Cerca

Risultati per: cosa fare


Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /home/fol/web/firenzespettacolo.it/public_html/tags.php on line 188

In Alto gli Shaker, ecco la Cocktail Week!

Il circus italiano e internazionale del mixology sbarca a Firenze da lunedì 20 a domenica 26. Il grande evento organizzato dall’istrionica ed esuberante Paola Mencarelli, arriva così alla VI edizione. Un’edizione certamente particolare che vuole essere un punto di ri-partenza per uno dei settori più colpiti dalla pandemia. Nella settimana precedente, invece, va in scena la terza edizione di Tuscany Cocktail Week, da lunedì 13 a domenica 19.

Due settimane dove si sprigiona la creatività e si scoprono incredibili talenti dietro al bancone. Ideale per scoprire veri e propri fiori all’occhiello che Firenze e la Toscana vantano in questo settore. Sono oltre 50 i cocktail bar protagonisti tra Firenze e Toscana e altrettante barlady e barman che con passione e impegno elevano un settore che troppo spesso viene giudicato come accessorio e spesso futile. Viceversa bere bene e bere responsabilmente sono due concetti che vanno a braccetto e che la Florence Cocktail Week ha portato con orgoglio all’onore delle cronache. Bravi!



Formula che vince non si cambia! Le categorie sono le stesse dello scorso anno: i locali selezionati sono suddivisi in tre categorie, Bar d’Hotel, Cocktail Bar e High Volume Bar, ognuno presenta una Cocktail List creata ad hoc, in cui i bartender danno libero sfogo alla propria creatività. Sette giorni di assaggi, momenti di approfondimento, degustazione, ma anche master class e night shift, divertenti serate a tema in compagnia degli sponsor dell’evento, il Grand Opening Party e la Awards Ceremony, durante la quale vengono premiati i bartender ed i cocktail bar vincitori nelle rispettive categorie, tra cui il “Best Signature Cocktail FCW21”. Come ogni anno uno spazio è dedicato all’Award “Giovane Talento” in collaborazione con Antonia Lo Casto, Docente e Formatore Sala-Bar presso IPSSEOA “Saffi” di Firenze.

Per il secondo anno sono riproposte anche le iniziative “Dining with the Spirits” e “Pizza with the Spirits”: chef e pizzaioli fiorentini e toscani utilizzeranno gli spirits come ingredienti dei loro piatti e delle loro pizze proponendoli durante le due settimane all’interno dei loro menù o in serate ad hoc.
Due novità: il libro “I Signature Cocktail di Florence Cocktail Week. 5 anni in 143 drink” edito da Giunti Editore e la prima edizione di Venice Cocktail Week, che si terrà nella Serenissima dal 13 al 19 dicembre 2021, con il logo firmato da Piero Lissoni con Lissoni&Partners.

Infine, come vuole la tradizione, Florence Cocktail Week cambia la sua cromia per ogni edizione e per il 2021 è stato scelto l’International Klein Blue (IKB), il colore simbolo creato da un artista visionario, il francese Yves Klein che ha contribuito alla revisione del mondo dei colori convenzionali. La sua declinazione nel logo e nei vari gadget, diventati ormai un must della Cocktail Week toscana, vuole essere un inno alla luminosità e alla forza creativa. Buona cocktail week a tutti!
Florence Cocktail Week – vari luoghi – www.florencecocktailweek.it

UNA SELEZIONE DEI PRINCIPALI EVENTI

LUNEDÌ 20

ore 15.30 @ Loggia del Piazzale Michelangelo - Presentazione del libro "I Signature Cocktail di Florence Cocktail Week. 5 anni in 143 drink" Ed. Giunti Editore - info e prenotazioni eventi@florencecocktailweek.it

ore 19 (su invito) @ Angel Roofbar & Dining, Hotel Calimala - Opening Party, dietro il bancone i 13 finalisti del 2020.

ore 22 Pernod Ricard Italia presenta @ MAD (Borgo San Frediano)
"MAD meets Sparkling” Night Shift con Simone Alocci.
Evento aperto al pubblico con cocktail a pagamento.
info e prenotazioni: +39 055 6271621

MARTEDÌ 21

Campari Academy presenta @ The Stellar
, Piazza di Cestello 10

Ore 11:30 – 13 “Lab Modern Gin Expression” con Samuele Ambrosi

Ore 14:30 – 16 “Business of Bars” Masterclass-Lab con Monica Berg

Ore 16:30 – 18:30 Cinzano 1757: Lab con Alessandro Pitanti

Ore 21:30 – 23:30 Night Shift con Monica Berg.
Evento gratuito su invito.
Lab e masterclass a numero chiuso con iscrizioni sul sito: www.campariacademy.it

World Class Diageo presenta @ Irene Firenze, Hotel Savoy, Piazza della Repubblica 7 

Ore 15 “Irene. Casamigos & Friends”
Masterclass con Andrea Gasparri, Brand Ambassador Diageo Reserve
. Cocktail List Casamigos ideata da “The Maestro” Salvatore Calabrese & Federico Pavan, The Donovan Bar, London e Denis Giuliani, Irene Firenze, Hotel Savoy, Firenze
.
Evento gratuito aperto al pubblico su prenotazione, max 15 persone
 - info e prenotazioni: +39 335 6577513 greta.lupori@diageo.com o +39 345 7057327 andrea.gasparri@diageo.com - Prenotazione obbligatoria.

Ore 19 - 24 Labaro presenta @ Hotel La Scaletta, Via de’ Guicciardini 13
“Bitter is Better” Night Shift con Simone Alocci, Sparkling American Bar, Porto Santo Stefano, Grosseto
Evento gratuito aperto al pubblico a pagamento, 10 euro (cocktail + aperitivo gourmet) - info e prenotazioni: +39 338 2717548 - +39 329 7125616 - info@labaroamaroviola.com

Dalle 22:30 Winestillery presenta @ MAD Souls&Spirits, Borgo San Frediano 36r
Night shift con Mirko Turconi, Brand Ambassador Winestillery
Evento aperto al pubblico con cocktail a pagamento, costo 10 euro - info e prenotazioni: +39 055 6271621

MERCOLEDÌ 22

Campari Academy presenta @ The Stellar, Piazza di Cestello 10
 Ore 10 – 11 “Zero Waste” Masterclass con Corey Squarzoni

Ore 11 – 13:30 “Zero Waste” Lab con Corey Squarzoni

Ore 14 – 16:30 “Rethink” Masterclass con Alessandro Pitanti

Ore 16 – 17:30 “Espolòn Tequila: Spirito Messicano, Anima Creativa” con Marianna Di Leo
Ore 21:30 – 00:30 Night Shift con Moe Aljaff.
Evento gratuito su invito.
Lab e masterclass a numero chiuso con iscrizioni sul sito: www.campariacademy.it

Ore 14:30 World Class Diageo presenta @ Rasputin
“Vietato ai minori di 18” Degustazione di Whisky Caol Ila e Talisker 18Y & 25Y con Franco Gasparri
Evento gratuito aperto al pubblico su prenotazione, max 16 persone
 - info e prenotazioni: +39 339 4956956 – daniele.cancellara@gmail.com

Ore 15 – 16 Casoni presenta @ Guné, Via del Drago d’Oro 1r
Masterclass con Sarah Nardi, Brand Ambassador Casoni

Evento gratuito su prenotazione, max 20 persone -  info e prenotazioni: +39 055 4939902 – info@gunesanfrediano.it
Dalle 19:30 “Dining with The Spirits by Casoni”
 Cena a tema anni ’50 con utilizzo di spirits Casoni come ingredienti dei piatti e cocktail pairing a cura di Sarah Nardi e Eleonora Romolini. Serata con musica dal vivo. Dress code anni ’50 (gradito).

Evento aperto al pubblico a pagamento, costo 60 euro - info e prenotazioni: +39 055 4939902 – info@gunesanfrediano.it - Prenotazione obbligatoria.

Ore 18 – 23 Essentiae Lunae presenta @ La Terrazza Rooftop Bar, Continentale Hotel, Lungarno degli Acciaiuoli 2r
 “In Terrazza Essentiae Lunae”
Night Shift con Michele Venturini, Bar & Essentiae Brand Consultant
Un connubio tra Toscana e Liguria da ritrovare nei cocktail esaltati dai liquori dell’Opificio Essentiae.
Evento aperto al pubblico con cocktail a pagamento - info e prenotazioni: +39 342 1234710 whatsapp – laterrazza@lungarnocollection.com

Ore 19 – 22 Ginarte presenta @ Largo 9, Largo Pietro Annigoni 9
“Roma Firenze solo andata” Patrick Pistolesi, Drink Kong, Riccardo Rossi, Freni e Frizioni, Matteo Zed, The Court Rome, miscelano Ginarte Dry Gin tutti insieme...
Con Veronica Costantino e tre pizze gourmet di Gabriele Dani dedicate a Roma (Carbonara, Cacio e Pepe e Amatriciana).
Evento aperto al pubblico a pagamento - info e prenotazioni: +39 340 8894601- veronica.costantino88@gmail.com

Dalle ore 19 Bitter Fusetti presenta @ Santa Cocktail Club, Piazza di Santa Maria Novella 1
 “Tiki Night” Night Shift con Flavio Angiolillo, Bar Owner MAG Café, 1930 Cocktail Bar, Backdoor 43, Barba, Iter, MAG La Pusterla, Milano

Evento aperto al pubblico con cocktail a pagamento - info e prenotazioni: +39 331 3090284 – simonecovan@santacocktailclub.com

Dalle ore 19:30 @ FAKE Firenze, Via Firenzuola 9r
 “Sfumature di Blu” Presentazione del cocktail “You make me feel blue” per il Cocktail Blue Klein FCW21.
Evento aperto al pubblico con cocktail a pagamento - info e prenotazioni: + 39 366 4870670

GIOVEDÌ 23

Campari Academy presenta @ The Stellar, Piazza di Cestello 10
Ore 10 – 11:30 Bar Brainstorming Live.
Evento privato su invito.
Ore 12 – 13:30 “Bourbon Intelligence” Masterclass con Aldo Bruno Russo e Luca Casale
Ore 16:00 – 17:30 “L’universo di Paradiso” Masterclass con Giacomo Giannotti

Lab e masterclass gratuite a numero chiuso con iscrizioni sul sito: www.campariacademy.it

Ore 18 – 23 Lurisia presenta @ La Terrazza Rooftop Bar, Continentale Hotel, Lungarno degli Acciaiuoli 2r
“In Terrazza Lurisia Mixer” Night Shift con Marco Torre, Ristorante del Cambio, Torino. Lurisia celebra le eccellenze italiane con una nuova linea di prodotti dedicati alla mixology: quattro referenze per un viaggio tra sapori e pregiati ingredienti locali.

Evento aperto al pubblico con cocktail a pagamento - info e prenotazioni: +39 342 1234710 whatsapp – laterrazza@lungarnocollection.com

Ore 19:30 @ FAKE Firenze, Via Firenzuola 9r
“Emozione ed espressione: Gin Arte” Night Shift con Marco Marini, Il Cardell’Ino in città, Livorno.
Evento aperto al pubblico con cocktail a pagamento - info e prenotazioni: + 39 366 4870670 – fucinaurbana@gmail.com

Ore 19:30 – 24 Bevande Futuriste presenta @ Largo 9, Largo Pietro Annigoni 9c
“Pizza e Apulia Drinks” Degustazione di pizza gourmet con 3 menù degustazione di Gabriele Dani e drink speciali dedicati alla magnifica Puglia.

Night Shift con: Samuele Ambrosi, Cloakroom Cocktail Lab, Treviso, Tommy Colonna, Caffè Gambrinus, Gravina in Puglia (BA), Gianni dell’Olio, Contrabar, Botanicals, A’Barracca, Bisceglie (BT)
Evento aperto al pubblico con menu degustazione a pagamento: costo 30 euro - info e prenotazioni: + 39 055 245829

VENERDÌ 24

World Class Diageo presenta @ Largo9, Largo Pietro Annigoni 9
Ore 15 “Bulleit meets Largo9. The Pizza & Bourbon Experience” Masterclass con Andrea Gasparri, Brand Ambassador Diageo Reserve
Evento gratuito su prenotazione, max 30 persone - info e prenotazioni: +39 340 8894601- veronica.costantino88@gmail.com
Dalle 19 “Bulleit meets Largo9. The Pizza & Bourbon Experience”” Cocktail & Gourmet Pizza tasting by Gabriele Dani

Evento aperto al pubblico a pagamento - info e prenotazioni: +39 340 8894601- veronica.costantino88@gmail.com

Ore 15 Mazzetti d’Altavilla presenta @ FAKE Firenze, Via Firenzuola 9r
 “Dalla tradizione all’innovazione: l’evoluzione della grappa” Masterclass con Leonardo Pinto, Grapparevolution.
Evento gratuito su prenotazione, max 18 persone - info e prenotazioni: + 39 366 4870670 Prenotazione obbligatoria


Ore 18 - 21 Bevande Futuriste presenta @ Empireo, Plaza Hotel Lucchesi, Lungarno della Zecca Vecchia 38
“Saluto al Sole – La filosofia Zen del Giappone in un bicchiere” Aperitivo al tramonto in una delle terrazze più belle di Firenze degustando una selezione di Signature Cocktail che rievocano i sapori del Giappone.

Night Shift con: Samuele Ambrosi, Cloakroom Cocktail Lab, Treviso, Elena Palmerini, Francomare, Forte dei Marmi (LU)

Evento aperto al pubblico con cocktail a pagamento, costo 10-15 euro - info e prenotazioni: +39 055 26236

Ore 18:30 – 20:30 @ Guné, Via del Drago d’Oro 1r
“Blue Klein Cocktail Party” Aperitivo con cocktail blu e food pairing blu in collaborazione con la Galleria Chiasso Perduto.
Gli ospiti potranno lasciare un segno con il colore Blue Klein sulle modelle vestite di bianco, che rappresentano la tela del pittore. Dress code blu (gradito).
Evento aperto al pubblico a pagamento, costo 8 euro (cocktail); 15 euro (cocktail + food pairing) - info e prenotazioni: +39 055 4939902

Ore 20 Ginarte presenta @ Le Follie di Romualdo, Via San Niccolò 39r
“Pizze d’Autore e Gin Tonic” Le creazioni di Romualdo Rizzuti e i cocktail di Ginarte Dry Gin.
Evento aperto al pubblico a pagamento - info e prenotazioni: +39 055 49 31 923 – info@lefolliediromualdo.it

SABATO 25

World Class Diageo presenta @ Santa Garden, Villa Cora, Viale Machiavelli 18
Ore 15 “Zacapa La Doma – Above the clouds” Zacapa Experience con Riccardo Brannetti, Brand Ambassador Diageo Reserve
Evento gratuito aperto al pubblico su prenotazione, max 30 persone - info e prenotazioni: +39 331 3090284 – simonecovan@santacocktailclub.com
Dalle 19 “Zacapa La Doma – Above the clouds” Night Shift con Riccardo Brannetti.

Evento aperto al pubblico con cocktail a pagamento - info e prenotazioni: +39 331 3090284 – simonecovan@santacocktailclub.com

Disaronno presenta @ Four Seasons Hotel Firenze, Borgo Pinti 99

Ore 15 – 17 “Share the Counter with Erik Lorincz”
Disaronno, Official Italian Liqueur partner de The World’s 50 Best Bars & Atrium @Four Seasons Hotel Firenze vi invitano alla Masterclass con Erik Lorincz, Bar Manager Kwant, Londra, n. 6 The World’s 50 Best Bars 2020.

Evento gratuito su prenotazione, max 45 persone - info e prenotazioni: +39 055 2626450 - ilpalagio@fourseasons.com - Prenotazione obbligatoria
Ore 19:30 – 23:30 “Share the Counter with Erik Lorincz” Night Shift con Erik Lorincz
Evento aperto al pubblico con cocktail a pagamento, 18 euro - info e prenotazioni: +39 055 2626450 - ilpalagio@fourseasons.com - Prenotazione obbligatoria.

Ore 19:30 @ Guné, Via del Drago d’Oro 1r
“Donn Trader e il Conte” Cena con degustazione cocktail a tema Tiki con Luca Picchi, Gilli 1733 Evento aperto al pubblico a pagamento, 60 euro - 
Prenotazione obbligatoria - info e prenotazioni: +39 055 4939902 – info@gunesanfrediano.it

Ore 20 “Blue Klein Cocktail Party” @ Largo9, Largo Pietro Annigoni 9
Aperitivo con cocktail blu e live painting con l’artista Andrea Pomino.
Evento aperto al pubblico a pagamento - info e prenotazioni: +39 340 8894601- veronica.costantino88@gmail.com

DOMENICA 26

Ore 16 FCW21 Ceremony Awards @ Dome, Via Il Prato 18r

Le aziende Sponsor ed i Partners FCW premiano i bartender ed i cocktail bar vincitori nelle varie categorie.
Presenta Spiridione Ripaldi, Direttore artistico e conduttore dei principali format italiani legati al Bartending e alla Mixology.

Evento su invito.

LISTA DEI COCKTAIL BAR

COCKTAIL BAR
Bitter Bar
Cafe 19.26
Caffè Concerto Paszkowski
Ditta Artigianale Oltrarno
Djaria American Bar (N)
Fake Firenze (N)
Gilli 1733
Guné
Harry's Bar
La Ménagère
La Petite (N)
Largo Nove (N)
Locale
Rasputin
Rivoire
Santa Cocktail Club (N) 


HIGH VOLUME BAR
Fuk
Dome
Floreal (N)
Gesto
Habitat
Inferno
MAD - Souls & Spirits
Move On
PanicAle
Rex
Strizzi Garden
Urbano Viktoria Lounge Bar

BAR D'HOTEL
Angel Roofbar&Dining - Hotel Calimala (N)
Atrium Bar - Four Seasons Hotel Firenze
Bar Mediceo - Villa La Massa (N)
Caffé Cibreo - Helvetia&Bristol Firenze (N)
Caffè dell'Oro - Portrait Firenze
Divina Terrazza Rooftop Bar - Grand Hotel Cavour
Empireo - Plaza Hotel Lucchesi
Harry's Bar The Garden - Sina Villa Medici (N)
Horto Convento
Il Chiostrino di Villa San Michele - A Belmond Hotel, Florence
Irene Firenze - Hotel Savoy
La Terrazza - Grand Hotel Minerva
La Terrazza Rooftop Bar - Continentale Hotel
Santa Garden - Villa Cora
Picteau Cocktail Bar - Hotel Lungarno
Winter Garden Bar - The St. Regis Florence

Programma completo qui sotto

In Toscana con i bambini

Tra parchi di divertimenti dove far volare la fantasia, fiabe che diventano realtà, grotte nascoste dove scoprire la Preistoria, giardini maestosi dove avvistare animali insoliti, trenini speciali e percorsi sospesi tra gli alberi: scopriamo 10 idee e luoghi in Toscana per far vivere fantastiche avventure ai nostri bambini! 

1

Giocare al Giardino Volante 

PISTOIA - È stato inaugurato il 7 maggio 2015 con l’intento di rinnovare un vecchio parco giochi di Pistoia per renderlo più divertente e stimolante per bambini e visitatori. Il Giardino Volante è il primo giardino pubblico italiano pensato come un grande “laboratorio” in cui l’istallazione artistica è anche e soprattutto un gioco. Il nome è tratto dal libro il “Pittore Volante” di Anselmo Bucci, dove la parola volante all’interno del progetto significa “cogliere le cose più semplici e straordinarie che ci succedono, senza lasciarcele sfuggire.”All’interno dei suoi 8.000 mq, i bambini entrano in contatto con la natura e le opere d’arte presenti sviluppando così anche una sensibilità nei confronti dell’arte ambientale. Un luogo magico e felice, ad ingresso gratuito, in cui lasciarsi guidare dalla fantasia e vivere mille avventure.
Via degli Armeni 5A, Pistoia - 0573 371819 – 0573 371818. Orario fino al 30 giugno: mer- ven 15-19, sab-dom 9-12.30 e 15-19 - www.ilgiardinovolante.it – info@ilgiardinovolante.it

2

Arrampicarsi sugli alberi al Parco Avventura il Gigante

PRATOLINO - Il Parco Avventura più grande della Toscana si trova nel bosco di querce di Poggio la Garena a Pratolino, nel comune di Vaglia, a poca distanza da Firenze. Una location perfetta per trascorrere in modo divertente una giornata in famiglia a stretto contatto con la natura. Adatto a grandi e piccini, il Parco Avventura il Gigante propone dieci percorsi sospesi fra gli alberi con altezze e difficoltà progressive. Il percorso più impegnativo prevede una parete di arrampicata, una teleferica mozzafiato e il passaggio con uno skateboard a 15 metri di altezza; il tutto nella massima sicurezza e nel rispetto della natura. Tra teleferiche e ponti nepalesi, salti nel vuoto e passaggi tra gli alberi, il divertimento è assicurato!

Il biglietto è unico per tutti i percorsi e garantisce due ore e mezzo di attività. Per ogni ora o frazione successiva viene applicato un supplemento di 5 euro. Il biglietto comprende il noleggio dell’attrezzatura a norma e la partecipazione obbligatoria al corso di formazione/briefing. L’ingresso per i visitatori è gratuito. Biglietti: 3/5 anni 12€; 6/8 anni 15€; ragazzi 9/12 anni 18€; over13/adulti anni 20 €. All’interno del parco è presente un punto di ristoro. www.parcoavventurailgigante.it

3

Emozionarsi al Parco Archeominerario di San Silvestro

Tra il verde delle colline di Campiglia e l'azzurro del mare della Costa degli Etruschi, i Parchi della Val di Cornia custodiscono una storia millenaria, che testimonia secoli di attività di estrazione e lavorazione dei metalli fino all'età a noi più vicina. Il sistema dei Parchi della Val di Cornia include due parchi archeologici, quattro parchi naturali, due musei e un centro di documentazione. Tra questi, il Parco Archeominerario di San Silvestro, nato in seguito alle campagne di scavo del castello di Rocca San Silvestro, offre visite emozionanti per scoprire il mondo sotterraneo delle miniere. I percorsi di visita si snodano tra musei, gallerie minerarie, un borgo medievale di minatori fondato circa mille anni fa e sentieri di interesse storico, archeologico, geologico e naturalistico. I bambini si divertiranno a scoprire mondi sconosciuti e a percorrere antichi percorsi a bordo del caratteristico trenino minerario. 
Via di S. Vincenzo, 34, 57021 Campiglia Marittima LI. Nella stagione primaverile il Parco Archeominerario propone visite dedicate e laboratori educativi per i ragazzi in età scolare. Ingresso per tour completo del parco: 20, rid. 15. Per biglietti con visite selezionate a scelta, consultate il sito web ufficiale


4

Scoprire il Parco Faunistico del Monte Amiata 

ARCIDOSSO. Per un’escursione all’aria aperta con bambini, il Parco regala scenari bellissimi e visite didattiche per osservare la fauna selvatica che qui ha trovato una casa. Si trova all’interno della Riserva Naturale del Monte Labbro, un microcosmo immerso in boschi di castagni e faggi, dove la natura è rimasta incontaminata e dove si possono fare splendide escursioni a piedi, a cavallo o in bicicletta, lungo una rete di sentieri attrezzati. L’obiettivo del Parco è salvaguardare la fauna locale: per questo qui è possibile avvistare, seguendo i percorsi guidati, tantissimi animali selvatici: cervi, daini, caprioli e lupi. Per chi vuole ammirare il magnifico paesaggio che si estende su tutta la vallata, consigliamo il percorso di trekking di circa tre ore che conduce fino alla vetta del Monte Labbro e godersi un ottimo pranzo al bar-ristorante “Podere dei Nobili”.
Località Podere dei Nobili, Arcidosso. Orario: tutti i giorni, escluso il lun. 8-19. Il Parco ha numerose aree attrezzate ai picnic. Per altri dettagli visitare la pagina Facebook ufficiale


5

Sognare nel Parco di Pinocchio a Collodi

COLLODI. Fuori da tutti gli schemi dei classici parchi di divertimenti, il Parco di Pinocchio è un viaggio attraverso la fantasia più sfrenata. È un luogo magico, dal sapore retrò, in cui si ha la sensazione di ripercorrere una fiaba vivente all'interno di un percorso tra arte e natura. Dedicato al celebre burattino frutto dello scrittore fiorentino Carlo Lorenzini, in arte Carlo Collodi, è concepito come un percorso a sorpresa all’aperto. I bambini entrano in contatto con tutti i personaggi della fiaba: da Pinocchio al Grillo Parlante, dalla Fata Turchina al Gatto e la Volpe. Tra gli angoli più suggestivi quello dedicato al grande pescecane (balena nel cartone animato Disney). Qui i più piccoli possono entrare nella pancia, facendo poi zig-zag tra i suoi grossi denti aguzzi. Da non perdere anche il labirinto in edera, il piccolo teatro delle marionette, la funivia, il castello di corde, la scacchiera gigante e altri giochi! Per concludere in bellezza la giornata, consigliamo la visita del Giardino di Villa Garzoni, uno dei giardini più belli d’Italia a pochi passi dal Parco. Visitate anche la deliziosa Casa delle Farfalle, la grande serra che riproduce un giardino esotico, abitato da coloratissime farfalle tropicali.
Via San Gennaro, 3, 51012 Collodi PT. Aperto tutti i giorni inclusi i festivi. Biglietti: 15, rid. 12, rid. Junior 10. Per altri dettagli visitare il sito web: www.pinocchio.it 

6

Senza fiato davanti alla Spada nella Roccia

Chi di noi non ha mai sognato di riuscire a impugnare la Spada nella Roccia della celebre storia di T. H. White e ancor più dell’omonimo cartone animato? A pochi km da Siena eccola, custodita nella Cappella di Montesiepi, vicino l’Abbazia di San Galgano. La leggenda narra che appartenesse al cavaliere Galgano Guidotti, che decise di ritirarsi da eremita per seguire la parola di Dio. Per segnare la sua scelta, conficcò la spada nella roccia con l’intento di usarla come croce per le sue preghiere. Oggi la spada, dopo numerosi tentativi di estrazione, è custodita in una teca, all’interno dell'Eremo di Monte Siepi, nei pressi della bellissima Abbazia di San Galgano, enorme chiesa senza tetto, circondata dalla natura. Un’emozione unica!
Strada Comunale di S. Galgano, 53012 Chiusdino SI. Orario 9-17.30. Per altri dettagli visitare il sito web: http://www.sangalgano.info


7

I percorsi guidati della Fattoria di Maiano 

FIESOLE. La Fattoria di Maiano offre occasioni uniche per permettere ai più piccoli di entrare in contatto con gli animali e la vita di una fattoria biologica. Con i suoi 50 ettari di terreno, costellati da boschi lussureggianti e splendidi uliveti, organizza tour didattici e attività ricreazionali per famiglie e gruppi scolastici. Dall’amatissimo percorso guidato tra gli animali della fattoria, dove i bambini osservano dal vivo pecore, cavalli, asini, oche, anatre e struzzi, al percorso nel Botanical Garden dove fare un piacevole tuffo nel mondo variegato delle specie vegetali. I bambini imparano a quali piante corrispondono gli ortaggi e la frutta che normalmente consumano e il valore aggiunto della coltura stagionale biologica. 

Per i più avventurosi il Safari Tour diurno in cui scoprire, con una guida esperta, gli angoli più remoti e affascinanti della fattoria a bordo di un quattro ruote. All’inconfondibile bellezza del paesaggio naturale, durante questo tour si aggiunge l’interesse per i luoghi ammantati di storia. Un viaggio affascinante nella radiosa cornice delle colline toscane.
Via Cave di Maiano 2, Via Benedetto da Maiano, 11, 50014 Fiesole FI. tel. 055 599600

I tour citati hanno una durata approssimativa di max 2 ore, molti sono pensati per gruppi min. di 6 persone e sono in lingua italiana o in inglese.
Per altri dettagli visitare il sito web: http://www.fattoriadimaiano.com


8

Correre sul Ponte sospeso 

È una piccola avventura per i bambini più temerari, quella di dondolarsi sul Ponte sospeso di San Marcello Piteglio! Riconosciuto nel 1990 come “Il più lungo ponte sospeso pedonale nel mondo”, si trova tra Mammiato Basso e Popiglio ed oscilla ad un’altezza di 40 metri sopra il torrente Lima. Nonostante il record mondiale sia stato battuto nel 2006 dal "Kokonoe Yume Bridge” in Giappone, il ponte toscano regala momenti da brivido in puro stile Indiana Jones! Ad arricchire l’esperienza un panorama immerso nel verde da far girare la testa!
Via Anghiari, 195, 51028 San Marcello Piteglio PT - accesso è gratuito

9

Viaggiare nel tempo nella Preistoria

CETONA. Come vivevano gli uomini preistorici? Oggi lo possiamo scoprire visitando il Museo Civico per la Preistoria del Monte Cetona, che dal 1990 documenta le varie fasi del popolamento umano nel territorio che gravita intorno al Monte Cetona, a partire dal Paleolitico fino alla fine dell’Età del Bronzo. Un museo che coniuga il classico percorso in forma didattica, alla visita del Parco Archeologico Naturalistico di Belverde. Proprio qui, i più piccoli, vestono il divertente ruolo dell’archeologo, per scoprire a piedi le vere tracce del nostro passato. Attraverso un sentiero di un paio di km immerso nella natura e percorrendo cunicoli, grotte e corridoi, i bambini fanno un vero viaggio nella Preistoria. Dopo il Museo e il Parco, il percorso didattico prosegue all’Archeodromo di Belverde dove è possibile scoprire un’interessante ricostruzione di un villaggio dell’età del bronzo, con capanne a grandezza naturale e aree per le attività artigianali. In una apposita area è allestito anche uno spazio per la simulazione degli scavi archeologici. Nei vari settori dell’archeodromo vengono effettuate visite guidate, laboratori tematici, attività di sperimentazione, simulazione e animazione con operatori specializzati. Il Museo è ubicato presso il Palazzo Comunale a Cetona (Siena). Il Parco è in località Belverde, Strada della Montagna; l’ingresso al Parco è presso il Centro Servizi, segnalato da cartelli lungo la stessa strada.
Apertura: da ottobre a giugno, sab e prefestivi, dom e festivi 10-13/15-17; da lun-ven 10-13; mart e giov anche 16-18. Biglietti: museo 4, rid. 3; parco e archeodromo 6, rid. 5; cumulativo 7 - per altri dettagli visitare il sito web:  http://preistoriacetona.it


10

Ridere al Cavallino Matto 

È il parco di divertimenti più grande della Toscana, un mondo colorato e spensierato, all’ombra dei pini di Marina di Castagneto Carducci, a pochi passi dal mare. Qui, i bambini di tutte le età trovano il loro divertimento: montagne russe e ottovolanti per i più grandi, percorsi sui tronchi e canoe per i più piccoli. Sono ben trenta le attrazioni, suddivise in family, adrenaline, show e kids. Trenta giochi che alternano scenari diversi e imprevedibili: ambientazioni western, fiabesche, anni ’50, preistoriche  e tante altre ancora. Imperdibile la Jurassic River, un’immensa area dedicata alla preistoria che comprende la Jeep Rex, una piccola casa volante in stile jurassico, la Raptor Ship, una nave oscillante perennemente sotto attacco dai T. Rex e il bellissimo spazio didattico Jurassic River School. Ad arricchire l’esperienza moltissimi spettacoli in programma nel pomeriggio, pensati per i più piccoli, dove volare con la fantasia tra contorsionisti, domatori di dinosauri e giganteschi pappagalli!
Via Po, 1, 57022 Marina di Castagneto Carducci LI. Punti ristoro e aree picnic. cavallinomatto.it


11

Un Bioparco per bambini

Un ettaro di terreno, per il nuovo Bioparco di Cascina. Un luogo magico dove i bambini possono riscoprire i valori della terra, saggiamente amalgamati da bella letteratura, creatività, scienza, e una dinamica e istrionica attività teatrale. Un progetto della Fondazione Sipario Toscana.
Il progetto è fortemente voluto da Antonia Ammirati, presidente della Fondazione, che spiega: «Si sta realizzando un sogno grazie alla Contessa Elisabetta Da Cascina, proprietaria del fondo, che da subito ha accolto con entusiasmo l’idea di dedicare quell’antico spazio incontaminato pieno di bei ricordi della sua infanzia alle nuove giovani generazioni. Il terreno, con un pozzo artesiano, confina con l’Arno e ha una vista bellissima sulle colline che dominano la vallata». I bambini vengono coinvolti in attività legate alla terra, con letture teatrali campestri, orto didattico e laboratori sensoriali, perché si avvicinino al rapporto naturale con il territorio.

Cascina (Pi) - info: cittadelteatro.com


a cura di Carlotta Martelli Calvelli

Il Capodanno a Firenze si fa in 4!

Per festeggiare l’arrivo dell’anno nuovo la città si riempie di musica, arte e intrattenimento. Un programma di eventi, promosso dal Comune di Firenze e coordinato da MUS.E, che si concentra su quattro piazze del centro storico, per un Capodanno ‘diffuso’, con proposte di genere diverso: giochi di luci e videomapping in piazza della Signoria, marching band in Oltrarno e piazza del Carmine, concerto Gospel in piazza Santissima Annunziata, musica classica in piazza san Lorenzo alla presenza anche dell’orchestra di Kharkiv. 

Piazza Santissima Annunziata
Dalle 22 concerto Gospel a cura dell’associazione culturale Musart. Uno spettacolo che unisce religiosità, musica e bellezza con l’esibizione di due gruppi, The Pilgrims e The Women of God, anticipata dalla diffusione in piazza di musica in sottofondo dalle 21,30: presentazione e countdown affidati ad Eva Edili, giornalista e speaker radiofonica.  

Piazza San Lorenzo
L’orchestra Toscana Classica in collaborazione con l’orchestra filarmonica di Kharkiv propone un programma che spazia da Strauss, Rossini, Bizet a Morricone. Una serata di grande musica, a partire dalle 22,15 fino all’una, che non dimentica lo scenario attuale ancora segnato dalla guerra in Ucraina. La collaborazione con l’orchestra di Kharkiv vuole essere infatti un importante messaggio di sensibilizzazione. 

Piazza Signoria
Aria Network culturale in collaborazione con Creazioni Associazione Culturale e FaRM organizza un evento che combina performance acrobatiche, video-mapping, musica e giochi di luce, in base a una formula progettata su misura per la location. La Compagnia eVenti Verticali, che lavora a livello internazionale realizzando spettacoli unici di forte impatto visivo, integrando le tecniche di arrampicata a quelle circensi, dalle 21 all’una propone una performance site-specific che trasforma la facciata di Palazzo Vecchio in un vero e proprio palcoscenico. 

Oltrarno
Dalle 21.30 all’una - con sosta per la mezzanotte in piazza del Carmine - il quartiere viene attraversato da tre marching band toscane, i Bandão, orchestra di percussioni con un repertorio che spazia da sonorità delle tradizioni musicali italiane ai suoni caratteristici di paesi come Brasile, Cuba e continente africano, la Magicaboola Brass Band, una moderna street band composta da strumenti a fiato e ritmica, e i Pulsar, nato come gruppo studentesco e adesso una delle band di strada più conosciute e affermate, un evento organizzato dall’associazione Music Pool.

SCOPRI ANCHE TUTTI I CENONI E I MENÙ DEI "NOSTRI" RISTORANTI

Volterra, che Gusto!

Volterragusto torna sabato 23, domenica 24 e da sabato 30 ottobre a lunedì 1 novembre con un’edizione speciale da vivere in serenità e in sicurezza per recuperare il tempo perso in questi due anni. La storica manifestazione, allestita tra Piazza dei Priori, Le Logge di Palazzo Pretorio, la saletta di via Turazza e le cantine di Palazzo Viti, celebra sua maestà il tartufo bianco e i suoi fratelli: formaggi, vino, confetture dolci, cioccolato e molti altri.



Due fine settimana in cui il motto è “Il cibo è cultura”. Una verità che qui, a Volterra, è più che evidente grazie al grande patrimonio storico, architettonico e paesaggistico che va ad unirsi a quello enogastronomico.

Tante iniziative in giro per il centro storico e occasioni per scoprire chicche nascoste. Ad esempio la visita guidata alle Saline di Volterra o quella alla tartufaia di San Quirico per non parlare della classica passeggiata Di vigna in vigna tra i vigneti della zona. Altri momenti da non perdere sono l’esibizione del Gruppo Storico Sbandieratori e Musici Città di Volterra in Piazza de’ Priori, le iniziative all’interno del Palazzo dei Priori La degustazione del vino nell’epoca dei social media guidate da Simona Geri (Sommelier AIS e comunicatore social) e Carlotta Salvini (miglior sommelier Fisar 2019) e “Bio e sostenibilità talk con Roberto Cipresso Winemaker seguito da degustazione con Sara Cintelli.
Poi le mostre dedicate al tartufo e il bookshop tematico Cibo per la Mente all'interno dell'affascinante storica Libreria de l'Araldo.
Last but not least il Premio Jarro, uno dei momenti più attesi della manifestazione, riconoscimento destinato a chi in ambito professionale si sia distinto nella divulgazione della cultura della buona tavola. A ritirarlo domenica 31 ottobre il giornalista e scrittore Fabio Francione curatore della nuova edizione de La Scienza in cucina e l’Arte di mangiar bene di Pellegrino Artusi.



Volterra - 0588 86099 - ingresso gratuito - sabato dalle 15 alle 20, tutti gli altri giorni dalle 10 alle 20 - www.volterragusto.com

Eventi e feste al B-Roof del Grand Hotel Baglioni

Al quinto piano dell’iconico Grand Hotel Baglioni, nel cuore di Firenze, il B-Roof, ristorante e american bar panoramico, impreziosisce questo storico albergo con una proposta unica. Arredi ricercati che raccontano di un luogo senza tempo, una calda atmosfera e una vista spettacolare fanno da cornice ad una cucina di alto livello: ricette della tradizione, rivisitate in chiave moderna, per un viaggio nei profumi e nei sapori della Toscana. Ogni tavolo promette una veduta senza pari, per  assaporare piatti prelibati mentre si ammirano gli angoli più sorprendenti del centro storico.

Pranzo e cena ogni giorno con menù a la carte che varia a seconda della stagione con materie prime fresche e ricercate. Non dunque un semplice ristorante, ma una location d’eccezione per ogni tipo di evento.

EVENTI SPECIALI LUGLIO e AGOSTO

B-ROOF AMERICAN BAR - Tutti i giorni dalle 10 alle 24, aperitivo dalle 19 alle 21 - prenota qui
 
Ogni giorno dalle 19 alle 21 - PIZZA & BOLLE: pizza gourmet a scelta + 1 calice di bollicine – da 20 euro a persona
Ogni mercoledì dalle 19 alle 21.30, (after dinner dalle 21.10 fino alle 24)
 Aperitivo con DJ set nella cornice della Pergola B Green: ogni settimana un Signature Cocktail differente. 

Abbinamento: selezione di 3 finger food d’autore creati dallo chef Richard Leimer, Dry snaks e Olive 
Prezzo: 30 euro per persona.

SUMMER HAPPY HOUR  
(cocktail con un menù in abbinamento)
Menù:
Fregola condita con verdure di stagione olive infornate e capperi
La Parmigiana
Piccolo spiedino di pollo e  zucchine  salsa di peperoni e guacamole
Cubo di Tonno scottato salsa ponzu
1 COCKTAIL à LA CARTE a scelta
28 euro a persona
 
Ristorante panoramico B-ROOF - Pranzo dalle 12:30 alle 14, Cena dalle 19:30 alle 22
Pranzo servito in sala panoramica climatizzata o in pergola B Green all’aperto (temperature permettendo). Durante le serate estive, previa disponibilità, Ristorante all’aperto nella cornice della terrazza panoramica.
 
Degustazioni:
 
Ogni giovedì dalle 19.30 alle 22 - LA BISTECCA DEL B-ROOF: menu per minimo due persone (55 euro a persona)
Menu:
Bruschetta di fresco di pomodoro e basilico - Con il calice di brioso fresco
La Bistecca
Ghiotta di patate
Scarola con  acciughe e peperoncino
Fagioli all’olio e fresco di pepe
Intingolo di arrosto
Fondente di peperoni rossi
Bagna cauda
Zuccotto alla Fiorentina
Vin Santo
1 Minerale nat/gas
1 Calice di Chianti DOCG di Pietrafitta per persona
 110€ (€ 55,00 per persona, minimo 2 persone)
 
Tutti i giorni dalle 19.30 alle 22 - LA DEGUSTAZIONE “IL TOSCANO"
 Bollicine di benvenuto e il crostino di fegatino
ANTIPASTO
Pappa di zucchine e grissini di finocchiona sullo stracchino
PRIMO PIATTO
Mezzelune di coda di mucca alla vernaccia, cardoncelli e nipitella
SECONDO PIATTO
Il taglio di costata con il pestato di ginepro alla griglia
DESSERT
Lo zuccotto alla fiorentina
65€ a persona - Compreso una bottiglia di vino rosso Docg Gallo Nero Pietrafitta per prenot.
Altre bevande non comprese.
Prenotare qui


Piazza Unità Italiana, 6 - 055 23588965 - info@b-roof.it - www.b-roof.it

Chef & Charity a Forte Belvedere

Il programma prevede una cena a buffet aperta al pubblico, con un’offerta minima di 25 euro, interamente devoluta al progetto del Villaggio Montedomini della fondazione “Il cuore di Firenze”, con la costruzione di case per gli anziani bisognosi.
Nel menù piatti “signature” di 16 importanti chef del panorama fiorentino e toscano, inclusi i titolari di diversi ristoranti stellati: tra gli altri, Gaetano Trovato (Arnolfo) Marco Stabile (Ora d’Aria), Filippo Saporito (La Leggenda dei Frati), Antonello Sardi (Le Tre Virtù), Marco Cahssai (Atman a Villa Rospigliosi), Silvia Baracchi (Il Falconiere), Giovanni Luca Di Pirro (COMO Castello del Nero) e Stelios Sakalis (Castello di Spaltenna), insieme a talenti come Andrea Perini (Al 588), Lorenzo Romano (Insolita Trattoria) o Kin Cheung (Element), Edoardo Tilli (Podere Belvedere), Paolo Gori (Da Burde), Francesco Preite (Moi, Prato), Salvo Pellegriti (La Vetreria), ognuno assistito da uno studente della scuola di cucina Cordon Bleu di Firenze.

In assaggio anche anche i cantucci del forno Pane, amore e fantasia, i vini del Consorzio Chianti Colli Fiorentini, le verdure di Giotto Fanti Fresh, il caffè di Ditta Artigianale con il campione del mondo Francesco Sanapo e il gelato di Sergio Dondoli e Cinzia Otri.

