Touch in Santa Croce: Un Tocco di freschezza

Siamo in Via di Mezzo, tra Santa Croce e Sant’Ambrogio. Qui un giovane trio ...

Quando aprì, nel 2012, ebbe l’idea simpatica di presentare il menù su un iPad, uno per ogni tavolo. Il cliente sedeva, scorreva con il dito, il mitico touch, e ordinava. Oggi il menù è tornato cartaceo, più comodo e pratico e - se conta qualcosa dirlo - siamo d’accordo.

Siamo in Via di Mezzo, tra Santa Croce e Sant’Ambrogio. Qui un giovane trio - Max Amini e Stefano Acciai, con lo chef Matteo Giuliani - conduce con mano fresca e approccio sfizioso Touch, bistrò toscano, dove – ve lo diciamo subito – si mangia benissimo spendendo il giusto e attingendo a una carta dei vini selezionati con personalità e competenza.

Il locale vanta una bella atmosfera. Concentrato in una lunga sala centrale sulla quale si affaccia la cucina, più una saletta laterale, mostra uno stile moderno, con luci giustamente tenui, sedute comode. Il tono è quello di un’eleganza pratica e giovane, e il menù non è da meno, capace di impaginare alimenti consueti e nostrani in formule arricchite con estro e gusto per la piena soddisfazione di noi avventori.

Per cominciare ci attira lo sformatino di carciofi: ricotta fresca del pastore e carciofi morelli su zabaione di parmigiano; non mancano due sfiziosità marine, la triglia alla livornese spadellata con capperi e olive e i moscardini in guazzetto con crostone di polenta. Siamo sempre nel nostro territorio con gli gnudi fatti a mano con spinacetti e ricotta, con un tocco di pomodoro; l’ossobuco nel raviolo è una bella cosa, ingentilito dalla crema allo zafferano del Casentino. Sempre profumo di mare invece con i tagliolini all’acqua salata, con ragù al nero di seppia, salvia e limone.

Se restate “al mare” vi assale un triplo dubbio: dalla griglia la bistecca di tonno rosso o il calamaro su purè di patate, oppure la pescatrice spadellata con guanciale, broccoletto e crostino di fegatino. Alternative di terra con il rollè di agnello al forno con lardo di Colonnata, purè, uno spruzzo di menta o la lingua salmistrata in carpaccio con fresca insalatina di pere finocchio e salsa verde.

La linea dei dolci conferma questo estro vincente tra tradizione e creazione: noi scegliamo “Marisa! Un Alkermes” zuppa inglese con savoiardo fatto a mano, crema pasticcera, cioccolato in scaglie e Alkermes originale dell’Officina di Santa Maria Novella. Ma per la prossima volta ricordiamoci il “Cencio diventato Cannolo” con crema di pistacchio di Sicilia e coulis di frutti di bosco o la Crème Caramel con farro della Garfagnana. Curiosi eh?

TOUCH bistrò toscano
Via di Mezzo 42r – 055 2466150 - aperto solo a cena lun-sab dalle ore 19 - www.touchflorence.com
Prezzi antipasti 8-12, primi 11-13, secondi 16-22.


 

Nella stessa categoria:

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it