasta... il piatto è pronto!

BUON APPETITO!  

TRATTORIA DA GINONE

Insegna storica di San Frediano. Giuseppe Civale, la moglie Giuseppina e il figlio Cristian propongono cucina casalinga, tradizionale toscana con tocco personale e menu di stagione. Pasta fatta a mano: specialità “Pici alla Ginone” con guanciale saltato, ciliegini e pecorino; “Peposo alla fornacina”, tagliata e fiorentina.

Ogni venerdì pesce fresco: cacciucco alla livornese, frittura mista. Anche proposte veg: rigatoni al pomodoro, risotto ai carciofi, parmigiana e sformatino. Dolci fatti in casa; tiramisù, zuccotto, crostate e torta al cioccolato senza farine. Oltre sessanta vini. Prezzi economici. Specialità al tartufo.

Nuova carta dei vini con 90 vini pregiati e pluripremiati e interessanti proposte di nicchia.

Pranzo: primi 6 euro, secondi 8,5 euro a scelta dal menù del giorno.

Via de’ Serragli, 35r - 055 218758 - chiuso lun a pranzo, dom aperto solo su prenotazioni superiori alle 15 persone - www.ginone.it - trattoriaginone@gmail.com

Cecilia Dei: un Cinghiale contro il Corona Virus

In questi giorni di quarantena abbiamo tutti più tempo e allora perchè non cimentarsi in piatti gourmet?

Ecco la ricetta che ci regala Cecilia Dei, chef della dell'Osteria La Gramola a Tavarnelle che gestisce insieme al marito Massimo Marzi, maître.

Di seguito il suo “gustoso” suggerimento! 

CINGHIALE IN UMIDO (ingredienti per 6 persone)

1kg di carne di cinghiale
Cipolla
Sedano
Alloro
Salvia
Qualche bacca di Ginepro
vino rosso
Concentrato di pomodoro
bordo di carne
aceto di vino
olio evo
sale e pepe

PROCEDIMENTO

Mettere in infusione il cinghiale in acqua, aceto e un po di limone strizzato, con i profumi di ginepro, alloro, seddano salvia e rosmarino. Mettere la carne sul fuoco e scolarla dall’acqua che produce per tre volte. Con poca cipolla, prezzemolo, salvia, tanto ramerino e tanto aglio fate un battuto e versatelo in un tegamo che contenga il necessario olio d’olia insieme alla carne. Rosolare il tutto piano piano, aggiungendo sale e pepe. Terminata la rosolatura bagnare con ottimo vino rosso, fare evaporare, aggiungere concentrato di pomodoro, coprire di brodo e portare a cottura.

Tempo di preparazione: Mezz’ora più la marinatura

Tempo di cottura 2 ore

LA GRAMOLA a Tavarnelle V.P.

Nel centro del paese Massimo Marzi, maître e patron con Cecilia Dei, bravissima chef, firmano da anni specialità della tradizione contadina con molte idee e ottime materie prime. Nel menù: crostini e bruschette, Pappardelle caserecce al farro con sugo di nana, Ravioli di spinaci e ricotta con tartufo, Peposo dell’Impruneta con fagioli all’extravergine, Tagliata all’aspretto del Chianti, Fiorentina… Accanto a vini egregi, birre artigianali Math dalle bottiglie fantasiose. Prezzi equi, coperto e servizio compresi.

A pranzo ogni giorno piatto a 5 euro: Buffet del giorno, Zuppa di farro, Penne all’ortolana, Spaghetti alla carbonara, Pecorino alla griglia con patate, Petto di Pollo alla griglia con insalata, Omelette con spinaci. Il ristorante ha una propria App, che permette al cliente di prenotare il tavolo, chiamare o mandare sms con whatsapp.

La GRAMOLA - Tavarnelle V.P. - Via delle Fonti, 1 - 055 8050321 - aperto pranzo e cena (chiuso mar) - www.gramola.it - locale certificato "Cucina Fiorentina"

La Bottega di Parigi apre per l'asporto

L’affascinante locale sopra Careggi propone una selezione dal proprio menu per la cucina da asporto. Cucina di mare ricercata tra antipasti, primi e secondi. Per ordini e informazioni 347 7386927 o info@labottegadiparigi.com. 



UNA RICETTA CONTRO IL CORONA VIRUS (Marzo 2020)

In questi giorni di quarantena abbiamo tutti più tempo e allora perchè non cimentarsi in piatti gourmet? 

Questa ricetta ce la regala Mihaela Ursu, titolare e direttrice del ristorante rustico/elegante La Bottega di Parigi in zona Careggi.
Ecco il suo "gustoso" suggerimento!