Biglietti qui

Inoltre, accogliendo l'invito del presidente del Consiglio regionale toscano Antonio Mazzeo (“La Toscana terra del cuore, le ragazze e i ragazzi hanno perso un luogo di aggregazione importante, per questo chiedo a tutti di dare il loro contributo”) il comitato promotore ITALIAN CHEF CHARITY NIGHT, ha deciso di affiancare alla raccolta fondi già stabilita un nuovo scopo per l'evento di martedì 7 settembre al Forte Belvedere. In particolare, l'appuntamento di solidarietà con 14 chef di fama finanzierà i nuovi progetti che vedranno protagonisti i ragazzi disabili del Ca'Moro - Social Bateau - Ristorante di Livorno, la barca-ristorante affondata qualche giorno fa. Ci è sembrato importante e opportuno, dare una mano per sostenere il futuro lavorativo di questi ragazzi.

È uscito Firenze Spettacolo di Settembre!

in questo numero:

HOT NEWS / COVER STORY
In Alto I Calici! Florence Cocktail Week a Firenze e in Toscana.

HOT NEWS / EVENTI in TOSCANA

Avventure in Fattoria - Una Card per Winelovers - Chef & Charity a Forte Belvedere - Settembre in Mugello  -DaTE, Eyewear d’avanguardia - Artigianato e Palazzo - In Villa con gli Artigiani - Pitti Fragranze - La Notte della Ricerca
Viaggi Di…Vini: Le Bèrne, vini di famiglia - Tracce di Francia nella terra del Nobile
Il mondo e’ un… Paradu’

ARTE & MOSTRE
Vernissage: Jeff Koons, splendore e bagliore - La Mirabile Visione - Inside Dali’ - L’Enoarte di Elisabetta Rogai - Commedia Divina 80 - Il Tempio del Brunello
Mostre in corso, Musei

CINEMA
Nuovi Film a settembre
Festival, Rassegne

SPECIALE CORSI
lingue, teatro, danza, cucina, fotografia…

SPETTACOLI
musica classica, teatro, festival, concerti, incontri…

CITY TREND
tendenze, anticipazioni, gossip, piaceri, divertimenti, ristoranti, chef, eventi, wellness, shopping!
GOURMET NEWS: The Stellar, il gusto del futuro – Alla scoperta del Florentia Cafe’ – 25Hours Hotel – I piaceri della Trattoria – Un nuovo Verrocchio – Capriccio a Palazzo Montebello – Metti una sera una cena Agri-Chic – La Tinaia di Borgo Scopeto – Una Cena Scacciapensieri – Il Paradiso all’improvviso
CHEF vs CHEF: L’Oro di Antonio – Il Senso di Franco per la Toscana
GUIDA RISTORANTI & TRATTORIE in citta’ e oltre

I NOSTRI EVENTI SPECIALI
GOD SAVE THE WINE: La Vendemmia in via Tornabuoni

+
MEGA CARNET COUPON SUPERSCONTO
BIGLIETTI OMAGGIO & SUPERIDOTTI SPETTACOLI, CONCERTI, CINEMA, WELLNESS & RISTORANTI!

& more....

Il Girone dei Tartufi

La Sagra del Girone si fà! L'organizzazione ha fatto un grosso sforzo per essere in regola e offrire la possibilità di degustare le mitiche specialità al tartufo anche quest'anno.

Da sabato 4 Settembre e per ben 23 giorni, riapre la Sagra del Tartufo e Festa del Volontariato, della S.M.S. Croce Azzurra di Pontassieve, sezione del Girone, che costituisce un appuntamento fondamentale oltre che essere  la principale forma di autofinanziamento per gli scopi sociali della Sezione (servizi di accompagnamento, ambulanza, gestione ambulatori medici, assistenza anziani, ecc.), quest’anno ancora più necessario.

Il menù è a base di tartufo con le tradizionali gustosissime specialità a prezzi convenienti anche in tempi di crisi: Carpaccio, Sformati, Taglierini, Tortelli, Lasagne, Uova, Tartare, Bistecche e Tagliate alla griglia, Hamburger, Tartare, Carpaccio, Pizze… e anche nuove proposte.
Per chi non ama il tartufo nessun problema, le stesse specialità si trovan anche senza tartufo, da provare assolutamente la bistecca per due!


La Sagra è organizzata insieme al Circolo ricreativo culturale ARCI Il Girone e si svolge tutti i giorni fino al 26 settembre, nei locali al coperto accanto allo stesso circolo, in Piazza Pertini al Girone (Fiesole).

Prenotazioni anche sul sito web, dove è anche possibile ordinare prima di arrivare, attraverso il  menù, avrete così la precedenza per sedervi!

Prenotazione obbligatoria con due turni alle 19,30 e alle 21,15, per poter rispettare le normative anti Covid19 e Green-pass obbligatorio.
informazioni: 331 4480285 (dalle 16 alle 18) - tutti i giorni dalle 19.30 - sagratartufo@gmail.com - Pagina Fb - parcheggio gratuito


La Notte che illumina l’Anno a San Giovanni Rapolano

Relax, benessere, sorrisi e piacere di sentirsi bene.
 Questa la proposta di San Giovanni Terme Rapolano per l’ultimo dell’anno 2022: una notte tra vapori, profumi e sapori con un cenone di fine anno speciale. Con il parco piscine termali con vasche a temperatura naturale differenziata che vanno dai 39 ai 30 gradi è a disposizione degli ospiti per tutta la notte.

PROGRAMMA DELLA SERATA
ore 20.30 Apertura del Parco Piscine Termali con bagno a lume di candela
ore 21 Aperitivo di benvenuto
ore 21.30 Cena
ore 24 Bottiglia per brindisi di Capodanno e Torta
ore 02.30 Chiusura Parco Piscine Termali
Tavolo riservato per tutta la notte. All’ingresso fornito kit con ciabattine e accappatoio.

Prezzo a persona 155 euro

San Giovanni Terme Rapolano - Via Terme San Giovanni, 52, Rapolano Terme (SI) – 0577 724030 - www.termesangiovanni.it – info@termesangiovanni.it

Buongiorno Firenze: cosa fare oggi

1
Incontro a cielo aperto davanti alla libreria Libraccio per la rassegna "Aspettando La città dei Lettori" in via Cerretani, ospite Christina Von Borries  con il suo ultimo libro Le unghie rosse di Alina – ore 18.30  

2
Antonino Fogliani guida l'ORT al Teatro Verdi nella Quinta di Beethoven e nelle Variazioni rococò di Cajkovskij, interpretate al violoncello da Leonardo Chiodo (ore 21, ingresso gratuito su prenot, riservato a chi ha donato il proprio biglietto e/o abbonamento 19/20 alla Fondazione ORT) - anche ven 3

3
Cena speciale: Il tartufo estivo incontra la Chianina in una nuova serata da non perdere a Lungarno 23 – ore 20.30 

4
Cena Chianti Classico “Aggiungi un produttore a Tavola” con i produttori del celebre Gallo Nero all'Osteria Tripperia il Magazzino - ore 20.30

5
A Villa le Piazzole parte Vini Audaci: primo appuntamento di 3 incontri per scoprire i vini biologici, biodinamici e naturali; segue cena – ore 19.30

6
Estate a San Salvi: Romolo il grande, spettacolo liberamente ispirato all’omonima pièce di Dürrenmatt  – ore 21.30 – anche ven 3

7
Magnifica la Terrazza di Villa Bardini da scoprire stasera grazie alla Fond Cassa di Risparmio di Firenze  con “Io Amo Firenze”: letture e situazioni radiofoniche a cura di Sabrina Tinalli, Comp delle Seggiole - ore 21.15 – 12 euro – info 333 2284784 – Costa San Giorgio, 2

8
Stasera al Cinema: open air!
Clicca e scopri il programma

Chef United for Ukraine a The Stellar

Una serata per raccogliere fondi in sostegno delle persone in fuga dalla guerra in Ucraina.

Inizio ore 19,30. Ingresso 25 euro: degustazione a scelta tra i tanti piatti proposti dai vari Chef e scelta di cocktail o vino. Vino.com propone una selezione di vini italiani serviti alla presenza del sommelier campione del mondo Luca Gardini.
Registrarsi su EventBrite per prenotare il proprio ingresso.

The Stellar organizza lunedì 2 maggio un evento dal titolo “Chef United For Ukraine - we make food not war” con la collaborazione di chef, maestri gelatai e barman fiorentini che hanno risposto all’iniziativa di solidarietà e hanno confermato la loro partecipazione. Protagonisti assaggi delle loro specialità negli spazi del ristorante e lounge bar di piazza di Cestello dall’ora dell’aperitivo.

Tra gli altri saranno presenti: Luigi Bonadonna, chef di The Stellar, Duccio Pistolesi chef di ACF Fiorentina, Edoardo Tilli di Agriturismo Podere Belvedere, Stefano Frassineti della Locanda Le Tre Rane - Ruffino, Paolo Gori della Trattoria da Burde, Andrea Perini di “al 588”, Gabriele Andreoni e Elisa Masoni di L’Oste Trattoria Italiana, Gabriele Rastrelli di Cestello Ristoclub, i ragazzi e le ragazze del Santo Bevitore, Santino e S.forno, Vetulio Bondi di I Gelati del Bondi, Sergio Dondoli della Gelateria Dondoli, Nicola Spaggiari, barman di The Stellar.

Il ricavato della serata è interamente devoluto a due realtà cittadine che stanno contribuendo concretamente all’accoglienza dei rifugiati ucraini e in particolare alle famiglie con bambini in difficoltà (progetto ‘Bambini nel Mondo’): Fondazione Ospedale Pediatrico Meyer e Fondazione Solidarietà Caritas ONLUS Firenze.

L’evento ha il patrocinio di Fondazione CR Firenze, Comune di Firenze e Confindustria Firenze. Partner dell’iniziativa sono Nana Bianca, VINO.COM, AIS Associazione Italiana Sommelier, Firenze Spettacolo e Alba Firenze.

The Stellar - Piazza di Cestello 10

Finger Food Festival

E’ lo splendido giardino il teatro dell’evento che in sette anni si è affermato come il più importante in Italia nel suo genere. Il Finger Food Festival coniuga infatti il cibo di qualità alle birre artigianali. Da venerdì 14 a domenica 16 aprile, per tre giorni, si incontrano le eccellenze del cibo di strada, tra cui molti prodotti DOP e IGP del territorio.

Gli arrosticini abruzzesi e le bombette pugliesi, le olive ascolane e la focaccia genovese, il pane ca’ meusa e gli sciatt della Valtellina, il panino con l’Nduja e tanti altri prodotti tradizionali (anche vegetariani e senza glutine) in un tripudio di sapori per un “giro del mondo in 80 morsi”.

La programmazione musicale, curata da Estragon, storico club bolognese, vede selezioni musicali e dj set a base di world music, il genere musicale che meglio si accompagna ai cibi da tutto il mondo. L'evento è organizzato in collaborazione con Le Nozze di Figaro e con l’Ippodromo del Visarno.

ECCELLENZE GASTRONOMICHE PRESENTI AL FESTIVAL:
Toscana: Hamburger di Chianina, Lampredotto, Trippa, Tortelli

Emilia-Romagna: Gnocco Fritto, Tigelle, Tortellini e Tortelloni, Fritto misto di pesce
Marche: Olive Ascolane, Olive Tartufate, Fiori di Zucca Fritti

Puglia: Bombette, Burrate, Pasticciotto, Panzerotti, Puccia col Polpo

Veneto: Birrificio Artigianale Lorenzetto

Abruzzo: Arrosticini
Calabria: Salsiccia Calabrese DOP alla griglia, Nduja

Campania: Carne di Bufala alla Griglia e Mozzarella di Bufala alla brace

Sicilia: Pane Ca’ Meusa, Arancine, Cannoli, Cassate, Stigghiola
Dal Mondo: Cucina Thailandese, Churros, Tacos Messicani, Carni Argentine, Cucina Indiana, Hamburger di Canguro, Roastbeef di Angus Irlandese, Birra Guinness.


Ippodromo del Visarno –viale del Visarno 14 - ingresso gratuito - ven dalle 18 alle 24, sab 15 dalle 12 alle 24, dom 16 dalle 12 alle 23 - pagina Fb “Finger Food Festival” o fingerfoodfestival@gmail.com

Autunno in Mugello

Le chiome degli alberi indossano un vestito di colori caldi e vellutati, i paesaggi si trasformano in opere d’arte dalle mille sfumature di rosso, arancione, giallo. I tanti castagneti presenti nel Mugello diventano protagonisti assoluti di questa stagione oltre che luoghi incantati dove raccogliere i marroni.


Tante sono le manifestazioni che celebrano il marrone, con certificazione IGP, promosso e valorizzato attraverso le storiche manifestazioni in particolare nell'Alto Mugello (Marradi, Palazzuolo sul Senio, Firenzuola e San Godenzo) e sono tante le ricette per gustarlo: bruciate, ballotte, torte e tortelli di marroni, marrons glacés, confetture e tanti altri dolci e prelibatezze con la farina di marroni.

Immancabili anche in questo periodo dell’anno passeggiate ed escursioni nel foliage autunnale, visite guidate nei borghi e nei palazzi storici, alla scoperta delle bellezze storico artistiche ambientali.

Mugello è sinonimo di Giotto, Beato Angelico, I Medici, Campana, Don Milani..,terra con una storia antica pronta a far vivere emozioni uniche e a far provare il sapore dell’autunno.


Tutti gli eventi, i luoghi da visitare, dove mangiare e dormire su www.mugellotoscana.it

Green Factory al Tepidarium

Un’edizione sul tema della riduzione dello spreco nella moda e nell’alimentazione.

Sabato 19 e domenica 20 novembre presentazioni, workshop, iniziative per bambini, fashion show e una community di designer e piccoli brand che sviluppano prodotti realizzati con materiali sostenibili e un minore impatto durante il loro ciclo di vita. Ricco programma per il terzo appuntamento con questo festival dedicato alla cultura della sostenibilità ambientale.

La manifestazione riparte dal Tepidarium del Roster, protagonista dopo l’edizione estiva nel Giardino dell’Orticoltura. Tema principale la riduzione dello spreco in particolare nell’ambito alimentare e in quello della moda, due settori dove si verificano maggiormente pratiche produttive ad alto impatto ambientale e una considerevole quantità di rifiuti. Negli ultimi anni assistiamo a una evoluzione positiva dove il nostro contributo è fondamentale.

Green Factory vuole mostrare come il cambiamento delle proprie abitudini un passo per volta, a partire da piccoli gesti, possa fare la differenza nella collettività e generare uno stile di vita responsabile e sostenibile.

Per visionare il programma dettagliato dell’evento e prenotare tutte le attività gratuite: laboratori per bambini, workshop di repair abbigliamento, workshop di riduzione sprechi in cucina, performance di danza, presentazioni di libri ecc. visitare il sito web.

Tepidarium del Roster – via Bolognese 17a - ingresso libero – greenfactoryfirenze.com

Urban Garden in San Frediano

Si chiama così il cocktail bar all'interno di Nana Bianca, l'hub delle start up, che ha al suo interno anche The Stellar Restaurant. In questo spazio innovativo e pensato per divertire viene proposto un bilanciato connubio di sapori tra le pizze, sfizi, carpacci e le miscele dell'Alchimista/Barman Nicola Spaggiari. Anche gli ambienti sono arricchiti con piante monumentali e di vario tipo per renderlo a tutti gli effetti un giardino urbano.

Piazza di Cestello 10, Firenze - lun-ven 8-24, sab 18-24 - info e prenot. 331 1358259

RECENSIONE NOVEMBRE 2022 - I MetaPiatti di Chef Bonadonna

Le stelle stanno in cielo, i sogni non lo so… Cantava così Vasco Rossi in una delle sue canzoni manifesto. I sogni di Luigi Bonadonna non li conosciamo, ma la sua cucina a The Stellar vive di una costante crescita verso l’etere dell’enogastronomia.

E’ sempre un piacere tornarci, in questa occasione abbiamo provato in anteprima il menù autunnale, dove abbiamo esplorato, in un percorso degustazione, i sapori della terra. Ci teniamo a precisare che la sua è quella che potrebbe definire una cucina gourmet golosa, la caratteristica che più ci piace sottolineare. Spesso, su questo “pianeta”, i piatti sono freddi, talvolta proprio senz’anima. Qui invece si mangiano invece con quel gusto che solitamente viene associato ai piatti tradizionali.

Il locale si sposa perfettamente con quella che è l’identità del contenitore, l’incubatore di startup Nana Bianca ha qui la sua sede e con lei tante realtà del nuovo mondo digitale. Un ambiente moderno che si svincola dall’architettura e dal design classici dei ristoranti fiorentini. Un’evasione piacevole accompagnata da un servizio educato e cortese intervallato da comparsate di Luigi in sala che prende per mano i commensali e li accompagna nel suo mondo.

IL NOSTRO MENU’ DI TERRA

1.    Baccalà mantecato su pane carasau soffiato, spuma di prezzemolo e caviale di mosto d’uva
2.    Petto d’oca affumicato servito con pain d’epices, foie gras, salsa in dolceforte e marmellata di fichi
3.    Sandwich di fegatino, cipolle rosse e patata croccante
4.    Plin di cinghiale con salsa ai lamponi e funghi porcini
5.    Pappardella farcita con stracotto di peposo servita con salsa verde, polenta soffiata, crema di
6.    fagioli al fiasco e rosmarino
7.    Petto e coscia di piccione con prugne, cime di rapa, scaloppa di foie gras e melograno
8.    Pluma iberica glassata con miele, erba cipollina e anacardi. Servita con patate affumicate, albicocche e il suo fondo

Non mancano scelte di mare e dolci sorprendenti. La cantina ha una ricca selezione di vini da tutta Italia e dal mondo grazie alla partenership con Vino.com, i prezzi sono di fascia medio-alta.

THE STELLAR
Piazza di Cestello 10, Firenze - Orari: lun-ven 8-24, sab 18-24 - info e prenot.  331 1358259 



INTERVISTA CHEF: Gigi Bonadonna

Nato in Germania da una famiglia siciliana, Gigi Bonadonna si trasferisce dopo pochi mesi in Toscana dove assorbirà la tradizione della nostra regione arricchita da quella mediterranea, propria della famiglia. Dopo la scuola alberghiera lavora in diverse cucine di hotel a fianco di chef di alto rango come Damiano Nigro, Antonio Guida, e al Brunelleschi Hotel con Giuseppe Mancino.

La sua prima occasione arriva grazie anche al consiglio dell’amico Filippo Saporito: prende in mano la cucina dello storico Chalet Fontana dove in 4 anni lo rilancia nel panorama fiorentino. Qui cresce molto confrontandosi con tutti gli aspetti del ruolo di Executive Chef. Dal giugno 2020 è a capo della cucina di The Stellar (Nana Bianca), dove fu il granaio della famiglia Medici in Piazza del Cestello. Qui propone i sapori della tradizione rivisitati in chiave contemporanea.

La cosa che hai fatto della quale sei più orgoglioso/a e quella che (eventualmente) non rifaresti.
Viaggiare tanto sia per lavoro che per piacere personale, conoscere luoghi e persone nuove, importante per me. Rifarei tutto e nello stesso identico modo.

Ingredienti e ricetta per un locale di successo.
La felicità delle persone che lavorano, il mondo ha bisogno di felicità, ovviamente quella vera, io credo che si trasmetta tanto dal viso di un ragazzo in sala quanto nei piatti dalla cucina; se sei felice di quello che fai è già abbastanza per circondarti di persone positive e per fare un ottimo lavoro.

La Vostra cucina spiegata con poche parole semplici a chi non vi conosce…
La mia cucina è quello che vorrei mangiare. Lo preparo, lo mangio e lo faccio provare, se piace a 10 persone su 10 entra in carta finche mi va di mangiarlo. Dopo viene sostituito da quello che la stagione ed il mercato ci offre ogni giorno.

Il vostro/vostri “piatto forte”, la vostra “specialità”…
La carne, in particolare selvaggina e volatili, specialmente quaglia, piccione, anatre.

La pietanza che preferisci lavorare.
La pasta fresca in tutte le sue forme e i lievitati come il pane fatto fresco tutte le mattine.

Il vostro piatto più difficile da realizzare, ma di maggior soddisfazione.
Sicuramente la Carbonara 3.0

Un ingrediente o un piatto sopravvalutato?
Nessuno.

Un ingrediente o un piatto sottovalutato?
La semplicità, l’anonimato ed il far bene senza un secondo fine, solo perché far bene ti fa stare bene. Credo che oggi questo sia sottovalutato.

A cena con un buon vino. Quale?
Rosso: un nebbiolo, un barbaresco o un barolo possibilmente Renato Ratti. Bianco: Alsazia, quindi un Riesling di Hugel.

In breve, facci venire l’acquolina in bocca, raccontandoci i piatti salienti del menù di stagione.
Maltagliati di pasta fresca fatti in casa con farina di castagne e cacao al ragù di anatra e polvere di agrume. Terrina di fegatini, pan brioche, cipolle bianche croccanti, amarene e gelatina al vin santo. Anatra di Laura Peri in salsa dolce forte, millefoglie di patate salvia fritta e crema di pane alle erbe spontanee. Piccione scaloppato con gel di melograno bietola, foie gras e lollipop di coscia di piccione.

A cena a Firenze in un altro ristorante… Chi?
Per un pranzo classico ma sempre buono da "Burde", per una cena simpatizzo per  "Io osteria personale", ma se voglio farmi coccolare preferisco andare da Gabriele e Giacomo al “Cestello".

A cena in Toscana in un altro ristorante… Chi?
Da Arnolfo di Gaetano Trovato per una cena importante e sensoriale, o da Maggese da Fabrizio Marino per un’ottima cena diversa, perché vegetariana con ottimi sapori.

Firenze e provincia a tavola? Un parere sulla nostra ristorazione ….
Ha una profonda tradizione che tutto il mondo ci invidia e apprezzo molto chi lavora per tutelarla, proteggendola ma rendendola anche contemporanea. Tutti amano i fegatini, la bistecca o la pappa al pomodoro, io credo che sia giusto proteggere queste tradizioni ma provare ad aggiornarle creandogli un upgrade che li porti ai giorni nostri e perché no proiettarli nel futuro lasciandogli sempre la loro identità e storicità.


Che Murà sarà?

Una nuova formula food, cocktail e music.
La prima novità è l'arrivo del talentuoso Chef Davide Chen, la cui carriera è un viaggio appassionante attraverso le cucine della tradizione. Qui la cucina è aperta da giovedì a domenica dalle 19, a partire dall’aperitivo, con ampio menù.


Domenica brunch dalle 12 e speciale combo-aperitivo per la fine del weekend (l’Aperitivissimo). Il barman Giulio Gayed racconta le tendenze del mondo cocktail, con una drink list rinnovata. L’aperitivo è servito ne “la loggia”, dove è previsto anche il nuovo ingresso, mentre per la cena e il dopo cena la sala centrale.

Ultima ma non ultima, la nuova direzione artistica di Alex Effe, direttamente dai successi di Villa Vittoria Firenze: una selezione musicale e di artisti integrata e coordinata con l’offerta del locale.
Dalla sua apertura Murà ha rappresentato l’unione di anime diverse: a partire dall’arredamento e design per arrivare al mood contemporary industrial con tocchi artistici, creando combinazioni audaci (compresa l’opera di Antonio Massarutto, che caratterizza la sala centrale in tutta la sua imponenza).

Ecco dunque il nuovo concept, “Una Nuova Formula”, che racconta le notevoli combinazioni di elementi, che danno come somma sempre Murà, ben sapendo che l’ingrediente segreto è il pubblico stesso. La campagna e lo sviluppo del design grafico, dei social e del sito sono a cura dell’agenzia Instant Love, con sede a Firenze e Torino.


Murà Spirits and Kitchen -  0574 96194 - tutte le sere da gio a dom, dalle 19 a tarda notte, dom brunch -  muraprato.it - info@muraprato.it - Fb: muraprato, IG: mura_prato


Vinandro a Fiesole

I festeggiamenti in Piazza Mino da Fiesole hanno portato tanto entusiasmo e una nuova linfa vitale. L’autunno è la stagione dove si riassaporano i piaceri della terra e da VINANDRO lo si fa sempre con uno stile unico.

Il locale è ricavato in un ambiente assai raccolto: antico bancone in marmo, preziose lampade d’epoca, tavolate in legno stile “fratina” … tutto concorre a rendere autentica la semplice “antichità” della mescita, dove si siede “precisi” e si sbicchierano vini rossi con piatti tipici, vivaci e sapidi. Nei giorni più miti ci si espande in piazza Mino con tavolini e sedie.

Ad accoglierci ogni giorno Alessandro Corradossi, storico patron del locale, con i due nuove soci Duccio Antonelli e Massimo Ornielli.

Piazza Mino, 33 - 055 59121 - aperto tutto il giorno



L'Enoteca del Pesce a Tavarnuzze

Ristorantino di pesce a Tavarnuzze, menù di giornata con pesce fresco: antipasti, crudité, fritti, primi e secondi. Ampia selezione di vini. Anche per asporto grazie alla gastronomia di mare.

NEL NOSTRO E-STORE CENE 2X1

Tavarnuzze, via della Repubblica 13, - ristorante da mar a sab a cena, dom solo pranzo - gastronomia da mar a sab 10-13 e 16-22, dom 10-16 - 055 2374262, WA 338 3333517 - www.imalavvezzi.com  - 

Halloween Pumpkin Party a Chalet Fontana

Su viale Galilei si trova uno dei locali più conosciuti a Firenze, dove si cena con vista sull’ettaro verde anche durante l'autunno grazie a delle “pareti” di vetro; in alternativa nella elegante sala del camino.

Ma non solo ristorante, infatti qui si viene per aperitivo, merenda o per eventi speciali come dj set, lezioni di yoga e molto altro.

L'evento del mese è Sabato 28 e domenica 29 ottobre. l'Halloween Pumpikin Party: intaglia la tua zucca e portala a casa, un evento divertente dedicato ai più piccoli - dalle ore 12 su prenotazione, 30 euro, bambini accompagnati.


Viale Galileo Galilei 7 – 055 2280841 – aperto dalle 8, pranzo dalle 12.30 alle 15, cena dalle 20 alle 22.30 – parcheggio interno – www.chalet-fontana.it

Buongiorno Firenze: le nostre dritte quotidiane

1
La stagione degli spettacoli riparte finalmente. Primo festival in rampa di lancio 11 LUNE A PECCIOLI: all’Anfiteatro Fonte Mazzola inaugura con “Lo contagio dell’ammore”, testo e regia di Lorenzo Gioielli, con i ragazzi della Scuola di formazione del mestiere dell’attore – L’Oltrarno, diretta da Pierfrancesco Favino, che narrano di amori non corrisposti o impossibili, di tradimenti inevitabili che generano sofferenza anche per i traditori stessi, ma anche di amori luminosi che trovano il coraggio di mostrarsi e di amori quieti che il tempo non può scalfire - ore 21.30 - Ingresso gratuito (prenot obbligatoria attraverso la App Sistema Peccioli o il sito della Fondazione)

2
Per i gourmet la Cena con il Chianti Classico “Aggiungi un produttore a Tavola” è all’Enoteca Pitti Gola e Cantina in Piazzi Pitti ore 20.30 

3
Magnifica la Terrazza di Villa Bardini da scoprire stasera grazie alla Fond Cassa di Risparmio di Firenze  con “Io Amo Firenze”: letture e situazioni radiofoniche a cura di Sabrina Tinalli, Comp delle Seggiole - ore 21.15 – 12 euro – info 333 2284784 – Costa San Giorgio, 2

4
Stasera al Cinema: open air!
Clicca e scopri il programma

BUONGIORNO FIRENZE: cosa fare questo fine settimana

VENERDì 3

1
Dalle ore 19 da Eataly 'VenerdiVino' con degustazioni di tre calici a 15 euro.

2

Penultimo concerto con il Maestro Zubin Mehta, sul podio del Maggio Musicale Fiorentino, dalle ore 20.

3
Serata Hot al Sexy Disco Excelsior con la bionda Justine Gromada (anche sab 4).

4
Due cene nel cuore del Chianti per la rassegna  Aggiungi un produttore a Tavola: Ristoro l’Antica Scuderia a Barberino Tavarnelle e a Le Contrade a Gaiole in Chianti.

5
Tiberio Timperi presenta “Il cacciatore di anime” l’ultimo romanzo di Romano De Marco, ambientato a 11Lune a Peccioli.

6
Prima di un gustoso hamburger si può fare Ginnastica all’aperto a La Toraia sul Lungarno del Tempio (ore 13).

7
Prende il via la rassegna estiva di concerti al Museo Novecento il piazza Santa Maria Novella con il pianoforte di Riccardo Sandiford.

8
A San Salvi, Romolo il grande, spettacolo liberamente ispirato all’omonima pièce di Dürrenmatt .


SABATO 4


1
Lezioni di Storia al Teatro Romano di Fiesole con Amedeo Feniello che racconta l’imperatore Costantino.

2
Al Teatro Verdi va in scena la replica del concerto dell’Orchestra della Toscana diretta da Antonino Fogliani.

3
Al Centro Polivalente di Peccioli inaugura l’opera del’artista Remo Salvadori.

4
Alla Toraia sul Lungarno invece inaugura la mostra “Con la musica in testa” di Riccardo Brizzi 

5
Terrazza di Villa Bardini – Io Amo Firenze: letture e situazioni radiofoniche a cura di Sabrina Tinalli, Comp delle Seggiole - ore 21.15 – 12 euro – info 333 2284784 – Costa San Giorgio, 2


DOMENICA 5


1
Torna la Domenica Metropolitana: Dalle ore 15 alle ore 20 apertura gratuita per Palazzo Vecchio, Museo Bardini e Museo Novecento.

2
Al Parco dei Renai a Signa inaugura il Festival Luglio Bambino con Gianni Risola con lo spettacolo “Otto Panzer Show”.

3
A La Toraia sul Lungarno, l’incontro “Orto Bioattivo”, a cura di Andrea Battiata

4
Summer Garden a Borgo i Vicelli a Bagno a Ripoli:  lunch, picnic, musica e aperitivo a bordo piscina.

5
Inaugurazione del Festival delle Colline alla Villa Il Cerretino di Poggio a Caiano, insieme al cantautore partenopeo Gnut e al duo dadaista Ooopopoiooo.


 ed inoltre...

Stasera al Cinema: open air!
Clicca e scopri il programma

Vivi la Florence Cocktail Week con Lungarno Collection

SCOPRI DI PIU'
 
Dal 18 al 22 aprile torna la Florence Cocktail Week. Appuntamento al Picteau Bistrot & Bar e al The Fusion Bar & Restaurant per tutti gli amanti della mixology d'autore con i migliori eventi dedicati al mondo del bere di qualità, cocktail list dedicate, night shift e collaborazioni esclusive con alcune tra le migliori etichette di spirits internazionali in location d’eccezione!


Martedì 18 Aprile dalle 18 alle 22 - PICTEAU Bistrot & Bar
FIRENZE INCONTRA MILANO
Guest Shift con Lucas Kelm, Palazzina The Bar, Palazzina Grassi, Venezia e Il Bar Rosapetra, Rosapetra Spa Resort, Cortina d’Ampezzo, Belluno. Un evento che celebra il rito e il costume dell’aperitivo milanese tradizionale in collaborazione con Cordusio, brand meneghino di eccellenza.   
Info e prenotazioni - picteau@lungarnocollection.com - +39 055 2726 4997 – WhatsApp +39 3421234710 – prenotazione consigliata



Mercoledì 19 Aprile dalle 18 alle 22 - PICTEAU Bistrot & Bar 
APERITIVO GINARTE

Il Picteau ospita una delle tappe del tour aperitivo del brand GINARTE con un drink dedicato all’occasione, firmato dai mixologist Marco Colonnelli e Vincenzo Civita.
Info e prenotazioni picteau@lungarnocollection.com - +39 055 2726 4997 - WhatsApp +39 3421234710 - prenotazione consigliata


Da giovedì 20 a sabato 22 Aprile dalle 18 alle 23 - THE FUSION Bar & Restaurant
MICHTER’S SPEAKEASY

The Fusion Bar & Restaurant e Picteau Bistrot & Bar presentano il temporary speakeasy di Michter’s, famosa distilleria americana: in una delle suite panoramiche del Gallery Hotel Art i mixologist Sacha Mecocci, Cosimo Pieraccioli, Marco Colonnelli e Vincenzo Civita, si alterneranno per deliziare gli ospiti con degustazioni di whiskey in purezza e straordinari cocktail, in un ambiente esclusivo e riservato ai fortunati avventori.
 Info e prenotazioni  tf@lungarnocollection.com - +39 055 2726 6987 - WhatsApp +39 342 1234710
prenotazione consigliata
 
Venerdì 21 Aprile dalle 19.30 - PICTEAU Bistrot & Bar 
A STAR DINNER

Un esclusivo menu, creato dallo Chef stellato Claudio Mengoni del Ristorante Borgo San Jacopo, in accompagnamento a una selezione speciale di whiskey firmati Michter’s.
Menu:
Terrina di foie-gras, pan brioche, cioccolato bianco e composta di limone - Michters 10 Year bourbon
Risotto ai ricci, colatura di alici, acqua di pomodoro e friselle al finocchietto - Michter’s 10 Year Rye
Piccione con castagne, albicocche e cipollotti allo zafferano - Michter’s 20 Year bourbon
Bongo. Bignè con chantilly al cioccolato, namelaka alla nocciola e sablè al cacao - Michter’s toasted Sour Mash
Tavoli conviviali. Cena & whisky pairing 180 euro - Prenotazione obbligatoria - picteau@lungarnocollection.com - +39 055 2726 4997 - WhatsApp +39 342 1234710

SuperGuida: APERITIVI in città!

La domanda del momento è: mi consigli un posto per aperitivo e mangiare qualcosa? Magari anche all’aria aperta e con vista…. Ecco le nostre risposte! 

SUPER CHIC & PANORAMIC VIEWS

Four Seasons
Il più glam in città invita nello splendido Giardino della Gherardesca. Cocktail di prim’ordine con il team dell’Atrium Bar by Edoardo Sandri e “coccole” dalla cucina stellata di Vito Mollica. Per i più golosi pizze gourmet by Romualdo Rizzuti. What else?
Borgo Pinti 99 - 055 26261 - www.fourseasons.com/florence 

Villa San Michele
A Fiesole scenario panoramico mozzafiato.  Cocktail a bordo piscina e finger, vini d’annata e assortimenti food selezionati da Chef Alessandro CozzolinoDa scoprire il Chiostro, trasformato in Orangerie
Via Doccia, 4 - Fiesole - 055 5678200 -  dal 9 al 23 luglio aperto da gio a sab a cena, dom a pranzo, da 23 luglio tutti i giorni a cena - www.belmond.com


Sesto on Arno
Vista mozzafiato sulla città, cucina italiana innovativa, materie prime eccellenti concertate con estro e armonia dallo chef Marco Migliorati. Vetrate spaziali, anche bar per l'aperitivo e per pausa relax.
Ristorante (tutti i giorni 12-22), all-day Snack Menu; dalle 19 alle 22, possibilità di ordinare piatti signature curati dall'Executive Chef Marco Migliorati.
Bar (tutti i giorni 12-24) Dalle 19 alle 21 aperitivo Gourmet con cocktail a scelta e selezione di finger food preparati con ingredienti ricercati, 28 euro.

Piazza Ognissanti, 3 - 055 27152783 - ww.sestoonarno.com

La Terrazza Continentale
Splendida terrazza panoramica sul Ponte Vecchio dell'hotel Continentale. Uno dei luoghi più suggestivi di Firenze: aperitivi sotto le stelle firmati dai mixologist, dal The Fusion Bar al Picteau Cocktail Bar, a rotazione ogni sera con proposte diverse.
Vicolo dell'Oro, 6r – 055 27265987 - WA 342 1234 710  - tutti i giorni dalle 17 alle 23 - laterrazza@lungarnocollection.com  - www.lungarnocollection.com

Terrazza del Grand Hotel Minerva
Classica e spettacolare: e chi lo desidera può anche cenare! Ogni mercoledì, giovedì, venerdì e sabato, HAMBURGER & NEGRONI! Il panino più famoso al mondo in versione 5 stelle! Alla carne, al pesce o vegetariani. Tutti con prodotti di primissima qualità. 

Piazza S.M. Novella, 16 - info e prenot 055 27230, info@grandhotelminerva.com - www.grandhotelminerva.com 


Empireo
Aperitivo al tramonto con vista mozzafiato sul rooftop con piscina e vista a 360° sulla città. Il Plaza Hotel Lucchesi si conferma luogo privilegiato delle serate fiorentine.
Lungarno della Zecca Vecchia, 38 - prenotazioni 055 2623500, empireo@toflorence.it - costo aperitivo con un cocktail 28 euro ( Terrazza aperta fino alle 24) - www.hotelplazalucchesi.it, www.toflorencehotels.com

Picteau Lounge 
Il cocktail bar di Hotel Lungarno. Esclusivi tavoli esterni si affacciano su Ponte Vecchio e sull'Arno dando l'impressione di essere su una barca. L'interno non è da meno, circondati da una collezione di capolavori del '900 tra cui un Picasso. Cocktail a regola d'arte e menu firmato dallo chef stellato del BSJ Claudio Mengoni. Very chic.
Borgo San Jacopo, 14 - 055 27264997 - prenotazione obbligatoria al numero unico WhatsApp (solo messaggistica) 342 1234710 - Aperto tutti i giorni per colazione, pranzo e cena dalle ore alle ore 7 alle ore 22 - www.lungarnocollection.com 

Gilò (riapertura da martedì 22 settembre)
Raffinato locale firmato dallo stilista della pelle Gianfranco Lotti con l'ex bar manager dell'Hotel Excelsior Mario D'Onghia. Ideale per un drink, o per cenare, o per entrambe le cose (aperitivo 12 euro, cucina aperta con menu di stagione fino a mezzanotte). Musica live tutte le sere. 
Cocktail e Piano Bar, Ristorante - Via dei Fossi, 44/r - 055 283393 - da mar a dom pranzo e cena – tavoli all’aperto - www.gilopianobar.com - FB: Gilò Pianobar

OTHER VIEWS...

Hotel Villa Fiesole
Salendo da San Domenico prima di Fiesole una location ideale per le sere d’estate: aperitivi e cene con vista. Il ristorante La Terrazza è per una cena romantica, in famiglia o con amici. Da qui si gode di una vista impressionante.Ricette di mare e di terra e per chi sceglie l'aperitivo selezione di frittini, finger food, tartare e altre sorprese... 
via Frà Giovanni da Fiesole Detto l'Angelico 35, Fiesole FI -  055 597252 - aperto tutti i giorni - info@villafiesole.it -  www.villafiesole.it


ToscaNino Terrazza Rinascente 
Location ideale nel centro storico di Firenze. All’ultimo piano di Rinascente il format enogastronomico creato da Laura Tosetti e Simone Arnetoli che punta tutto su prodotti toscani, dal cibo all’arredamento. Si domina piazza della Repubblica tra aperitivi e cenette con vista! 
Piazza della Repubblica a Firenze – 055 4933468 - lun 11-21, da mar a dom 11-23 - convenzione con garage Park To Go in Via Ricasoli 18 (10 euro per 3 ore) -prenotazioni.rinascentefirenze@toscanino.com

Terrazza del Principe
Un “secret place” nel verde, che incanta i più curiosi e attenti. Spiccano le specialità Siciliane - è la terra natìa del patron Nicola Reina. Aperitivi a bordo piscina e feste private. Per eventi privati ovviamente contattare il… Principe!
Viale Machiavelli, 10 - 055 224104 – fax 055 2335375 - ampio parcheggio (accesso da Via del Bobolino) - www.laterrazzadelprincipe.com

GREEN 


Chalet Fontana
Colazione in terrazza, pic-nic nel grande giardino fiorito (ogni mar e gio dalle 19 con tre diversi menù), aperitivo al tramonto o pranzo o cena con gustosi piatti alla griglia in una location d’eccezione. Prezzi concorrenziali, si mangia e si beve immersi nel verde a due passi dal centro.
Viale Galileo 7 - 055 2280841 - da mar a dom ore 7.30-23.30 (dom sera cena solo a caffè bistrot) - parcheggio interno - www.chalet-fontana.it

Beppa Fioraia
Sdraio, cocktail, taglieri e cucina toscana in San Niccolò. La veranda in legno che da sempre la caratterizza si proietta su un giardino curato e colorato dove si cena o semplicemente si gusta un aperitivo.
via dell’Erta Canina 6r - 055 2347681 - aperto a pranzo e a cena - www.beppafioraia.it

Serre Torrigiani
Nel giardino Torrigiani cocktail tra piante e alberi maestosi su sedie e tavolini in vimini o ferro o legno, panche e panchine. Nuova location nata dall’esigenza post covid di stare all’aria aperta, è tra le più in voga di questa estate. Picnic in giardino e appuntamenti anche con la musica dal vivo, vedi pagina Fb. Per gruppi superiori a 10 persone, prenotazione obbligatoria.
Via Gusciana 21 – 328 9666268 - aperto tutte le sere dalle 18 alle 01 – www.serretorrigiani.it


Santa Rosa Bistrot
Lungo le mura di Porta San Frediano, all’ombra del giardino Henry Dunont, uno dei luoghi preferiti dalla movida fiorentina. Aperitivi, cocktail e tapas e/o cene al sapore di mare. Struttura urban chic a pochi passi dalle rive del fiume.
Lungarno Santa Rosa – 055 2309057 – aperto tutti i giorni dalle 8 alle 24 

Villa Olmi ’Summer in the Park’ | Ristorante ‘Il Cavaliere’ 
Un parco secolare alle porte di Firenze con serate speciali a tema per tutta l’estate. Le nuove verande del ristorante ‘Il Cavaliere’ ci aspettano per grigliate all’aperto o degustazioni di birre artigianali e pizze speciali dello chef.  Info sulla programmazione sulla pagina FB o su villaolmifirenze.com nella sezione ‘Eventi’. Offerta ‘Daily Pool & Dine’:per questa stagione pacchetti per godere piscina e parco in una giornata incluso aperitivo o cena e trattamenti benessere.
Via degli Olmi 4 – aperto tutti i giorni – 055 637710 – www.villaolmifirenze.com

POP 

Hard Rock Cafe Firenze


Nella storica Piazza della Repubblica, il locale (aperto il 14 giugno 2011) conserva l'anima e le caratteristiche architettoniche uniche dello storico Cinema Gambrinus cui ha sede, mantenendo l'atmosfera rock'n'roll di Hard Rock. Famoso in tutto il mondo per il merchandising, per il menu’ con piatti di ispirazione Americana tra i quali troneggiano i Legendary Burgers, ai quali si affianca una ricca proposta di drink e cocktail. Fino al 25 settembre Hard Rock Cafe Festival… dei piatti preferiti, dei cocktail speciali, silent disco e molto altro…
Via de’ Brunelleschi 1 - Piazza della Repubblica - 055 277841 - info e prenotazioni: florence.sales@hardrock.com -www.hardrockcafe.com/location/florence

Fabbrica di Pedavena 


Adiacente al Camping Firenze, Rovezzano, la bella struttura di ospitalità del gruppo Human Company della famiglia Cardini-Vannucchi (Otel, Mercato Centrale primo piano, Flò) uno spazioso e caloroso ristorante birreria aperto a tutti e molto frequentato che si affaccia su una grande piscina. Ottima pizza, primi e secondi, carne alla brace e verdure, hamburger e sfiziosi dessert. Ottime birre da Fabbrica di Pedavena, birrificio 100% italiano.
Via Generale C. A. dalla Chiesa (Zona Rovezzano) 1/3 - 055 4698307 – sempre aperto a cena – fabbricadipedavenafirenze.com - Prezzi modici e simpatica atmosfera. Maxi schermo, tavoli all’aperto e ampio parcheggio.

La Limonaia
Nel giardino di Villa Strozzi garden e anfiteatro alle porte di San Frediano. Lun cinema e poetry slam, mar improvvisazione teatrale, mer musica live a cura di Fiore sul Vulcano, gio yoga e musica elettronica, ven e sab dj set e live a cura di Progeas Family, dom Opera, Teatro, danza e stand up comedy. Sul fronte food pizza, hamburger, tagliata e frittini.
Via Pisana 77 –  379 1246227 - tutti i giorni dalle 17 alle 24 -Fb @lalimonaiastrozzi

La Toraia
Ideata da Enrico Lagorio riunisce lungo l’Arno la speciale chianina de La Toraia con hamburger per tutti i gusti; lo street food di mare di PescePane; le pizze ‘folli’ di Romualdo Rizzuti, la new entry Pensiero Ruspante con il pollo arrosto, fritto, e in altre ‘salse’; la tradizione siciliana di Arà e i cocktail della Dogana. Ogni sera eventi culturali.

Lungarno del Tempio 1 – aperto tutte le sere – www.latoraia.com


Anconella Garden
A Firenze Sud musica live, mostre d’arte, yoga e cibo sfizioso. Streetfood giapponese e toscano, pizze, tacos, finger food e scelte veg. Da gio a dom ‘Jazz sotto le stelle’.
via Villamagna 39d - 375 6502010 - aperto tutti i giorni dalle 17 alle 1 - Fb anconellagarden

ALTERNATIVE

Manifattura Tabacchi
Il Giardino della Ciminiera è un giardino temporaneo tra alberi, piante, fiori e specchi d’acqua. Sul fronte artistico la piattaforma d’arte contemporanea NAM – Not A Museum con l'installazione Imaginary Topography. Musica: serate jazz, classica con la Scuola di Musica di Fiesole e dj set, il gio LoudLift Live 6 con artisti della scena indipendente. Cinema by Fondazione Stensen, fino al 13 settembre. Sul fronte food Bulli&Balene con cicchetti veneziani e il brunch sab e dom. Drink al green bar del SoulKitchen.
Viale delle Cascine 35 – dalle 18 alle 01 – info:  manifatturatabacchi.com/agenda 

Parc Bistro’
Nel cuore delle Cascine, Alessandro Soltani noto imprenditore enogastronomico, ha dato vita a questo bistrò che fa da spalla agli spazi di Fabbrica Europa a due passi dalla storica Facoltà di Agraria. Aperto dalla mattina per la colazione, fino alle 2 di notte. Si può pranzare con primi, secondi di ogni genere o fare aperitivo con una bella grigliata o una fritturina nello spazio esterno. Non mancano etichette importanti oltre a cocktail e bevende per tutti i gusti.
Piazzale delle Cascine, 7 - 055 330787 - aperto tutti i giorni dalle 9 alle 02 - www.parcbistro.eu

EVERGREEN

Sant’Ambrogio è tra le ‘piazze’ più vive della città. Da piazza Annigoni, dove si trovano Duje, La Drogheria e I Macci fino a Piazza Sant’Amborgio, dove invece si siede all’Enoteca Sant’Ambrogio da Alessandro Soltani o al Cibreino di Fabio Picchi, nel mezzo ci sta l’Enoteca Alla Sosta dei Papi in un mood very young. Altri pub completano l’offerta. 

Santo Spirito, l'hot spot della Firenze by night. Punti caldi: Pop Cafè e Pittamingoli sul versante destro, a sinistra Gusta Osteria, Borgo Antico e Volume. Venghino siori venghino!

La Fortezza del Vino Nobile

È ufficiale: l’Anteprima del Vino Nobile di Montepulciano riapre le porte agli operatori e finalmente agli appassionati. Le giornate clou sono quelle destinate al ritorno del pubblico da sabato 26 a lunedì 28 marzo. Alla Fortezza di Montepulciano i produttori tornano in presenza per far conoscere le nuove annate in commercio dal 2022: il Vino Nobile 2019 e la Riserva 2018. Una passerella internazionale per una delle prime Docg italiane che dopo la versione ridotta del 2021, è riproposta dal Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano con una formula che, seppure in sicurezza e in linea con le normative vigenti, accoglie di nuovo buyers e wine lovers.


Via di S. Donato, Montepulciano SI – programma e aziende partecipanti www.anteprimavinonobile.it

Firenze Spettacolo di Novembre!

SPECIALE: UN NUMERO… VERDE!
La Cucina Veg e’ una riserva indiana?
Viaggio nella cucina green a Firenze e non solo.

HOT NEWS
Guida Speciale ai Castelli della Toscana
Gran Festival del Tartufo da San Miniato alle Crete Senesi
+ tutti i weekend ricchi di eventi

NOVEMBRE DI… VINO
Benvenuto Brunello
Destinazione Livorno
EnoMundus, calici dal mondo
FIVI a Piacenza
Alessi fa 70!

CINE FESTIVAL
Montecatini, le Terme dei Corti
DOC in Compagnia e…
Lo Schermo dell’Arte

LA CITTA’ GOLOSA
Novita’, eventi e news stuzzicanti!

nella foto Simone Bernacchioni, ristorante L’OV in Piazza del Carmine
ph Maurizio Rufino



+ NUOVI FILM, TUTTO TEATRO, MOSTRE, EVENTI, RISTORANTI, LOCALI…

MEGA CARNET COUPON SUPERSCONTO BIGLIETTI OMAGGIO & SUPERIDOTTI TEATRI, CONCERTI, CINEMA, WELLNESS & RISTORANTI!

Scopri il Giappone con LAILAC

CORSO DI LINGUA DI GRUPPO dal livello base ad avanzato - Dalla prima settimana di ottobre - 15 ore - 1 volta a settimana, 150/210 euro

CORSO DI LINGUA INDIVIDUALE per i livelli più avanzati - Da metà settembre - 10 ore, 170/210 euro.

CORSO DI CUCINA GIAPPONESE CASALINGA - Per imparare le basi della cucina giapponese ed i piatti facili da preparare anche a casa vostra: riso, zuppe, verdure, carne e pesce. Livello base e classe 3° - Dal 10 o dal 24 ottobre, ore 20 - 5 lezioni, 220 euro

CORSO DI SUSHI & SASHIMI - Per imparare le basi del taglio del pesce e la preparazione del riso sushi e le varie forme: sashimi, nigiri, hosomaki e futomaki! Livello base. Dal 12 settembre - ore 20 - 3 lezioni, 250 euro

CORSO DI DANZA NIHON BUYO - Per scoprire il vasto mondo delle danze tradizionali giapponesi diverse nello stile per regioni e per tipologia di intrattenimento: dalla sala alla strada! Da metà settembre - 10 ore, 150 euro.

CORSO DI VIA DEL TE - Per avvicinarsi al cuore dell’ospitalità giapponese attraverso i gesti e lo stato d’animo con cui si prepara una tazza di te, cerimonia del te - Da metà settembre 5 lezioni, 75 euro
Per partecipare alle attività è necessario essere soci Lailac. Tessera 2022/2023, 20 euro.

Sede dei corsi: Via Starnina 68 - 50143 Firenze (FI) – 055 702870 - info@lailac.it - www.lailac.it



Season Opening: Bagno La Rondine & Ristorante Salmastro

Sulla Passeggiata di Viareggio, di fronte alla Terrazza della Repubblica, ecco il rinnovato Bagno La Rondine, da scoprire, insieme al ristorante Salmastro, in una sera di mezz'Estate al calar del sole...

Venerdì 15 luglio dalle 20 Season Opening Party: agli invitati è offerto un flûte di bollicine + finger food.
Segue cena su prenotazione con menù speciale, musica e sfilata a bordo piscina a cura di Donkey Swing.
Info e prenotazioni 0584 53130, 338 7507562, 338 7583858

IL BAGNO E IL RISTORANTE

Un look totalmente rinnovato dalla nuova gestione dei fratelli Bruni: Sebastiano, che si sposta in Versilia dopo il successo del ristorante del Circolo dei Canottieri di Firenze, tra feste per maison di moda durante Pitti, banchetti per matrimoni e pura ristorazione; e Giacomo detto Jack, che opera nella cucina del Salmastro creando menù con prodotti del territorio nel rispetto della tradizione ma con un pizzico di creatività. Obiettivo di entrambi dare il massimo del comfort ai clienti in un’oasi di relax.

Il Ristorante Salmastro è aperto tutti i giorni. Insieme a Giacomo in cucina troviamo Daniela che realizza pane e dolci con ingredienti di qualità. A pranzo menù del giorno, ma anche bagels farciti, focaccine, cecina e poi ciambelle, pizzette e crostate per i più piccoli. A cena un ricco menù da gustare in una cornice al contempo semplice e di charme.
 
Bagno La Rondine & Ristorante Salmastro - Terrazza della Repubblica, 33 Viareggio ( Città Giardino) - 0584 53130, 338 7507562, 338 7583858 - www.bagnolarondine.it – www.salmastroristorante.it - Fb + Instagram - Maggiori info sui canali social

Una Settimana Preziosa

Istituzioni culturali e gallerie della città ospitano mostre, incontri e manifestazioni dedicate al gioiello contemporaneo e alle nuove tecnologie. Un ricco programma che inizia con PREZIOSA, la mostra principe che si tiene nella GALLERIA DELLE CARROZZE DI PALAZZO MEDICI RICCARDI, con artisti orafi pluripremiati dello scenario artistico internazionale: Lauren Kalman, Anya Kivarkis, Rein Vollenga, Sam Tho Duong, Jayne Wallace, Kazumi Nagano, Conversation Piece (Beatrice Brovia & Nicolas Cheng), Ana Rajcevic e Barbara Paganin.

PALAZZO DEL PEGASO ospita invece una delle più vaste collezioni private di gioielli contemporanei esistente, appartenente ai coniugi Karl e Heidi Bollmann.

Nella GALLERIA DEL PALAZZO COVERI invece Preziosa Young introduce i cinque vincitori della X edizione di questo concorso internazionale, indetto da LAO.

In programma anche conferenze nella Foresteria Valdese in via de' Serragli a cura di esperti del gioiello, del design e delle arti visive, tra cui Roberta Bernabei, Maria Laura La Mantia, Paola Stroppiana, Federica Fontana, Carla Riccoboni, Barbara Schmidt, Nantia Koulidou.

Novità di questa edizione sono PREZIOSA MAKERS, e l'ITINERARIO DEL GIOIELLO A 5 STELLE.
Progetto nato dalla collaborazione tra LAO e ARTIGIANATO E PALAZZO. MAKERS è una vetrina per artigiani e designer selezionati da un comitato scientifico che si terrà alle Scuderie di Palazzo Corsini dal 28 aprile al 1° maggio.

Per l'Itinerario a 5 stelle, otto dei più prestigiosi hotel della città (Dimora Palanca, Lungarno, Regency, Savoy, The Place, The Westin Excelsior, Villa Cora e Ville sull’Arno) ospitano nelle lobby e nei salotti alcune opere dei protagonisti delle mostre principali della FJW.

Tra gli eventi collaterali segnaliamo: SEGNI SUL VOLTO, mostra con i risultati del seminario/workshop condotto da Carla Riccoboni e coordinato da Alice Rendon, sostenuto da LAO e con il patrocinio di associazioni di rilievo – AGC, ADI Toscana e ANPIA – che si tiene nei locali adiacenti la Galleria delle Carrozze di Palazzo Medici Riccardi. L’esposizione ripercorre le tappe fondamentali di un’esperienza di progettazione collettiva che ha portato alla creazione di una piccola serie di gioielli da viso, frutto dello sforzo condiviso del gruppo di partecipanti.
C’è modo e moda. Firenze è un gioiello, mostra organizzata da CNA dell'area fiorentina, partner dell’evento. L’esposizione è un omaggio all’arte orafa fiorentina e toscana, sul tema “Recupero della memoria con uno sguardo al futuro”. L’evento (28 aprile-2 maggio, Limonaia di Palazzo Medici Riccardi) ospita anche momenti legati al mondo della moda attraverso fashion performance curate da CNA Federmoda.


Info e programma completo www.preziosa.org

Bright Night 2022

L’evento si svolge in contemporanea in tutta Europa da quasi dieci anni: in Piazza SS Annunziata i ricercatori e le ricercatrici di UNIFI e dei centri di ricerca partner espongono i propri progetti e si raccontano attraverso esposizioni di dispositivi, laboratori, esperimenti, incontri e una caccia al tesoro. Le attività si rivolgono al pubblico di tutte le età.

Nell’occasione il Museo degli Innocenti è aperto gratuitamente e organizza mini visite ad alcuni capolavori. La piazza ospita un padiglione dedicato interamente ai ragazzi denso di momenti di scoperta della scienza e un’area incontri dove nel pomeriggio si avvicendano brevissimi talk dal titolo “Mostra e Dimostra” e la sera ospiti e docenti dialogano su temi di grande attualità: tra questi Larissa Iapichino, Luca Bindi, Giuseppe Lotti, Piero Pelù, Paola Romagnani, Daniele Vignoli, Stefania Salvadori, Pierangelo Geppetti. La serata è moderata da Massimi Cirri, giornalista e noto conduttore di RAIRADIO2 (Caterpillar) e si conclude con il monologo “Sei donne che hanno cambiato il mondo” di Gabriella Greison.


Ma gli eventi non finiscono qui! Da domenica 25 a giovedì 29 settembre sono tante le iniziative che ci accompagnano all’insegna della divulgazione scientifica. Tra queste un ciclo di serate in collaborazione con Cinema La Compagnia tra documentari e ricerca per parlare di botanica, antropologia, questioni di genere, diritti umani, adolescenti; una serie di passeggiate matematiche e astronomiche per le strade del centro storico; l’apertura dei laboratori di INAF ad Arcetri; un evento a 10 anni dalla scoperta del Bosone di Higgs, con alcuni protagonisti di una delle più importanti scoperte scientifiche del ventunesimo secolo. A concludere sab 1° ottobre una giornata interamente dedicata ai musei con attività presso Orto botanico, Museo di Paleontologia, Villa La Quiete, Osservatorio Ximeniano, Museo Galileo.


BRIGHT-NIGHT - finanziato dalla Commissione Europea e dalla Regione Toscana - a Firenze ha il sostegno di UNICOOP, LABSITTERS e si svolge in collaborazione con Cinema La Compagnia, Sistema Museale di Ateneo, Fondazione Teatro della Toscana, INFN, CNR, INAF Osservatorio di Arcetri, Istituto e Museo degli Innocenti, Osservatorio Ximeniano, Museo Galileo.

Tutto il programma su www.bright-night.it

Firenze Spettacolo di Aprile

HOTNEWS/COVERSTORY
La Fortezza degli Artigiani
+ Le delizie di Leonardo

HOTNEWS/SPECIALE 
BAMBINI, E’ PRIMAVERA! 

ARTE MOSTRE INCONTRI
Vernissage:
Il Novecento di Oscar Ghiglia Una Settimana Preziosa Ritratti di... Sangue
Mostre in corso, Musei
Libri & Incontri:
Leggere Per Non Dimenticare
+ conferenze e presentazioni libri 

CINEMA 
Nuovi Film Aprile
Festival: Il Korea compie 20 anni! 

MUSICA & TEATRO
Concerti, Opere, Prosa e Teatro, Festival, Spettacoli... 

CITY TREND 
tendenze, anticipazioni, gossip, piaceri, divertimenti, ristoranti, chef, eventi, wellness, shopping!

TALK THE TOWN: good news from the city and more
FOOD AND THE CITY: Quando la cena diventa ibrida. Aperitivo o cena, questo e’ il problema nell’era post (?) covid? La nostra selezione di locali del mese riletta in questa chiave.
INTERVIEW Il Barman Alchimista
GOURMET: Un’Osteria sotto le Stelle, Una Grotta Marina
CHEF VS CHEF: La Tavola di Diana, Un Belguardo su Firenze
CENE O PRANZETTO FUORIPORTA?
le nostre dritte per il primo mese di primavera 

ALTRI
Ristoranti & Trattorie, Pizzerie, Cibo Straniero... 

+ CARNET TAGLIANDI SCONTO....


Lunedì gourmet alla Pensione Bencistà

La Pensione Bencistà, storico albergo fiesolano attualmente gestito dalla 5^generazione della famiglia Simoni, lancia un programma di quattro cene per salutare la bella stagione e dare appuntamento alla prossima primavera. Tre cene a tema vino alla presenza dei produttori e una dedicata all'olio extra vergine di oliva toscano.

A CENA CON I VIGNAIOLI
Dal 18 ottobre, per 3 lunedì, la Pensione Bencistà ospita un viaggio attraverso l’Italia in tre puntate, Piemonte, Toscana, Sicilia; in cucina una collaborazione a 4 mani fra Francesco Grandi, il cuoco di Pensione Bencistà, e Leandro Gaccione, chef dell’osteria il Papero di Empoli, dà vita a un menu speciale creato per accompagnare ogni vino.

LUNEDÌ 18 OTTOBRE
SoloRoero, tre amici che creano un progetto vitivinicolo in Piemonte e nel 2020 vincono il premio SlowWine come migliori giovani vignaioli dell'anno.
In Roero, una terra lontana ma non minore, spesso ingiustamente poco considerata in confronto alla vicina Langa tre vignaioli di prima generazione –Enrico, Luca e Alberto– coltivano Arneis e Nebbiolo per farne vini autentici, che nascono grazie all’attenzione e al rispetto per la terra e per i suoi ritmi. SoloRoero sono tre amici che credono nell’idea(le) di comunità e costruiscono un percorso comune per valorizzare il loro lavoro sul territorio. Dal 2017 con il festival soloVino portano in Roero ogni anno tanti amici-produttori e appassionati di vino.
MENU
Battuta al coltello di diaframma di manzo di razza Calvanina con petali di rosa sott'aceto, crumble di pane e erbe spontanee in insalata - Sandro D'Pindeta IGT, 2020 - Alberto Oggero
Macarones di pappa al pomodoro con crema di canestrato di Pienza e basilico artico, "pomarette" di datterino in aridocoltura e acini d'uva - Roero Bianco DOCG, 2020 - Valfaccenda
Coscio di pollo al melograno con barba rossa bruciata, cipolla dolce forte arrostita e erba rifatta liquida - Roero Rosso Valdovato DOCG, 2017, Cascina Fornace
Torta di nocciole dei fratelli Durando con zabaione al moscato d'Asti - Moscato d'Asti DOCG, 2020 - Emilio Vada
50€ a persona

LUNEDÌ 25 OTTOBRE
Protagonista la cantina toscana di Pacina. A Castelnuovo Berardenga la famiglia di Giovanna e Stefano, ispirata dal territorio e dalle visioni ecologiste dei genitori di Giovanna, coltiva cereali, viti, ulivi e ortaggi per infondere in ogni prodotto l’anima del luogo. Tanto lavoro manuale, interventi minimi in cantina, e il giusto tempo di maturazione sono i tre cardini alla base del loro lavoro. Ne nasce un vino di territorio, profondo, che infonde in chi lo beve calore e emozione.
MENU
Filetto di maiale grigio del Casentino, consommé di prosciutto e porri fondenti - La Cerrettina Bianco Toscana IGT, 2019 - Pacina
Fregola con sugo al maialino, aglio rosso, mela verde, castagne e alloro - Donesco Rosso Toscana IGT, 2018 - Pacina
Panna Caramellata, pera al forno, biscotto al pane e artemisia - La Sorpresa Bianco Passito Toscana IGT, 2015 - Pacina
50€ a persona

LUNEDÌ 1 NOVEMBRE
Viaggio in Sicilia, sull’Etna, dove la natura è prodiga ma severa. Da più di 20 anni Marco lavora i suoi 27 appezzamenti vinificando separatamente i vini provenienti da sette contrade  sul versante nord del vulcano. Grazie a una cura meticolosa in vigna, accompagnata da interventi minimi in cantina, ogni vitigno è diventato interprete assoluto del luogo dando vita a una gamma di vini che racconta l’unicità dell’Etna. Sono bottiglie raffinate e luminose, che esprimono la profondità del legame fra ricchezza della natura e sensibilità dell’uomo.
MENU
Crudo d'orata con cavolfiore marinato agli agrumi - Etna bianco DOC, 2020 - Tenuta delle Terre Nere
Linguina agli agrumi, acciughe di Cetara, olive scure, pinolo tostato e panatura di beccafico - Etna rosato DOC, 2020 - Tenuta delle Terre Nere
Baccalà allo zafferano di Roco&Similiace, la sua pelle soffiata, purea di zucca al forno e petali di cipolla cotti non cotti - Etna Santo Spirito Rosso DOC, 2017 - Tenuta delle Terre Nere
Ricotta di pecora, semi di zucca sabbiati e sciroppo allo zafferano - Etna Spumante Blanc de Noir, 2011 - Tenuta delle Terre Nere
50€ a persona

LISCIO COME L'OLIO
DOMENICA 24 OTTOBRE
Serata dedicata all'olio. Organizzata in collaborazione con la condotta Slow Food di Firenze ed il Distretto Biologico di Fiesole questa serata intende raccogliere fondi per aprire a Fiesole un "Mercato della Terra" (un mercato contadino organizzato secondo regole di filiera sostenibile dettate dalla Fondazione Slow Food per la Biodiversitá).

Programma
Ore 19 - Degustazione guidata di oli Evo con Sonia Donati, referente regionale della Guida Slow Food Olio Extravergine.
Ore 19.30 - Presentazione del progetto del Mercato della Terra Slow Food a Fiesole con la partecipazione di alcune aziende del Distretto Biologico di Fiesole
A seguire la cena.

MENU
Cipolla di Certaldo brasata accompagnata da bietole in due cotture
Crema di ceci con pomodorini confit
Scannello con purea di patate all’olio
Budino di pane con caramello salato e olio d’oliva
VINI
Fattoria di Poggiopiano (Compiobbi-Fiesole)
Poggio La Noce (Fiesole)
30€ soci Slow Food, 35€ per aspiranti soci

Fiesole - Via Benedetto da Maiano 4  - 
Per info e prenotazioni info@bencista.com o 055 59163

Capodanno a Prato - ANNULLATO

Prato festeggia il nuovo anno con il gruppo rock The Zen Circus, punto di riferimento della scena indipendente italiana. Hanno rielaborato in modo personale la lezione del folk-punk con testi che sono resoconti metropolitani dei nostri tempi, narrati in maniera densa e personale.

Il loro percorso è iniziato a metà degli anni 90, il periodo d'oro del rock "alternativo" italiano, e li ha trasformati in una delle band più acclamate della loro generazione.

Officina Giovani (sala eventi) - Piazza Macelli, 4 - Prato –  dalle ore 22 - Info e biglietti: www.portalegiovani.prato.it

OGGI a FIRENZE e in TOSCANA

MINI GUIDA NIGHT & DAY


MAGGIO

Domenica 26
FESTA MEDIOEVALE – MALMANTILE – ore 16
Performante con E. Ferrario - Puccini
Tosca Direttore, Daniele Gatti – Maggio Musicale - ore 15.30
Delitto in palcoscenico regia S. Osman – Cestello – ore 16.45
Orchestra da Camera Fiorentina Direttore, G.B. Varoli - Auditorium Santo Stefano al Ponte
Mariasole De Pascali flauto - toscanaproduzionemusica.it - Mixité/PARC, Piazzale Cascine – ore 19
Artigianato d’Autore – Villa Gerini Colonnata, Sesto Fiorentino – ore 10.30-20
Radda nel Bicchiere – Radda in Chianti
Eroica – Montalcino
Antani, comicità e satire come se fosse – Teatro Goldoni, Livorno
Cantine Aperte – Movimento Turismo del Vino Toscana

Lunedì 27
Orchestra da Camera Fiorentina Direttore, G.B. Varoli - Auditorium Santo Stefano al Ponte

Martedì 28
Orchestra Toscana Classica con Italian Brass Week - Direttore, G. Nowak - Conservatorio Cherubini

Mercoledì 29
Il periodo d’oro della tromba barocca, da Fantini a Händel - Baroque Festival Florence/Santa Felicita
Victor Contreras Ruíz, organo - Mercoledì musicali dell’organo e dintorni/Chiesa di San Carlo dei Lombardi
Premio Gregor von Rezzori – Città di Firenze XVIII edizione – info e luoghi: facebook.com/premiogregorvonrezzori - fino a ven 31
Entertainment, una commedia in cui tutto è possibile con T. Balducci e F. Pennacchia - Politeama di Poggibonsi - ore 19 e 21.30

ulteriori info 055 212911 - info@firenzespettacolo.it

Jazz Up the TASTE!

Da sabato 4 a lunedì 6 febbraio un appuntamento da non perdere per buyers internazionali e appassionati del mangiar bene e sano, un vero punto di riferimento del settore. Armonie di sapori, gustose improvvisazioni e accostamenti inediti: ben 500 aziende si presentano al pubblico e ai buyer internazionali nella nuova attesa edizione della seguitissima rassegna gastronomica dedicata alle eccellenze italiane del settore. Temi caldi di quest’anno la “Pasta”, intorno al quale ruotano talk ed eventi, e gli “Amari” nell’Area Spirits. Da seguire i Ring, nell’Unicredit Taste Arena, i talk ideati e condotti dal gastronauta Davide Paolini e, all’uscita, il Taste Shop per comprare ciò che ci è piaciuto!

Il Percorso
Tornano le degustazioni in tutti gli stand. Il TASTE TOUR parte dal Piano Attico del Padiglione Centrale con i prodotti salati per proseguire al Piano Terra con una proposta “ibrida”, che accompagna i visitatori verso i sapori dolci al Padiglione Cavaniglia. La sezione TASTE TOOLS comprende accessori per la tavola e per la cucina, tra tecnologia e lifestyle.
Al Piano Terra del Padiglione Centrale anche la TASTE SPECIAL AREA con un focus sugli Amari: una selezione di etichette artigianali, eccellenza del made in Italy che si candidano a entrare nelle proposte mixology dei migliori cocktail bar. Di Baldo Spirits, Deta, Distilleria Mezzanotte, Gin Fulmine, Gin Canapone, Gin Toscano, Mirto Sannai, Peter In Florence, Risorgimento 5 Liquoreria Artigianale, Taurus Gin, Vermuth Agricolo di Montefiesole.
Al termine del percorso, nel Padiglione Cavaniglia, TASTE SHOP dove acquistare i prodotti scoperti durante la visita.
Al Piano Attico, UNICREDIT TASTE ARENA, palcoscenico per i RING curati da Davide Paolini e per lo speciale programma di incontri e presentazioni e la libreria specializzata di Guido Tommasi editore.



I TASTE RING di Davide Paolini
Sabato 4 ore 11 Come reperiscono le materie prime di qualità i grandi hotel?
Un confronto fra Food&Beverage manager dell’hotellerie e artigiani del cibo sulle possibilità di collaborazione. Partecipano: Giancarlo Carniani - general manager Top Florence, Gabriele Fedeli - corporate F&B director Lungarno Collection, Alessio Anedda - F&B manager Four Seasons assieme a Claudio Cerati di Upstream e Andrea Porro di Giò Porro Bresaola.
Ore 15 L’origine della materia prima in etichetta: un must da difendere.
Domenica 5 ore 15 La rivincita della pasta secca
Perché la cucina stellare per anni non ha utilizzato la pasta secca poi all’improvviso il boom di spaghetti al pomodoro e alla cacio e pepe. Partecipano: Andrea Cavalieri - Pasta Cavalieri, Alberto Zampino - Pasta Gentile, assieme agli chef Igles Corelli, Fulvio Pierangelini e Vito Mollica.
Lunedì 6 ore 12 Italian sounding: un danno economico e qualitativo al Made in Italy.

ORARI
operatori del settore 9.30-19.30 sab e dom, e 9.30-18 lun 
pubblico: 14.30-19.30 e lun 9.30-18 – biglietto 20 euro
Hashtag: #Taste16 #PittiTaste #fuoriditaste#TasteRing #TasteShop #TasteTool #TasteTour @pittitaste
info e aggiornamenti sul programma: https://taste.pittimmagine.com/


Una Citta’… Fuori di Taste!

Nella settimana che precede la rassegna in Fortezza, si moltiplicano eventi e appuntamenti a tema in città, in molti ristoranti e locali coinvolti. Clicca qui per la guida day-by-day agli eventi

The Gustavus Choir a Firenze

L’Associazione Internazionale Amici della Fondazione Pro Musica e Arte Sacra porta a Firenze The Gustavus Choir per un appuntamento da non perdere in una cornice insolita e d'eccezione.

La corale americana The Gustavus Choir proveniente da Saint Peter, Minnesota è in tournée in Italia da sabato 28 gennaio a giovedì 2 febbraio, si esibisce anche nel Duomo di Milano, nel Duomo di Mantova e  nella Basilica dei Santi Giovanni e Paolo a Venezia.

In programma autori di musica sacra corale quali A. Lotti, J. Runestad, M. Duruflè, F. Melius Christiansen e altri. All'organo Dr. Chad Winterfeldt e come Direttore Brandon Dean.

Piazza Santa Trinita - ore 21 - ingresso gratuito



DESTINAZIONE NEVE

La stagione invernale è ufficialmente cominciata e così la nostra voglia di sciare, fare ciaspolate e immergersi in panorami mozzafiato tutti da scoprire. La Toscana offre molte destinazioni per gli sport invernali e le passeggiate nei boschi. In questo articolo ne scopriamo cinque con tanti consigli su dove fermarsi a mangiare e le migliori strutture per dormire in zona. Dall’Abetone al Monte Amiata, da Zum Zeri a Cutigliano fino alla Garfagnana!

di Carlotta Martelli Calvelli

1  - L’Abetone
Chiedete ad un toscano dove andare a sciare nella sua regione e la sua prima risposta sarà senza dubbio l’Abetone! La stazione sciistica più famosa della Toscana offre la bellezza di 50 km di piste, di cui l’80% garantito da innevamento programmato, e 21 impianti di risalita da sci, tra cui le storiche Selletta e Fivizzani. Siamo sulla Montagna Pistoiese e Abetone è situato proprio tra una serie di vette come l’Alpe Tre Potenze, la Selletta, il Monte Gomito e il Libro Aperto. La particolarità di questo comprensorio è il fatto che sia diviso in tre zone: una rivolta verso la Toscana con le piste da sci più famose, una con piste sul versante emiliano, tra cui le tre piste Zeno, e la terza che include quelle della Val di Luce. Qui gli sciatori di qualsiasi livello sono davvero i benvenuti! Se prediligete le piste rosse o nere, vi consigliamo le famose piste tre Zeno sul versante emiliano, progettate da Zeno Colò, l’indimenticabile campione olimpico di sci che qui iniziò la sua carriera. Queste piste spettacolari, una nera e due rosse, si snodano attraverso il bosco, con quote che toccano i 1890 metri. Per gli amanti dello sci di fondo, invece, consigliamo la pista anulare di 18 km, una delle più interessanti di Italia.
INFORMAZIONI UTILI: il prezzo dello skipass giornaliero varia in base alla stagionalità. Per gli adulti va dai 36 ai 49,50 euro, nel periodo dal 24/12/2022 all'8/01/2023. Grazie invece al biglietto unico “Multipass Abetone” è possibile sciare in tutte le piste dell’area e della Val di Luce.
DOVE DORMIRE: agli amanti del comfort consigliamo di soggiornare presso l’Hotel Abetone e Piramidi. Al suo interno il Ristorante “Il Passo” che vi coccola con piatti e prodotti tipici del territorio accompagnati da ottimi vini in una cornice calda e accogliente. Anche una splendida SPA dove rilassarsi dopo una giornata sulla neve. Via Brennero, 456, 51024 Abetone PT. Tel: 0573 60005, info@abetonepiramidi.it
DOVE MANGIARE: se cercate un bel rifugio per un aperitivo dopo la vostra giornata sugli sci, lo Chalet Le Rocce Val di Luce, ubicato a valle di fronte alla Piazza della Val di Luce. L’atmosfera accogliente e le prelibatezze servite sono una dolce coccola di fine giornata.

2 - Il Monte Amiata
La seconda stazione sciistica per importanza ed estensione della Toscana è il Monte Amiata, nell’Antiappennino. Si tratta di un antico vulcano spento, coperto dalla faggeta più estesa d' Europa. Il comprensorio non è vastissimo, prestandosi così per un weekend sugli sci immersi nella natura incontaminata. Con i suoi 8 impianti e 12 km di piste per lo sci alpino e i suoi 1230 ai 1750 mtslm, regala panorami mozzafiato sulle colline senesi e sulla Maremma. Qui si pratica sci alpino, sci di fondo, escursioni con le ciaspole e divertenti attività presso lsnowpark, aperto recentemente con varie piattaforme di salto. Per gli sciatori esperti consigliamo l’anello Marsiliana-Macinaie che si snoda lungo una splendida faggeta per 4,5 km, mentre i più piccoli hanno a disposizione ben 12 maestri di sci tra cui scegliere. Se invece siete amanti della neve fresca, potete immergervi nella strada forestale di cinque km che vi porta a Primo Rifugio. Con le racchette da neve è possibile raggiungere la vetta sia di giorno che di notte. Una destinazione sciistica perfetta sia per adulti che per bambini, per vivere una giornata o un weekend sulla neve senza pensieri.
INFORMAZIONI UTILI: il prezzo dello skipass giornaliero varia in base alla stagionalità. Generalmente per gli adulti va dai 24 ai 29 euro.
DOVE MANGIARE: La Sala de Grappoli, una stella Michelin, all’ombra del Castello Banfi è casa dello chef pugliese Domenico Franconi che propone piatti tipici toscani rivisitati con creatività e accompagnati da ottimi vini Banfi. Castello di Poggio alle Mura - 53024 Montalcino (SI)
DOVE DORMIRE: l’Hotel Le Macinaie si trova a bordo delle piste da sci, a 1400 mtslm, su una radura che si affaccia sulla vetta del Monte Amiata, circondato dal bosco di faggi più grande d’Italia. A conduzione familiare, propone camere in stile montano, completamente rinnovate, e un ristorante che offre piatti del territorio. Località Prato delle Macinaie, 58033 Castel del piano GR


3 - Zum Zeri
Andiamo in Lunigiana, al confine tra Toscana, Liguria ed Emilia Romagna, per scoprire una piccola e poco nota località dove sciare in Toscana: Zum Zeri. Con soltanto tre impianti di risalita, sei piste e 12 km di lunghezza, è la destinazione ideale per un weekend sulla neve. Questa affascinante parte di Toscana si estende tra i pendii sprofondati nei boschi del Monte Faber a 1.584 mt slm, da dove è possibile intravedere il Mar Ligure. Un vero e proprio piccolo paradiso sia per famiglie con bambini piccoli, sciatori esperti che amano provare piste diverse dal solito, che per snowboarder. La località, infatti, offre uno snowpark di 750 metri, tra più lunghi di Italia. Presente anche un baby parco giochi, un parco scuola e un anello di 12 km per lo sci di fondo. Per gli sciatori esperti non può mancare la discesa della pista nera il “Cinghiale”. Zeri quindi è il cuore di molte attività sportive, per accontentare ogni età e tutti i gusti. Piccola curiosità: il brand toscano di fragranze e profumi Qubito, gli ha dedicato un particolarissimo eau de parfume.
INFORMAZIONI UTILI: il prezzo dello skipass giornaliero varia in base alla stagionalità. Per gli adulti va da 22 a 30 euro.
DOVE MANGIARE: se amate la gastronomia tipica zerasca, come la pasta fatta in casa, l’agnello e i funghi, fermatevi al Ristorante Zum Zeri, nel rifugio Faggio Crociato al passo dei Due Santi, ai piedi delle piste da sci. Tel. 0187 198 1342
DOVE DORMIRE: a Pontremoli, il Cà Del Moro Resort, immerso in un bellissimo parco di ulivi, cipressi e castagni. Offre un moderno centro benessere, un campo da golf a 4 buche e un driving range. Al mattino ricca colazione a buffet, mentre il ristorante, in una originale cantina in pietra, propone specialità toscane. In Via Bellotti 2, 54027 Pontremoli

4 - Cutigliano e Doganaccia
Spostiamoci nel piccolo paese di Cutigliano, in provincia di Pistoia, per raggiungere con una comoda funivia la stazione sciistica la Doganaccia. Siamo al confine tra la Toscana e  l’Emilia-Romagna, e la Doganaccia offre una decina di km di piste da sci per tutti i tipi di sciatori. Oltre 14 km di piste sono coperte da un sistema di neve programmata, in modo da poter organizzare la propria giornata sulla neve senza problemi. Con il suo campo scuola, una pista di snow-tubbing e uno snowpark attrezzatissimo, la Doganaccia è ideale per famiglie con bambini. Gli amanti del freeride trovano tanti itinerari tra i boschi in cui perdersi e ammirare la natura. Non mancano, infine, anche tre anelli per lo sci di fondo, divisi per difficoltà:
INFORMAZIONI UTILI: il prezzo dello skipass giornaliero varia in base alla stagionalità. Per gli adulti va dai 26 ai 26 euro.
DOVE MANGIARE: la Trattoria del Fagiolino è un must di Cutigliano per i piatti genuini come i rigatoni e la polenta, preparati con materie prime di qualità e tanto amore. Uno staff attento e gentile accoglie in un ambiente informale con vista sul Palazzo dei Capitani della Montagna. In Via Carega, 1, 51024 Cutigliano PT
DOVE DORMIRE: Hotel Villa Patrizia, a soli 100 mt dagli impianti, è il luogo perfetto dove respirare una calda atmosfera da baita di montagna. Dotato anche di ristorante, qui è possibile assaggiare piatti tipici della cucina toscana, con pasta casereccia e sughi a base di funghi porcini della zona, cacciagione e dolci di produzione propria.

5 - Garfagnana e le Apuane
Andiamo in Garfagnana per scoprire una delle zone preferite dai toscani per gli sport invernali. Tre località, ciascuna delle quali ideale sia per lo sci alpino che di fondo, sia per le ciaspolate che per divertirsi con lo slittino. Il comprensorio comprende B, il Passo delle Radici e Casone Profecchia, che consentono di passare una giornata sulla neve, dai più esperti a coloro che sono ai primi passi con sci e snowboard.
Al Passo delle Radici moltissimi percorsi per lo sci di fondo e per le camminate con le ciaspole, mentre Casone di Profecchia offre una scuola di sci, una pista per bob e slittino e 15 km di piste di sci di fondo certificato. Questa stazione è ideale per principianti o i più piccoli. Da ultimo Careggine, sorge sulle pendici del Monte Sumbra, di fronte al lago artificiale di Vagli, che con i suoi panorami mozzafiato offre 5 km di piste da sci e altri 5 per lo sci di fondo. Le piste atraversano boschi incontaminati per esperienze davvero suggestive. Tra le tre, quest’ultima è l’ideale per sciatori più esperti grazie a piste più tecniche e di media difficoltà.
INFORMAZIONI UTILI: Gli skipass giornalieri variano in base alle date, all'età e al numero di giorni. I prezzi degli skipass early bird sono solitamente diversi da quelli della stagione in corso.
DOVE MANGIARE: Al Teatro - Laboratorio del Gusto alcuni dei migliori piatti della tradizione della Garfagnana. Grazie al legame strettissimo con la terra e la stagionalità e una grande attenzione per la materia prima, una cucina curata in un ambiente caldo e accogliente. In Via Roma, 29 - Castelnuovo di Garfagnana LU
DOVE DORMIRE: Renaissance Tuscany Il Ciocco Resort & Spa si trova su una collina che domina la città medievale di Barga e offre un centro benessere, eleganti camere e una palestra. Grazie al meraviglioso contesto paesaggistico circostante è un rifugio perfetto dopo una giornata sulla neve. Via Giovanni Pascoli - Castelvecchio Pascoli, 55051 Barga


Cibo & cultura a Volterragusto

Sabato 22 e domenica 23 e da sabato 29 al 1 novembre uno degli eventi gastronomici più attesi dell'autunno toscano tra eccellenze locali, cultura e divertimento.

Volterragusto, manifestazione storica del panorama regionale, ha da sempre saputo crescere e rinnovarsi diventando un imperdibile punto di ritrovo per famiglie e appassionati del buon cibo. Indiscutibile protagonista dell'evento Sua Maestà il tartufo, prodotto simbolo di questo territorio, affiancato da piccoli artigiani del gusto – dai formaggi ai salumi passando per dolci, cioccolato, degustazioni di vini, artigianato e tanto altro ancora – per un goloso viaggio alla scoperta dei sapori del territorio e non solo.


Ricco di spunti il calendario, con appuntamenti must quali il Palio dei Caci Volterrani lungo Via Franceschini, l'esibizione del Gruppo Storico, Sbandieratori e Musici Città di Volterra; e ancora visite e trekking urbani alla scoperta di una Volterra quanto mai misteriosa ed inedita. Anche tante proposte “fuori porta”, come la visita guidata alle saline di Volterra, con sguardo alla “cascata di sale” e assaggio di birra al sale; la caccia al tartufo in compagnia dei tartufai e dei loro inseparabili segugi; le escursioni con degustazione degli “spiriti del bosco”; l'ormai tradizionale passeggiata “di vigna in vigna” tra vigneti e vini locali.

Fra i momenti più attesi la consegna del Premio Jarro, destinato ogni anno a chi in ambito professionale si sia particolarmente distinto nell'opera di divulgazione della cultura della buona tavola: la cerimonia di premiazione, aperta al pubblico e con presenza del sindaco di Volterra e di tutti gli organizzatori, nella cornice della sala del Maggior Consilio di Palazzo de' Priori.

Volterra - 0588 86099 – ingresso gratuito - Sab dalle 15 alle 20,
tutti gli altri giorni dalle 10 alle 20
- info volterragusto.com o infovolterragusto@gmail.com


Firenze Books al Visarno

Firenze Books al Visarno è l'appuntamento con cultura, libri e librerie, un progetto di Confartigianato per valorizzare la rete delle librerie indipendenti.

Dopo il successo dell’edizione estiva, una nuova tre giorni dedicata al libro, alla sua cultura e alla valorizzazione delle librerie si svolge all’Ippodromo del Visarno. Prevista una fitta rete di incontri con autori, presentazioni e laboratori. Protagoniste le librerie indipendenti fiorentine: Florida, Alfani, Leggermente e Farollo e Falpalà che hanno collaborato con Confartigianato Imprese Firenze al palinsesto delle manifestazione.

Firenze Books è un progetto di Confartigianato Imprese Firenze patrocinato dalla Città di Firenze e dalla Città Metropolitana di Firenze, realizzato con il contributo di Fondazione CR Firenze, Unicoop Firenze, Toscandia Spa ŠKODA Firenze.