MILLEFOGLIE DI CAPESANTE E POMODORI ESSICCATI SU PUREA DI MELANZANE LEGGERMENTE AFFUMICATE
(Ingredienti per 2 persone)
1 melanzana media
2 pomodori grappolo grandi
300 g polpa di capesanta americana (6 pezzi grossi)
1 cucchiaio di olio evo
Sale, origano, uno spicchio aglio, erbe aromatiche (timo, dragoncello)

PROCEDIMENTO

Tagliare i pomodori in 6 parti uguali (a spicchio) e togliere i semi e la buccia. Disporre i filetti su una teglia da forno usando carta da forno, spargergli di origano, l'aglio tagliato fine a fette, sale e un po di olio evo. Prescaldare il forno a 60 gradi e lasciarli per 4 ore per togliere l'acqua, facendoli girare ogni ora. La melanzana intera va cotta sulla fiamma del fornello ( o meglio sulla brace) con la buccia e girata da tutte le parti fino a che la buccia non diventi brucciata. Si toglie , si fa freddare e si spolpa sotto l'acqua fredda per togliere tutta la buccia, poi si mette nella scollapasta per fargli perdere tutta l'acqua. La polpa di capesante va sparsa di olio evo e poi cotta da tutti e due i lati  in una padella preriscaldata antiaderente, fino a che si formi una crosticina dorata. Si sala all'ultimo. Prima di comporre il piatto, come nella foto, la melanzana va ripassata in una padella calda, antiaderente, con un po' di olio evo, sale ed erbe aromatiche a piacere. 

LA BOTTEGA DI PARIGI

Piatti eccellenti con sapori autentici e carta dei vini entusiasmante. Nel menù: Patè di fegato con salsa di arance al Porto e pain brioche, Tartare di ricciola e insalata di rape rosse scottate al rafano; Risotto con animelle e zafferano, Tortelli di baccala, pomodorini, pinoli e scorzette di lime; Piccione à l’etouffè disossato ripieno di fegatini e pere, con indivia saltata; Filetto di rombo dorato, spaghetti di zucchine, corona di patate e peperone; Torta al gianduia con croccante alla nocciola; Strudel di mele e pere con pinoli, uvetta e crema leggera.

Via del Terzollina, 3r - 055 3897347 - aperti a pranzo e cena da lun a ven, sab solo a cena, chiuso dom - www.labottegadiparigi.com - info@labottegadiparigi.com

VIDEO: Il Mercato delle Cure a Domicilio

In questo periodo è difficile ordinare la spesa a domicilio attraverso i canali più conosciuti può essere un'impresa e il più delle volte può voler dire aspettare giorni se non settimane. La nostra Giulia Ricci ha girato questo video alle Cure indicandoci i numeri di telefono e le botteghe aperte che hanno attivo il servizio di consegna a domicilio.  Frutta, verdura, carne e oltre...

I RISTORANTI E IL VIRUS: THE DAY AFTER… / 1

Lui è un personaggio particolare. È lui ad avere creato il suo ristorante: non l’ha ereditato dai genitori, ne l’ha acquistato sul mercato. Lo ha fondato ex novo diversi anni fa e vanta ad oggi (prima del coprifuoco sanitario, ovvio…) grandi numeri e grandi soddisfazioni.

  • Una media giornaliera di circa 120 clienti, sette giorni su sette.
  • Un giro d’affari annuale di circa 1 milione e 200mila euro.
  • Dodici dipendenti.
  • Tasse, contributi e iva pagati per circa 300mila euro annui. Fino ad oggi, capito?


Con lui affrontiamo gli scenari prossimi venturi del mondo della ristorazione, alla luce della gravissima situazione che si è determinata con l’emergenza sanitaria in corso.

 

Cosa avete fatto appena è scattato il blocco di tutte le attività?

Abbiano corrisposto le buste paga di febbraio e a marzo abbiamo avanzato la richiesta della cassa integrazione… Poi abbiano cercato di sospendere momentaneamente le rate degli affitti e per fortuna abbiamo avuto una risposta positiva, data l’emergenza, dalla proprietà dei nostri locali.


Quanto pensate di poter reggere in questa situazione?

La cassa integrazione dovrà essere prolungata, perché la ripresa, quando ci sarà, sarà molto graduale.


Confidi negli aiuti dello stato?

Se arrivano bene, certo. Ma non ci conto più di tanto. Penso che dobbiamo guardare dentro noi stessi e trovare una soluzione interna, ripensando la formula complessiva della nostra offerta per quando potremo riaprire.


Tavoli distanziati… cosa ne pensi?

Se vai a cena al ristorante ci vai per star bene, con amici, amori, socialità. Non ci vai strettamente per mangiare, non oggi. Ma purtroppo se è vero che il virus si diffonde con i contatti ravvicinati, non vedo alternative a queste regole.


In questa situazione generale c’è chi guadagna?

Non saprei. Anche la grande distribuzione certamente incassa, ma alla fine sono acquisti scaglionati e quindi vorrei vedere l’esito a fine giornata…


Cosa ne pensi del delivery?