SCOPRI IL PROGRAMMA

Ippodromo del Visarno - piazzale delle Cascine, 29 - ingresso gratuito - ven dalle 17 alle 22, sab e dom dalle 10 alle 22

Internet Festival: verso l’aurora digitale

Panel, laboratori, incontri con autori, workshop e spettacoli diffusi in 13 diverse sedi della città toscana a cura di Regione Toscana, Comune di Pisa, CNR, Università di Pisa, Camera di Commercio, Scuola Normale Superiore.

#Imperfezione è la parola chiave di questa XII edizione della manifestazione che, da oltre 10 anni, indaga le forme di futuro attraverso lo sguardo di esperti di tecnologia, e rete, sociologi, filosofi, artisti, docenti e amministratori. Si parla di guerra e democrazia con la giornalista e scrittrice Francesca Mannocchi; dei risvolti etici dei conflitti con la filosofa e saggista Michela Marzano; di cittadinanza digitale con la Commissaria AgCom Elisa Giomi; di satira politica con Alessio Marzilli; di disinformazione e fake news in ambito pandemia, vaccini con il responsabile del Center of Data Science and Complexity for Society della Sapienza di Roma Walter Quattrociocchi; di quantum computing con la divulgatrice scientifica e scrittrice Gabriella Greison e la docente Anna Grassellino, incaricata da parte del Dipartimento per l'energia del governo USA di progettare il computer quantistico più potente mai esistito. E nel campo dell’intelligenza artificiale e della learning machine è collegato Yoshua Bengio vincitore nel 2018 del Turing Award (il “Nobel” dell’informatica).
Imprescindibile un focus sull’arte e i musei al tempo degli NFT e della Blockchain, insieme – tra gli altri – Stefano Collicelli Cagol, direttore del Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato e l’artista olandese Rosa Menkman.


Non mancano incontri sui servizi al cittadino e alla PA organizzati dalla Regione Toscana, alla scoperta degli Uffici di prossimità, della Toscana digitale e dei progetti regionali per le aree interne, montane e insulari. Prendono parte al dibattito, tra gli altri, l’AD di Infratel Italia, Marco Bellezza e il direttore organizzazione, pianificazione e sviluppo progetti della Fondazione Ugo Bordoni, Alessio Beltrame.

Poi i T-Tour, le attività laboratoriali dedicate a ragazzi delle scuole e adulti, per condurre i partecipanti in un altrove popolato dagli ologrammi. Spazio, come sempre, alla musica, al cinema e alle performance artistiche, compreso un Techno party con il dj e producer Dino Sabatini, pronto a trascinare i partecipanti fino alle prime luci dell’alba. Anzi: Verso l’aurora digitale.

Pisa – Varie sedi – ingresso libero, prenotazione consigliata – info e programma dettagliato internetfestival.it

Il Festival della Bistecca di Firenze

Meno di quattro dita, l’è una braciola!” E poi provenienza toscana certificata, frollatura di almeno tre settimane, sapiente cottura alla brace… La Bistecca alla fiorentina, con la B maiuscola, ha i suoi precetti. E un festival tutto dedicato: il Festival della Bistecca di Firenze in programma Sabato 1 e domenica 2 ottobre al Prato delle Cornacchie del parco delle Cascine, accanto all’Anfiteatro Ernesto De Pascale, nell’ambito dello spazio estivo Ultravox Firenze. 12 metri di griglia e 8 maestri della Bistecca all’opera per servire la regina della cucina toscana. In programma anche incontri con allevatori toscani, chef e nutrizionisti. E ancora, le masterclass a cura dell'Accademia della Fiorentina, spettacoli e iniziative in tema. Anfiteatro delle Cascine ha un proprio parcheggio, in viale dell’Aeronautica, facilmente accessibile da via del Barco e da piazzale delle Cascine.

Iniziativa organizzata dall’Associazione Festival della Bistecca di Firenze in collaborazione con l’Accademia della Fiorentina. Partner Consorzio Mercato Centrale, Cooperativa Agricola Fiorentina, Società Agricola Corticella, Inalca, Buonamici Olio Salutaris.


Ultravox (Anfiteatro delle Cascine) - ven dalle 19 alle 23, sab dalle 12 alle 16 e dalle 19 alle 23, dom dalle ore 12 alle ore 16 - dalle ore 19 alle ore 23 - info www.ultravoxfirenze.it/village/festival-della-bistecca - prenotazioni via email a festivaldellabistecca@gmail.com

The Lodge e la cucina stellata di Antonello Sardi

Cucina stellata.... con vista. Per una sera, il The Lodge Club lungo le rampe del Poggi ospita uno dei volti più conosciuti della ristorazione toscana, lo chef Antonello Sardi della Tenuta Le Tre Virtù – Virtuoso Gourmet a Scarperia e San Piero a Sieve, in Mugello. L'appuntamento è per martedì 11 luglio, quando The Lodge Club con vista mozzafiato sullo skyline di Firenze farà da cornice a tre distinti momenti firmati dallo chef toscano premiato dalla guida Michelin anche con la “stella verde” per la particolare attenzione alla sostenibilità ambientale e per l'uso di materie prime del territorio.

La serata al The Lodge inizia alle 20, quando gli ospiti sorseggiano un drink accompagnandolo a uno dei cavalli di battaglia dello chef Antonello Sardi, il “Finto pomodorino con spugna di prezzemolo”.

Dopo il cooking show, a partire dalle 21 la cena prevede un menù da 8 portate, tra cui Ostrica alla brace con cipollotto, coriandolo e gianciale di cinta senese, o la Spuma di patate di montagna al profumo di vaniglia con cioccolato bianco e tartufo. Accostamenti inusuali sono alla base della Lingua di manza con scampi di Viareggio, agrumi e prezzemolo, così come del secondo che vede il Capretto accompagnato ad anguilla affumicata e zucchine. Da non perdere anche il riso della Maremma con gambieri biondi e tartufo mugellano.

L’aperitivo è accompagnato da bollicine Franciacorta Bellavista, così come il dessert da un rum invecchiato guatemalteco Botran.

Prezzo: 130 euro/persona - Prenotazioni: booking@thelodgeclub.com o 347.6631534

viale G. Poggi 1 - thelodgeclub.com - ph credit Pagina Fb The Lodge Club

Prato: una città che sa divertire

I due anni di pandemia a PRATO hanno stimolato gli imprenditori dei locali a creare realtà di successo che mirano soprattutto a soddisfare i propri cittadini-clienti, diventando sempre più spesso attrattivi anche per fiorentini e residenti nei comuni adiacenti. L’esempio più eclatante e riuscito è sicuramente il MURÀ, aperto questo inverno, ma già durante l’autunno del 2020 FABBRICA IN PEDAVENA PRATO aveva sorpreso per la piacevolezza, la varietà e l’ecletticità della proposta.

Un dinamismo pensato e ispirato dai protagonisti locali, che sa raccogliere e trasformare la voglia di ripartenza, rilanciando in chiave moderna e attuale i “sentiment” di maggior successo delle stagione felice della nightlife. E anche la proposta di ristorazione segue un’idea contemporanea di convivialità e cibo, con menù che non vogliono sorprendere con strampalate alchimie ma confortare con la qualità, la citazione, e un prezzo equo!

Uno stile, quello che si individua in diverse situazioni pratesi, che suggerisce una nuova rotta alla nightlife moderna. Un tempo erano i pratesi infatti a venire a Firenze per vivere e scoprire le novità della grande città, oggi invece è normale vedere molti fiorentini fare quel viaggio al contrario, in una città vissuta pienamente dai propri cittadini, lontana dalle orde turistiche del centro fiorentino diventato nel tempo off limits per i residenti e preda del peggior turismo di massa “mordi & fuggi”.

Mura'
Nel cuore di Prato, in piazza San Marco, lungo le storiche mura, Murà ci accoglie per l'estate con un summer roof tutto da vivere: dalle 18 a tarda sera, dal lunedì a domenica, aperitivo, cena e dopo cena, immersi in un'atmosfera unica. Conferma l'offerta culinaria di successo di Foody Farm, originale e a km zero, nella terrazza esterna, l'intrattenimento musicale e un programma di serate speciali. Dopo la sponsorizzazione di Prato Film Festival, dove Murà è diventato anche palcoscenico della settima arte, confermando la sua attenzione al territorio locale, luglio prevede serate di degustazione di vini, alla domenica, e gin, a partire dal 7 luglio con Gin Mare. Prosegue per tutto luglio la spritz week, per assaporare il cocktail in ogni sua sfumatura.
Piazza San Marco, 24 Prato - info e prenot. 0574 961941 - info@muraprato.it - www.muraprato.it

Fuori Posto'
Un giardino che invita al relax e al divertimento, anche di tutta la famiglia: lo spazio esterno di Po'stò Prato si conferma anche quest'anno un luogo del cuore dell'estate pratese, informale, allegro, accogliente. L'immagine è ispirata al colore e alla gioia e racconta tutto questo. Luglio e agosto sono mesi in cui poter godere appieno del cibo, con un menu recentemente rinnovato, cocktail e intrattenimento musicale all'aperto. Il mitico GinBar, nell'iconico furgone, è pronto per le degustazioni insieme a Malfy. Aperto ogni giorno, Fuori Pòsto' ci aspetta dall'aperitivo fino a tarda sera, in una riuscita atmosfera estiva.


Via Giulio Borselli, 90 – Prato - info e prenot. 0574 965208 - info@postocafe.it

Fabbrica in Pedavena Prato
Non solo birre eccezionali, ma anche food e intrattenimento musicale. Fabbrica in Pedavena Prato si presenta così per l'estate: con il suo dehor e con la sua programmazione. Infatti, continua il calendario dei concerti per tutto luglio e agosto, per regalare ai clienti momenti di sano coinvolgimento. Confermata l'offerta food che, a fianco dei classici taglieri, hamburger gourmet e pizza, presenta anche piatti della tradizione toscana.



Via Galcianese, 23C, Prato - info e prenot. 0574 966269 - info@fabbricainpedavenaprato.it


Una passeggiata con il Rosso. A Montalcino

Un evento inedito dedicato al Rosso di Montalcino DOC, attraverso una collaborazione con Food for Soul, l’associazione no profit fondata dallo Chef Massimo Bottura e Lara Gilmore che, attraverso i suoi Refettori in tutto il mondo, promuove un sistema alimentare equo e a sprechi-zero.

L’evento racconta l’identità del Rosso, dando vita ad un nuovo percorso di crescita di questo Sangiovese dalle grandi potenzialità, reinventando il territorio di Montalcino in una chiave contemporanea ed aprendosi a pubblici giovani.

Si apre con una presentazione al Teatro degli Astrusi, premiati gli Ambasciatori del Rosso di Montalcino proposti dal wine blogger Francesco Saverio Russo: Matteo Bernardi - Sommelier del tristellato ristorante veneto Le Calandre, Andrea Menichetti – Sommelier di Caino, due stelle Michelin in Maremma e Pascal Tinari - Sommelier di Villa Maiella, stella Michelin in provincia di Chieti. Segue Tavola Rotonda.

Nel pomeriggio, dalle 16:30 alle 19:30, le aziende del territorio ilcinese offrono ai visitatori una degustazione all’interno del Chiostro del Museo di Montalcino. E' la giusta occasione per conoscere "da vicino" il Rosso, espressione di grande versatilità e freschezza, versato nel bicchiere direttamente dai produttori della DOC e non farsi mancare una visita de Il Tempio del Brunello, un percorso immersivo ed emozionale alla scoperta di questo grande vino.

Red Montalcino è anche l’occasione di scoprire la forte Identità espressa dall’iconico borgo del vino italiano. L’ingresso al walking around tasting è aperto a tutti, con un biglietto di €25, e la possibilità di incontrare gli oltre 70 produttori presenti.

I biglietti sono acquistabili qui.


Previste due masterclasses private condotte da Luca Gardini, Best Italian Wine Critic of the World, e dal wine blogger Francesco Saverio Russo.

La serata si conclude con un’originale cena, solo su invito, in collaborazione con Food for Soul, nella scenografica Fortezza del borgo e “distillata” in un menù che prende ispirazione dalle diversità culturali dei vari progetti ‘Refettorio’ di Food for Soul in tutto il mondo.

Montalcino – 0577 848246 – www.consorziobrunellodimontalcino.it

New Caesar Opening!

Il nuovo volto del Caesar viene svelato con un cocktail party a regola d'arte.
Una New Opening fiorentina, aperta alla città per scoprire la nuova proposta del Caesar. 

Martedì 10 maggio dalle 19.30 Aperitivo con Musica per festeggiare la nuova gestione del locale aperto 7 su 7 con tante diverse specialità dalla mattina alla sera.

RSVP 055 0451611

Piazza Beccaria 5 - 055 0451611

Una cena... Verticale. Con Biondi Santi e Andrea Gori

Uno tra i più grandi e storici produttori della Toscana, Biondi Santi, creatore del Brunello di Montalcino dal 1888, è protagonista della cena degustazione dove, in abbinamento alle ricette del sous chef Emanuele Polidori, si degustano le tre diverse annate 2009, 2011 e 2015.

La verticale è tenuta da Andrea Gori, rinomato e preparato wine critic di Firenze, in collaborazione con God Save The Wine e FIRENZE SPETTACOLO.

Menù 

ANTIPASTO:
Taco di ceci, manzo marinato alle erbe, guacamole e yogurt

PRIMO:
Fregola, asparagi, "Perenzin" pepe e olio, mandorle e caffè

SECONDO:
Pancia di maiale, purè di sedano rapa, chutney di mele e zenzero

DOLCE:
Sfoglia cheesecake, mango e noccioline

Mercoledì 27 aprile - ore 20 - 150 euro - Prevendita qui 

EATALY
Via Martelli 22r - negozio tutti i giorni dalle 09.30 alle 22, ristorante tutti i giorni pranzo e cena - Servizio delivery food  - www.eataly.net/it_it/negozi/firenze/

Talk The Town

Un assaggio di Chic Nonna
Da venerdì 15 aprile apre Salotto Portinari Bar & Bistrot all'interno di Palazzo Portinari-Salviati, progetto del gruppo Mine & Yours la cui direzione culinaria è affidata a Vito Mollica. Il concept Salotto Portinari precede proposta del ristorante fine dining Chic Nonna di Vito Mollica che verrà svelata alla città a giugno.
Via del Corso 16 

Il ritorno di Borgo Santo Pietro. Con Ariel Hagen.
Dopo un lungo periodo di chiusura dovuto ai vari lockdown, riapre il ristorante stellato di Borgo Santo Pietro, il boutique hotel 5 stelle di Claus e Jeanette Thottrup a Chiusdino, 22 camere e 4 suite con piscina privata decorate con artigianato tradizionale e arredi d'epoca. Per questa nuova stagione il ristorante Saporium, già 1 stella Michelin, affiancato da La Trattoria sull'Albero, e a Firenze in Piazza Poggi dal ristorante “fratello” Saporium, è affidato alle cure del giovane chef Ariel Hagen, allievo di Norbert Niederkofler e Gaetano Trovato. Un viaggio davvero impegnativo e appassionante per Ariel chiamato a dirigere tutta la food experience dei due ristoranti. Con lui Luca Ottogalli, già spalla di Ariel da Arnolfo (resident Chef di Saporium); Marco Stagi, maestro di cucina toscana e alta panificazione, resident chef di Borgo Santo Pietro Saporium a Firenze, e Ettore Beligni, già a Arnolfo, al Fat Duck e al Mandarin Oriental Lago di Como, ora Executive Pastry Chef del gruppo Borgo. 

Dolce Emporio è più bello!
Rinnovata in Oltrarno la boutique del gusto dello chef Fabio Barbaglini. Mare, Terra, Spiriti e Bollicine, e una nuova luminosa veste per questo accogliente salotto dove degustare vini rari e bocconi gourmet: dalla planche di foie gras ai toast golosi. In carta anche una nuova linea di ortaggi croccanti in acqua di mare, senza sale aggiunto. Spicca il celebre Fuà Fiori di Spezie, il foie gras preparato su ricetta di Barbaglini al naturale o con frutta candita, dalle terre dell’Armagnac, in Francia, e lavorato in torchon in Toscana, con processi e ingredienti naturali. Tra i vini molto dalla Francia, e dalle terre natali di Barbaglini in Piemonte, Friuli, Franciacorta, Isole.
Dolce Emporio - Borgo San Frediano 128/r - 055 3897066 – aperto lun-sab ore 10-21 - www.dolcemporio.shop  


Floressence, Dry Gin, scent of Tuscany
Ha debuttato a Taste Floressence, il dry gin immaginato a Firenze e ispirato a Caterina De’ Medici e al suo profumo. Un gin dal profumo riconoscibile, con note di bergamotto, gelsomino, lavanda, neroli d’arancia e bacche di ginepro, secco ma non classico. Il creatore è Oscar Quagliarini, firma nel mondo degli spirits e conosciuto come Bartender Profumiere, considerato uno dei migliori barman d’Europa e nella lista dei Top World Bartender. “Ottimo da degustare da solo – ci spiega – ma perfetto anche in mixologia, perché capace di aggiungere spessore e carattere a un Negroni o a un Gin Tonic. In distribuzione dal 1° giugno 2022.
www.floressencegin.com - IG @floressencegin - FB @floressencegin

Una nuova Magnolia
FORTE DEI MARMI - È Marco Bernardo, classe 1994, di Airola (Benevento) il nuovo chef del ristorante 1 stella Michelin dell’Hotel Byron di Forte dei Marmi, il boutique hotel a 5 stelle di Salvatore Madonna nel cuore della famosa cittadina della Versilia. Bernardo ha al suo attivo esperienze in importanti ristoranti, tra cui il Four Seasons Hotel Milano con Sergio Mei nel 2013, Le George Four Seasons Hotel a Parigi, nel 2015, alla corte di Alain Ducasse at The Dorchester, tre stelle Michelin, a Londra dove riparte da commis e dopo un anno diventa chef de partie. Accanto alle ricette della tradizione locale e della sua terra, Bernardo introdurrà trattamenti delle materie prime di antico sapore, come la frollatura del pesce, attualizzata in chiave contemporanea da abbinamenti freschi con foglie di limoni di Sorrento e finocchio di mare.
Apertura il prossimo 18 maggio.

Romualdo Imperiale
Romualdo Rizzuti, il primo pizzaiolo di Firenze ad aver ottenuto i tre spicchi del Gambero Rosso, insignito come “Maestro dell’Impasto”, è pronto a sbarcare anche in Versilia. Set della nuova impresa il prestigioso Hotel Imperiale nel cuore di Forte dei Marmi. Romualdo assumerà la gestione del ristorante dove porterà la sua verve napoletana in un menù estivo dove non mancheranno ovviamente alcune specialità di pizza.
Intanto a Firenze gettonatissimi i suoi “best” - San Daniele, Napoli, Margherita e pizza fritta, l'intramontabile Gamberi, Lardo e Tartufo o Prosciutto Arrosto e Tartufo, mozzarelle in carrozza, supplì, coccoli con crudo e stracchino, insalate di stagione e dolci. Il tutto accompagnato da una buona scelta di bollicine, vini, birre.
Le Follie di Romualdo - Via di San Niccolò, 39r - 055 4931923 – da mar a dom a cena, dom anche a pranzo - pag FB lefolliediromualdo 

L’Accademia del Caffe’ Espresso
Sulle colline che circondano Firenze, tra boschi di faggi e castagni, un meraviglioso esempio di archeologia industriale restituito al suo antico splendore. È la sede, o meglio il cuore di “Accademia del Caffè Espresso”. Un progetto visionario de La Marzocco in quella che, una volta, era la fabbrica. Oggi è uno spazio aperto, condiviso: un polo magnetico, che attrae, connette, e genera passione e competenza sul rituale, tutto italiano e ormai globale, del caffè espresso. L’offerta educativa è al centro delle attività. Un progetto didattico in evoluzione: dal primo contatto per l’appassionato, alla preparazione professionale del barista. L’offerta formativa si struttura su più livelli, sia per appassionati che per professionisti, con experience e corsi.
Il Museo. L’area espositiva è un viaggio spettacolare, informativo e interattivo, nel complesso e affascinante mondo del caffè espresso. Accademia del Caffè Espresso è aperta per visite lunedì, mercoledì e venerdì. Le visite sono guidate e offrono un’esperienza immersiva nel mondo de La Marzocco e del caffè in generale.
Via Bolognese 68 – 055 0987301 – aperto lun 10, 11.15, 14.30, mer 10, ven 10-11.15 14.30 - info e prenot www.accademiaespresso.com/vivi-accademia 


Nel limbo dell’Olio
Pruneti, noti produttori di olio del Chianti Classico, hanno appena aperto a Firenze The Art of Healthy Living Concept Store, un centro dedicato alla Cultura dell'Olio e alla scoperta del proprio territorio. Concepito come destinazione di riferimento e di incontro per la comunità internazionale degli "EVO lovers", Pruneti Firenze è un concept store innovativo, in Piazza del Limbo, una delle più antiche della città, tra Borgo SS Apostoli e la riva destra dell'Arno. Le collezioni Pruneti di Olio Extra Vergine di Oliva e Fatti con l’Olio nelle loro vesti classiche, e la nuova “Pruneti MixOILogy ready to go” sono le protagoniste. Inoltre annunciata una veste inedita dell’aperitivo del Chianti Classico firmato Pruneti Extra Gallery, dove l’Oil Cocktail incontra le esigenze della vita frenetica della città in un format take away comodo e elegante.
info 353 4054209 - firenze@pruneti.it

Nuova Vida con Pizzium 
Dove un tempo trovava spazio il Dolce Vita sorge questa nuova pizzeria. Un brand che si trova in tutta Italia e che adesso arriva anche a Firenze e scommette su uno degli indirizzi storici della movida fiorentina. Dopo il successo degli anni 80/90 infatti tante sono le realtà che si sono avvicendate qui e che, per motivi diversi, non hanno trovato il successo sperato. Forza Pizzium!
Piazza del Carmine 5 - 055 0249776

Papito’s Way
Vicino a Piazza indipendenza, da metà gennaio, un locale-novità che mixa gastronomia toscana e sudamericana. In vetrina il lampredotto e il ceviche, la ribollita e il leche de tigre, cantucci di Prato e churros. Pablo Suyon è affiancato in cucina da Andrea Cai, titolare della Tuscany Brothers insieme al fratello Luca, patron del celebre “Il Magazzino” in piazza della Passera.
via XXVII Aprile 42r – tutti i giorni pranzo e cena - 349 111 4207

A cena in Riva a ... San Frediano!

Nuovi scenari al Riva Risto Club.

Il noto e gettonatissimo locale a pochi passi da Porta San Frediano, da oggi, oltre ai rinomati e creativi cocktail, propone sfiziose ricette da gustare a cena.

Un passo in avanti per far vivere il locale dalle 18 con un'offerta ricercata sia per l'aperitivo che per la cena.
Due nuovi menù ad hoc
: uno tapas per aperitivo con stuzzicanti proposte fusion da abbinare ai cocktail, l'altro per la cena alla carta con un piatto su tutti protagonista, il Sushi Meat (sushi di carne).
Una proposta golosa e innovativa per chi ha voglia di condividere una serata piacevole senza rinunciare alla buona musica e al buon cibo.

A completare il tutto intrattenimento musicale per rendere ancora più piacevole la serata!


Riva Risto Club - via Pisana 9c - 055 7091790
da giovedì a domenica, dalle 18 aperitivo con tapas bar e dalle 20 cena e cocktail con menu alla carta, cocktail bar fino alle 2 - www.rivafirenze.it/


Danza In Fiera

RE-DANCE YOUR LIFE è lo slogan scelto per celebrare questa ripartenza. Una bella risposta è la conferma di molti espositori storici sia tra i brand commerciali che nel mondo accademico, con importanti new entry internazionali. Tante le anteprime che ci aspettano in fiera il settore dell’abbigliamento tecnico che si concentra su ecologia e tecnologia, sperimentata nella prevenzione agli infortuni, anticipando le maggiori tendenze. Importante da sempre anche la sezione dedicata alla formazione.


Ricco il programma degli ospiti. Le audizioni con i direttori Thelma Louise di Joffrey Ballet School, Tracy Inman di The Ailey School, Davis Robertson di New York Dance Project e Antonio Fini di Fini Dance New York (conosciuto al grande pubblico come giudice di Ballando on the Road) in cerca dei migliori talenti, da inserire nei prestigiosi programmi di studio riservati a pochi fortunati e meritevoli, che qui hanno modo di poter sostenere audizioni anche per le migliori accademie professionali in Italia. Anche il programma stage si fregia di artisti internazionali, affrontando nell’ambito del contemporaneo il tema del repertorio – rara ed esclusiva opportunità da cogliere al volo! - con compagnie internazionali. Non mancano momenti di formazione e approfondimento e grandi ospiti.

Fortezza da Basso – Viale F. Strozzi 1 – orario dalle 9 alle 20 – ingresso 18 euro, rid 12 – www.danzainfiera.it

Il Ritorno di Romualdo Rizzuti al Mercato Centrale Firenze

Il celebre e simpaticissimo piazzaiolo campano è tornato alla guida della Pizzeria del gastrodromo ideato e diretto da Umberto Montano con il Gruppo Human Company della famiglia Cardini-Vannucchi. Ogni giorno e sera Pizza d’autore in una doppia formula: al piano terra per un servizio rapido, al piano superiore la novità del giropizza con servizio al tavolo e menù alla carta.

Romualdo, sei volte Tre Spicchi e Maestro dell’impasto Gambero Rosso, era stato già nove anni fa uno dei protagonisti del nuovo progetto e qui aveva conquistato pubblico e critica. La sua pizza, con il cornicione alto e dorato, esalta gusto e profumo delle classiche della tradizione, come la Margherita e Napoletana, e valorizza al meglio la freschezza e la biodiversità degli ingredienti con ricette stagionali. Uno dei segreti della sua bontà è l’impasto di base, risultato di un mix di farina zero, germi di grano vivi e un 10% di farina integrale, che conferiscono sapore e colore unici. La lunga lievitazione di 30 ore a temperatura controllata permette di ottenere un impasto soffice e altamente digeribile.

Golosissime le altre specialità della bottega, pizza fritta e fragranti panuozzi, panini farciti, passati in forno una seconda volta dopo essere stati imbottiti. Novità lo speciale giropizza, disponibile per il pubblico in doppia formula, sia a pranzo che a cena, per un minimo di due persone: la prima da 25 euro per persona prevede antipasto, degustazione di pizze e una bevanda di accompagnamento; la seconda, da 30 euro prevede in aggiunta il dolce del giorno.


Dalla costa salernitana dove è cresciuto, al centro di Firenze, dove si è consacrato, il pizzaiolo è noto nel panorama dei più rinomati maestri dell’arte bianca italiani e internazionali. Tra gli svariati riconoscimenti, vanno menzionati anche la guida de L’Espresso tra le migliori pizzerie d’Italia, e il New York Times che lo ha riconosciuto e selezionato tra le Top 20 pizze nel mondo. Classe 1984, sin dall'età di 12 anni inizia a "destreggiarsi" con farina e acqua, in una pizzeria di Marina di Camerota. Giunto a 16 anni a Firenze si forma nella famosa Pizzeria “Firenze Nova”, considerata allora la migliore in città, dove affina tecnica e conoscenza per ben 8 anni. Si distingue per talento e professionalità che lo porta ad essere ingaggiato alla giovane età di 25 anni, dalla nota famiglia Taddei, proprietari del Grand Hotel Mediterraneo di Firenze con l'annesso ristorante “Le Follie By Romualdo Rizzuti”.

MERCATO CENTRALE FIRENZE
San Lorenzo, aperto da domenica a giovedì ore 9-23 e venerdì e sabato 9-mezzanotte. Le botteghe presenti sono 25 - www.mercatocentrale.it/firenze

The Fabulous Christmas WINE Party

Le lucine sono accese, tutto è pronto per il Natale 2021, l'unica cosa che mancava era il nostro party! God Save The Wine a Villa Tolomei, mercoledì 15 dicembre 2021, il fabolous party cdi natale. Nuova location da scoprire e tanti vini in degustazione selezionati dal nostro direttore artistico il sommelier informatico Andrea Gori.

Biglietti in prevendita QUI - ore 19.31
35 euro tutto compreso, degustazioni illimitate e menù gastronomico a buffet servito
per partecipare seguire le regole in essere per i ristoranti
info e prenotazioni 055 212911 – info@firenzespettacolo.it

Villa Tolomei
- Via di Santa Maria a Marignolle 10 (sopra Porta Romana)

Vini Protagonisti

CAMPO ALLE COMETE
Vermentino 2020
Stupore 2017

VALLEPICCIOLA
Pievasciata Spumante Brut Metodo Charmat
Pievasciata Pinot Nero IGT 2020
Chianti Classico Docg 2018

CONSORZIO ASOLO PROSECCO
Asolo Prosecco Extra Brut Bele Casel
Asolo Prosecco Extra Brut Col del Sol Progress Country & Wine House
Asolo Prosecco Brut F333M Millesimato 2020 Montelvini
Asolo Prosecco Extra Dry Millesimato 2020 Dal Bello
Asolo Prosecco Extra Dry Bioldo Bio Vegan Val D’Oca
Asolo Prosecco Dry Millesimato 2020 Le Terre
 
CONSORZIO CHIARETTO E BARDOLINO
Chiaretto di Bardolino Gaudenzia 2018 Villa Cordevigo
Chiaretto di Bardolino inAnfora 2019 Zeni 1870
Chiaretto di Bardolino Bio 2020 Gorgo
La Rocca Bardolino 2020 Casaretti
La Rocca Bardolino 2020 Poggio delle Grazie
Montebaldo Bardolino Morlongo 2020 Vigneti Villabella

NATIV
“25 Rare” Greco di tufo DOCG  2020
Blu Onice – Irpinia Aglianico DOC 2019
Eremo Nero – Irpinia Campi Taurasini D.O.C. 2017 

ZARDETTO
Prosecco sup. Conegliano Valdobbiadene Docg Rive di Ogliano Tre Venti extrabrut 2020
Prosecco sup. Conegliano Valdobbiadene Docg Cartizze
Prosecco sup. Conegliano Valdobbiadene Docg Refosso brut 2020
Prosecco Doc Rose’ extradry

BORTOLOMIOL
Audax Prosecco docg superiore Valdobbiadene extra Brut millesimato
Selezione Banda Rossa Special Edition Valdobbiadene Superiore Docg Extra Dry Millesimato
Cuv
Ius Naturae prosecco biologico Valdobbiadene Superiore Docg Millesimato
70Th Anniversary Extra Brut Prosecco Docg Superiore Valdobbiadene Rive di Col San Martino millesimato
Il Segreto di Giuliano rosso Toscano IGT 2018

CASTELLO DI ALBOLA
Chardonnay Poggio alle Fate 2020
Chianti Classico 2019
Chianti Classico Riserva 2017
Chianti Classico Gran Selezione Santa Caterina 2016

ROCCA DELLE MACIE
Villa Vescovile Trento Doc

Fantin Nodar Friulano Colli Orientali del Friuli 2020

Chianti Classico Sant’Alfonso 2019

Chianti Classico Riserva Sergioveto 2018


SOC. AGR. BERTINGA
Chianti Classico DOCG La Porta di Vertine 2018
Sassi Chiusi IGT 2016
Bertinga IGT 2016
Punta di Adine IGT 2016
Volta di Bertinga IGT 2016  

LA QUERCE
Belrosso, Toscana igt Canaiolo 2020
La Torretta, Chianti Colli Fiorentini docg Riserva 2018
Terra diVino, Toscana igt 2018 affinato in terracotta
Dama Rosa, Toscana igt Passito 2018

TERRE DI PETRARA
Irpinia Fiano D.O.P.
Taurasi D.O.C.G.
Irpinia Aglianico D.O.P.
 
MARZOCCO DI POPPIANO
Chianti Colli Fiorentini docg annata 2018

Chianti docg Riserva annata 2017

Pretale, Toscana Rosso igt annata 2016

Vigna del Leone, Toscana Rosso igt annata 2016

FATTORIA POGGIOPIANO
Chianti Superiore 2016 Voce alla Terra
Chianti Riserva 2016
Poggio Galardi in Anfora 2016
VinOrange 2018
(EXTRA) Olio Extravergine di Oliva Plenum 2021

TORRE BISENZIO
IGT Umbria Grechetto “Bianco di Bisenzio” 2019 Biologico
IGT Umbria Sauvignon “Ambris” 2019 Biologico
IGT Umbria Rosso “Il Pugnalone” 2017 Biologico
IGT Umbria Sangiovese 2015 Biologico
Spumante metodo classico Brut Nature Rosè (da uve di Pinto nero) 2018

WINELIVERY
Champagne Boulard Bauquaire Brut Tradition
Muscadet de Sevre et Maine sur lie
Pouilly Fumè del Domain Marc de Champs

VINERIA MODERNA, Firenze
Trittico di aziende toscane.
Da Montevarchi Arezzo Clio Cicogni, biologico e biodinamico: “Aclipe”, Cabernet Franc  e “Assiro” il Merlot e “Saturno” il Sangiovese.
Da Dicomano Borgo Mecereto azienda biologica: “Doppiosenso” IGT Bianco 2020, “La Fuga” 2020 Chianti Rufina DOCG e “Incipit” IGT Toscana Rosso 2018.
Da Volterra Monterosola. “Primo Passo” IGT Bianco Toscana, “Crescendo” IGT Rosso Toscana e “Corpo Notte” IGT Toscana Rosso di Sangiovese e Cabernet Sauvignon.

VINI e PRODOTTI della VALDICHIANA

Menù a buffet servito

CROSTINI
Stracchino e salsiccia;
Mouse di gorgonzola;
Al lardo di Colonnata;
Fegatino toscano
Fagioli e cavolo nero
Bruschetta al pomodororo
TAGLIERI DI SALUMI TOSCANI
Prosciutto crudo
Salame
Finocchiona
Pecorini Toscani
PRIMI PIATTI
Ribollita dello chef
Risotto allo zafferano e cavolo nero
Orecchiette porro e salsiccia tagliata a coltello
SECONDI PIATTTI
Brasato di manzo al vino rosso “Tolomei”
Roast Beef alla birra chiara con olio novello e sale maldon affumicato.
BUFFET DEI DOLCI Delizie di Natale

Hard Rock World Burger Tour

In tutto il mondo non c’è un Hard Rock Cafe così particolare come quello fiorentino. Proprio dietro il Duomo di Firenze e a 5 minuti dalla Galleria degli Uffizi, in Piazza della Repubblica, il locale (aperto il 14 giugno 2011) conserva l'anima e le caratteristiche architettoniche uniche dello storico Cinema Gambrinus dove ha sede, mantenendo l'atmosfera rock'n'roll di Hard Rock.
Famoso in tutto il mondo per il merchandising, propone un menù con piatti di ispirazione Americana tra i quali i Legendary Burgers, ai quali si affianca una ricca proposta di drink e cocktail.

Hard Rock Cafe World Burger Tour: fino a lunedì 22 oltre al menù speciale, l’hamburger firmato Hard Rock Cafe Firenze che partecipa al World Burger Tour: il carbonara burger.  

Altri eventi a maggio: 
Si celebra il Cinco de Mayo in pieno stile messicano con un menù speciale -  Chips&Queso e Tequila lime marinated chicken Fajitas - e dove i margarita la fanno da padrone. La speciale offerta dal titolo “Tequiling me softly”, è disponibile fino all’8 maggio.
E come ogni anno per il Mother’s day: dal 9 al 12 maggio un menù in edizione limitata.
Ogni venerdì le serate prevedono un accompagnamento musicale: il 3 maggio i Rubbish band tributo degli Oasis e il 10 maggio i West 54, band tributo dei Nirvana che si esibisce Unplugged.
 
Per info e prenotazioni:  055277841



HARD ROCK CAFE
Via de’ Brunelleschi 1 - Piazza della Repubblica - 055 277841 -  info e prenotazioni: florence.sales@hardrock.com - www.hardrockcafe.com/location/florence 

eatPrato 2022

La VI edizione di questa rassegna annuale che unisce l’enogastronomia all’arte, annuncia una grande novità: si aprono le porte del chiostro rinascimentale di San Domenico, cuore pulsante della manifestazione con la dimension Talking: incontri con produttori, cuochi, pasticceri.

Sabato 4 giugno eatPrato Night eventi itineranti nel centro storico, visite guidate in luoghi storici che culminano con aperitivi o cene a base di prodotti tipici in giardini e chiostri. Ad esempio la visita al Conservatorio San Niccolò con aperitivo nel Giardino Buonamici, teatro anche della cena che chiude la visita al complesso di San Francesco.

Domenica 5 giugno giornata dedicata al vino e agli abbinamenti enogastronomici al Chiostro di San Domenico. Protagonisti i vini di Carmignano e delle cantine del territorio con delizie gastronomiche.


Prato, vari luoghi –0574 1837859 - sab 4 info e biglietti eatprato.it – dom 5 ingresso libero, si paga a consumazione -

La Vernaccia si presenta

La manifestazione si svolge in due location straordinarie all’interno del centro storico di San Gimignano: Sala Dante e Museo d’Arte Moderna e Contemporanea De Grada. Al Museo De Grada ore 09-12.30|14.30-18 senza prenotazione. In Sala Dante nel Palazzo Comunale 9:30 convegno-degustazione dal tema “Antropologia e terroir” con l’intervento Prof. Attilio Scienza e dello scrittore Andrea Zanfi.

Apertura invece al pubblico nei fine settimana successivi, con degustazioni in più turni, sedute e con servizio di sommelier.
Questa parte di ‘Anteprima’ si svolge nella Rocca di Montestaffoli all’interno di ‘Vernaccia di San Gimignano Wine Experience.
Per sei giorni
(26/27/28 marzo e 2/3/4 aprile) nella sala allestita con sedici postazioni sedute poste a distanza di sicurezza e con servizio di sommelier, i visitatori  assaggiano le nuove annate di Vernaccia di San Gimignano, la 2021, le Riserve 2020 e i vini di annate precedenti ma ancora non commercializzati: in tutto 76 vini ancora non usciti sul mercato.
La presentazione delle nuove annate è riservata agli operatori di settore, mentre il sabato e la domenica sono aperti anche al pubblico.  Per partecipare è necessaria la prenotazione sul sito https://degustalenuoveannate.vernaccia.it/


Ciascuna giornata prevede tre sessioni di degustazione di un’ora e mezzo ciascuna, alle 11,30, alle 15 e alle 17,30, durante le quali i visitatori degustano le nuove etichette di Vernaccia di San Gimignano delle aziende: Abbazia Monteoliveto, Alessandro Tofanari, Cantine Guidi, Cappellasantandrea, Casa alle Vacche, Casa Lucii, Casale Falchini, Cesani, Collemucioli, Collina dei Venti, Fattoria di Fugnano, Fattoria Poggio Alloro, Fattoria San Donato, Fattorie Melini, Fornacelle, Geografico, Guicciardini Strozzi, Il Colombaio di Santa Chiara, Il Lebbio, Il Palagione, La Lastra, Mormoraia, Montenidoli, Palagetto, Panizzi, Poderi Arcangelo, San Benedetto, San Quirico, Signano, Tenuta La Vigna, Tenuta Le Calcinaie, Terre di Sovernaja, Teruzzi, Tollena, Vagnoni.

La prenotazione è obbligatoria - Numero partecipanti: 16 persone max - Costo partecipazione: 35 euro

Una città di LEGO

 Gli appassionati di LEGO si riuniscono e danno vita a costruzioni incredibili.  Il sogno di ogni persona che era bambina negli anni ’80 e ’90 è oggi realtà. Decine di migliaia di mattoncini LEGO trovano casa al Tuscany Hall con creazioni inedite realizzate da decine di appassionati in tutto il mondo, ma anche attività, contest, acquisti di set e prodotti fuori catalogo e/o introvabili altrove.

Gare tra costruttori più veloci, una galleria dedicata ai giovani, un laboratorio su LEGO Minecraft e uno dedicato alla creatività con mattoncini verdi, bianchi e rossi. Insomma una città di LEGO come quelle che sognavamo da bambini.

Tuscany Hall – Lungarno A. Moro 3 – 055 6504112 - sab dalle 10 alle 20, dom dalle 9 alle 19 - ingresso 8 euro, 6 euro ridotto bambini da 6 a 12 anni, , gratis per bambini fino a 5 anni e disabili – www.toscanabricks.it

Febbraio al Red Garter

Lo storico locale di Riccardo Tarantoli in via de Benci, evergreen della nightlife fiorentina con steak house e piatti tipici americani, Karaoke e dj set, è aperto tutti i giorni della settimana per tutto l'anno con ristorazione, pub e live karaoke e djset fino a tarda notte.

PROGRAMMA SETTIMANALE - Aperto tutti i giorni della settimana, dalle 16:30 alle 4 (ven, sab e dom aperto tutto il giorno dalle 11:30 alle 4 di notte). Happy Hour fino alle 21:30. Live Karaoke Show e Djset dalle 21:30 a chiusura tutti i giorni.
Lunedì Trivia Night. Martedì Taco Tuesday & Student Party. Mercoledì Music Bingo & Wings Night. Giovedì Wing Night. Ven Live Karaoke Show. Sabato Saturday Night Fever! dj set all night long. Domenica dalle 11:30 alle 4 di pomeriggio: breakfast time e live sports (nfl, serie a, fiorentina, premier league, liga, champion league e tutti i più importanti eventi sportivi).

Via de’ Benci, 33-35/r - 055 2480909 – da lun a gio dalle 16.30 alle 4, ven, sab e dom dalle 11.30 alle 4 - info@redgarter1962.com - redgarter1962.com

La Certosa degli Artigiani

Sabato 23 e domenica 24  ottobre “Artigianato alla Certosa”, due giornate esclusive dedicate alle eccellenze dell’artigianato e dell’enogastronomia italiane in una location unica e suggestiva. Un’occasione per scegliere creazioni di assoluta qualità: bijoux e gioielli, abbigliamento e accessori, borse e scarpe, profumi e cosmesi, raffinati complementi d'arredo e prodotti enogastronomici di alta qualità.

Eventi collaterali accompagnano lo svolgersi della manifestazione: per il connubio con l'arte e la cultura l'artista Anitya presenta Paesaggi in divenire, opere dove materiali poveri di valore ma ricchi di storia, come ferro, scarti artigianali e vecchi attrezzi, si legano al legno del mare creando istanti di poesia che nutrono l'anima. La paper florist CartAmante con le sue eleganti e burrose RoseSuperLights illumina con eleganza la manifestazione.

Non mancano le visite guidate alla Certosa durante le due giornate alle 15, 16 e 17 a cura della Comunità di San Leonino. Ospite alla manifestazione l'Associazione Voa Voa! Onlus Amici di Sofia.

La formula Ingresso Libero, con l'applicazione di tutte le norme anti covid, permette ai visitatori di godere in tranquillità della manifestazione. Per tutta la durata dell'evento nell'area food gli street trucks deliziano il palato dalla colazione al pranzo fino all'aperitivo serale.

Sabato 23 alle 11 per l'inaugurazione dell'evento concerto di flauti e  taglio del nastro con le istituzioni.


Certosa di Firenze - via del Ponte di Certosa 1 - dalle 11 alle 19.30 - 333 2521819 o 329 8056528 strana.mente@live.it - INGRESSO LIBERO - La manifestazione si svolge in totale sicurezza, nel rispetto di tutte le norme sanitarie anti contagio. Patrocinio del Comune di Firenze e collaborazione del Quartiere3 Firenze.


In Villa con gli Artigiani

Sabato 15 e domenica 16 aprile a Bagno a Ripoli l’artigianato di qualità ospitato in un luogo di grande bellezza, rendono questa mostra un appuntamento immancabile della primavera fiorentina. Un’occasione per scoprire l’artigianato di qualità, fare regali di pregio e originali e contemporaneamente scoprire un luogo meraviglioso come Villa il Padule.

Ci aspettano le eccellenze dell'artigianato Made in Italy per un weekend di shopping e degustazioni gastronomiche. Un viaggio attraverso collezioni di alto profilo di gioielli, abbigliamento e accessori dalla cifra caratteristica, articoli di profumeria e cosmesi, raffinate decorazioni per la casa, complementi d'arredo e prodotti enogastronomici di alta qualità.

Tra gli eventi collaterali un’area dedicata al piacere di sé, tra “Armocromia e consigli di bellezza” con un percorso guidato dalla consulente d’immagine Benedetta Baccani per scoprire la vostra palette e brillare in ogni occasione e una divertente esperienza di shooting fotografico con la fotografa Barbara Bertini che vi trasporta nel mondo bucolico di Botticelli.

Inaugurazione della manifestazione con un brindisi insieme all'Associazione Voa Voa! Onlus Amici di Sofia, da sempre presente a questi eventi, per il raggiungimento dell’obbiettivo per il quale tanto hanno lottato: l’inizio del progetto dello screening neonatale per la diagnosi precoce LDM.


La formula Ingresso Libero e le ampie zone relax presenti permettono ai visitatori di godere in tranquillità e in sicurezza della manifestazione. Per tutta la durata dell'evento l'area food “Il giardino dì Gaia” delizia il palato dalla colazione all'aperitivo serale.

Villa il Padule (www.villailpadule.it) - via del Padule 33, Bagno a Ripoli (FI) – ingresso libero - dalle 10:30 alle 19:30 - Info e aggiornamenti Fb @Strana.mente events, IG @strana.mente_events - strana.mente@live.it


Internet Festival: il futuro è #phygital

Benvenuti nella quarta dimensione, quella dove l’universo fisico e tangibile si fonde con un mondo digitale i cui confini, potenzialmente infiniti, sono ancora da esplorare: è #PHYGITAL, dalla crasi dei termini fisico e digitale in inglese, la parola chiave di questa edizione. Da giovedì 7 a domenica 10 ottobre...

Dieci aree tematiche scandagliate attraverso decine di incontri, dalla Legal Tech alla Cybern/Etica, dall’Identità di genere ai nuovi paradigmi della democrazia nell’era delle piattaforme digitali, dalle ripercussioni della Rete sul turismo e sulla fruizione della cultura, alla digitalizzazione della PA, fino all’innovazione applicata alla gastronomia e alla nostra percezione sensoriale, passando per gaming, letteratura e formazione, a cui digitale e pandemia hanno impresso una svolta epocale.

Dodici le sedi del festival, che si irradia in città a partire dal Centro Congressi Le Benedettine, dove si svolgono molti degli incontri in programma, oltre ai T-Tour organizzati per coinvolgere gli studenti delle scuole. 
Tra i relatori: Dino Pedreschi, Francesca Perani, Ilaria Gaspari, Jonathan Bazzi, Andrea Saracino, Isabella Borrelli, Rosy Russo, Derrick De Kerckhove, Mattia Agnetti, Gianluca Petrella, Anne Paceo.


IF2021 è promosso da Regione Toscana, Comune di Pisa, Registro.it e Istituto di Informatica e Telematica del Cnr, Università di Pisa, Scuola Superiore Sant’Anna, Scuola Normale Superiore, Camera di Commercio e Provincia di Pisa, Associazione Festival della Scienza. Fondazione Sistema Toscana cura la progettazione e l’organizzazione. Il direttore di IF2021 è Claudio Giua.

Pisa – Vari luoghi - Info su www.internetfestival.it

EatPrato Walking

Da sabato 2 ottobre quattro fine settimana, più la data conclusiva nella Giornata nazionale del Trekking Urbano, in cui si esplorano arte, natura, letteratura e gusto.
Format che vince non si cambia! Ogni sabato tour storici-artistici itineranti e guidati, incursioni teatrali, momenti gastronomici con tappe dalla prima colazione al pranzo o all’aperitivo. La domenica invece passeggiate naturalistiche con guida, soste di contemplazione del paesaggio, tappe in abbazie, pievi o antiche rocce, pranzi e pic nic nel verde in agriturismi, aziende agricole e/o cantine.

Essendo a ottobre il mese del vino e dell’olio il fil rouge è quello di Carmignano, zona vocata a queste due eccellenze enogastronomiche, con passeggiate domenicali immersi tra i vigneti e la vendemmia.
Gran Finale dom 31 Giornata Nazionale del Trekking Urbano in collaborazione con Turismo Industriale.

Programma completo su www.eatprato.it – tour del sabato dai 12 ai 25 euro, trekking domenica 20 euro – eventi su prenot. eatprato.eventbrite.it

La Compagnia, dicembre in famiglia e con Fellini

Da mercoledì 15 dicembre al 7 gennaio FELLINI!
Una full immersion lunga un mese nel cinema del maestro. Per tutte le Feste di Natale lo spettacolo delle 15.00 sarà dedicato alla sua filmografia. Sempre ad ingresso libero!
Programma completo

Da domenica 26 dicembre al 6 gennaio FAVOLOSE STORIE PER PICCOLI MOSTRI
Dalla penna dei grandi scrittori e illustratori per i più piccoli, al grande schermo. Le storie di Julia Donaldson, Axel Scheffler, Road Dahl prendono vita durante le feste, a La Compagnia!
Programma completo


In Villa con gli Artigiani

La mostra, arricchita da eventi collaterali, è l’occasione per vivere rigeneranti momenti immersi nella quiete e nel verde del rilassante parco della villa. Ci aspettano, nel rispetto del protocollo anti-contagio, eccellenze dell'artigianato made in Italy e street-trucks selezionati per un frizzante weekend di shopping. Collezioni di alto profilo di gioielli, abbigliamento e accessori dalla cifra caratteristica, articoli di profumeria e cosmesi, raffinate decorazioni per la casa, complementi d'arredo e prodotti enogastronomici di alta qualità.

Tra gli eventi speciali: gli originali lavori di fotografia di Barbara Bertini, fotografa ufficiale dell’evento, con la divertente esperienza di uno shooting fotografico; I racconti del tè a cura di Vania Coveri, degustazioni di tè selezionati, accompagnata da un racconto originale ad esso dedicato. Potete inoltre avvalervi della consulenza di un’esperta in organizzazione e terapia della casa grazie a “Dimora in Armonia”. Presente come ospite l'Associazione Voa Voa! Onlus Amici di Sofia.

La formula “Ingresso Libero” e le ampie zone relax permettono di godere in tranquillità e sicurezza la manifestazione, nel rispetto delle norme sanitarie anti contagio. Per tutta la durata nell'area food gli street trucks deliziano il palato dalla colazione al pranzo fino all'aperitivo serale.
Possibile partecipare a visite guidate alle parti storiche della villa.

Villa Gerini Colonnata, viale XX Settembre, 259, Sesto Fiorentino (FI) - dalle 10:30 alle 19:30 - ingresso libero

 Fb: Strana.mente events, Ig: strana.mente_events - email: strana.mente@live.it

Le Colline del Gusto a Lastra a Signa

Il Comune di Lastra a Signa in collaborazione con Vetrina Toscana e il Consorzio Chianti Colli Fiorentini organizza e promuove sei appuntamenti per scoprire le peculiarità enogastronomiche del territorio, tra vino, cibo e natura.
La fine dell’estate è il momento ideale per scoprire i ricchi territori intorno a Firenze. Degustazioni, lezioni di cucina, incontri e visite scandiscono la prima edizione di Colline del Gusto.

PROGRAMMA

Domenica 3 ottobre dalle 11 alle 19 - Chianti Colli Fiorentini… Il vino di Firenze Open day - Consorzion Chianti Colli Fiorentini, degustazione dei vini dei produttori del Consorzio.
Tenuta San Vito - via San Vito 59 - prenotazione e prezzi 0571 51411 o sanvito@san-vito.com

Sabato 9 ottobre dalle 16 alle 19 - Fusi di golosità - Degustazione dei vini di Villa Fusi del podere la Massolina, accompagnati da assaggi di prodotti GM “Golosità & More”.
Podere La Massolina - via Leonardo da Vinci 21 - Elena Morozzi +39 348 8029776 - golositandmore@gmail.com

Domenica 17 ottobre dalle ore 15 alle 18 - Pomeriggio in fattoria - Visita agli animali e laboratorio per la costruzione di un piccolo habitat “take away” per le chioccioline.
Isolamanna - via Leonardo da Vinci snc, prenotazioni e prezzi Claudia 340 3374051 o isolamanna@tiscali.it

Fashion in Flair al Real Collegio

Per tre giorni, i suggestivi chiostri, insieme alle sale coperte al pian terreno del Real Collegio, uno dei complessi monumentali più grandi e prestigiosi nel centro storico di Lucca, fanno da cornice all’edizione autunnale di Fashion in Flair.

Una prestigiosa vetrina per 112 selezionati artigiani italiani, rappresentanti dell’alto artigianato Made in Italy nelle sue molteplici forme ed espressioni, ideata e promossa dall'Associazione Culturale "Eccellenti Maestrie", in collaborazione con il Comune di Lucca, e con il sostegno del Consiglio Regionale della Toscana e della Fondazione Banca del Monte di Lucca.

Al Real Collegio, con i suoi ampi spazi espositivi e i chiostri risalenti al 1770, tre giorni di shopping per scoprire le proposte moda Autunno-Inverno, e per acquistare abiti e accessori donna, uomo e bambino, frutto di lavorazioni artigianali. Abbigliamento, borse, scarpe, cappelli e foulard, cravatte e farfallini, insieme a gioielli, profumi e prodotti per il corpo, sono protagonisti. Accanto a loro, complementi d’arredo per la casa. Non mancano, inoltre, gli ‘artigiani del gusto’ con prelibatezze gastronomiche, protagonisti dell’area food&drink, dalla colazione all’aperitivo. La formula ‘ingresso libero’ permette ai visitatori più visite durante i tre giorni.

Piazza del Collegio, 13 – Lucca - ven dalle 15 alle 20, sab e dom dalle 10 alle 20 - Ingresso libero - fashioninflair.com

Artigianato e Palazzo

In questa edizione, oltre alla nuova selezione di circa 80 eccellenze artigiane, un nuovo percorso espositivo tra il Palazzo e le limonaie che, per la prima volta, comprende anche gli spazi privati al piano terra del Palazzo.

Da giovedì 16 a domenica 19 settembre il Giardino diventa una “grande bottega artigiana all’aperto” animata da giardinieri, imbianchini, restauratori e laboratori gratuiti che svelano diverse tecniche. Nel Salone da Ballo la “Mostra Principe” dedicata a “Enrico Magnani Pescia. L’arte della carta a mano dal 1481”.

RICETTE DI FAMIGLIA con la scuola CORDON BLEU

Da perdere ogni giorno alle 18 Ricette di Famiglia, un viaggio nella cultura gastronomica del nostro paese in collaborazione con la Scuola di Arte Culinaria Cordon Bleu, l’Atelier Fornasetti e Riccardo Barthel.
Nel Giardinetto delle Rose i direttori di alcuni importanti Musei italiani propongono ricette ispirate a celebri opere o a ricordi familiari. La preparazione dei piatti è affidata ai docenti-chef Gabriella Mari, Cristina Blasi, Guido Mori, Francesca Grillotti, Tommaso Bartoloni, realizzata live nella cucina allestita da Riccardo Barthel. Al termine di ogni showcooking, il pubblico assaggia in esclusivi piatti di porcellana Fornasetti.



Giovedì 16 settembre – Stefano Casciu, direttore Polo Museale della Toscana presenta lo Strudel alle mele con riferimenti alle nature morte del pittore toscano Bartolomeo Bimbi (Settignano 1648- Firenze 1729) – del quale ha curato il catalogo della mostra a Torino “Bartolomeo Bimbi. Eccentrica natura” – che sono fonte preziosa di documentazione scientifica sui prodotti del territorio ai tempi dei Medici: “Bimbi ha illustrato ortaggi, frutti e piante caratterizzate da elementi di straordinarietà o di eccezionalità, per dimensioni, forma eccentrica o provenienza esotica, che dovevano decorare gli ambienti della villa rustica “La Topaia”, edificata presso le Vigne del Granduca.”.
 
Venerdì 17 settembre - Francesca Cappelletti, direttrice della Galleria Borghese, Roma, racconta la sua ricetta di famiglia “Crostata con confettura” con analogie alle nature morte, dove la frutta è protagonista, di due opere esposte alla Galleria: Giovane con canestra di frutta di Caravaggio e Concerto di Gerrit Van Honthorst, 1623.
 
Sabato 18 settembreMartina Bagnoli, direttrice delle Gallerie Estensi propone “ll mondo a casa. Di nature morte e piatti orientali”, una ricetta Coreana per il Bo Ssam – composta da un arrosto di maiale cotto a fuoco lentissimo –  ispirata  da due Nature Morte di Cristoforo Munari (Reggio Emilia 1667 – Pisa 1720) nella collezione della Galleria Estense.
 
Domenica 19 settembreJames M. Bradburne, direttore Generale della Pinacoteca di Brera presenta la sua ricetta “O sole mio” – a base di filettino di sogliola, gamberi crudi e zucchini – che risponde ad una sua visione di cucina leggera ma nutriente. Parlerà del rapporto arte e gastronomia in una chiave imprenditoriale riferita all’introduzione del servizio ristorazione all’interno del Museo.


Giardino Corsini - Via della Scala, 115 o Via Il Prato, 58 – 055 2654588/89 - dalle 10 alle 19,30 – ingresso: donazione consigliata 10 euro, gratis fino a 12 anni - www.artigianatoepalazzo.it

La fine della fine del mondo

Si chiama “La fine della fine del mondo”, la prima edizione del festival teatrale progettato dalla compagnia inQuanto teatro nel corso dei mesi dell’emergenza sanitaria e ospitato al Teatro di Rifredi da giovedì 30 settembre al 3 ottobre. Quattro giorni di spettacoli, conversazioni, laboratori artistici, con uno sguardo alle nuove generazioni, ma dedicati a tutte e tutti, un gesto di ottimismo e ripartenza. PROGRAMMA COMPLETO QUI

InQuanto teatro, giovane realtà della scena teatrale e culturale fiorentina, vincitrice di premi nazionali come il Premio Scenario Infanzia nel 2018 per lo spettacolo “Storto”, produce spettacoli, percorsi di didattica artistica e progetti di narrazione dedicati alle comunità.

Il festival, realizzato in collaborazione con il Teatro di Rifredi e col sostegno di Fondazione CR Firenze, è l’occasione per la compagnia di festeggiare i suoi primi dieci anni di attività condividendo idee e spunti di visione da alcune tra le migliori esperienze teatrali incontrate in questi anni. Gli spettacoli raccontano ognuno a modo suo “fini” che non lo sono affatto: la fine della scuola per esempio, o il lutto di un genitore, o la prima volta di due adolescenti.


Spettacoli per bambine e bambini delle diverse fasce di età e per il pubblico tutto, prodotti dalla stessa compagnia e da altre realtà del teatro nazionale. Tra le artiste e gli artisti coinvolti Laura Nardinocchi e Niccolò Matcovich, vincitori dell’ultima edizione di Premio Scenario Infanzia, Giuliano Scarpinato, autore del pluripremiato spettacolo “Fa'afafine” ospitato al Teatro di Rifredi a febbraio 2017, e Sotterraneo, compagnia fiorentina premio Ubu nel 2018.

Non mancano momenti di riflessione e confronto, realizzati negli spazi esterni e interni del teatro, per dar voce alle sensibilità degli artisti invitati, e alle parole di osservatori dal mondo delle arti e della cultura.

Info 339 6781785 - programma completo www.inquantoteatro.it

Crazy B-Day da Car Village!

Quattro giorni di eventi e follia per festeggiare il primo compleanno della concessionaria Car Village. Sconti fino al 50% e promozioni su auto nuove, usate e sul noleggio a lungo termine, biglietti in palio per la Fiorentina e un super party targato Circo Nero, sabato 2 ottobre

La concessionaria cambia volto e si veste a festa con palloncini, festoni e bandierine. Inoltre un parco gonfiabile per bambini, pop corn e zucchero filato, da venerdì a domenica. Cupcake e cotillon per tutti!

via Lucchese 19b (Osmannoro, Sesto Fiorentino) - 335 1900979 - carvillagefirenze.it


Clicca qui per scoprire il programma completo 

Car Village, con sede a Firenze e a Sesto Fiorentino, a ottobre festeggia un anno di attività della nuova gestione che ha ereditato l’esperienza della storica concessionaria Car. La nuova proprietà – che fa parte del Gruppo Intergea, tra i leader nel settore in Italia, con 115 punti vendita in sette regioni – ha investito 3 milioni di euro per rinnovare l'azienda.

Gli effetti sono due nuovi showroom, uno all’Osmannoro, l’altro a Firenze Sud. Quest’ultimo è un concept store dedicato al marchio JEEP. 
La sede principale, di via Lucchese 19b, zona Osmannoro, invece si estende per più di 30mila metri quadri e racchiude al suo interno Car Village Outlet, spazio espositivo coperto di 4mila metri quadri, il quale diventa il più grande salone dell’usato di Firenze, ampliando ancora di più l’offerta, comprendendo anche auto aziendali e chilometro zero.

Ma non solo: i nuovi trend impongono un’attenzione particolare anche al noleggio e Car Village irrompe con le sue offerte: l’Arval Store, uno tra i quattro negozi a livello nazionale, è dedicato proprio alla formula del noleggio a lungo termine: allettante per chi vuole azzerare spese di manutenzione e costi accessori, e con il quale sono inclusi l’assistenza stradale, l’assicurazione, il bollo, ecc.


Tra le peculiarità di Car Village c’è il rapporto privilegiato con il cliente, dall’assistenza per la vendita e i servizi ai giochi per bambini installati direttamente negli showroom, sino ai dog bar: un luogo a prova di persone e di famiglia. A certificazione dell’impegno per una customer experience d’eccellenza, la concessionaria ha ricevuto il “Customer First Award for Excellence' premio di Stellantis dedica ai dealer che garantiscono un’eccellente esperienza ai clienti, sia nella fase di acquisto che in quella post vendita.

Porrettana Express

Tre domeniche per esplorare natura, piccoli borghi e i segreti della Seconda Guerra Mondiale, tra ex fabbriche di munizioni, tunnel e rifugi, ma anche fauna selvatica ed enogastronomia.

Domenica 3, 17 e 31 ottobre si parte, a bordo di meravigliosi treni d’epoca e su una delle vie ferrate più antiche d’Italia, per un viaggio di conoscenza e piacere. Ogni viaggio ha un tema diverso con tappe differenti lungo i binari partendo dal Deposito dei Rotabili Storici di Pistoia, altro luogo ricco di fascino, visitabile prima del fischio del treno. 

Domenica 3 ottobre si percorre l’intera tratta, da Pistoia a Porretta Terme alla scoperta di uno dei più amati frutti della stagione autunnale, la castagna, nei “Castagneti parlanti” di Granaglione. Immancabile una degustazione a tema. 


Domenica 17 ottobre itinerario del ferro dell'Associazione Ecomuseo della Montagna Pistoiese con visita ai poli museali dell’antica Ferriera a Maresca (già attiva nel 1388) ed il Museo del Ferro e Giardino dell’Energia Rinnovabile a Pontepetri tra documenti, attrezzi e utensili.

Domenica 31 ottobre il viaggio ripercorre la storia della zona montana pistoiese durante la Prima e la Seconda Guerra Mondiale con visite guidate al museo e ai rifugi sotterranei della SMI.

Deposito dei Rotabili Storici di Pistoia - dalle 8.15 si visita il Deposito, alle 10 partenza, rientro alla Stazione di Pistoia alle 17.50 – info e prenot. www.porrettanaexpress.it

Firenze Spettacolo di Marzo!

UN MARZO DIVINO
Il Ritorno degli Eventi
La Settimana delle Anteprime

Chianti, Chianti Classico, Vernaccia di San Gimignano, Vino Nobile di Montpulciano, Chianina e Syrah, Wine & Siena, Terre di Toscana, Sana Slow Wine… tutti in campo appassionatamente!

Speciale Taste & FuoridiTaste
Il Risveglio delle Cucine

tanti inviti molto buoni!

Hot News
Donatello il Maestro
Un Poker al Verdi
Mine alla Pergola
Puccini superstar
La Misericordia di Emma
Aurora a Scandicci
Un Artista a Campi
Alice a Pistoia

+ NUOVI FILM, TUTTO TEATRO, MOSTRE, EVENTI, RISTORANTI, LOCALI…

MEGA CARNET COUPON SUPERSCONTO
BIGLIETTI OMAGGIO & SUPERIDOTTI

SPETTACOLI, CONCERTI, CINEMA, WELLNESS  & RISTORANTI!

Doppio Halloween al Tenax

È tempo di ballare! Il Tenax, la più celebre discoteca fiorentina che da 40 anni porta in città il meglio della musica elettronica, ha riaperto dopo quasi 20 mesi di chiusura forzata. Come nel primo weekend anche per Halloween si raddoppia con due serate dedicate a chi ama la house e la techno Made in Italy.

Sabato 30 ottobre Alex Neri, Ralf - dalle 22.30
Domenica 31 ottobre Francesco Farfa, Mattia Trani
- dalle 22.30

Non è ancora del tutto "festa" però perchè, come molti sapranno, la capienza è ridotta - secondo decreto - a 500 persone. Quindi affrettatevi, biglietti qui.

Al Club, dove sono garantite tutte le norme di sicurezza anti Covid-19, si accede solo con il green pass e solo se si è maggiorenni. Obbligatorio indossare la mascherina, fatta eccezione per la pista da ballo.

Tenax - via Pratese 46

Florence Creativity alla Fortezza da Basso

Arriva la 14esima edizione di Florence Creativity grande mostra-mercato dedicata al fai-da-te dove trovare ispirazione grazie ai tanti stand e alle varietà di materiali ed eventi. 
La manifestazione che da anni raccoglie in tre giorni il mondo delle arti manuali, del bricolage e dell’hobbistica torna alla Fortezza da Basso dopo due anni. Presente una ricercata selezione di espositori leader del settore con proposte che spesso anticipano vere e proprie tendenze.

Il tutto affiancato da un ricco calendario di corsi, workshop e dimostrazioni dove riscoprire la propria fantasia e manualità. Una grande vetrina per trovare, scoprire e acquistare i materiali più ricercati e innovativi: tessuti, filati, cucito creativo, home decor, bijoux, scrapbooking, shabby, patchwork, ricamo e molto altro!


Fortezza da Basso – viale F. Strozzi 1 – ingresso 10 euro – dalle 9.30 alle 19 – www.florencecreativity.it
 - Nel nostro store biglietti a metà prezzo

Foliage in Toscana

Con l’arrivo dell’autunno la natura ci riserva uno spettacolo unico: il foliage. Un termine che indica il mutamento del colore delle foglie degli alberi dal verde al giallo e con gradazioni del rosso, rame e arancione. Un fenomeno di rara bellezza, già seguitissimo in Canada e negli Stati Uniti, e apprezzato negli ultimi anni anche in Italia.
La Toscana con i suoi 1.086.000 ettari di bosco (il 47% del suo territorio) si colloca ai primi posti della classifica delle regioni con maggior superficie boschiva in Italia; un dato stupefacente in grado di regalarci le giuste occasioni per immergerci nella natura e passeggiare tra profumi e colori caldissimi.
Dal Monte Amiata al Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, dalla Garfagnana ai borghi immersi nella natura, scopriamo insieme i luoghi più emblematici e affascinanti dove ammirare il foliage in Toscana. E se durante la vostra passeggiata nei boschi vi viene un certo languorino segnaliamo anche le soste mangerecce per assaporare i sapori del territorio, rigorosamente di stagione.


Nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna
È una delle aree naturali più incontaminate e colorate d’Europa; vera oasi di biodiversità animale e vegetale, perfetta per ammirare il foliage passeggiando tra i boschi. Al suo interno sono state individuate 40 specie di alberi diversi. Un record di varietà possibile soltanto nelle foreste del nord America. All’ombra di faggi, tigli selvatici, olmi, aceri e frassini si snodano moltissimi percorsi affascinanti.

Percorso verso la vetta del Monte Penna
Tra gli itinerari più suggestivi per ammirare il foliage, vi è quello che attraversa il Passo dei Fangacci, lungo la via che da Badia Prataglia porta all’Eremo di Camaldoli, fino a raggiungere la cima del Monte Penna. E arrivarci è più semplice di quanto si pensi. Dopo aver lasciato l’auto nel piazzale, al principio del Passo Fangacci, prendete il sentiero n. 227 verso La Lama. Dopo una breve discesa, seguite il sentiero verso l'Aia di Guerrino. Successivamente deviate per il sentiero n. 225, leggermente in salita, e immersi nelle foreste casentinesi arriverete sulla vetta del Monte Penna. La cima regala una vista a 360 gradi sull’immensa distesa di chiome colorate che caratterizzano la Foresta della Lama. Il silenzio ed i colori sgargianti avvolgono lo spettatore in un paesaggio che vale la pena vedere almeno una volta nella vita. Il ritorno si svolge sullo stesso sentiero dell’andata, tornando verso il Passo Fangacci tramite la strada sterrata.

Percorso nel Bosco delle Fate e Santuario della Verna
Un itinerario dall’atmosfera suggestiva e ricca di spiritualità, ideale per una giornata nella natura. Nel cuore del culto Francescano, a pochi chilometri da Chiusi della Verna, si trova il Santuario francescano della Verna sul Monte Penna, famoso per essere il luogo in cui San Francesco d’Assisi aveva ricevuto le stigmate il 14 settembre 1224.
Il sentiero è ad anello e dura circa tre ore, perfetto per ammirare i colori caldi del bosco circostante e avvolgersi di quiete e silenzio. Cominciate il percorso da Chiusi della Verna seguendo inizialmente il sentiero n. 50 e poi deviando verso il n. 51. Dopo pochi passi, entrerete nel Bosco delle Fate tra monumentali faggi, aceri e abeti profumati.
Proseguite fino alla Cappellina e raggiungete il famoso Santuario della Verna e, poco più avanti, il Balcone del Diavolo, una terrazza affacciata sullo strapiombo della Verna.
Un luogo unico dotato di un’energia incredibile, assolutamente da non perdere in autunno.
Per chi vuole proseguire fino alla cima del Monte Penna, può seguire il sentiero n. 51; altrimenti si torna al percorso ad anello per ricongiungersi all’inizio del sentiero.

Sosta mangereccia
Il ristorante Bar La Melosa è immerso nella foresta casentinese a pochi metri dal Santuario Francescano La Verna. A conduzione familiare, La Melosa offre cucina casalinga con cacciagione e grigliate alla brace. Non mancano primi piatti gustosi, tipici toscani. Ottimo per una sosta in posizione privilegiata.
La Melosa, Loc la Verna - 52010 Chiusi della verna (AR). Tel. 0575/599238 -apertura stagionale da aprile a novembre.

In Garfagnana
La Garfagnana, racchiusa tra le Alpi Apuane e l'Appennino Tosco-Emiliano e solcata dal fiume Serchio, è una zona affascinante fatta di boschi, piccoli borghi antichi e scenari carichi di suggestioni. Qui la natura è dominante e incontrastata, con foreste incontaminate e vette che superano i 2000 metri. Il luogo perfetto per ammirare il ciclo autunnale della natura e riscoprire se stessi.



Percorso verso la Fortezza delle Verrucole
È senza dubbio il punto più panoramico della Garfagnana dove ammirare il foliage. La Fortezza delle Verrucole, nel comune di San Romano, in provincia di Lucca, è un’antica fortificazione medievale arroccata sulla cima del monte soprastante. Arrivarci è molto semplice: basta seguire le indicazioni che dal paesino Verrucole portano al castello. Una volta in cima, la vista sulle Alpi Apuane dalle sfumature calde e variopinte è mozzafiato. Per coloro che desiderano visitare la Fortezza vi è una buona notizia: da qualche anno, dopo una grande opera di ristrutturazione da parte del progetto Archeopark, è possibile scoprire gli ambienti interni, tipici del XIII° secolo, con guide e saltuariamente attività interattive. Dentro la Fortezza vi è anche un punto di ristoro che propone taglieri di salumi e piatti tipici garfagnini con una vista d’eccezione.
Fortezza delle Verrucole Archeopark
Prenotazione obbligatoria al num. 3792415958 (9.00-19.00). Aperto in ottobre, ven-dom 10-19. Chiuso nel mese di novembre. Biglietti: 5 euro, bambini 6-13 anni e over 65 3 euro, bambini sotto i 6 anni gratis.

Verso Isola Santa
Per chi cerca un luogo di pace e silenzio, immerso tra le chiome di castagni, consigliamo di visitare il borgo di Isola Santa, nel cuore delle Alpi Apuane, nel comune di Careggine. Situato sulla sponda di un lago artificiale, circondato da montagne e boschi millenari, Isola Santa rapisce il visitatore trasportandolo in un’atmosfera senza tempo. Lasciatevi incantare dai colori dell’autunno, dal giallo all’ocra, dal rosso al marrone, che si riflettono nell’acqua del lago. Vi sembrerà di essere stati catapultati in un dipinto.

Sosta Mangereccia
La Bottega del Fattore 2 è l’osteria ideale per assaporare una cucina toscana genuina, fatta di tradizione e semplicità, accompagnata da ottimo vino. Tutti i piatti sono preparati con ingredienti stagionali. Ambiente famigliare e accoglienza calorosa vi faranno sentire a casa.
La Bottega del Fattore 2, Via Francesco Azzi, 1A, 55032 Castelnuovo di Garfagnana LU. tel. 0583 62179

A Orsigna, il borgo di Terzani
Tra alberi secolari, faggi e abeti, sorge il piccolo borgo di Orsigna, nel cuore dell’Appennino Pistoiese. Immerso in una rigogliosa vallata e attraversato dall’omonimo torrente, questo pittoresco borgo offre scenari da cartolina, perfetti per ammirare i colori caldi del foliage. Una bellezza dal sapore antico quella di Orsigna, che aveva conquistato anche il cuore del giornalista Tiziano Terzani che, proprio qui, decise di trascorrere l’ultimo periodo della sua vita. Il borgo è composto da una manciata di case e da due mulini, di cui uno ancora in funzione, dove un tempo si macinavano le castagne.
Per una passeggiata suggestiva vi consigliamo di raggiungere il Bosco di Terzani. La partenza del sentiero parte dal Molino di Giamba e segue il Sentiero Cai n. 5, ovvero l’antica strada medievale che i mercanti percorrevano per valicare l’Appennino. Dopo circa 40 minuti, si raggiunge Case Moretti per poi proseguire su strada asfaltata fino alla frazione di Case Cucciani. Proprio qui prende vita il Sentiero di Tiziano, completamente immerso nel bosco. Il sentiero, punteggiato da cartelli con citazioni del giornalista, porta al famoso Albero con gli Occhi, dove ciascun visitatore può lasciare un pensiero. Nei fitti boschi di Orsigna troverete pace e silenzio, profumi e colori magnifici. Un’atmosfera quasi mistica vi rimarrà addosso fino al rientro a casa.

Sosta mangereccia
Il ristorante Molino di Berto è all’interno dell’omonimo mulino, un tempo in funzione. Con una vista panoramica suggestiva, propone cucina tradizionale toscana genuina e curata. Tra i piatti consigliati tagliatelle di castagne al ragù, speck ed erba cipollina, il maiale in crosta e l’agnello al forno. Da provare anche le torte fatte in casa.
Ristorante Molino di Berto, Via di Paoluccio, 2, Orsigna PT. Consigliata la prenotazione. Tel. 0573 490101



Sul Monte Amiata
È un gruppo montuoso di origine vulcanica ed è coperto interamente di fitta vegetazione. Il Monte Amiata, compreso tra le provincie di Grosseto e Siena, regala alcuni degli scenari più belli di foliage toscano. Proprio qui è presente la faggeta più grande d’Europa, così come boschi ricchi di castagneti millenari da cui nasce la famosa castagna IGP del Monte Amiata. Sono moltissimi i sentieri di trekking e le escursioni che salgono fino alla cima del Monte, a 1738 metri di quota.
Se volete trascorrere una giornata più tranquilla e ugualmente a stretto contatto con la natura, vi consigliamo di entrare nel Parco Faunistico del Monte Amiata, ad Arcidosso, all’interno della Riserva naturale del Monte Labbro. Il Parco con i suoi 120 ettari di natura incontaminata è perfetto per una giornata in famiglia passeggiando per sentieri, alla ricerca dei tanti animali che qui possono vivere liberi nel loro ambiente naturale. Se sarete fortunati potrete imbattervi in cavalli, cervi, daini, caprioli e mufloni, solo per citarne alcuni. All’interno un percorso di trekking di circa tre ore per arrivare alla vetta del Monte Labbro da cui si può ammirare una vista spettacolare su tutta la vallata.

Sosta mangereccia
La Taverna delle Logge è un locale intimo ed accogliente dove assaporare la tipica cucina toscana con un twist in più. Da provare la pasta fatta in casa e le carni locali, cucinate secondo la tradizione locale. La location suggestiva sotto le logge fa il resto.
La taverna delle logge, Via della Penna, 1, 58033 Castel del Piano GR. tel. 342 065 1966

Carlotta Martelli Calvelli

Metti una sera una cena Agri-Chic

Grandi logge, alberi di olivo e luci, un modern-vintage che rende tutto "Agri-chic". Ci accoglie Lorenzo, che al  tavolo propone una degustazione di Olio, filrouge del locale, condotto con il giovanissimo Chef Stefano Loardi, 28 anni. Tradizione e innovazione ma soprattutto Km Zero, Zerissimo! Accanto ad ogni ingrediente è riportato l'effettivo km; del resto, rientrando nella legislazione degli agriturismi, è obbligo l'uso di questi prodotti, così ecco ortaggi degli orti adiacenti, formaggi, carni e salumi locali. "C'è anche la burrata ma viene dalla Maremma"! L'attenzione alla stagionalità è maniacale, tanto che il menù può variare più volte in un mese.


Apriamo con un tris di antipasti: tartare di manzo battuta al coltello, sformatino di zucchine e fiori con fonduta di pecorino, polpettina con panure di nocciole... freschezza e tanto gusto, si distingue ogni sapore e ogni ingrediente è lavorato ad arte. Segue una fantastica pasta di grani antichi, con un pesto di fiori di zucca e gocce di caprino, fresca estiva ed avvolgente, ma l'oscar della serata va ai Pici con pecorino Toscano DOP e Guanciale croccante di Migliana, versione Toscana della gricia che urla ancora!!! Eleganza nel secondo: Petto di Faraona con purea dolce di carote e vin Brule', contrasto di sapori, quasi un …concerto! Un classico il dolce: Gelato di fior di panna all'olio con crumble al rosmarino. Attenta selezione di vini Bio per rimanere in tema. (Maria Giulia Ricci)

AGRIOSTERIA - Cerbaia - Via Empolese 20/A Cerbaia Scandicci - 055 769538 / 393 8865857 - info@agriosteria.it

Un Palazzo Fatto a Mano

Domenica 7 e domenica 14 novembre Palazzo San Niccolò si veste a festa e ospita le eccellenze dell’hand made, dell’artigianato e dell’enogastronomia Made in Italy. Due giornate per sbizzarrirsi con lo shopping di qualità. Protagonisti bijoux e gioielli, abbigliamento, borse e scarpe, kimoni e accessori, profumi e cosmesi, raffinate decorazioni per la casa e prodotti enogastronomici di alta qualità.


Occasione imperdibile anche in vista del Natale, tante le idee regalo originali per sorprendere parenti e amici con doni artigianali e unici.

Da visitare il Real Taste of Tuscany corner con guide su eventi e specialità toscane. Ospite della manifestazione l’associazione Voa Voa! Onlus Amici di Sofia.

PALAZZO SAN NICCOLÒ - Via di San Niccolò 79 Firenze – 11-20 – ingresso gratuito


Il Tartufo Bianco di San Miniato fa 50!

Da sabato 13 fino a domenica 28, ogni weekend, a San Miniato va in scena la 50esima edizione della Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Bianco.

Tra le novità di quest’anno ci sono i sette spazi dove poter gustare il tartufo ma non solo, con eccellenze da tutt’Italia: Piazza Dante, Corso Garibaldi, Piazza del Popolo, Loggiati di San Domenico, Loggetta del Fondo, Piazza della Repubblica e Piazza Duomo.
Andiamo con ordine: in Piazza Dante gli stand del Mercatale, di Slow Food e delle Associazioni del Gusto, in Corso Garibaldi lo street food, in Piazza del Popolo i prodotti enogastronomici provenienti da tutta Italia, ai Loggiati di San Domenico ecco “La Via dei Sapori”, alla Loggetta del Fondo l’Infopoint della Mostra con i ragazzi dell’I.T. Cattaneo e l’associazione “La Sciabola sul collo”, in Piazza della Repubblica prodotti toscani e non solo, oltre alla presenza di Unicoop e in Piazza Duomo Tartufi e Sapori e Il tartufo bianco, il vino e l’olio di San Miniato.
Gli spazi espositivi aprono alle 10 in tutti i tre weekend.

Spazio anche per mostre, convegni e visite nell’ecosistema nel quale il tartufo nasce, oltre al tour alla scoperta della storia del tartufo, sia a piedi che in mountain bike. Presenti anche numerosi punti di ristoro: in piazza Dante, grazie a Le Fornaci, La Ruga e Us Balconevisi, in via Conti 40 col Gruppo Fratres, all’antico refettorio Ss. Annunziata (via Carducci 44), lo Chalet del Movimento Shalom ai giardini Bucalossi, al Ristorante del Tartufo al Circolo Cheli (via Guicciardini) e poi al Conservatorio di Santa Chiara. 

PROGRAMMA


Sabato 13 novembre
Inaugurazione con una serie di iniziative che prendono il via alle 10 con la presentazione degli Ambasciatori del tartufo nel mondo, quattro donne simbolo dell’eccellenza: la professoressa Alessandra Petrucci (rettrice dell’Università di Firenze), Barbara Nappini presidente di Slow Food Italia, Antonella Brancadoro direttrice dell’Associazione nazionale Città del Tartufo, Cristiana Cella responsabile Cisda per i diritti delle donne afghane.
Alle 11 corteo storico per le vie della città, mentre alle 11.30 taglio del nastro, come di consueto, in piazza Duomo, cuore pulsante della Mostra.
Dalle 15 alle 19.30 primo appuntamento con l’Officina del Tartufo con interventi della presidente Brancadoro e l’esibizione delle due chef Raffaella Cecchelli e Shamira Gatta.

Domenica 14 novembre
Alle 10
, importante incontro dal titolo Le donne e le nuove frontiere della scienza al quale intervengono Sabina Nuti rettrice della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e Manuela Roncella direttrice del centro senologico dell’Aoup e membro del Consiglio Superiore di Sanità. Entrambe vengono insignite dell’onorificenza di Ambasciatrici del tartufo nel mondo.
Alle 17.30 nella Sala del consiglio comunale viene assegnato il primo premio San Miniato Città della Cultura e del Buon Vivere al vescovo di San Miniato monsignor Andrea Migliavacca, al presidente della Fondazione CRSM Antonio Guicciardini Salini e al direttore generale di Crédit Agricole Massimo Cerbai. Un premio speciale alla memoria è destinato anche a Dino Arzilli, chef del Ristorante Genovini.

Sabato 20 novembre
Alle 10, a Palazzo Grifoni, viene discusso il ruolo della Farmacia quale presidio sanitario di prossimità.
Alle 15 la Filarmonica Del Bravo sfila per le vie cittadine, sempre alle 15, all’Officina del tartufo di scena il talk show con Vieri Boncinelli sul tema “Cibo ed Eros”, mentre dalle 16 cooking show a quattro mani a cura dell’associazione Cuochi pisani.
A seguire due presentazioni di libri alla Biblioteca comunale “Luzi”: alle 17 Walter Mangini presenta “La terapia celata” e alle 18 Chiara Gozzini presenta “I supereroi sono tra noi”.

Domenica 21 novembre
Alle 9.30 a Palazzo Grifoni, le associazioni Frida, Fidapa e Soropthimist insieme all’assessore alle pari opportunità Elisa Montanelli discutono dell’essere donna oggi, tra difficoltà e conquiste.
Alle 12, ancora a Palazzo Grifoni, la dottoressa Cristiana Cella viene intervistata dalla giornalista Francesca Pinochi sul tema della Resistenza delle donne in Afghanistan.
Alle 15 all’Officina del tartufo talk show con Ilario Luperini sul tema Il cibo nell’arte e, a seguire, cooking show con la chef Maria Luisa Rovari che, alle 17.30, riceve il Premio Renato Tozzi, al quale intervengono il sindaco Simone Giglioli, il presidente della Fondazione San Miniato Promozione Marzio Gabbanini e un familiare di Renato Tozzi.

Sabato 27 novembre
Alle 11.30 all’Officina del tartufo,  presentazione del libro di Roberto Ippolito Delitto Neruda e nel pomeriggio cooking show a cura dell’associazione Cuochi pisani.
Alle 17.30 a Palazzo Grifoni incontro sul tema Le donne e la cybersecurity, l’innovazione tecnologica pensata dalle donne dove intervengono Antonio Mazzeo, presidente del Consiglio regionale della Toscana, Rita Forsi, già direttrice dell’Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell’Informazione.

Domenica 28 novembre
Alle 10, all’Officina del tartufo l’ingegnere Virginia Mamone parla dei “Dispositivi di realtà aumentata in supporto alla chirurgia”.
Dalle 15, cooking show con il tartufo bianco e il vino di San Miniato.
Alle 18 A conclusione della kermesse ci sono le consuete premiazioni per i tartufi più grandi (e non solo).

In ognuno dei sei giorni chef stellati ospitano cooking show e per l’ingresso è obbligatorio esibire il green pass, così come per le conferenze e l’accesso ai ristoranti. Tutte le ricette preparate interpretano il tartufo bianco di San Miniato e sono servite accompagnate da un calice di vino dell’associazione Vignaioli Sanminiatesi.

Info 0571 42745

San Giovanni d’Asso, la regina delle Crete

Nei weekend di sabato 13 e domenica 14 e sabato 20 e domenica 21 novembre, va in scena la trentacinquesima edizione della Mostra Mercato del Tartufo Bianco delle Crete Senesi. Una festa ricca di proposte, dallo “Square Food”, stand gastronomici delle eccellenze locali dove pranzare e cenare a km 0, alla “Cerca del tartufo” insieme ai tartufai senesi e i loro cani. Per chi vuole vivere esperienze di un’altra epoca, c’è un antico treno a vapore che, partendo da Grosseto e da Siena, porta attraverso una ferrovia non più in servizio fino al Castello di San Giovanni. E’ il famoso “Treno Natura” per scoprire paesaggi inconsueti della campagna senese.
Protagonisti insieme al cosiddetto “Diamante bianco”, ci sono formaggi pecorini a latte crudo, insaccati, carni di Chianina e Cinta Senese, olio extravergine di grande qualità, il vino della Doc Orcia e, dopo la fusione con Montalcino, anche sua maestà il Brunello.