Io non l’ho mai fatto. Non credo che darà grandi possibilità economiche ai ristoranti, anche perché l’aggio da corrispondere alle società specializzate oscilla intorno al 30-35%.

Ma soprattutto per un altro motivo. Il mio lavoro è soprattutto relazione con i clienti, la bella soddisfazione di avere la gratificazione del loro giudizio, il piacere dello scambio umano, la socialità diffusa. Il delivery è relazione fredda con il pubblico, l’unica relazione è con il ragazzo in bicicletta, vabbè…


Come immagini il futuro prossimo quando potrete riaprire?

Sicuramente dovremo fare tutti un passo indietro. Tutti, dico tutti. Noi ridurremo i prezzi, ma anche i fornitori dovranno farlo, gli affitti dovranno essere rivisti, ci sarà una riduzione generale del livello di vita, un deciso impoverimento.

Se prima per andare fuori a cena si potevano spendere una media base di 30-35 euro senza problemi, domani diventeranno 20-25 euro. Noi che attualmente abbiamo oltre 100 coperti, dovremo ridurli a circa 60. Vedi, penso che noi siamo come gli alberi: quando soffia forte forte il vento dobbiamo piegarci, sperando di non essere spazzati via…


Quindi ritieni che non torneremo più come prima? C’è una corrente di pensiero che lo auspica, sic…

Alla fine, piegato il virus e riconquistata tutta la socialità necessaria e auspicabile, certo! Ma finchè prevarrà questa cosa del “distanziamento sociale” …. Ti confesso che mi stanno facendo sentire impotente, costretto a ritirarmi nel mio orticello piccolo piccolo…

Spero che almeno ci avvertano con anticipo della data della possibile riapertura, per poterci organizzare per tempo.

Dolce Firenze & Oltre. I migliori Pasticceri, i Dolci e i Gelati più tipici e squisiti: con le ricette!

Un reportage-guida alla scoperta delle pasticceria fiorentina e toscana, arricchito da ricette esclusive proposte dai maestri pasticceri per il nostro libro.

Ventisette protagonisti che si sono fatti notare per la costante ricerca della qualità degli ingredienti; per la freschezza dei loro dolci; per l’uso attento degli zuccheri e la riduzione o l’azzeramento degli additivi chimici. Pasticceri, gelatieri, cioccolatieri, e due chef: alcuni molto noti al grande pubblico oltre a qualche nuova promessa. L’equilibrio uomo-donna non è perfetto, ma le donne che incontrerete sono davvero straordinarie!

Acquista ora a prezzo scontato qui

Mezzogiorno di Fuoco: in diretta con Valeriano Antonioli AD del gruppo Lungarno Collection

MEZZOGIORNO di FUOCO, le nostre video interviste nel mondo del turismo e della socialità, così colpito dall’emergenza sanitaria.

Oggi siamo con Valeriano Antonioli, Amministratore Delegato del gruppo Lungarno Collection, che comprende alcuni dei più belli e centrali alberghi della città – Lungarno, Continental, Gallery e Portrait, luoghi spesso anche punto di riferimento per fiorentini grazie alla triplice galassia di eccellenti ristoranti come lo stellato BSJ, il notissimo Fusion al Gallery Art Hotel e il più giovane Caffè dell’Oro.

E proprio lunedì 1 giugno il gruppo annuncia le prime due riaperture dopo il lockdown. Per maggiori info e tutte le news clicca qui.


Biblioteche, si riapre per il prestito

Riaprono le biblioteche comunali: per i soli servizi di prestito e restituzione, tornano a fornire servizi al pubblico la Biblioteca delle Oblate, la Biblioteca Mario Luzi, la Biblioteca Villa Bandini, BiblioteCaNova Isolotto e la Biblioteca Filippo Buonarroti.
Tutte le altre biblioteche comunali rimangono chiuse e il servizio di Bibliobus resta sospeso.

Sono aperte dal martedì al venerdì, esclusivamente su prenotazione, con il seguente orario: martedì e giovedì 9-19, mercoledì e venerdì 9-14. I libri restituiti dagli utenti andranno per 10 giorni in ‘quarantena’ prima di essere riammessi al prestito.

Le sale di studio e lettura e le sezioni bambini e ragazzi rimangono chiuse e non è possibile muoversi all’interno delle strutture, cercare i libri a scaffale, leggere i giornali, utilizzare i PC e i dispositivi digitali. Chiusi al momento anche i bar della Biblioteca delle Oblate e di BiblioteCaNova Isolotto.

È possibile verificare da casa la disponibilità dei materiali da prendere in prestito collegandosi al catalogo online.

E attenzione a non leccarsi le dita prima di voltare pagina!

Ulteriori info su www.biblioteche.comune.fi.it

site map