Non mancano visite ad aziende agricole, al Museo del Tartufo, cantine, frantoi e caseifici, trekking fra boschi e campagne passando per il parco archeologico di Pava, stand gastronomici e una rete di ristoranti specializzati che propongono piatti e menù dove protagonista è il Diamante Bianco accompagnato da tutti i prodotti tipici locali. Sul sito e sulla pagina Fb tutte le info e il programma completo della manifestazione.


Il borgo di San Giovanni d’Asso è raccolto ma grazioso. A balzare subito all’occhio è il suo Castello medievale, imponente e suggestivo, i cui sotterranei trecenteschi ospitano oggi il Museo e centro didattico del Tartufo Bianco e delle erbe spontanee. Si tratta del primo museo italiano dedicato al tartufo. Imperdibile!

Piazza Antonio Gramsci, 1, 53020 San Giovanni d’Asso, tel. 0577 803268 - Aperto solo ven-sab-dom, 10:30-18:30 - www.tartufodisangiovannidasso.it

Venerdì sera con Harry

Il rinomato hotel in via il Prato apre le porte agli ospiti esterni grazie all'ormai rodata collaborazione con Harry's Bar lanciando il format Thanks Harry's it's Friday!.

Fernando Pane, istrionico giovane direttore ha pensato, insieme ad Harry's Bar, a questo format "facile e divertente" per un'occasione di socialità e condivisione anche nella stagione fredda.

Ogni venerdì sera dalle 19 in tavoli social si degustano 5 pizze napoletane d'autore sempre diverse, in abbinamento con il premiato Negroni del bartender Federico Fametti, in un'atmosfera elegante e raffinata che replica, nel grande salotto, gli ambienti dell'iconico Harry's Bar di Firenze. La vista sul giardino e la musica dal vivo completano il tutto. Per chi invece vuole gustare la cucina l'aperitivo è offerto dalla casa.

Ogni venerdì fino al 17 dicembre.
Il menù comprende una piccola insalata d'autunno, le pizze, il cocktail e il gelato Buontalenti - 38 euro a persona.

Via il Prato 42 - Info e prenotazioni 055 2771704

Livorno: Destinazione… Vino!

Nasce un progetto innovativo nel panorama dell’enoturismo per valorizzare il legame indissolubile tra vino e territorio. Le Destinazioni del Vino Italiane sono una sorta di giro d’Italia unico, in territori straordinari come le 5 Terre, Bolgheri, Suvereto, il Chianti, Montepulciano, la Maremma, il Chianti Classico, Il Sannio, l’irpinia, i Colli Orientali del Friuli, la Valpolicella, la Valtellina e molte altri.

L’evento, che si rivolge ad un pubblico selezionato di operatori del settore, enoturisti, amanti della sostenibilità e della natura, comunicatori e operatori della stampa specializzata, è caratterizzato da molteplici focus, in collaborazione con i protagonisti dell’Enoturismo Italiano come Il Movimento Turismo del Vino Italia, l’Ass. Nazionale Le Donne del Vino, l’Ass. Nazionale Città del Vino, l’Ass. Nazionale Travel Blogger, Banca del Vino, Vetrina Toscana, l’Associazione Dimore Storiche Italiane Sez. Toscana, l’Ass. Nazionale Borghi più Belli d’Italia.

Importante la collaborazione con ASET, l’Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana che partecipa ai diversi incontri. Ogni azienda presente è chiamata a proporre oltre ai vini, anche nuove idee relative alle attività di visita e degustazione.

La manifestazione è promossa dalla Scuola Europea Sommelier di Livorno con molte collaborazioni.

www.winedestinations.it | info@eurosommelierlivorno.it

Creative Factory

Maker, artigiani, designer e illustratori tornano a colorare la piazza e il quartiere di S. Ambrogio con le loro creazioni originali, realizzate in pezzi unici o in tiratura limitata, con tecniche e stili in cui si intrecciano tradizione, estetica contemporanea, ricerca e sperimentazione.


Un evento unico e imperdibile che unisce la promozione e la valorizzazione dell'handmade con il design Made in Italy: il Creative Factory promuove l'artigianato perchè acquistare un oggetto fatto a mano significa portare a casa la storia di chi l'ha creato e acquisire l'esperienza della sua produzione.


Piazza Ciompi – 347 1271339 o 333 8622307 - dalle 09.30 alle 20 – ingresso libero - info.heyart@gmail.com

Dolci Flambè al Conventino di Marignolle

Una serata speciale, una cena che si infiamma nel momento più atteso: i dessert.

Al Conventino, il ristorante di Villa Tolomei, giovedì 26 ottobre arriva l'associazione AMIRA, associazione Maitre Italiana Ristoranti e Alberghi, che si cimenta nella preparazione di scenografici e gustosi dessert flambè

Il ristorante propone piatti della tradizione toscana e trova spazio in una location mozzafiato grazie alla vista spettacolare sulle colline fiorentine. 

Prenotazioni 055 3920401


Arezzo Città del Natale!

Dai mercatini al villaggio tirolese agli spettacoli di luce, tante le attrazioni per grandi e piccini nel cuore di una delle città più belle d’Italia che si mobilita per animare in grande stile Arezzo Città del Natale calendario di eventi voluto dalla Fondazione Arezzo Intour e realizzato con il Comune di Arezzo che, da sabato 19 fino all’8 gennaio 2023, ogni fine settimana, veste a festa il centro storico.
Tantissime le attrazioni: dall’originale percorso di istallazioni luminose che offre una lettura insolita di architetture e palazzi storici accompagnando il visitatore in un itinerario spettacolare. Il “Prato”, grande area verde che domina la città, è il “Parco delle Meraviglie”, con attrazioni speciali, mercatini tipici e l’attesa ruota panoramica.


In Piazza Grande (fino al 26 dicembre) l’appuntamento con i Mercatini di Natale organizzati da Confcommercio Arezzo con le atmosfere del Villaggio Tirolese, il più grande in Italia fuori dai confini del Tirolo. Per i bambini appuntamento alla Casa di Babbo Natale per memorabili foto con Santa Claus. Presepi originali nelle chiese, mentre piazza San Jacopo e piazza Risorgimento ospitano un mercatino tradizionale caratterizzato da piccole casette in legno che offrono l’atmosfera tipica del villaggio natalizio. E poi tanti eventi speciali e iniziative collaterali dedicate al tema della “meraviglia”: atmosfere uniche e imperdibili si fondono con il patrimonio artistico e culturale della città.

Tutte le informazioni sulle attività e gli orari del calendario Arezzo Città del Natale sono disponibili su arezzocittadelnatale.it

Arezzo – 0575 377468 – ingresso gratuito – www.arezzocittadelnatale.it

Il Giappone nel cuore di Firenze

L’Arsenale della Fortezza da Basso a Firenze è il set della 23^ edizione del Festival Giapponese, l’unica manifestazione che ogni anno dal 1999 offre al pubblico la possibilità di incontrare e conoscere da vicino la cultura giapponese. L’evento è promosso dall’associazione culturale giapponese Lailac con artisti e maestri giapponesi di altissimo livello impegnati in spettacoli e intrattenimento di qualità e originalità.


Lailac è conosciuta come l’associazione più longeva in queste iniziative in tutta Italia. Gli artisti e i maestri che partecipano al Festival offrono cultura, spettacoli di danza, musica, arti marziali, dimostrazioni e workshop. La Fortezza da Basso diventa un centro giapponese: l’area Bazar colleziona standisti con oggettistica ed artigianato giapponese, l’area del Te offre uno squarcio su questa mitica bevanda, nell’area creativa disegno libero, disegno con pennello, giochi e calligrafia; area ristoro con i sapori autentici della cucina del Sol Levante con lo storico Mangiappone del Catering Giapponese Rafor. Il gruppo di danza tradizionale Hanafuji di Lailac presenta l’ampia varietà di stili da tutto il paese. Attesi da tantissimi fan italiani la compagnia di danza Modern Kabuki Manjushaka: incredibili spettacoli di danze, bellissimi costumi e quest’anno anche uno show con i draghi. Grande ospite d’onore il famoso attore e Maestro di spade Akira Kanou, coreografo di scene di lotta in TV e film, in Italia per la prima volta. Propone anche uno sketch comico tradizionale del teatro giapponese in coppia con Yumeya, leader indiscussa dei Manjushaka.


Come ogni anno, la vestizione del kimono con una Maestra di Kimono trasforma alcuni visitatori in tradizionali giapponesi. Il Festival ospita anche l’artista Noriko Seko che illustra l’arte dei sample food giapponesi, unica nel suo genere, utilizzata nella ristorazione ipponica a tutti i livelli. Da non perdere la presentazione delle arti marziali tra cui l’arte del Bushido, degli antichi samurai, con il maestro Tomita Takeji e un’esibizione di tamburi taiko e karatè a cura della Sayuri Shindo, gruppo italiano della Kikai Dojo. Presenti anche l’Istituto Europeo di Shiatsu, mentre Firenze Sake propone il vino giapponese fatto dal riso.

Patrocinio di Ambasciata del Giappone, Comune di Firenze e Regione Toscana.

Arsenale della Fortezza da Basso, ingresso da Porta Soccorso alla Campagna in Piazzale Caduti a Firenze (FI); Orario 11-20. Ingresso ad offerta minima: 3 euro. Gratuito fino a 10 anni e per Soci Lailac 2022.

Eccellenze di Toscana

Banchi d’assaggio dei produttori e oltre 900 vini dei più blasonati a livello toscano, cinque esclusive Masterclass di vini italiani ed internazionali. Queste le principale attrazioni della XX edizione. Da non perdere l’esclusiva verticale di cinque annate di Viña Tondonia Tinto Reserva e la Masterclass sul TrentoDoc, proposto nelle due tipologie più amate, Pas Dosé e Riserva. Ma anche “Il valore del tempo”, un percorso a ritroso negli anni che attraversa l'Italia enologica da nord a sud. Tutte condotte dai Migliori Sommelier d’Italia 2018 e 2019, Simone Loguercio e Valentino Tesi. Tra gli appuntamenti “speciali”, la degustazione dell’antico vino del mare Nesos, l’esperimento di vinificazione in anfore di terracotta di Antonio Arrighi all’Isola d’Elba. Insieme alle ormai storiche Wine School e Oil School, anche tre new entries tra le scuole di degustazione, ovvero Spirit School, Balsamic School e Coffee School.

Nello spazio esterno alla Leopolda un percorso degustativo di Street Food. Chiude l’evento la premiazione dei vincitori del Wine Contest e del Premio Eccellenza di Toscana dedicato a quei produttori ed aziende del territorio che si siano distinte per innovazione, tradizione, comunicazione ed etica aziendale. Quest’anno consegna speciale del Premio Osvaldo Baroncelli, in ricordo dello storico presidente recentemente scomparso.

Info online sulla piattaforma “AIS Education”, raggiungibile dai siti e dai social ufficiali di AIS Toscana e Eccellenza di Toscana.

A Natale regalati il… Mugello!

VICCHIO
Da venerdì 2 fino al 7 gennaio 2023 NATALE A VICCHIO - “SPLENDIAMO INSIEME” Spettacoli, animazione, concerti, presentazioni libri, attività. Info: 324 907 0857

DICOMANO
Domenica 4, domenica 11, domenica 18 W IL NATALE – MERCATINI A DICOMANO stand gastronomici, laboratori per bambini e tanti giochi! Info: 055 838541
Domenica 18 MERCATINO UNA SECONDA OPPORTUNITA’ piccolo antiquariato e opere del proprio ingegno - www.comune.dicomano.fi.it

BORGO SAN LORENZO
Giovedì 8 CONCERTI PER L'IMMACOLATA presso il Santuario della Madonna dei Tre Fiumi. Info: 055849661
Giovedì 8, domenica 11, sabato 17 e domenica 18 MERCATINI DI NATALE A BORGO SAN LORENZO. Info: 055 849661
Sabato 17 e domenica 18 APOTHECA MARKET NEL MONASTERO DI SANTA CATERINA - la casa di artisti, artigiani e curiosi. Info: 055 849661

BARBERINO DI MUGELLO
Giovedì 8, domenica 11, domenica 18 "NATALE IN CORSO" mercatini con prodotti variegati, artisti di strada e altre esibizioni.
Sabato 31 CAPODANNO IN PIAZZA 2023 con musica, ballo e divertimento. Info: 055 8477230 / www.prolocobarberino.net

PALAZZUOLO SUL SENIO
Da giovedì 8 al 6 gennaio MILLE PRESEPI Opere nelle vie.
Sabato 10 e domenica 11 MERCATINI DI NATALE A PALAZZUOLO SUL SENIO. Info: 0558046125

MARRADI
Domenica 11 e domenica 18 MARRONE D'INVERNO - mercatini tradizionali, tate attività, intrattenimenti e il famoso marrone IGP. Info: 055 804 5170
Domenica 11 TRENO STORICO A VAPORE da Pistoia a Marradi. Info: 0573 367158 / whatsapp 329 4709121

FIRENZUOLA
Domenica 18 FIOCCHI DI NATALE Musica, animazione, spettacoli e specialità gastronomiche. Info: 055 819941

SCARPERIA E SAN PIERO
Domenica 11 “MERCANZIE IN PIAZZA” versione NATALE: artigianato, antiquariato, svuota cantine e molto altro nella strada provinciale di San Piero a Sieve. Info: 3471912994
Domenica 18 COLLEZIONISTI IN PIAZZA  in versione Natale! Info: 055 8468165
Fino al 30 aprile 2023 - Un capolavoro del Rinascimento dalla Francia a Bosco ai Frati. Il Trittico di Nicolas Froment nel convento che lo aveva accolto per secoli. Visite guidate: Sabato 3 ore 15, Sabato 10 ore 15, Sabato 17 ore 15 - Info: uffizi.it/terre-degli-uffizi

Info su tutti gli eventi nel territorio mugellotoscana.it

Il Birraio dell’Anno

La manifestazione, organizzata da Fermento Birra, premia ogni anno il miglior produttore di birra in Italia. Sono 20 i candidati all’ambito riconoscimento e 5 in gara per il birraio emergente. Qualche novità: gli orari di apertura prevedono due sessioni di assaggio a numero chiuso della durata di 5 ore e l’allestimento di una grande area con sedute per godersi la birra in tutta sicurezza, inoltre con il nuovo “beer pass” si assaggiano tutte le birre senza doverle pagare al momento della somministrazione.

L’evento presenta anche momenti culturali, degustazioni gratuite e incontri ed è arricchito da una selezione di stret food.

Sabato 15 premiazione del Birrario Emergente alle 21.30, domenica 16 premiazione Birraio dell’Anno alle 15.30. Alla salute!

Tuscany Hall – via Fabrizio De André – Beer Pass 39 euro + 5 euro ingresso – sab dalle 18 alle 23, dom dalle 12 alle 18 – birraiodellanno.it

Ecco Firenze Spettacolo di Dicembre!

Numero Speciale
Un Dicembre Argento Vivo! - Cover Story con Bianca Guscelli Brandimarte
Tutti Pazzi per i Mercatini
Il Carnet del BUON regalo
C’era una volta a… Bollywood!
Un Galileo a Villa Bardini
Dove il FOOD e’ più BELLO
Speciale Enoteche

The Fabulous WINE Christmas Party
Maggio, il nuovo Auditorium
Capodanno a Teatro

nella foto Bianca Guscelli Brandimarte (ph Maurizio Rufino)

+ NUOVI FILM, TUTTO TEATRO, MOSTRE, EVENTI, RISTORANTI, LOCALI…

MEGA CARNET COUPON SUPERSCONTO
BIGLIETTI OMAGGIO & SUPERIDOTTI
SPETTACOLI, CONCERTI,
CINEMA, WELLNESS
& RISTORANTI!

Un Avvento Spiritoso, da Alessi!

Ogni giorno una degustazione gratuita e un'offerta! ALESSI, storica enoteca a pochi passi da Piazza Duomo, invita tutti ogni giorno a scoprire le aziende protagoniste sui propri scaffali. Il Calendario dell’Avvento si conclude sabato 24: tra i protagonisti storiche distillerie, cantine prestigiose, e dolci tentazioni. 

I 71 anni di storia si respirano anche solo girellando per le sale del negozio, osservando vecchie fotografie e articoli esposti; gli sguardi più attenti noteranno anche i complementi di arredo realizzati con le casse dei vini, la storia e la passione di cui è fatto questo luogo. Appassionati, cultori dei distillati e amanti dei cocktail, bambini in cerca di chicche magiche ed esploratori di cibi esotici dal mondo: tutti sono i benvenuti nel tempio della Famiglia Alessi che dal 1952 narra la storia della civiltà attraverso bottiglie, ricette e tradizioni.

Va da sé che, visto il periodo, è anche uno dei luoghi più gettonati per regalare qualità in tavola ad amici, parenti o per presentarsi a una delle tante cene che ci aspettano senza paura di aver sbagliato bottiglia. A dicembre ogni giorno è festa all’Enoteca Alessi! 


Enoteca Alessi - Via delle Oche 27r – 055 214966 – sempre aperto orario 10.30-19, chiuso dom 25 e lun 26, sab 31 dalle 10.30 alle 16 – www.enotecaalessi.it

A GENNAIO CI SIAMO FATTI IN ... 4 !

Gennaio da… brividi!

Speciale: Il Ritorno di Pitti

La PERGOLA si fa in …Due

Succedeva a Firenze, anniversari da sapere

Vino e Birra fanno festa!

ArteFiera a Bologna

Quanto piace Mangiar TOSCANO

Dove è BELLO cenar fuori

Astri & Vino a God Save The Wine!

Baglioni al Dante

Invasioni Fiorentine al Cestello

L’Allegro Puccini

+ NUOVI FILM, TUTTO TEATRO, MOSTRE, EVENTI, RISTORANTI, LOCALI…

nella foto Monica Guerritore alla Pergola ne L’ANIMA BUONA DI SEZUANdi Bertolt Brecht
nella Fabrizio Gifuni alla Pergola ne CON IL VOSTRO IRRIDENTE SILENZIO studio sul memoriale di Aldo Moro

SOMMARIO
in questo numero...
 

INFO PITTI 
SPECIALE: IL RITORNO DI PITTI: La Carica dei 101 + intervista Benedetta Martini: il Futuro degli Eventi 

CITY MAP 

CARNET - Biglietti gratuiti e scontati per concerti, teatri, eventi, ristoranti, wellness

COLPO D’OCCHIO GENNAIO
Miniguida Night & Day ai maxi eventi 

HOT NEWS / EVENTI in TOSCANA

SUCCEDEVA A FIRENZE: Gli Anniversari piu’ importanti nel 2022.
EVENTI: Il Birraio dell’Anno - Vini Migranti – Gennaio in Mugello – Il Colore di Napoli – The Wine Hunter nei Palazzi della Storia
Viaggi Di…Vini: Metodo Classico e Barbera in Valdichiana - Leonardo, Eva e il Tempranillo

ARTE MOSTRE INCONTRI
Vernissage: Bentornata Arte Fiera
Mostre in corso, Musei
Libri & Incontri: Leggere Per Non Dimenticare + conferenze e presentazioni libri

CINEMA
Nuovi Film a gennaio

MUSICA & TEATRO
Concerti, Opere, Prosa e Teatro, Festival, Spettacoli…

CITY TREND tendenze, anticipazioni, gossip, piaceri, divertimenti, ristoranti, chef, eventi, wellness, shopping!
SPECIALE: Quanto piace mangiar Toscano - Interviste: Il Menu’ Ideale della Cucina Fiorentina
GOURMET NEWS: LOCALE, basta la parola… - VILLE SULL’ARNO: Cucina toscana duepuntozero - MURÁ, oltre il ristorante – Che Gnocchi in Santo Spirito - RIXO’, dinner social club - Il NUOVO MONDO di Paolo Sacchetti - Bologna: un PAPPAGALLO che non ripete - La StarPizza di STARITA
UN CALICE per DUE: Simone Piccini, Prinz – Stefano Bruni, Enoteca Bruni
GUIDA RISTORANTI & TRATTORIE in citta’ e oltre 

I NOSTRI EVENTI SPECIALI
GOD SAVE THE WINE a The Stellar: Il Futuro del Vino e’ nelle Stelle?

FLORENSCOPE
English Text A selection of the city’s best art and entertainment

INFO
Le pagine gialle di Firenze Spettacolo

seguici su:

Facebook -  Twitter  - Instagram 

Pitti: La Carica dei 101

101 come il numero delle edizioni di Pitti Immagine Uomo che torna finalmente ad occupare gli spazi della Fortezza da Basso, quest’anno in contemporanea con Pitti Bimbo 94. Finalmente la città torna a popolarsi di buyers, trend setter e modaioli di tutto il mondo, a Firenze per scoprire le novità, parlare di moda e tendenze con ospiti internazionali, designer emergenti e brand affermati. Eventi e partecipazioni speciali dedicate agli espositori e visitatori proiettati al centro della scena fashion, in un'atmosfera ricca di stimoli e di suggestioni per la prossima stagione.

PITTI REFLECTIONS - È il tema di questa edizione dei saloni: filo conduttore degli allestimenti in Fortezza e Leopolda, firmati dal creative director Angelo Figus, e impulso per la campagna pubblicitaria scattata dal duo Narènte in un set fotografico di grande impatto. Riflessi, rifrazioni, riflessioni, impressioni, immagini di rimando, coincidenti, talvolta anche non. Un gioco di specchi che sembra fedele, ma non lo è: raddoppia, sdoppia, somma, amplifica, sfugge e suggerisce angolazioni diverse, propone sguardi laterali.

UNICREDIT ARENA - Prosegue la collaborazione triennale di Pitti Immagine con UniCredit, concentrata sui temi della sostenibilità e dell'innovazione. Particolare attenzione al sostegno all'internazionalizzazione delle aziende italiane, oltre che con il progetto Sustainable Style, anche con il programma di appuntamenti dell’UniCredit Theatre, arena in Fortezza da Basso con talk e conversazioni dedicate a sostenibilità e innovazione, tra moda, economia, retail e lifestyle.

MAIN EVENT

ANN DEMEULEMEESTER SPECIAL GUEST
L’iconico brand nato ad Anversa è protagonista – mercoledì 12 alla Stazione Leopolda - di un evento speciale che celebra lo stile Ann Demeulemeester a quarant'anni dai suoi primi passi nel mondo della moda. Il suo complesso linguaggio fatto di contrasti copre un’intera gamma di emozioni. La sua tensione è altamente poetica - i suoi abiti rivelano molti strati di “anima”. Semplici, nel modo in cui può essere semplice un coltello. Seri ma mai severi, meticolosi ma al tempo stesso sperimentali, forti ma sempre sensuali. Conosciuta per il suo tailoring elegante e per l'estetica dark e al contempo glamour, ha creato un mondo sereno e oscuramente romantico, grazie a un intrigante mix di tagliente ribellione e di raffinatezza.

CLICCA QUI PER IL CALENDARIO EVENTI

PITTI IMMAGINE UOMO 101 e PITTI IMMAGINE BIMBO 94
Fortezza da Basso – orario 9-18 - pittimmagine.com

Ultravox alle Cascine

È tornato uno dei luoghi hot dell’Estate Fiorentina in cui, la scorsa Estate, molti seguirono il cammino dell’Italia verso la vittoria dell’Europeo. In questo 2022 niente calcio, si sa, ma tutti i giorni eventi a ingresso libero, ristorazione di qualità, spettacoli per bambini, racconti e molto molto altro.



In primo piano la musica dal vivo: all’arena dell’Anfiteatro delle Cascine Ernesto De Pascale sono attesi, tra gli altri a giugno, Fatboy Slim (mer 1), I Musici di Francesco Guccini (mer 22), Rkomi (ven 24), Willie Peyote (mer 29). Poi nei mesi successivi luglio Steve Vai (4/7), M¥Ss Keta (9/7), Cor Veleno + Tre Allegri Ragazzi Morti (14/7), Snarky Puppy (17/7), Bobo Rondelli & SuRealistas (20/7), Kings Of Convenience (26/7), Fast Animals And Slow Kids (8/9), Kraftwerk (9/9)…


Da segnalare anche alcune serate di anteprima del festival di musica elettronica Decibel Open Air con Joseph Capriati (11/6), Charlotte De Witte e Enrico Sangiuliano (25/6), Solomun (23/7). Biglietti su ticketone.it


Infine, domenica 26 giugno dalle ore 20, il concerto “Rock For Ukraine” spettacolo di beneficienza organizzato dai Lithio in collaborazione con la Consociazione Nazionale Fratres Donatori Di Sangue (20 euro, 15 in prev su TicketOne).

E poi c’è il villaggio collocato a ridosso dell’Anfiteatro nel parco del Prato delle Cornacchie: un’isola di verde dove si accede sempre gratuitamente e dove si alternano festival, spettacoli, grandi concerti, serate a tema, mercatini, presentazioni di libri e dischi, cinema, delizie per il palato e per la mente. Da leccarsi i baffi l’area ristorazione: tutte le sere pizze cotte in forno a legna, hamburger doc, delizie della cucina indiana e finger food. E ancora, aperitivi e cocktail d’autore.


PROGRAMMA DI GIUGNO

Mercoledì 1 Ultravox Vox Stage: Fatboy Slim


Sabato 11 Anfiteatro: Joseph Capriati


Domenica 12 Anfiteatro: Firenze Suona Music Contest 


Mercoledì 22 Anfiteatro: I Musici di Francesco Guccini


Venerdì 24 Anfiteatro: Rkomi


Sabato 25 Anfiteatro: Charlotte De Witte e Enrico Sangiuliano


Domenica 26 Anfiteatro: Rock for Ukraine - Lithio
Lunedì 27 Anfiteatro: Ariete
Martedì 28 Ultravox Vox Stage: CO.LORE - Collettivo Loredana (gratuito)


Mercoledì 29 Anfiteatro: Willie Peyote


Giovedì 30 Anfiteatro: Ernia



ULTRAVOX FIRENZE


Anfiteatro delle Cascine Ernesto De Pascale - Parco delle Cascine - Aperto tutte le sere dalle ore 18 - www.ultravoxfirenze.it

Vini Migranti al Conventino

Due giorni in cui i vignaioli di diverse, e per certi versi inaspettate, zone del nostro pianeta sono protagonisti al Conventino. In degustazione dal Libano il vino di Eddie che, rifugiato dalla Siria si è trasferito in Beeka Valley, dove sta coltivando un Cabernet in un terreno espropriato agli Hezbollah. Ernesto con i suoi vini da Mendoza (Argentina), prodotti presso la sua Bodega Mara de Uco. Si beve Champagne con Alain Legret.

Molti produttori toscani: dai bastian contrari a riferimenti assoluti dell’enologia regionale. In aggiunta altri produttori dal Trentino con i vitigni resistenti, dal Piemonte con Barolo, dalle Marche e dalla Sicilia, per arrivare a presentare il VAC - Vignaioli Artigiani di Cosenza. Ci aspettano oltre ai banchi di assaggio, degustazioni guidate, Master Class e approfondimenti.


Il Conventino – via Giano della Bella 20  – 338 2641891 - dom dalle 10 alle 19, lun dalle 10 alle 18 – ingresso 15 euro – info@vinimigranti.it

Un Salotto di Vino a La Ménagère

Terzo evento speciale giovedì 28 aprile nel nuovo spazio de La Ménagère, il bellissimo locale fresco di ristrutturazione, un concept-restaurant che negli ultimi anni è stato tra i più frequentati e alla moda. Affascinante, arioso e informale, propone la cucina dello chef Nicholas Duonnolo: portate originali, dalla forte innovazione, e decisa bontà. Originalità nella carta dei vini e molti Champagne di nicchia.

Acquista il tuo biglietto a prezzo ridotto qui.

Vini Protagonisti e Menù dello chef Nicholas Duonnolo:
Azienda Vinicola La Costa
Incredibol - Spumante Metodo Classico
Brigante Rosso 2018
San Giobbe 2017
a Seriz 2013
Calido 2020

MENÙ
Gorgonzola al cucchiaio e tartufo nero con crackers integrale
Ravioli di ortica e aglio Orsini con ricotta Piemontese
Guancia di maiale alla brace con patate e cipolla croccante
Crema cheesecake, crumble salato e frutti rossi

50 euro tutto compreso (solo 40 posti disponibili) - prenotazioni: 055 0750600, lamenagere.it o info@firenzespettacolo.it – riceverete conferma scritta - ore 20
Via de'Ginori, 8r - 055 0750600 - info@lamenagere.it - aperto tutti i giorni 7-02 - ristorante 12-23

In abbinamento al menù i vini dell'Azienda Vinicola La Costa.
Nata nel 1992 in Brianza dal sogno di
Giordano Crippa. Viticoltura a trenta minuti di auto da Milano, a pochi km dal lago di Lecco, a Perego, in una zona ben delimitata dalla Brianza un tempo famosa per le sue produzioni ortofrutticole. Qui, quasi per miracolo, resistendo alla cementificazione selvaggia, sono rimaste inalterate alcune ridenti colline e diverse piccole vallette verdi disseminate di cascine contadine abbandonate.
Protagonista di questa storia di vino e  vita, una simpatica e affiatata famiglia che, capeggiata autorevolmente e amorosamente dal papà, Giordano Crippa, a partire dal 1992, ha saputo con coraggio e determinazione ri-creare in un angolo di mondo sconosciuto, una sorta di oasi della natura, La Costa. Siamo all’interno di un magnifico parco regionale protetto, dove le vigne, la “moderna” cantina, le antiche cascine e le case coloniche ben ristrutturate, sono divenute una concreta realtà inserita con armonia in un vero e proprio teatro naturale ricco di vegetazione e di fauna locale. Il vino è prodotto attraverso dodici ettari di vigneto impiantato su un suolo calcareo ricco di minerali.

Sapori di Francia in Santa Croce

I sapori di Francia sono protagonisti in Piazza Santa Croce nel colorato e profumatissimo mercatino regionale francese che riempie la piazza con banchi colmi di leccornie.
Da venerdì 22 a lunedì 25 aprile tante le prelibatezze enogastronomiche, tutte rigorosamente di qualità e tradizione francese.
Oltre ottanta i tipi di formaggi
, dal Mont d’Or, con la tipica confezione di legno, al Rocamadour del Midi Pyrénéés, dal Camembert della Normandia, al Brie della Ile de France, i quali si abbinano ad un’ampia gamma di vini provenienti dalle più importanti regioni vinicole d’Oltralpe: dallo Champagne al Bordeaux fino al Sidro.


Per i più golosi ecco le "degustazioni dolci" con i biscotti bretoni, con oltre venti varietà di ripieno, un gran numero di cioccolatini dai gusti raffinati, fino ad arrivare ai dolci preferiti da Re ed Imperatori: i macarons.
Una grande tavolozza di colori è rappresentata dallo stand delle spezie e, a completamento dell’offerta enogastronomica, non mancano baguettes e croissants appena sfornati nello spazio della Boulangerie. In questo piccolo angolo di Francia protagonista anche l'artigianato, con un'ampia gamma di prodotti provenienti da diverse regioni: lavanda, saponi, profumi, tovaglie provenzali e tanto altro ancora. 

Piazza Santa Croce - ingresso libero - dalle 9 alle 21

Camelie in fiore in Lucchesia

 In programma concerti, degustazioni e visite guidate per la Mostra Antiche Camelie della Lucchesia.
Torna la primavera nel Borgo delle camelie, che nei tre fine settimana di sabato 12-domenica 13, sabato 19-domenica 20 e sabato 26-domenica 27 marzo, apre i cancelli del Camellietum Compitese per la 33esima Mostra delle Antiche Camelie della Lucchesia, organizzata dal Centro Culturale Compitese.

Si gode dello spettacolo multicolore offerto dalla fioritura delle camelie, cui si aggiungono passeggiate nel verde, escursioni nella natura, degustazioni di prodotti tipici, mostre fotografiche, concerti e molto altro ancora.


La vera protagonista è la camelia, la cui origine, in Lucchesia, risale addirittura alla fine del Settecento. Inoltre il camelieto di Sant'Andrea di Compito (Capannori, Lucca) è uno dei pochi "giardini d'eccellenza" riconosciuti a livello internazionale (il 14esimo in Europa e il secondo in Italia). Su di una superficie superiore ai diecimila ettari, ospita più di 1.500 piante - alcune molto rare, altre antichissime - e un migliaio di specie differenti per forma e colore. Nel momento della fioritura il Borgo delle camelie si tinge di milioni di sfumature diverse. Rosse, rosa, bianche, striate.

Il Camellietum, aperto anche nei giorni feriali, rappresenta la scenografia naturale anche per numerosi eventi, da mostre fotografiche fino all'antica cerimonia del tè giapponese (in costume), dalle visite guidate alla fioritura della camelia japonica fino alle escursioni con guida ambientale sui sentieri del camelieto, dai concerti fino ai percorsi di educazione alimentare a cura di Slow Food insieme alle comunità del cibo del Monte Amiata e della Garfagnana.

Programma completo su camelielucchesia.it


Chianina & Syrah

L’evento unisce due eccellenze: i grandi vini della DOC di Cortona e la Chianina IGP toscana.
Dislocato in diverse sedi del centro, il festival si presenta subito con un’importante novità. Da quest’anno infatti presenti produttori di syrah provenienti anche da altre regioni d’Italia e d’Europa. I banchi di degustazione e gli stand gastronomici sono protagonisti a Palazzo Ferretti, mentre le conferenze al Centro Convegni Sant’Agostino. Non mancano cooking show, masterclass e approfondimenti.

Spicca venerdì 11 marzo l’Anteprima dei Cortona syrah DOC relativa all’annata che entra in commercio quest’anno, poi la cena di gala.

Sabato 12 marzo al Teatro Signorelli proposte di chef stellati da tutta Italia, e conferimento del premio Buon Vivere 2020.

Domenica 13 marzo da non perdere il pranzo con masterclass nel chiostro di Palazzo Ferretti, dedicato alla Bistecca alla Fiorentina e, a chiusura della manifestazione, il carro trainato dai buoi chianini per le strade di Cortona accompagnato dalla street band.


Cortona – 0575 606887 – ingresso 20 euro – biglietti e maggiori info su www.chianinaesyrah.com

Chianti Lovers

Domenica 20 marzo alla Fortezza da Basso, dopo la ‘press edition’ dello scorso anno, l’anteprima delle eccellenze 2022 del Chianti e del Morellino si apre nuovamente al pubblico con un grande evento che profuma di ripartenza. 
Il padiglione Cavaniglia della Fortezza Da Basso, tradizionale sede dell’iniziativa che nell’epoca pre-Covid ha accolto migliaia di persone per degustazioni e incontri, torna ad ospitare in presenza oltre 100 aziende dei due consorzi toscani. L’evento ‘Anteprima - Chianti Lovers & Rosso Morellino 2022’, è organizzato dall’associazione Consorzi Toscani, con il cofinanziamento del Feasr del Piano di sviluppo rurale 2014-2020 della Regione Toscana (annualità 2019). Una giornata interamente dedicata alla presentazione delle nuove annate dei due marchi docg e alla conoscenza diretta dei produttori dei due territori di origine.

Dalle 16 alle 21 l’evento apre le porte al grande pubblico per la libera degustazione dei vini in anteprima e delle etichette già in commercio di oltre 100 aziende di vino Chianti d.o.c.g. e Morellino di Scansano d.o.c.g. Possibile incontrare direttamente i produttori presenti in Fortezza Da Basso con un proprio desk aziendale.

Nonostante la pandemia il mondo del vino non ha mai smesso di lavorare - commenta Giovanni Busi, presidente del Consorzio Vino Chianti - e le aziende continuano a produrre, anche se tra mille difficoltà. Anche noi, quindi, andiamo avanti e non rinunciamo alla nostra anteprima che quest’anno torna in presenza a Firenze con un evento di grande qualità. Il vino – ha aggiunto Busi – è socialità, storia, cultura e anche sicurezza dal punto di vista idrogeologico, con la tutela delle nostre colline. Ci teniamo a dare un segnale a tutti: il mondo del vino continua a lavorare ed è pronto alla vera ripartenza, pronto a dare il suo contributo alla ‘ricostruzione’ del post-Covid."

Fortezza da Basso - dalle 16 alle 21 - ingresso 15 euro su www.boxofficetoscana.it – www.consorziovinochianti.it

Un Marzo DiVino!

La Settimana delle Anteprime

Tutto comincia Sabato 19 con PRIMANTEPRIMA a Firenze. Alle ore 11.30 al Cinema La Compagnia (via Cavour 50r, Firenze) conferenza stampa in cui vengono svelati i dati del settore, export, produzione, tendenze del vino toscano, alla presenza delle istituzioni e degli organizzatori (Regione Toscana, Camera di Commercio, PromoFirenze, Fondazione Sistema Toscana, Ismea).
La sera nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio cena di gala che inaugura ufficialmente la Settimana delle Anteprime (fino al 25 marzo). Presente un ospite speciale.
Si conclude venerdì 25 con l’Anteprima de L’ALTRA TOSCANA a Firenze.

Chianti Lovers
Dom 20 alla Fortezza da Basso, dopo la ‘press edition’ dello scorso anno, l’anteprima delle eccellenze 2022 del Chianti e del Morellino si apre nuovamente al pubblico con un grande evento che profuma di ripartenza. 
Scopri di piu nel nostro approfondimento qui.
Fortezza da Basso - dalle 16 alle 21 - ingresso 15 euro su www.boxofficetoscana.it – www.consorziovinochianti.it


Chianti Classico Collection 2022
Lunedì 21 e martedì 22 alla Stazione Leopolda di Firenze.
“Il Gallo Nero, i Produttori, le Unità Geografiche: Uno per tutti, tutti per voi”. Ecco il leit motiv dell’Anteprima più blasonata della settimana. Si presentano le nuove annate dei vini del Gallo Nero, i suoi produttori e le nuove Unità Geografiche Aggiuntive. Due giorni riservati alla stampa e ai professionisti del settore per incontrare circa 180 produttori e assaggiare i Chianti Classico annata, Riserva e Gran Selezione, il Vin Santo del Chianti Classico e l’Olio DOP Chianti Classico. Durante la manifestazione due seminari di approfondimenti, guidati da Daniele Cernilli e Filippo Bartolotta.
Maggiori informazioni su https://www.chianticlassico.com/event/chianti-classico-collection-2022/

La Vernaccia si presenta
Mar 22 e mer 23 l’Anteprima della Vernaccia di San Gimignano. Poi le giornate per i winelovers.
La manifestazione si svolge in due location straordinarie all’interno del centro storico di San Gimignano: Sala Dante e Museo d’Arte Moderna e Contemporanea De Grada. Al Museo De Grada ore 09-12.30|14.30-18 senza prenotazione. In Sala Dante nel Palazzo Comunale 9:30 convegno-degustazione dal tema “Antropologia e terroir” con l’intervento Prof. Attilio Scienza e dello scrittore Andrea Zanfi.
Apertura invece al pubblico nei due fine settimana successivi, sab 26, dom 27, lun 28 marzo e sab 2, dom 3,lun 4 aprile in Rocca, con degustazioni in più turni, sedute e con servizio di sommelier.
vernaccia.it
Degustazione in anteprima al pubblico delle nuove annate di Vernaccia di San Gimignano
La Vernaccia di San Gimignano, Unica Nobile e Ribelle, vi accoglie nel suo regno per una inedita ‘Anteprima della Vernaccia di San Gimignano 2022’ rivolta agli operatori e ai wine lovers per due fine settimana a partire dalla fine di marzo.
Questa parte di ‘Anteprima’ si svolgerà nella Rocca di Montestaffoli all’interno di ‘Vernaccia di San Gimignano Wine Experience’ nei giorni subito successivi alla presentazione dei vini Vernaccia di San Gimignano docg delle nuove annate alla stampa internazionale e italiana.
Per sei giorni (26/27/28 marzo e 2/3/4 aprile) nella sala allestita con sedici postazioni sedute poste a distanza di sicurezza e con servizio di sommelier, i visitatori potranno assaggiare le nuove annate di Vernaccia di San Gimignano, la 2021, le Riserve 2020 e i vini di annate precedenti ma ancora non commercializzati: in tutto 76 vini ancora non usciti sul mercato.
La presentazione delle nuove annate sarà riservata agli operatori di settore, mentre il sabato e la domenica saranno aperti anche al pubblico.  Per partecipare è necessaria la prenotazione sul sito https://degustalenuoveannate.vernaccia.it/
Ciascuna giornata prevede tre sessioni di degustazione di un’ora e mezzo ciascuna, alle 11,30, alle 15 e alle 17,30, durante le quali i visitatori potranno degustare le nuove etichette di Vernaccia di San Gimignano delle aziende: Abbazia Monteoliveto, Alessandro Tofanari, Cantine Guidi, Cappellasantandrea, Casa alle Vacche, Casa Lucii, Casale Falchini, Cesani, Collemucioli, Collina dei Venti, Fattoria di Fugnano, Fattoria Poggio Alloro, Fattoria San Donato, Fattorie Melini, Fornacelle, Geografico, Guicciardini Strozzi, Il Colombaio di Santa Chiara, Il Lebbio, Il Palagione, La Lastra, Mormoraia, Montenidoli, Palagetto, Panizzi, Poderi Arcangelo, San Benedetto, San Quirico, Signano, Tenuta La Vigna, Tenuta Le Calcinaie, Terre di Sovernaja, Teruzzi, Tollena, Vagnoni.
La prenotazione è obbligatoria
Numero partecipanti: 16 persone max.
Costo partecipazione: 35 euro








La Fortezza del Vino Nobile
A Montepulciano si presenta in anteprima l’annata 2019 e la riserva 2018. L’altra bella notizia è che la DOCG torna nei calici anche per il grande pubblico da sab 26 a lun 28.
È ufficiale: l’Anteprima del Vino Nobile di Montepulciano riapre le porte agli operatori e finalmente agli appassionati. Le giornate clou sono quelle destinate al ritorno del pubblico da sab 26 a lun 28. Alla Fortezza di Montepulciano i produttori tornano in presenza per far conoscere le nuove annate in commercio dal 2022: il Vino Nobile 2019 e la Riserva 2018. Una passerella internazionale per una delle prime Docg italiane che dopo la versione ridotta del 2021, è riproposta dal Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano con una formula che, seppure in sicurezza e in linea con le normative vigenti, accoglie di nuovo buyers e wine lovers.
L’Anteprima del Vino Nobile si apre ufficialmente gio 24 con la giornata dedicata alla sola stampa internazionale e nazionale (già sold-out), appuntamento durante il quale, oltre alla degustazione comparativa delle nuove annate, si svolge la cerimonia di assegnazione del rating all’ultima vendemmia, la 2021. Nella stessa giornata è in programma anche la consegna degli omonimi premi in memoria di Giulio Gambelli, destinato a un giovane enologo, e del giornalista americano e toscano d’adozione Kyle Phillips, a un giovane giornalista, entrambi promossi dall’Associazione stampa enogastroagroalimentare della Toscana (Aset).
Via di S. Donato, Montepulciano SI – programma e aziende partecipanti www.anteprimavinonobile.it





altri eventi in Toscana e oltre

Vini Migranti
Domenica 6 e lunedì 7 al Conventino niente musica ma vini! Teseo Geri & co. presentano la II^ edizione del festival che riunisce produttori di vino provenienti da tutto il mondo.
Due giorni in cui i vignaioli di diverse, e per certi versi inaspettate, zone del nostro pianeta sono protagonisti al Conventino. In degustazione dal Libano il vino di Eddie che, rifugiato dalla Siria si è trasferito in Beeka Valley, dove sta coltivando un Cabernet in un terreno espropriato agli Hezbollah. Ernesto con i suoi vini da Mendoza (Argentina), prodotti presso la sua Bodega Mara de Uco. Si beve Champagne con Alain Legret.
Molti produttori toscani: dai bastian contrari a riferimenti assoluti dell’enologia regionale. In aggiunta altri produttori dal Trentino con i vitigni resistenti, dal Piemonte con Barolo, dalle Marche e dalla Sicilia, per arrivare a presentare il VAC - Vignaioli Artigiani di Cosenza. Ci aspettano oltre ai banchi di assaggio, degustazioni guidate, Master Class e approfondimenti.
Il Conventino – via Giano della Bella 20  – 338 2641891 - dom dalle 10 alle 19, lun dalle 10 alle 18 – ingresso 15 euro – info@vinimigranti.it
Nel Carnet Tagliandi biglietti superscontati per i  ns lettori

Chianina & Syrah
A Cortona in scena il festival del buon vivere. Da ven 11 a dom 13 la V edizione di Chianina & Syrah, l’evento che unisce due eccellenze: i grandi vini della DOC di Cortona e la Chianina IGP toscana.
Dislocato in diverse sedi del centro, il festival si presenta subito con un’importante novità. Da quest’anno infatti presenti produttori di syrah provenienti anche da altre regioni d’Italia e d’Europa. I banchi di degustazione e gli stand gastronomici sono protagonisti a Palazzo Ferretti, mentre le conferenze al Centro Convegni Sant’Agostino. Non mancano cooking show, masterclass e approfondimenti.
Spicca ven 11 l’Anteprima dei Cortona syrah DOC relativa all’annata che entra in commercio quest’anno, poi la cena di gala.
Sab 12 al Teatro Signorelli proposte di chef stellati da tutta Italia, e conferimento del premio Buon Vivere 2020.
Dom 13 da non perdere il pranzo con masterclass nel chiostro di Palazzo Ferretti, dedicato alla Bistecca alla Fiorentina e, a chiusura della manifestazione, il carro trainato dai buoi chianini per le strade di Cortona accompagnato dalla street band.
Cortona – 0575 606887 – ingresso 20 euro – biglietti e maggiori info su www.chianinaesyrah.com




The Wine Hunter nei Palazzi della Storia
Da sabato 12 a lunedì 14 Wine&Siena, la manifestazione organizzata da The WineHunter, alias Helmuth Köcher, il brillante creatore e animatore del celebre Merano WineFestival.
E’ la 6^ edizione per “Wine&Siena – Capolavori del gusto” annunciata nella suggestiva cornice dei palazzi storici della città toscana.  Organizzata con Confcommercio Siena, in collaborazione con la Camera di Commercio di Arezzo Siena e il Comune di Siena, presenta circa 130 produttori nella celebre città ad alta vocazione vinicola, dove il patrimonio culturale si sposa al meglio con le migliori produzioni enologiche premiate da The WineHunter Award.
Un percorso tra location uniche come Palazzo Comunale, il Grand Hotel Continental Siena – Starhotels Collezione e Palazzo Squarcialupi al Santa Maria della Scala, che torna ad essere per la location principale delle degustazioni enogastronomiche.
Siena - varie sedi – orario 11 -18, lun 11-16 -  biglietti 45 euro, abbon 2 giorni 60, 3 giorni 70 > wineandsiena.com






Terre di Toscana
Anteprima: a Lido di Camaiore, all’Hotel UNA Esperienze Versilia Lido, dom 20 e lun 21 marzo, protagonisti i vini toscani. 
Come da copione, anche questa XIV edizione di Terre di Toscana vede ai banchi di assaggio una selezione accuratissima di cantine, 120 per l'esattezza, provenienti da ogni distretto regionale, da quelli più celebri agli emergenti, accostando nomi di storico blasone a vignaioli di nicchia, in un mix di approcci, intendimenti e stili che ci mostrano, una volta di più, l’eclettismo e le peculiarità di una delle regioni vinicole più qualificate del mondo. Nelle due giornate i vignaioli versano nei calici le annate attualmente in commercio, così da offrire una splendida panoramica del loro catalogo; lunedì, come di consueto, stapperanno anche qualche preziosa vecchia annata, per andare indietro negli anni ed apprezzare l'evoluzione del vino.
Palcoscenico collaudato è il 4 stelle lusso Una Esperienze Versilia Lido, a pochi passi dal mare: si potranno assaporare oltre 600 etichette accolti da sale ampie e solari, nonché assaggiare ed acquistare diverse golosità gastronomiche come salumi, formaggi, cioccolato e conserve presentate da artigiani del gusto rigorosamente toscani.
Terre di Toscana è un evento di L’Acquabuona (www.acquabuona.it), testata on-line che dal 1999 racconta con passione e professionalità l'enogastronomia e l'agroalimentare del Bel Paese- Patrocinio del Comune di Camaiore.
UNA Esperienze Versilia Lido -
viale S. Bernardini, 337 Lido di Camaiore (Lu) - Dom 20 marzo dalle 11 alle 19,
lun 21 marzo dalle 11 alle 18 - ingresso 30 euro + 2 euro prev. acquisto su www.acquabuona.it/eventi-acquabuona/accrediti-e-prenotazioni/


Sana Slow Wine Fair
A Bologna da dom 27 a mar 29 marzo oltre 800 cantine protagoniste alla prima edizione di Sana Slow Wine Fair.
Grande attesa per la manifestazione internazionale dedicata al vino buono, pulito e giusto, organizzata da BolognaFiere, con la direzione artistica di Slow Food, la collaborazione di Società Excellence e la partecipazione di FederBio. Produttori provenienti da ogni angolo d’Italia (e non è un modo di dire: ci sono davvero tutte le regioni e province autonome!) e centinaia di realtà estere. Hanno già detto sì cantine di Albania, Argentina, Armenia, Austria, Bosnia, Brasile, Bulgaria, Cile, Croazia, Francia, Germania, Macedonia, Montenegro, Olanda, Perù, Portogallo, Regno Unito, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Stati Uniti e Sudafrica.
Un giro del mondo a suon di grandi vini. Ma non grandi vini qualsiasi, bensì etichette che rispondono a tre princìpi chiari: sostenibilità ambientale, tutela del paesaggio e del ruolo culturale e sociale che le aziende vitivinicole possono giocare nei territori dove operano. Ad aspettarci anche una serie di masterclass, degustazioni guidate di livello sulle denominazioni più prestigiose del mondo. Tra le Masterclass, quelle di lun 28 e mar 1 marzo sono riservate ai professionisti del settore e ideate e realizzate in stretta collaborazione con Società Excellence. Vedono come protagoniste la Borgogna, una sulla Champagne, una su Bordeaux e una sui Grosses Gewächs tedeschi. 
La manifestazione è aperta al pubblico nella giornata di dom 27; gli altri giorni è riservata agli operatori di settore con capienza limitata.
Bologna Fiere – Viale della Fiera 20, Bologna -  sab 26 ore 10-18, dom 27 12-19, lun 28 10-18, mar 1 marzo 10-16 -  ingresso visitatore 59 euro – ticket e prenotazioni convegni per operatori su slowinefair.slowfood.it

DiVino Piemonte
Doppio appuntamento con il critico enogastronomico Leonardo Romanelli al Boulevard Parc Bistro.
Due serate speciali per scoprire i segreti di uno dei territori più conosciuti e apprezzati in tutto il mondo, il Piemonte. Conduce l’istrionico critico del Gambero Rosso Leonardo Romanelli. La degustazione è accompagnata da assaggi dello chef.
Lun 7 con l’Azienda Fontanafredda & Casa E. di Mirafiore, in degustazione: Fontanafredda Alta Langa DOCG Limited Edition 2017 Brut, Fontanafredda Langhe Armeis Val di Tana 2020 Bio, Casa E. di Mirafiore Langhe DOC Nebbiolo 2019 Bio, Fontanafredda Barolo DOCG Serralunga d’Alba 2018, Casa E. di Miragiore Barolo DOCG Lazzarito 2015.
Lun 14 con l’Azienda Pio Cesare, in degustazione: L’Altro Chardonnay 2020, Piodilei Chardonnay 2019, Barolo DOCG Pio 2018, Barbaresco DOCG Pio 2018, Nebbiolo Langhe DOC 2019.
Parc Bistro – Piazzale delle Cascine 7 – 055 330787 – ore 19.45 - ingresso 40 euro, tutto incluso

Il Buzzino: La Storia nel Piatto

La storia racconta che nel 1844 i guardiani dei leoni, situati nelle gabbie in Piazza del Grano venivano qui a ristorarsi.

Il nome è ispirato dalla pancia dell’allora proprietario. Ma diciamocelo, la regola vale anche oggi. C’è qualcuno che si fida di un’oste filiforme? A due passi dagli Uffizi un ristorante di valore e sostanza che tutto è tranne che turistico, come invece molti dei locali che lo circondano.

L’AMBIENTE - Dopo quasi due secoli siamo ancora qui a parlarvi del Buzzino gestito da una coppia di amici affiatatissima. Bettina Mangiantini e Alessandro Brazzini danno anima e corpo al locale che si presenta davvero come una trattoria di altri tempi fedele alle descrizioni che spesso si trovano nei libri. Pareti per metà in legno e metà in muro dove si trova posto in comode panche, soffitto non troppo alto che dona atmosfera anche grazie a lampadari d’epoca. Affreschi di una Firenze che fu e dipinti completano l’arredo. Se chiudiamo gli occhi possiamo immaginare antiche disquisizioni e arringhe tra nuvole di fumo e fiumi di rosso toscano.

COSA SI MANGIA - Della cucina sorprende la fedeltà con cui vengono proposti i piatti più amati della tradizione fiorentina e toscana. Dalle pappardelle al cinghiale con tocchi di carne, come vuole la ricetta originale, l’uovo al pomodoro, qui arricchito da tartufo di stagione, che ci riporta indietro nel tempo. Un piatto delle nonne quando al venerdì non si mangiava carne e, in alternativa al pesce, portavano in tavola l’ovino al pomodoro, nutrimento per il corpo e la memoria. I piatti seguono la stagione e la pasta è fresca di laboratorio. Tra i secondi da provare l’ossobuco, la trippa e il peposo qui speciali. Una cucina espressa dalla forte identità toscana/fiorentina, dolci fatti in casa.


QUANTO SI SPENDE – Decisamente economico e conveniente, la spesa può variare secondo le scelte ma è un indirizzo di notevole approccio. Antipasti da 6 euro; Tagliere I’Buzzino per 2 persone 22, primi 8-14 euro, secondi 10-18 euro (bistecca 45 euro al kg).

Trattoria IL BUZZINO
via dei Leoni 8r – 055 2398013 – tutti i giorni pranzo e cena - trattoriabuzzinofirenze.business.site/

Il ritorno di TASTE. Un Gusto inaspettato!

Taste the unexpected! È il tema della nuova edizione della rassegna di Pitti Immagine dedicata al cibo e alle sue evoluzioni contemporanee. Da Sabato 26 a Lunedi 28 marzo una tre giorni per esplorare nuovi sapori, protagoniste le aziende con i loro prodotti, in allestimenti ampi e flessibili all’interno della nuova location che da quest’anno ospita la manifestazione.

Dopo le felici esperienze di Pitti Uomo e Pitti Bimbo si è scelto, anche per il Taste, la Fortezza da Basso. Una sede ampia dove si è potuto dare spazio anche alla creatività. Un design in linea con la manifestazione, che quest’anno veste gli abiti della pop art e dello stile cartoon grazie alla nuova campagna grafica che l’accompagna. Attese migliaia di persone tra buyer internazionali, operatori specializzati, stampa italiana ed estera e il pubblico di appassionati. Oltre 400 le aziende protagoniste, di cui 130 nuovi ingressi, tutte con prodotti esclusivi manifesto del proprio territorio, della passione artigiana e dell’innovazione. Non mancano incursioni del kitchen lifestyle e uno speciale shop.
Il mondo del food è al centro anche di un ricco calendario di eventi, talk e incontri. Tornano i Taste Ring curati da Davide Paolini e tante altre collaborazioni importanti con esperti, chef e innovatori del mondo food.

Da segnalare:
Sabato 26
L’osservazione degli ecosistemi: un metodo per l’elaborazione di nuovi prodotti con Valeria Mosca.
Domenica 27 ore 16 Spreco Zero: quanto è possibile recuperare nella ristorazione con Vito Mollica chef di Chic Nonna di Firenze, Alessandro Cozzolino chef di Belmond Villa San Michele di Fiesole e Paolo Lavezzini chef di Four Seasons di Firenze.
Sempre domenica 27 ore 17 presentazione del libro Confesso che ho mangiato di Davide Paolini.
Lunedì 28 ore 11 Nuovi modelli distributivi per i prodotti di filiera corta con Oscar Farinetti (Eataly), Marco Porcato (Cortilia), Riccardo Uleri (Longino&Cardenal), Alessio Badia (Postalmarket), Chiara Brandi (Genuino.zero). Per il programma completo clicca qui.

ANCHE QUEST’ANNO FUORIDITASTE (programma completo qui) porta in città le iniziate gourmet e gli eventi legati ai prodotti della fiera. Un ricco calendario di cene, degustazioni a tema, spettacoli, performance, talk e nuovi modi di interpretare il food. Un programma che unisce le aziende che partecipano alla manifestazione e alcune tra le location e i locali più belli della città, che di edizione in edizione registra un interesse e una partecipazione in crescita tra gli appassionati gourmet. Al momento in cui scriviamo il calendario è in divenire, nelle pagine seguenti alcune segnalazioni ma, per il programma completo, nei giorni precedenti l’inizio della kermesse potete visitare il nostro sito e/o quello di Taste.

Last but not least, come gli altri saloni di Pitti Immagine, anche Taste ha la sua vetrina digitale attraverso la piattaforma Pitti Connect: un prezioso supporto che si concrettizza in progetti editoriali e focus, e che fà conoscere le aziende e i prodotti selezionati anche al di fuori dei confini temporali e geografici del salone.

Fortezza da Basso – orario compratori e rappresentanti sab e dom 9.30-19.30, lun 9.30-16.30- orario produttori e pubblico sab e dom 14.30-19.30, lun 9.30-16.30 – info e ticket taste.pittimmagine.com

Firenze Home Texstyle

Il Salone, Firenze Home Texstyle International Fair, promosso da Firenze Fiera, porta a Firenze l’unica fiera internazionale in Italia sul tessile per la casa, nautica, spa, contract & hotellerie. Negli oltre 11mila mq del piano inferiore del Padiglione Spadolini si ammirano le nuove collezioni di biancheria per la casa, le ultime proposte in tema di tappezzeria, tendaggi, tessuti per l’arredo, tessile per spa, tessile per la nautica, contract, hotellerie, editoria tessile, fragranze. In mostra un ampio ed articolato campionario di prodotti per la casa e l’ambiente indoor e outdoor con un’attenzione particolare a lavorazioni e materiali etici ed ecosostenibili. 

FIRENZE HOME TEXSTYLE si rivolge a tutti i key player del mondo dell’abitare e dell’home decor in un periodo contrassegnato da un nuovo modo di vivere il proprio habitat, che mette al centro il benessere della persona, vero fulcro e anima di ogni progetto. Tante le novità di questa quarta edizione, come il ricco programma di eventi collaterali con seminari, workshop, lecture che nello spazio FOCUS ON vede la partecipazione di personalità di prestigio internazionale del mondo dell’interior decor, del design e dell’abitare.

Fortezza da Basso – 055 49721 – dalle 9 alle 18, lun dalle 9 alle 16 – ingresso riservato a operatori di settore su registrazione www.firenzehometexstyle.com – texstyle@firenzefiera.it

In Villa con gli Artigiani

La mostra, arricchita da eventi collaterali, è l’occasione per vivere rigeneranti momenti immersi nella quiete e nel verde del rilassante parco della villa. Ci aspettano eccellenze dell'artigianato made in Italy e street-trucks selezionati per un frizzante weekend di shopping al rientro dalle vacanze. Un viaggio attraverso collezioni di alto profilo di gioielli, abbigliamento e accessori dalla cifra caratteristica, articoli di profumeria e cosmesi, raffinate decorazioni per la casa, complementi d'arredo e prodotti enogastronomici di alta qualità.

Tra gli eventi collaterali un’area dedicata ad “Armocromia e consigli di bellezza”, un percorso guidato dalla consulente d’immagine Benedetta Baccani per scoprire la propria palette e brillare in ogni occasione. Ospite alla manifestazione l'Associazione Voa Voa! Onlus Amici di Sofia.

La formula Ingresso Libero e le ampie zone relax presenti nella villa permettono ai visitatori di godere in tranquillità e in sicurezza della manifestazione. Per tutta la durata dell'evento nell'area food gli street trucks deliziano il palato dalla colazione al pranzo fino all'aperitivo serale. L'evento si svolge in totale sicurezza, nel rispetto di tutte le norme sanitarie anti-contagio.

Villa il Padule (www.villailpadule.it) - via del Padule,33 Bagno a Ripoli (FI) - INGRESSO LIBERO – dalle 10:30 alle 20 - Info su Fb Strana.mente events, IG strana.mente_events o strana.mente@live.it


Finger Food Festival

Ritorna a Firenze la manifestazione itinerante che porta nelle città della penisola le eccellenze del cibo di strada e delle birre artigianali. Lo splendido giardino dell’ippodromo del Visarno è il teatro dell’evento, che in sei anni si è affermato come il più importante in Italia nel suo genere. Coniuga infatti il cibo di qualità alle birre artigianali. Per tre giorni si gustano prelibate specialità regionali, con produzioni DOP e IGP da filiera corta, innaffiate da ottime birre artigianali con una serie di eventi correlati a tema con la manifestazione.  L'evento è organizzato in collaborazione con Le Nozze di Figaro.

Eccellenze gastronomiche presenti al festival:

Toscana: Hamburger di Chianina, Lampredotto, Trippa

Emilia Romagna: Gnocco Fritto, Tortellini Fritti, Tagliata di Manzo, Hot Dog Bolognese, Fritto misto di pesce, Anguilla alla brace

Marche: Olive Ascolane, Olive Tartufate, Fiori di Zucca Fritti

Puglia: Bombette, Orecchiette, Burrate, Pasticciotto, Panzerotti

Veneto: Birrificio Artigianale Lorenzetto

Abruzzo: Arrosticini

Calabria: Salsiccia Calabrese DOP alla griglia, Nduja

Campania: Carne di Bufala alla Griglia e Mozzarella di Bufala alla brace

Sicilia: Pane Ca’ Meusa, Arancine, Cannoli, Cassate, Stigghiola

Friuli: Prosciutto San Daniele, Frico

Dal Mondo: Cucina Thailandese, Paella, Churros, Tacos Messicani, Carni Argentine, Kurtosalacs, Hamburger di Canguro.

Visarno Arena - ingresso gratuito - ven dalle 18 alle 24, sab dalle 12 alle 24, dom 10 dalle 12 alle 23 - info: pagina Fb Finger Food Festival o fingerfoodfestival@gmail.com


Firenze Flower Show

Produttori e collezionisti di piante rare e inconsuete provenienti da tutta Italia riempiono e addobbano il già rigoglioso Giardino Corsini in una due giorni bucolica. Circa 80 espositori colorano e danno vita a uno spettacolo naturalistico presentando piante tra le più rare provenienti da tutto il mondo. Il percorso passa in rassegna tutte le varietà botaniche più particolari e introvabili e mentre si passeggia si ammirano imponenti bonsai da collezione, particolarissime piante grasse e molto altro.

Altra particolarità dell’evento il museo degli agrumi allestito all’interno della villa. Da apprezzare inoltre: alberi da frutto, graminacee ornamentali, ma anche aceri giapponesi. Non mancano piante acquatiche, carnivore, tillandsie, rose antiche e moderne. Il percorso si intreccia con quello botanico, tra gli espositori infatti alcuni portano primizie culinarie come frutta essiccata, spezie, miele e vino alla visciola. Presenti anche artigiani di nicchia con creazioni da non perdere come foulard di bamboo, ceramica raku, gioielli floreali, lampade da giardino e prodotti in vimini. Infine anche corsi gratuiti aperti agli appassionati da prenotare sul sito web. Non manca l’angolo enogastronomico tra primizie culinarie e drink floreali.

Giardino Corsini – via della Scala 115 – dalle 9 alle 19.30 - ingresso gratuito con iscrizione tramite il sito web firenzeflowershow.com 

Che Vita a Villa Dianella!

Tra le colline di Vinci svetta questa elegante tenuta vinicola dei Conti Passerin d’Entreves. Immerso nel verde dei vitigni un felice borgo ci aspetta e propone tante occasioni per godere a pieno della bella stagione alle porte. Un mondo del vino a 360° che ci connette con la natura e la condivisione attraverso esperienze uniche da vivere insieme.
Tra la Tenuta, la Cantina e i suoi vini e il Wine Resort, ecco i primi appuntamenti in aprile

Annunciata l’apertura del ristorante da mercoledì 13 aprile: “Cantina con cucina” è aperto la sera dalle 18.30 per l’aperitivo con food pairing in giardino o in cantina, il tutto curato dal barman Thomas Martini. Qui sono serviti solo prodotti toscani e, ad esempio, tra i cocktail alcuni sono realizzati anche con i vini Dianella. Anche il menù è in linea e propone piatti creativi con ingredienti di stagione.

TOUR DELLE CANTINE & DEGUSTAZIONE DEI VINI DIANELLA 

La visita guidata delle cantine si snoda attraverso le diverse zone di lavorazione e conservazione dei prodotti, dalla cantina con le botti in rovere, alla cantina sotterranea, fino all’area di invecchiamento e all’attuale cantina di vinificazione. Lungo il percorso molti macchinari non più in uso testimoniano i vecchi sistemi di imbottigliamento, filtraggio, etichettatura e tappatura. Ogni oggetto esposto ha una storia da raccontare che prende voce grazie all’intervento della guida.
A conclusione della visita degustazione dei vini nella sala adiacente al wine shop accompagnata da prodotti tipici toscani.

DEGUSTAZIONE “DONNA IDA”: bruschette con l’olio extra vergine biologico Dianella e degustazione di tre vini. 
18 euro a persona 

DEGUSTAZIONE “DONNA RITA”: selezione di bruschette, salumi, formaggi e degustazione di tre vini.
25 euro a persona

DEGUSTAZIONE “DONNA EMMA”: selezione di bruschette, salumi, formaggi, un primo piatto di stagione, cantucci toscani alla mandorla e degustazione di tre vini e della vendemmia tardiva Dianella.
40 euro a persona 

DEGUSTAZIONE “DONNA VERONICA”: selezione di bruschette, salumi, formaggi, un primo piat- to, un secondo con contorno, cantucci toscani e degustazione di tre vini e della vendemmia tardiva Dianella.
50 euro a persona

Via Dianella 48, Vinci - 0571508166 – info@villadianella.it - www.villadianella.it

La Fortezza degli Artigiani

Un viaggio alla scoperta delle radici della creatività dove un’infinità di materiali e prodotti, lavorati con la maestria del sapere artigiano, incontra l’innovazione tecnologica e la sostenibilità. Questo in sintesi quello che ci aspetta a questa nuova edizione di una delle fiere fiorentine più longeve.

Rappresentata tutta l’Italia e anche vari paesi del mondo come Francia, Tunisia, Marocco, Perù, Egitto, India, Iran, Madagascar, Pakistan e Giappone che si ritaglia uno spazio importante con una mostra evento sulle sue tradizioni millenarie. Un percorso che spazia da antichi mestieri fino all’artigianato tecnologico più evoluto e contemporaneo, cosiddetto 4.0.
Il tutto senza rinunciare ai piaceri del palato, tra golosità regionali e piatti tipici dei paesi esteri partecipanti. Inoltre un’area dedicata ad approfondimenti o show cooking curata dal critico enogastronomico Leonardo Romanelli (leggi intervista qui).

Novità l’evento collaterale Orchidee in Fortezza, la prima mostra a Firenze promossa e organizzata in collaborazione con la Federazione Italiana Orchidee che riunisce al padiglione Nazioni, da sabato 23 a lunedì 25 aprile, collezionisti, amatori, e relatori di fama internazionale con seminari e workshop su temi riguardanti le orchidacee e il loro fiore.

Da segnalare il progetto CRAFT 4.0 for Change allestito alla Sala Ottagonale da Firenze Fiera che documenta come, grazie a creatività, cooperazione e impiego di strumenti Open Source, è possibile portare un contributo alla difficile sfida della sostenibilità. In particolare, l’evento vede il coinvolgimento della start up Precious Plastic - Torino che mette a disposizione conoscenze, strumenti e macchinari attraverso cui è possibile riciclare oggetti realizzati con polimeri termoplastici e trasformarli in nuovi manufatti, donando così alla plastica una nuova vita.


Un piede nella tradizione e uno nell’innovazione è anche il leitmotiv di MADE IN MIDA – L’artigianato che sarà, presso la Sala dell’Arco, che sancisce ufficialmente la collaborazione stretta tra sei imprese artigiane toscane e altrettanti designer selezionati su scala nazionale con la creazione di 6 oggetti esclusivi e iconici con il marchio made in MIDA, esposti in mostra.

Prodigio. Artigianato e Performance è la mostra alla Sala delle Colonne, promossa da Fondazione CR Firenze e curata da Associazione OMA che propone lavorazioni dal vivo di maestri e giovani artigiani inseriti in un’architettura ricca di contenuti digitali e nuovi performer. Sempre OMA propone laboratori didattici gratuiti per bambini fino agli 11 anni con prenotazione obbligatoria.
In collaborazione con la Scuola Le Arti Orafe (LAO) MIDA 2022 allestisce alla Polveriera un’area dedicata alla didattica presentando i lavori realizzati dagli studenti alla presenza anche dei docenti. A corredo dell’iniziativa, la presentazione di una selezione da artisti presenti a Florence Jewellery Week 2022 che per questa edizione ospita PREZIOSA Makers, il primo evento ufficiale del FUORI MIDA ad ingresso libero realizzato da LAO e ARTIGIANATO E PALAZZO, che da giovedì 28 aprile al primo maggio riunisce alle Scuderie di Palazzo Corsini artigiani e designer selezionati da un apposito Comitato scientifico. Il fascino intramontabile della ceramica di Montelupo rivive nella mostra allestita in collaborazione con l’Associazione Strada della Ceramica di Montelupo alla Sala della Volta e alle Grotte con una selezione di opere di artigiani e artisti a metà fra heritage e nuove sperimentazioni espressive.



Fortezza da Basso – festivi e prefestivi dalle 10 alle 22 - da mar 26 a ven 29 dalle 10 alle 20, ristorazione all’aperto e mostre collaterali ingresso libero dalle 20 alle 22 – ingresso 7 euro, online 6 – www.mostraartigianato.it

Leonardo Romanelli e i suoi show alla Fortezza da Basso

Leonardo Romanelli, il vulcanico critico enogastronomico toscano, torna con il suo i suoi show alla prossima Mostra Internazionale dell’Artigianato di Firenze alla Fortezza da Basso, da sabato 23 aprile a domenica 1° maggio. Il suo spazio è collocato al piano terra del Padiglione Centrale dedicato come sempre al settore del food.

Chi ha la passione per la buona tavola, ma soprattutto ama scoprire le novità, conoscere prodotti autentici toscani, assaggiare buoni piatti, ottimi vini e birre, scoprire golosità, incontrare pizzaioli, e sperimentare cucine etniche e sfogliare libri, trova qui il suo meeting point caratterizzato da un’approccio pop al mondo dell’enogastronomia, che, in tempi forse di eccessiva spettacolarizzazione del cibo e della ristorazione, ritrova in questa occasione una dimensione più friendly.

Ampio spazio ai 17 pizzaioli tra i piu’ premiati in Toscana che si presentano con l’Associazione culturale Pizza&Peace, e non mancherà il “cibo da strada”, sempre piu’ gettonato. Una successione golosa di eventi per tutti i 9 giorni. Ingresso libero e senza prenotazione.

Leonardo, raccontaci in breve cosa succede ogni giorno nel tuo spazio?
Belle novità, c’è la possibilità di vedere all’opera tanti produttori che io definisco "artigiani del gusto" che espongono anche in Mida, con i loro prodotti utilizzati da bloggers selezionate da Sandra Pilacchi "sonoiosandra". Spazio anche alla cucina etnica, per chi è curioso di conoscere cucine che sono già presenti nel nostro territorio. E poi i pizzaioli, dell'Associazione Pizza&Peace, che fanno provare le loro specialità e che in quell'occasione lanciano anche una raccolta fondi per l'Ucraina. Non mancano degustazioni di vino, birra e caffè, ma anche presentazioni di libri. In più masterclass dedicate agli alunni delle scuole alberghiere: Chino Chini di Borgo San Lorenzo, Saffi di Firenze, Datini di Prato e Enriques di Castelfiorentino. 

Ospiti e protagonisti: il programma chi prevede?
Tra i pizzaioli - una lista lunga 18 nomi, giusto qualche nome per far capire il livello: Mario Cipriano, Giovanni Santarpia, Marco Manzi. Poi chef come Alessandro Liberatore di Villa Cora e Marco Stabile de L'Ora d'Aria.
Molte ricette in campo quest’anno preparate e spiegate in diretta, vero?
Lo spazio si presta ad essere un luogo per soddisfare curiosità, imparare nuove preparazioni, divertirsi degustando ed imparando allo stesso tempo. Uno spazio dove ci si siede per una sosta rigenerante e stimolante allo stesso tempo
La novità che hai pensato quest’anno per caratterizzare Le tue Delizie?
L’allestimento di un artista, Mauro Pellizzi, selezionato da Nicol Ferrari dell’associazione Keep Art di Firenze, da vedere assolutamente. E poi, la volontà di mettere in luce le novità, cercare di fare il talent scout di realtà emergenti che riescono a trovare un luogo dove esprimersi.

TIPS
Domenica 24 ore 18 show cooking di Jean Michel Carasso per la presentazione del suo nuovo libro CUCINARE IN MEDIO ORIENTE, 190 ricette arabe e israeliane. Ingresso libero, degustazione gratuita.

Volare alle Cascine

Dal mito di Icaro a Leonardo da Vinci, da Jules Verne alle Frecce Tricolori. Tre giornate dedicate al mondo del volo tra mongolfiere, aquiloni, aeromodellismo, intuizioni leonardiane, incontri con piloti, spettacoli sul tema del volo e mostre fotografiche. Tutto a ingresso libero, con animazione e area dedicata per bambini, musica dal vivo e ristorazione.

Si sale a bordo di tre mongolfiere per voli vincolati (dalle 18,30 alle 22), si visita la mostra degli “spotters” con magnifiche foto di aeroplani e dei loro voli, o, su prenotazione, il Museo e il complesso dell’Istituto di Scienze Militari Aeronautiche. E ancora, costruire e far volare aquiloni, vedere in volo e realizzare aeromodelli, provare il volo simulato, partecipare ai laboratori del Museo Leonardiano, volare sulla città di Firenze a bordo degli aeroplani di Aeroclub Firenze (su prenotazione), incontrare piloti, gustare le delizie di Gourmet Ultravox Food. O volare semplicemente allargando le braccia e correndo.

“Volare – Festival del volo” è organizzato da LNDF e Toscana Aeroporti SpA, con il contributo di Fondazione CR Firenze, in collaborazione con ISMA - Istituto di Scienze Militari Aeronautiche, Aeroclub Firenze, Museo Leonardiano, nell’ambito dell’Estate Fiorentina 2022 del Comune di Firenze.

Ultravox – Parco delle Cascine – ingresso gratuito – ven dalle ore 17 alle ore 22, sab dalle ore 10 alle ore 24, dom dalle ore 10 alle ore 22 – www.ultravoxfirenze.it

Medioevo in Festa a Malmantile

Incantevoli dame, prodi cavalieri, musici, saltimbanchi, coraggiosi arcieri ci aspettano nel ridente borgo toscano. Un’occasione unica per calarsi nella vita di un’epoca tanto lontana quanto affascinante. Nei fine settimana della Festa Medioevale si ammirano mestieranti a lavoro, veri e propri duelli a colpi di spada, ci si divertire al “buttalo in botte”, si ascoltano le fantastiche storie narrate da erranti cantastorie. Passeggiando per il borgo, ci si imbatte nel corteo storico, si rimane affascinati dai falconieri, e si incrocia lo sguardo buffo di qualche giullare, il tutto rallegrato da musici itineranti. Tutti i pomeriggi spazio dedicato ai più piccoli con attività e divertimenti di ogni genere. Presso l’Hosteria o i “ristori” siamo accolti da incantevoli dame per gustare un piatto tipico o un veloce spuntino.


Una Festa, giunta alla XXVII edizione, che richiama ogni anno migliaia di visitatori da ben oltre i confini della Toscana; un paese - quello di Malmantile - che ogni anno si mette in moto impegnandosi nella preparazione delle varie attività. Tutti i figuranti, gli ideatori, gli organizzatori sono volontari della locale Misericordia e il ricavato della Festa viene interamente destinato al potenziamento dei servizi dell’Associazione.

XXVI Festa Medioevale Malmantile – sab 28 e mar 3 e gio 4 giugno dalle 19 – dom 29 e gio 2 e ven 5 giugno dalle 16 - www.festamedioevalemalmantile.it

Fashion in Flair a Villa Bottini

Secondo appuntamento nel calendario eventi 2022 della città di Lucca per la mostra-mercato dell’artigianato di eccellenza Made in Italy, dopo il grande successo dell’edizione primaverile. Grazie alla collaborazione e al patrocinio del Comune di Lucca, Fashion in Flair si conferma vetrina di eccellenza del ‘saper fare’ italiano, per oltre 100 selezionati espositori da tutta Italia.

Artigianato, abiti e accessori moda, gioielli e bijoux, tessuti e arredi per la casa, cosmetici e fragranze, arte e prelibatezze del gusto sono i protagonisti della kermesse lucchese. Tre giorni di shopping tra creatività e capacità manuali, ma anche un’occasione per scoprire gli angoli più nascosti del meraviglioso Giardino di Villa Bottini, oltre alle sue magnificenti sale affrescate.

Villa Bottini, Via Elisa 9 – Lucca - Ven 15 , ore 15-20, Sab 16 e Dom 17 ore 10-20 - Ingresso libero - www.fashioninflair.com

Terre di Pisa in… Festival

Cultura gastronomica, nutrizione, salute ed educazione alimentare, degustazioni, masterclass, itinerari e laboratori per i bambini. La X edizione del “Terre di Pisa Food & Wine Festival”, mostra-mercato con degustazione dei prodotti, seminari, laboratori e degustazioni guidate del vino converge sulla centralissima piazza Vittorio Emanuele II. Oltre 80 produttori che raccontano in prima persona e offrono in degustazione il tartufo, la pasta, il cioccolato, i salumi, i formaggi, il miele, i dolci, la birra, i liquori, la doc Terre di Pisa e l’olio extravergine d’oliva.

La “tre giorni enogastronomica”, organizzata dalla Camera di Commercio di Pisa in collaborazione con le associazioni di categoria, punta a diffondere la cultura del cibo e del bere di qualità delle Terre di Pisa con uno sguardo attento alla salute e alla sicurezza alimentare. Un fitto calendario di visite guidate alle mostre e ai musei, itinerari nei giacimenti gastronomici. L'evento è una delle iniziative di punta di Vetrina Toscana, la rete della Regione che valorizza la cultura enogastronomica come attrattore turistico e come espressione dell'identità del territorio.

Piazza Vittorio Emanuele II, Pisa – ingresso libero – ven dalle 17 alle 22, sab dalle 11 alle 22, dom 11 alle 21 – pisafoodwinefestival.it/2022

Firenze Spettacolo di Giugno è in edicola e a Pitti con i dentifrici Marvis!

In questo numero:

Un’estate a km zero
GUIDA SPECIALE:Toscana Insolita & Segreta

WEEKEND di eventi:
Un Tramonto Di…VINO
Calici dal mondo a Villa Castelletti

TIPS for MAREMMA & for VERSILIA: le news da sapere
Hot list per FUGHE in the COUNTRY!

LA CITTA' GOLOSA: le Buone… notizie

Estate FIESOLANA
Firenze ROCKS
FLORENCE Dance Fest
WALKING Therapie
PIAZZA d’Armi e di Citta’
VILLE e GIARDINI in musica

Welcome to Pitti Island
fashion planning per la settimana della moda

+ NUOVI FILM, TUTTO TEATRO, MOSTRE, EVENTI, RISTORANTI, LOCALI…

MEGA CARNET COUPON SUPERSCONTO (https://www.firenzespettacolo.it/store/) :
BIGLIETTI OMAGGIO
& SUPERIDOTTI
TEATRI, CONCERTI,
CINEMA, WELLNESS
& RISTORANTI!

nella foto ESTATE FIESOLANA al Teatro Romano di Fiesole (ph.Marco Borrelli)

Ecco Firenze Spettacolo Luglio + Agosto

Luglio e agosto in un colpo solo!

Numero doppio super ricco...

TOSCANA FESTIVAL
maxi guida ai grandi eventi culturali, teatrali e musicali
SPECIALE
I 10 posti piu’ Freschi dove sfuggire alla calura!
DESTINATIONS
hotel di charme, ristoranti d’atmosfera, piscine in the green, wine experience, hot beach
PRATO d’ESTATE
Il nuovo fermento della citta’ laniera
LA CITTA’ GOLOSA
dove va il Fiorentino d’estate
CINEMA
il ritorno delle arene
GOD SAVE THE WINE si fa in....3 !



+ NUOVI FILM, TUTTO TEATRO, MOSTRE, EVENTI, RISTORANTI, LOCALI…

MEGA CARNET COUPON SUPERSCONTO BIGLIETTI OMAGGIO & SUPERIDOTTI: TEATRI, CONCERTI, CINEMA, WELLNESS & RISTORANTI!

Giappone in Festa!

Tanabata è la festa dei desideri giapponese che proviene da una antichissima leggenda che tramanda una storia d’amore tra la Principessa Orihime, la Stella Vega, e il pastore Kengyu, ovvero la Stella Altair. In questo periodo dell’anno si dice che i due sposi riescano ad attraversare il fiume della Via Lattea che li divide per potersi incontrare e rinnovare il loro eterno amore. Da questo racconto nasce la tradizione giapponese di esprimere desideri o promettere qualcosa che possa aiutare noi e gli altri a diventare persone migliori e creare un mondo più bello! L’usanza vuole che questi desideri vengano affidati a dei bambù decorati per l’occasione perché considerati forti e determinati messaggeri degli Dei che si innalzano perennemente verso il cielo sostenendosi tra loro.


A cornice di questa tradizione Lailac organizza anche esibizioni di arti marziali, le danze del gruppo Hanafuji, musica folkloristica giapponese con tamburi taiko e flauto shinobue e anche piccole aree mercato dove poter trovare tanti oggetti, kimono e creazioni artigianali tutte in stile tipicamente giapponese! Non manca un’area ristoro con street food del Sol Levante: polpettine takoyaki, spiedini tsukune, onigiri e tanto altro.

I visitatori devono assolutamente affidare i loro desideri ai tradizionali tanzaku, strisce di carta colorata, che poi dovranno appendere ai rami di bambù addobbati appositamente. Lailac propone anche un mercatino di raccolta fondi con prodotti artigianali e contemporanei, una sezione dedicata al kimono e lo yukata, una ai libri giapponesi con la libreria Shobo Firenze, un banco di oggettistica della Bottega Giapponese e di prodotti dell’artigianato giapponese a cura di artiste giapponesi locali come Kazuko Kataoka, Aya Modegi e Akiko Bardini. Ovviamente, oltre al banco gastronomico con street food gestito da ManGiappone, anche degustazioni di sake con Firenze Sake.

Ad intrattenere il pubblico giochi tradizionali, oracolo omikuji, calligrafia e incontri con l’Istituto Europeo di Shiatsu. Il workshop di tamburi taiko è aperto nel pomeriggio per provare questo affascinante strumento e la sera danze tipiche giapponesi come il bonodori, la danza degli antenati che in Giappone è praticata in estate.

La domenica sera esibizione di tamburi del gruppo Sayuri Shindo di Firenze. Offerta anche la possibilità di avvicinarsi alla Via del Te, l’antica tradizione dell’ospitalità con degustazioni e dimostrazioni. Quest’anno, per stimolare a viaggiare in Giappone, c’è anche un Tour Operator Baiana specializzato in questa destinazione. E se il visitatore vuole un abito ad hoc i volontari di Lailac sono a disposizione per far indossare lo yukata, il kimono estivo tradizionale, sia a uomini che donne! Tutti perfetti per trascorrere il Tanabata e danzare il bonodori.


LAILAC è una associazione culturale giapponese che ha sede proprio nel Quartiere 4 di Firenze e dal 1999 è attiva nel divulgare la cultura giapponese in tutta Italia attraverso corsi ed incontri presso la propria sede ma anche manifestazioni ed eventi a Firenze ma non solo.

Villa Vogel - Via delle Torri, 23 – dalle 17 alle 23 - ingresso libero

Il Festival del Chianti Classico

MEET CHIANTI CLASSICO EXPERIENCE - Arte contemporanea diffusa nel territorio, concerti di musica classica in cantina, spettacoli di teatro contemporaneo nelle piazze e tante esperienze da vivere tra i filari del Gallo Nero. L’estate del Chianti Classico è animata da un cartellone di iniziative pensato dal CONSORZIO VINO CHIANTI CLASSICO per arricchire sempre di più l’offerta culturale di uno dei terroir più amati e visitati al mondo.
 
MEET ART. Sette opere d’arte in sette borghi del Chianti Classico. Le opere partono da una «tela» uguale per tutti, pensata per rappresentare la simbiosi vino e territorio: una grande bottiglia di Chianti Classico di circa quattro mt altezza, che ogni artista personalizza e rende unica con la sua opera. Gli artisti, coinvolti con i giovani curatori Davide Sarchioni, Fiammetta Poggi e Isacco Praxolu, sono giovani in forte ascesa: Camilla Falsini, Clet, Thomas Lange, Numero Cromatico, Francesco Bruni, Eliseo Sonnino, Corn79. Ne esce una mostra diffusa, itinerante, A(rt) message in a (Chianti Classico) bottle, che interagisce con le opere già presenti in alcune cantine e con quelle installate nei comuni nell’ambito del progetto “Chiantissimo”.

MEET MUSIC. Tra il 9 luglio e la fine di agosto il paesaggio chiantigiano dialoga anche con la musica classica eseguita dagli allievi dell’Accademia Musicale Chigiana. Alcune cantine del Chianti Classico ospitano una linea speciale di appuntamenti musicali del Chigiana International Festival and Summer Academy 2022. Le esibizioni sono precedute da degustazioni di vino e prodotti del territorio.
 
MEET THEATRE. In scena anche “diVINUM”, uno spettacolo di teatro dedicato al vino e pensato per superare la barriera linguistica attraverso un evento-spettacolo, con un linguaggio accessibile a tutti, anche a stranieri. Lo stile drammaturgico è quello del Circo Contemporaneo, plasmato da una regia che racconta attraverso varie discipline: teatro di piazza (fuoco, trampoli, acrobatica), teatro/danza, videoproiezione e musica. Prodotto dall’Associazione Arca Azzurra di San Casciano V.P. e sostenuto dal Consorzio, attraverserà il territorio con repliche in alcune piazze del Chianti.



MEET CHIANTI CLASSICO. A completare l’offerta torna la Chianti Classico Card, la carta “a punti” che comprende oltre 150 esperienze nelle cantine del Chianti Classico, prezzi riservati per acquisto di prodotti, accessi ai Musei del territorio e tate altre iniziative da scoprire su card.chianticlassico.com. 
Tra maggio e settembre anche degustazioni “open air”, per assaggiare il Chianti Classico presentato direttamente dai suoi produttori passeggiando tra i borghi del territorio e in particolare a: Radda nel Bicchiere (Radda in Chianti); Pentecoste a Castellina(Castellina in Chianti); I Profumi di Lamole (Lamole); EXPO Chianti Classico (8-11 settembre, Greve in Chianti); Vino al Vino (Panzano, 16-18 settembre); Montefioralle Divino (Montefioralle, 24-25 settembre).
 
Abbiamo voluto valorizzare ancor di più l’esperienza di un viaggiatore che identifica da sempre il nostro territorio con il Vino che qui si produce” afferma Giovanni Manetti, Presidente del Consorzio Vino Chianti Classico. “Il cartellone è stato studiato per far dialogare artisti provenienti da tutto il mondo con le migliori energie locali, in una sintesi che in qualche modo rappresenta l’apertura che questo territorio ha sempre avuto verso il mondo. Una vocazione che ogni anno porta nelle nostre strade migliaia di amici nazionali e internazionali attratti dal nostro territorio e da ciò che questo rappresenta: l’arte del buon vivere”.

Un cartellone di oltre 100 iniziative durante tutta l’estate. Programma completo qui.
Il progetto Meet Chianti Classico Experience è sostenuto dall’Unione Europea e ha ottenuto il patrocinio di tutti i Comuni del Chianti.
 
IL PROGRAMMA
Sabato 9 luglio, Chigiana & Chianti Classico Experience a Badia a Coltibuono
Concerto degli allievi del corso di Chitarra e musica da camera – Oscar Ghiglia, docente.
Mercoledì 20 luglio, Chigiana & Chianti Classico Experience a Castello di Brolio
Concerto degli allievi del corso di Flauto – Patrick Gallois, docente.
Domenica 24 luglio, Chigiana & Chianti Classico Experience a Felsina
Concerto degli allievi del corso di Quartetto d’archi – Clive Greensmith, docente.
Info e prenotazioni: 0577 1523789 / 388 8047352
Venerdì 29 luglio, diVINUM, Greve in Chianti, Piazza Matteotti
Degustazione h. 20.00  -spettacolo h. 21.00
Martedì 2 agosto, Chigiana & Chianti Classico Experience a Rocca delle Macìe
Concerto degli allievi del corso di Contrabbasso – Pino Ettorre, docente
Venerdì 5 agosto, diVINUM, Greve in Chianti, Piazza Matteotti
Degustazione h. 20.00  -spettacolo h. 21.00
Martedì 9 agosto, diVINUM, Greve in Chianti, Piazza Matteotti
Degustazione h. 20.00  -spettacolo h. 21.00
Venerdì 12 agosto, Chigiana & Chianti Classico Experience a Castello di Meleto
Concerto degli allievi del seminario Cinque secoli di Chitarra – Eliot Fisk, docente.
Venerdì 26 agosto, Chigiana & Chianti Classico Experience a Villa Calcinaia
Concerto degli allievi del corso di Violino – Salvatore Accardo, docente.
8-11 settembre, Expo del Chianti Classico 50esimo, Greve in Chianti
Degustazioni dei vini del territorio nella piazza di Greve
16-18 settembre, Vino al Vino, Panzano in Chianti
Degustazioni dei vini di Panzano in Piazza Bucciarelli
16-18 settembre, Montefioralle Divino, Montefioralle
Degustazioni dei vini di Montefioralle nel centro del borgo
18 settembre, Granfondo del Gallo Nero, Partenza e arrivo Radda in Chianti
La Gara ciclistica ufficiale del Chianti Classico

Jazz & Wine in Montalcino

Le stelle del jazz mondiale festeggiano i 25 anni del festival nato dalla collaborazione tra l’azienda vinicola Banfi, la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma ed il Comune di Montalcino, con la direzione artistica di Eugenio Rubei. Nel paese del Brunello arrivano Richard Galliano, Ron Carter, John Patitucci, Paula e Jacques Morelenbaum, Mario Biondi e - in prima assoluta - l’Orchestra Nazionale Alexanderplatz.


PROGRAMMA

Martedì 19 luglio ritmo di samba al Castello Banfi con la voce immensa di Paula Morelenbaum accompagnata dal violoncello di Jacques Morelenbaum e il suo CelloSam3aTrio.
Mercoledì 20 luglio il leggendario Ron Carter apre i concerti in Fortezza a Montalcino. Insieme a lui: Jimmy Greene, Renee Rosnes e Payton Crossley.
Giovedì 21 luglio la prima assoluta dell’Orchestra Nazionale Alexanderplatz. Una sezione di fiati jazzistica e dieci archi, diretti dal Maestro Franco Piana. Da sottolineare la partecipazione del Maestro Paolo Vivaldi, importante autore di colonne sonore. La serata continua con Francesco Bruno & his 4et.
Venerdì 22 luglio ritmo New Tango e New Musette, con la star mondiale Richard Galliano con la sua fisarmonica, insieme a Adrien Moignard (chitarra) e Diego Imbert (contrabbasso).
Sabato 23 luglio Il grande bassista jazz John Patitucci, vincitore di due Grammy Awards, con Rogerio Boccato (batteria) e Yotam Silberstein (chitarra) danno vita a un trio jazz dalle sonorità brasiliane.
Domenica 24 luglio concerto straordinario che Mario Biondi e i fratelli Scannapieco, cresciuti musicalmente all’Alexanderplatz Jazz Club di Roma, dedicano alla memoria di Paolo Rubei, amico di una vita e compagno di mille avventure musicali.

JAZZ & WINE IN MONTALCINO
Fortezza di Montalcino (salvo diversa indicazione) - ore 21.45 - jazzandwinemontalcino.it

Ecco Firenze Spettacolo di Settembre!

Settembre... a proposito di energia...

AUTUNNO in CANTINA!
16 wine resort da scoprire
HOT NEWS
dove si va, cosa si fa
CINEMA o TEATRO?
nuovi film e su i sipari
RISTORANTI & LOCALI 2022
#25puntateprecedenti
chi e’ nato, chi ha cambiato, chi ci e’ piaciuto
ARTE&MOSTRE
Florence Art Week and… more!
GUIDA ai NUOVI CORSI
teatro, lingue, cucina, fotografia, danza…
I NOSTRI EVENTI
La Vendemmia in Via Tornabuoni  

+ NUOVI FILM, TUTTO TEATRO, MOSTRE, EVENTI, RISTORANTI, LOCALI…

MEGA CARNET COUPON SUPERSCONTO BIGLIETTI OMAGGIO & SUPERIDOTTI TEATRI, CONCERTI, CINEMA, WELLNESS & RISTORANTI!

GUIDA SPECIALE: 10 POSTI FRESCHI in TOSCANA

Abbiamo raccolto dieci posti perfetti per rilassarsi senza pensieri, lasciando il ventaglio a casa. Tra spiagge incantate, laghi ghiacciati, cascate e rifugi ad alta quota, scopriamo dove frescheggiare in Toscana quest’estate!

1 - Malbacco: le cascate naturali
VICINO MARINA DI PIETRASANTA - Se vi trovate in Versilia e avete voglia di una gita lontano dalla folla della spiaggia, potete raggiungere le Cascate di Malbacco, vicino Serravezza, a ridosso delle Apuane. Queste cascate, dette anche le polle di Malbacco, sono considerate alcune delle piscine naturali più suggestive di tutta la Toscana. Si tratta infatti di piscine di acqua turchese avvolte dalla natura rigogliosa e selvaggia. Un luogo ideale per fare il pieno di silenzio e di aria fresca e pulita.
Le cascate sono cinque e tutte facilmente raggiungibili percorrendo un sentiero in mezzo al bosco un po’ in salita. La cascata più famosa è la numero quattro, anche se lo spot più imperdibile è quello della Pozza della Madonna. Qui infatti troverete uno scivolo naturale, alto circa dieci metri, da cui tuffarsi. Se vi sentite avventurosi potete anche arrampicarvi lungo la parete rocciosa con una corda per arrivare in cima alla cascata e tuffarvi dall’alto. Per vivere al meglio la giornata, vi consigliamo di arrivare la mattina presto e indossare scarpe e abbigliamento comodo. Se preferite non camminare, è possibile raggiungere le cascate anche grazie ad una navetta a pagamento.

2 - Trekking sul Monte Capanne
ISOLA D’ELBA - Se cercate una giornata all’insegna dell’avventura e di bellezze naturali uniche, vi consigliamprendere parte ad un trekking sul Monte Capanne. Si tratta del monte più alto dell’Isola d’Elba e dell’intera provincia di Livorno. Si trova nella parte occidentale dell’isola e raggiunge la quota di 1019 metri s.l.m.. Il percorso è segnalato come “Pomonte- Monte Capanne”, passando dalla via ferrata della Galera, ed è consigliato ai camminatori abituali. Il punto di partenza è il paese di Pomonte, prendendo il sentiero n°4 per circa tre km. Dopodiché è importante seguire il sentiero n°10 per altri due chilometri. Successivamente, arrivati alla Tavola, prendete il sentiero n° 00 che vi porterà sulla cima. Una volta in quota, grazie allo splendido panorama, si ammirano la Corsica, l’Arcipelago Toscano e altri scenari meravigliosi.
Chi preferisce godersi lo scenario idilliaco senza fare trekking, può salire in cabinovia. La stazione è nel centro di Marciana e in meno di venti minuti porta in cima.

3 - Cala del Gesso
CALETTA NASCOSTA ALL’ARGENTARIO - Spostiamoci in una delle zone più amate della Toscana: l’Argentario. Per chi vuole godersi un angolo di paradiso consigliamo Cala del Gesso, a Porto Santo Stefano. L’ideale per respirare l’atmosfera selvaggia ed intima delle spiagge nascoste bagnate da acque cristalline, perfetta anche per chi ama le immersioni, grazie alla posizione riparata dai venti forti e al fondale ricco di flora e fauna.
Prima di partire per questo angolo remoto dell’Argentario è bene sapere che la spiaggia è libera, dunque non vi sono né stabilimenti balneari né punti di ristoro. Per arrivare percorrere la Strada Panoramica, prendere Via dei Pionieri, oltrepassare un cancello con passaggio pedonale e scendere fino al mare attraverso un sentiero nella natura. il percorso è piuttosto faticoso e in pendenza, per questo consigliamo scarpe da ginnastica e abbigliamento comodo e leggero. Vi consigliamo portare acqua, viveri e tutto il necessario per ripararvi dal sole. Un luogo unico dove rigenerarsi immersi nella natura.

4 - Il Torrente Farma e i “Canaloni”
NEL LUSSUREGGIANTE BOSCO DELLA RISERVA NATURALE FARMA, TRA MONTICIANO E ROCCASTRADA, scorrono le acque limpide e freschissime del fiume Farma. Proprio in questa valle, il corso d’acqua ospita i famosi “Canaloni del Farma”, piscine naturali scavate nella roccia in cui è possibile rinfrescarsi e godere di un paesaggio meraviglioso. La Valle Farma conserva aspetti naturalisti unici per la provincia di Siena, dati dalla presenza di vegetazione peculiare e specie di animali rare e endemiche. Il grande silenzio che regna nella valle e l’assenza di insediamenti umani hanno fatto sì che qui moltissime specie di animali trovassero un tranquillo rifugio. I più avventurosi possono proseguire lungo il fiume verso Bagni di Petriolo e scoprire altre incantevoli piscine naturali dalle acque verdi brillanti abbracciate da raccolte spiagge di ciottoli e ghiaia. Veri e propri paradisi privati!



5 - Cala Martina
A DUE PASSI DA FOLLONICA - Cala Martina è una delle spiagge più belle della Maremma, eppure non tutti la conoscono. Come la vicinissima Cala Violina, fa parte della Riserva Naturale delle Bandite di Scarlino e si trova a metà strada tra Follonica e Punta Ala.
La baia è un piccolo gioiello: è lunga circa 600 metri e ampia una decina. Si caratterizza per il fondale sassoso e l’acqua cristallina, il che la rende perfetta per amanti dello snorkeling che amano scoprire la moltitudine di creature marine che popolano la Riserva. Sul posto non vi sono stabilimenti balneari né punti di ristoro. Per viverla al meglio bisogna organizzarsi portandosi tutto il necessario.
Per raggiungerla tre opzioni: via mare o a piedi o in bicicletta. Se decidete a piedi, considerate una camminata di circa 45 minuti all’interno di una pineta. Il sentiero è suggestivo, ma può diventare un po’ impegnativo durante le ore più calde. Cala Martina è ideale per chi ama la tranquillità e la natura incontaminata e primitiva.

6 - Le Cascate del Ghiaccione, per intrepidi
IN PROVINCIA DI PISA - Le Cascate del Ghiaccione, meglio conosciute come “Il Ghiaccione”, si trovano a Chianni, un territorio circondato solo da boschi e colline, in provincia di Pisa. Il nome, come è facile intuire, deriva dalle sue acque gelide, che solo raramente sono scaldate dai raggi del sole.  Il Ghiaccione si compone di tre cascate, la più spettacolare è la seconda che si incontra risalendo il fiume, chiamata il Tonfo degli Ebrei. Questa raggiunge i dieci metri di altezza e si riversa in una piscina naturale dove è possibile tuffarsi. Fare il bagno qui è un’esperienza per veri intrepidi!
Se non vi reputate tanto coraggiosi, non preoccupatevi: il bosco e la cascata sono così stupefacenti da non farvi rimpiangere un eventuale tuffo. La bellezza del luogo è dovuta anche all’atmosfera tranquilla e silenziosa che vi si respira. Proprio per il suo essere lontano dai centri abitati, vi consigliamo di portare acqua e eventuali viveri.

7 - Lago Nero, emozioni ad alta quota
MONTAGNA PISTOIESE - Gli amanti della montagna e del trekking troveranno il Lago Nero un autentico incanto naturalistico. Si tratta di una conca formatasi dall’escavazione di un antico ghiacciaio a quota 1730 metri s.l.m., sulla montagna pistoiese. Il nome deriva dai riflessi scuri delle sue acque che riflettono le montagne circostanti. Il lago giace alla base della vetta delle Tre Potenze tra brughiere di mirtilli, pini e rocce scoscese. Le sue acque freddissime, sebbene non balneabili, offrono un’incredibile varietà di vita, tra cui il Tritone Alpino, il Tritone Crestato e numerose sanguisughe. Per raggiungere Lago Nero non è necessario essere dei camminatori esperti: sono moltissimi infatti i sentieri che si diramano dalla Valle del Sestaione, dalla Val di Luce e dall’Abetone. È comunque possibile prendere anche un'ovovia che, in soli 8 minuti, porta alla cima del Monte Gomito dalla quale poi è facilmente raggiungibile il Lago.

8 - Le Rocchette
MAREMMA - Per frescheggiare sulle acque di una delle spiagge più amate della zona: le Rocchette. Riconosciuta per due anni consecutivi, (2014 e 2015), come una delle spiagge più belle d’Italia dal Touring Club e da Legambiente, prende il suo nome da un'antica torre di avvistamento del XII secolo, il Forte delle Rocchette, che domina la scogliera in arenaria a picco sul mare. La spiaggia si distingue da una parte per la sabbia finissima e dal fondale basso e dall’altra per le calette nascoste e fondale roccioso. Il paesaggio marino è davvero eterogeneo in grado di fare felici appassionati di nuoto e famiglie con bambini piccoli. Gli amanti delle immersioni vi trovano un vero paradiso tra grotte segrete, pesci colorati e una ricca vegetazione marina. La spiaggia è inoltre abbracciata da una fitta pineta, non mancano ristoranti e bar. Per chi cerca l’autentico relax, consigliamo prenotare un ombrellone in prima fila presso uno degli stabilimenti balneari presenti.


9 - Alla scoperta della Montagna Pistoiese
SIAMO NELL’ALTA TOSCANA dove la tranquillità dei boschi, l’aria frizzantina e lo splendore dei paesaggi fanno da padrone. La Montagna Pistoiese è un luogo tutto da scoprire, non solo attraverso gli innumerevoli sentieri che si dipanano al suo interno, ma anche attraverso la storia e la bellezze dei suoi borghi antichi. In estate moltissime le attività da poter svolgere, una su tutte le giornate dedicate al trekking e allo sport. Tra i percorsi più amati quelli del Monte Gomito, del Monte Cimone e del Libro Aperto. Per capire meglio il territorio e le sue bellezze, seguire le tappe dell’Ecomuseo della Montagna Pistoiese, un museo diffuso che si articola in sei itinerari tematici. Agli amanti dell’adrenalina consigliamo di attraversare il Ponte Sospeso delle Ferriere a San Marcello Piteglio a 36 mt di altezza, mentre per chi ama perdersi nei borghi di altri tempi, non possono mancare delle gite a Gavinana, Maresca e Melo, veri e propri gioielli toscani.

10 - Il Masso delle Fanciulle
TRA POMARANCE E VOLTERRA - Per chi desidera riempirsi gli occhi di verde smeraldo al riparo dal caldo cittadino, il Masso delle Fanciulle è il luogo perfetto. Lontano dai centri abitati e leggermente complicato da raggiungere, questa particolare formazione rocciosa affascina i suoi visitatori da moltissimi anni. È situato nella zona balneabile più bella del fiume Cecina, all’interno della Riserva Naturale del Berignone, tra il Comune di Pomarance e quello di Volterra. A contraddistinguerlo è ovviamente la magnificenza della natura che la circonda: una vera oasi naturale in cui l’azzurro dell’acqua e il verde acceso della vegetazione si mescolano creando un effetto quasi magico. Le numerose spiagge dove prendere il sole, le cascatelle e la piscina naturale incastonata tra i due faraglioni di roccia hanno reso il Masso delle Fanciulle un luogo unico in Toscana. Consigliamo di portare con sé acqua e eventuali viveri perché in zona non vi sono punti di ristoro.


di Carlotta Martelli Calvelli

Taccuino Di… Vino

Saranno Famosi. Nel Vino!
Sabato 3 e domenica 4 alla Stazione Leopolda di Firenze una passerella di etichette “giovani”. Con la formula del talent show, a Firenze, il primo grande evento riservato alle etichette destinate a diventare cult e che rappresentano giovani aziende.
Saranno Famosi nel Vino è un nuovo evento/format che mette insieme i migliori vini italiani creati nelle ultime cinque vendemmie e le migliori cantine sorte negli ultimi dieci anni. Non modelle e modelli, ma bottiglie che sfilano in passerella in quello che è il primo vero e proprio talent show del vino italiano. In tutto oltre 200 etichette emergenti, con grandi ambizioni e il desiderio di farsi scoprire dai wine lovers, buyers, ristoratori e sommelier in una atmosfera nuova, giocosa, ma al tempo stesso seria coordinata da partner d’eccezione come Ais Toscana.
Il format è simile a quello della presentazione delle nuove collezioni e mette sotto i riflettori tendenze e personaggi emergenti. Le cantine coinvolte presentano i loro vini in piccoli stand individuali dislocati lungo la Leopolda. Una zona è dedicata allo street food e ad un’enoteca dove acquistare i vini protagonisti in rassegna. Per i veri appassionati sono organizzati seminari con degustazioni a tema. E’ inoltre prevista un’area per interviste, riprese TV e incontri con comunicatori del vino a cui, almeno, in parte, il pubblico può assistere.
Gli organizzatori dell’iniziativa sono alcuni imprenditori senesi – fra cui Donatella Cinelli Colombini, Ugo Venturini e Giacomo Lodovici - e i Sommelier AIS Toscana. AIS, forte di 4300 iscritti, ha un ruolo strategico nella selezione delle cantine partecipanti. La delegazione toscana si è distinta, negli anni, come fucina di campioni mondiali e italiani grazie a una “Scuola concorsi” di altissimo livello e organizza alla Leopolda l’evento Eccellenza di Toscana. Media partner è Wine Tv Group.
Proprio Ais Toscana nell’occasione presenta la Guida Vitae 2023 dando il benvenuto al nuovo presidente nazionale Sandro Camilli che consegna i diplomi alle cantine insignite delle 4 viti.
Con l’occasione AIS trasforma il suo nuovo progetto “Eccellenza di Toscana” in una guida regionale all’esperienza di assaggio, screening e conoscenza dei luoghi.
Annunciati circa 5mila visitatori: appassionati di vino, operatori e sommelier. Biglietti 37 euro, rid soci AIS 32. Prevendita “Ciao Ticket”.
Info www.sarannofamosinelvino.it - 334 8319122

ViNoi 2022
Domenica 4 e lunedì 5 la VII edizione del Salone Indipendente di Vini Artigianali, Biologici, Biodinamici, Naturali.
L'evento ViNoi, dal 2015, è un momento di incontro e condivisione tra vignaioli, operatori ed appassionati sul tema e il valore dei vini artigianali, biologici, biodinamici, naturali. Una "due giorni" di riferimento per "il movimento" in Toscana, importante occasione di conoscenza e approfondimento, assaggi liberi al banco con i produttori, vendita diretta e attività extra pre e/o post evento.
La manifestazione è da sempre indipendente ed autosostenuta, organizzata da professionisti di settore che vivono e supportano ogni giorno la "filiera dei vini artigiani di territorio", un collante vivo tra la produzione etica virtuosa e la distribuzione alternativa eco-sostenibile. Partner principale dell'evento Vineria Sonora, punto di riferimento a Firenze e non solo per l'ampia scelta di vini naturali.

Location dell’evento un moderno open space multifunzionale di oltre 1.000 mq, estremamente comodo sia negli spazi che nell'accessibilità: nelle vicinanze del Casello A1 Firenze Nord e dell'Aereporto Vespucci, ben collegato (Linea 2 Tramvia ATAF), con ampia facilità di parcheggio.
ViNoi c/o ICLAB Intercultural Creativity Laboratory - Viale Guidoni 103 – dalle 10 alle 19 – ingresso 20 euro, abb. 2 giorni 25 euro, comprensivo di calice degustazione, sacca, depliant, rid. 15 euro – vinoi.it

Un MareDiVino
Sabato 3 e domenica 4, FISAR Delegazione di Livorno presenta l’XI edizione di MareDiVino, evento istituzionale di promozione e conoscenza dei vini della provincia di Livorno e delle produzioni di eccellenza della Toscana.
MareDiVino è una grande “vetrina” dei vini del territorio livornese e della Costa degli Etruschi, accanto ai quali vengono presentati prodotti di agricoltori ed allevatori che condividono ed applicano il principio di Slow Food del “buono, pulito e giusto per tutti”. I presenti degustano i vini del territorio, primi tra tutti quelli di Bolgheri e della Val di Cornia, ma anche dell’area limitrofa di Montescudaio e di Riparbella, delle zone del Terratico di Bibbona e delle Isole d’Elba e Capraia, incontrando direttamente e personalmente i produttori, potendo così confrontare le diverse realtà del territorio.
Nell’area Food degustazione prodotti toscani dei principali Presidi Slow Food e di alcuni dei birrifici in guida Slow Beer. La manifestazione nasce da un’idea dei sommelier della Delegazione di Livorno della FISAR, per diffondere e valorizzare la cultura enologica e promuovere il vino di qualità. Nonostante la presenza, sul territorio livornese costiero e insulare, di vini divenuti emblema di eccellenza a livello nazionale e internazionale, a Livorno mancava un evento che valorizzasse il collegamento tra territorio ed eccellenze.
Evento in collaborazione con Slow Food – Condotta di Livorno, sostegno del Comune di Livorno e Vetrina Toscana e patrocinio della Regione Toscana e Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno.
Terminal Crociere – Piazzale dei Marmi 12 – sab dalle 12 alle 20, dom dalle 11 alle 20 – ingresso 20 euro, rid soci Fisar, Slowfood, Ais 15 euro, ingresso senza degustazione 5 euro – maredivino.it

Calici sotto l’Albero
Sabato 3 all’Hotel Albani di Firenze oltre 200 vini in degustazione provenienti da tutta Italia e presentati direttamente dai produttori.

Via Fiume 12 - info sommeliersauroegianni.com

Un doppio… Romanelli
Doppio appuntamento a dicembre Villa Olmi con le degustazioni guidate da Leonardo Romanelli.
Martedì 6 una verticale di dieci annate di Chianti Rufina Vigneto Bucerchiale (1973/2009) della Fattoria Selvapiana, riservata a un massimo di 24 partecipanti: un viaggio attraverso dieci vini che raccontano un territorio e un’azienda.
Mercoledì 14, secondo la formula che tanto successo ha raccolto negli ultimi anni, protagonista la Regina Bianca nella terra dei rossi, la Vernaccia di San Gimignano, il vino bianco per eccellenza della Toscana, nelle versioni annata e riserva; per non dimenticare che la Vernaccia, nelle sue espressioni migliori, è un vino adatto alle lunghe maturazioni.
Villa Olmi – via del Crocifisso del Lume, 18 - 055 637710 - Quota di partecipazione: verticale Selvapiana, degustazione e cena 75 euro, soci Fisar 70 euro - Vernaccia di San Gimignano, degustazione e cena 39 euro, soci Fisar 34 euro

Italian Chef Charity Night

Mercoledì 7 settembre torna la serata benefica organizzata da Marco Gemelli (Il Forchettiere) che coinvolge alcuni degli chef più rinomati della Toscana. Una cena a buffet dislocata negli scenografici spazi di Forte Belvedere dove protagonisti sono 16 piatti “signature” da gustare di fronte al panorama. Presenti Riccardo Monco (Enoteca Pinchiorri), Filippo Saporito (La Leggenda dei Frati), Paolo Lavezzini (Il Palagio, Four Seasons Hotel Firenze), Marco Cahssai (Atman a Villa Rospigliosi) e Vincenzo Martella (Linfa, San Gimignano), insieme a Vito Mollica (Chic Nonna), Giovanni Cerroni (Mimesi), Ariel Hagen (Saporium), Andrea Perini (Al 588), Lorenzo Romano (Insolita Trattoria), Edoardo Tilli (Podere Belvedere), Salvo Pellegriti (La Vetreria), Luigi Bonadonna (The Stellar), Gabriele Andreoni ed Elisa Masoni (L'Oste di Calenzano), Giuseppe Papallo (Architettura del Cibo) e Matteo Donati ( Castiglion della Pescaia).

La serata è condotta da Annamaria Tossani: oltre ai piatti degli chef, anche i cantucci del forno Pane, amore e fantasia, i vini del Consorzio Chianti Colli Fiorentini, le pizze fritte di Marco Manzi (Giotto), lo champagne Jacquart, il caffè de La Sosta Specialty Coffee, i dolci di Paolo Sacchetti e il gelato di Sergio Dondoli e Cinzia Otri. Presente un corner con il rum Santiago de Cuba e uno con il kombucha Intro, servito dal cameriere-influencer Gabriele Bianchi. La manifestazione conta sul supporto di partner come Galateo e Casa della Divisa, e vede un momento particolare: l'ex capitano della Fiorentina Dario Dainelli mette una maglietta autografata e alcune bottiglie di vino della sua azienda come premio per una lotteria.

Forte Belvedere – dalle 20.30 – ingresso 25 euro, biglietti: qui
Ph credit Luca Mistergusto Managlia

Rewind Festival. A The Social Hub

Da venerdì 5 a domenica 7 aprile la prima edizione di Rewind Festival.
3 giorni di talk, workshop, attività e dj set dedicati alle 3 “R” della sostenibilità: riciclare, ridurre e riutilizzare.

Per Firenze, per il Clima e con il patrocinio del Comune di Firenze e la partecipazione di Alia.

Ecco il programma del Festival:

Venerdì 5
dalle 17:30 alle 19:30 “Il mio amico Orso” per bambine e bambini di tutte le età con Floor Robert.
dalle 16 alle 19 quiz e giochi con Alia.
dalle 18 alle 19:30 talk con Moaconcept, Re-cig, This Unique, Treedom, Rifò, Cyclologica, Recivu, Alia, in dialogo con Aperto e Dieci.
dalle 19:30 aperitivo con Bioritmo.
dalle 21 alle 22 workshop di talee e basilico con Bea.

Sabato 6
dalle 16 alle 18 workshop di jeans upcycling con FLO Concept.
dalle 16 alle 19 quiz e giochi con Alia.
dalle 16:30 alle 19:30 “Il mio amico Orso” per bambine e bambini di tutte le età con Floor Robert.
dalle 18 alle 19 talk con Federica Gasbarro in dialogo con Libreria Alice.

Domenica 7
dalle 16 alle 19 quiz e giochi con Alia.
dalle 16:30 alle 19:30 “Il mio amico Orso” per bambine e bambini di tutte le età con Floor Robert.
dalle 18 alle 19 talk con Giorgia Pagliuca in dialogo con Alice Pomiato.
dalle 21 alle 22:30 movie night: “Lorax, Il guardiano della foresta”.

Inoltre proseguono il Brunch con intrattenimento, ogni domenica dalle 11 alle 16 al Workcafé, e gli appuntamenti di Dj set ogni Giovedì sul Rooftop.

Viale Lavagnini 70-72 - ingresso gratuito per tutti gli eventi e attività - IG @thesocialhub.florence

Artigianato e Palazzo

Un appuntamento e un viaggio tra i protagonisti della cultura artigiana di ieri e di oggi in un lungo percorso attraverso Le Limonaie del Giardino rinascimentale e alcuni ambienti di Palazzo Corsini animati da mostre, installazioni, laboratori ed eventi. Un’occasione per riflettere sul ruolo dell’artigianato nella società contemporanea. Sabina Corsini, presidente dell’Associazione Giardino Corsini promotrice della manifestazione e Neri Torrigiani, ideatore e organizzatore della mostra, puntano i riflettori sulla salvaguardia dell’indipendenza delle botteghe e della tradizione. In questo senso la Mostra Principe di questa edizione è dedicata al Consorzio Vera Pelle Italiana Conciata al Vegetale dal titolo “Conciapelli. Eredi di un’arte maggiore” allestita nella Sala da Ballo, dove si scoprono i segreti di una lavorazione antichissima che utilizza solo estratti di legno per la lenta lavorazione della concia al vegetale che trasforma la pelle grezza in cuoio.

Altro cuore pulsante Blog & Crafts, concorso dedicato ad artigiani e influencer under 35. Un’occasione per coinvolgere e premiare le nuove generazione e la loro visione rivolta all’innovazione. Tra le altre iniziative il Premio Perseo all’espositore più apprezzato e il Premio Giorgiana Corsini per lo stand più bello, votato dal Comitato Promotore, dà al vincitore l’opportunità di uno stand omaggio alla Mostra 2023.

Infine continua la raccolta fondi “Artigianato e Palazzo: Giambologna e la Fata Morgana” a favore del prezioso complesso monumentale della Fonte della Fata Morgana immerso ai piedi del colle di Fattucchia a Bagno a Ripoli.

Giardino Corsini – via della Scala 115 o via Il Prato 58 – 055 2654588/89 ingresso a offerta minima di 10 euro, gratuito fino a 12 anni – dalle 10 alle 19 – artigianatoepalazzo.it


L’Artigiano del Gelato
Grazie al “Buontalenti”, il suo gusto firma, la nota gelateria fiorentina rappresenta al meglio la cultura artigianale del gelato. Uno dei gelati più famosi e premiati di Firenze, è protagonista a Artigianato e Palazzo, proprio davanti alla Loggia del Buontalenti, location perfetta!
Ma Badiani ama l’evoluzione ed è per questo che la sua artigianalità è innovativa, provata da gusti sempre nuovi. Nel gazebo, oltre al mitico “Buontalenti”, è possibile scegliere tra:Dolcevita, Pistacchio, Nocciola, Cioccolato, Fondente, Mango, Fragola, Limone. Gadget in regalo all’acquisto di un gelato! Un’occasione perfetta per festeggiare i 90 anni di questo simbolo della gelateria nazionale e cittadina.

Le Fragranze di Pitti

Giro di boa per la manifestazione Pitti Fragranze, quest’anno a quota 20. A Firenze i nomi di punta del settore e i nasi più prestigiosi. In tre giorni si scoprono le ultime tendenze di skincare e benessere, special guest, debutti, eventi e talk.

Il tema del salone 2022 è The 5 Senses Issue. Dopo un periodo in cui hanno prevalso distanza, distacco e assenza bisogna tornare a sentire in maniera totale, completa e sinergica. Il claim ha ispirato anche la campagna di comunicazione visiva in cui pennellate materiche, consistenti, generose, tracciano petali immaginari, pronti a disintegrarsi per suggerire altro e infatti si legge Touch my spell, Hear my skin, See my lips, Taste my scent, Smell my eyes. Special Guest Alessandro Gualtieri aka The Nose che ha progettato un’esperienza fisica interattiva da vivere alla Leopolda: Il Muro Alchemico. Altra prima volta è quella de l’Osmothèque di Versailles, primo archivio storico dedicato al profumo, situato a Versailles. Poi Spring, area dedicata ai nuovi brand emergenti, i talk sui 5 sensi coordinati e diretti da Giovanna Zucconi e molto altro.


Stazione Leopolda – viale Fratelli Rosselli – ingresso gratuito riservato agli operatori di settore – dalle 10 alle 18 – pittimmagine.com

Un Autunno in Cantina

Esperienze gourmet e paesaggi mozzafiato ci aspettano per vivere giornate all’insegna della bellezza e del buon vivere. Bentornato, Settembre!

Castello di Gabbiano
Un'azienda storica del Chianti Classico, la cui produzione vitivinicola ha origini nel XIV secolo, è oggi una delle aziende più rappresentative della denominazione, per la modernità della sua gestione, la qualità della produzione e la tipicità del vino.  
Il magnifico castello, dalla pianta quadrilatera con le torri cilindriche ai quattro angoli è ubicato al centro della proprietà, immerso in uno scenario suggestivo. Il piazzale antistante, dominato dalla torre fortificata del XII secolo, si affaccia sugli ordinati vigneti della tenuta. Oggi il grande portone si apre ad accogliere gli ospiti che desiderano dimorare nelle sue undici confortevoli camere arredate con charme. I visitatori di passaggio che desiderano ammirare questi ambienti di grande fascino, visitano la mostra d’arte ospitata al castello (ogni anno un artista diverso), o partecipare a visite alle cantine e degustazioni di vini.
Disseminate nella tenuta, le case coloniche, risalenti al XV e XVI secolo, offrono alloggio ai clienti che desiderano sperimentare un soggiorno in forma più famigliare. Non manca il relax a bordo della grande piscina panoramica, contemplando un paesaggio di rara bellezza, o di immergersi in questo paesaggio percorrendo, a piedi o in bicicletta, i percorsi trekking che corrono tra i vigneti. Ma è anche ubicazione perfetta, per visitare i principali luoghi d'arte e i piccoli borghi medievali sparsi sulle colline del Chianti.
Il team dedicato all’accoglienza guida la visita alle cantine offrendo la possibilità di approfondire la conoscenza della denominazione Chianti Classico: sicuramente appagante dal punto di vista visivo, emotivo, culturale, olfattivo... Oltre alla produzione più tradizionale e di alta qualità di Chianti Classico, interamente ricavata dalle uve coltivate nella proprietà, l’azienda produce una selezione di vini monovarietali, realizzati esclusivamente nelle annate in cui il vitigno trova la sua migliore espressione: ad oggi un Colorino, un Merlot, un Cabernet Franc, un Sangiovese, la varietà che qui “la fa da padrone”, oggi in diverse versioni, oltre che nel più tradizionale ed elegante stile del Chianti Classico, anche in un IGT che si differenzia per tipologia di maturazione, un rosato che esprime la fruttuosità e la freschezza del vitigno, un rosato con bollicina (metodo ancestrale) che esalta la vibrosità di questa grande varietà.
Una visita si rivela un’avventura inattesa e fa nascere la voglia di intrattenersi in questo luogo magico, magari al confortevole e accogliente ristorante della proprietà, Il Cavaliere, “salotto culinario di campagna”, il cui nuovo team, Marcello Crimi e lo chef Nearco Boninsegni, propone un menù goloso che sta riscuotendo uno straordinario successo.
Tutte le attività da approfondire su www.castellogabbiano.it: mostra d’arte, tour , corsi pranzi e cene…
Via di Gabbiano 12 - 50026 Mercatale V.P. 0558218423 / 3760622466 - info@ilcavalieredigabbiano.it - www.ilcavalieredigabbiano.it

Un Soggiorno Di..Vino a Cinciano
Il fascino della campagna toscana, delle colline e dei vigneti tra Firenze e Siena. Una storia da scoprire mentre si passeggia tra le stradine di un borgo medievale. Siamo a Cinciano, nei pressi di Poggibonsi, nel Chianti Classico.
Qui la famiglia Garrè da oltre 40 anni valorizza al massimo le diverse vocazioni di questo territorio: la produzione vinicola, l’ospitalità, la ristorazione e gli eventi. 150 ettari di cui 28 vitati e 45 dedicati agli ulivi sulla collina che segna il confine Ovest del Chianti Classico. L’intera tenuta è un insieme di bellezze tra arte, storia e natura. Un luogo dove tradizione e innovazione convivono alimentandosi a vicenda con uno stile sempre elegante coerente con l’identità della famiglia.
In cantina domina la passione per una produzione d’eccellenza fondata sulla valorizzazione del Sangiovese, vitigno autoctono principe di queste terre. Un soggiorno nel Cinciano Wine Resort è l’occasione ideale per vivere a pieno tutte le sfaccettature di questo luogo. Il borgo è circondato da boschi, vigneti e ulivi. La Villa padronale Zaballina, risalente al 1126, affascina per lo stile unico dei suoi affreschi e arredi. Situata al centro del borgo, dalle terrazze si ammirano la Val d’Elsa e San Gimignano, oltre agli sconfinati paesaggi dell’entroterra toscano. Le camere e gli appartamenti si trovano sia nella villa che nel borgo e sono stati ristrutturati mantenendo gli elementi storici e distintivi del luogo. Il tutto si sposa perfettamente con un soggiorno volto a scoprire le tante caratteristiche di questa nobile azienda che peraltro non produce solo Sangiovese, ma esplora vitigni internazionali con la stessa efficacia e preparazione. Merlot, Petit Verdot, Cabernet Sauvignon e Franc si esprimono al massimo grazie ad un territorio ideale per la viticoltura in generale.
Last but not least l’Osteria 1126. Per un’esperienza completa consigliamo una cena nel ristorante che si affaccia sulla piazzetta del borgo. Si rivivono così momenti di una storia che parla attraverso i ricordi e i piatti che, rivisitati in chiavi contemporanea e preparati con ingredienti di prima scelta, creano quell’atmosfera unica che cerchiamo quando partiamo alla scoperta di un territorio come questo. Il tutto è naturalmente portato per ospitare grandi eventi come matrimoni, convention aziendali, feste private, raduni di auto d’epoca e ogni altro eventi vi venga in mente.
CINCIANO WINE RESORT e OSTERIA 1126 – Loc. Cinciano, 2. 53036 Poggibonsi (SI) - 0577 936588


Cinciano

Vallepicciola
La stagione migliore per visitare l’azienda di Castelnuovo Berardenga. La vendemmia incombe e le visite sono aperte tutti i giorni. 265 ettari, di cui 107 vitati, sul versante orientale di Castelnuovo Berardenga, in provincia di Siena, una delle sottozone più apprezzate del Chianti Classico. I vigneti sono distribuiti sui territori collinari a sinistra del fiume Arbia, ricchi di argilla, calcare e ciottoli di pietra. Un lavoro meticoloso in vigna, rese bassissime e molto concentrate permettono di produrre uve di qualità e ricche di profumi. La nuova moderna e spettacolare cantina valorizza le caratteristiche varietali dell’uva creando una gamma di vini con carattere forte e notevole eleganza allo stesso tempo. Negli ettari vitati grazie alla varietà dei suoli troviamo Sangiovese, destinato prevalentemente alla produzione di Chianti Classico, ma anche vitigni internazionali quali Pinot Nero, Merlot, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Petit Verdot e Chardonnay. Tra questi pinot nero e merlot hanno messo in luce un legame davvero particolare con il terroir della Berardenga dando luce a vini ricchi di personalità. La proprietà è di Bruno Bolfo che da amante della Toscana viene attratto da un luogo particolare, Pievasciata, un territorio agricolo segnato profondamente dalla coltivazione della vite e dalla cultura del vino, parte del Chianti Classico, posto meraviglioso a pochi km da Siena. Oltre alla cantina Bolfo fa nascere da un vecchio convento un bellissimo resort, ovvero “Le Fontanelle”: ideale per chi vuole pernottare in zona coccolato da attenzioni speciali.
Strada Provinciale 9 di Pievasciata, 21 –53019 CastelnuovoBerardenga (SI) 0577.1698718 – info@vallepicciola.com

Castello di Albola
ll borgo medievale, poco oltre Radda in Chianti, si erge su splendide colline, in un luogo di incomparabile fascino e insuperabile armonia.
Ogni giorno il Wine Bar accoglie turisti e appassionati di vino da tutto il mondo, con la possibilità di visitare le cantine storiche dove il Chianti Classico riposa, e degustare i vini scegliendo tra Wine Tasting Classic e Premium. Inoltre, per un’esperienza più completa, lo Chef Alessandro Chiesa propone ogni giorno piatti sfiziosi per pranzo. Scoprite tutte le Wine Experience sul sito www.albola.it
CASTELLO DI ALBOLA - 53017 Radda in Chianti (SI) Via Pian d'Albola, 31 - 0577 738019 - info@albola.it



Borgo Scopeto - Wine & Country Relais
Sulle colline del Chianti senese Borgo Scopeto è un prestigioso Wine & Country Relais a 5 stelle, con un’ospitalità tutta dedicata al vino.
Proprietà è la famiglia Gnudi-Angelini, che possiede l’omonima cantina a pochi km dal Relais, con i vini Caparzo e Altesino a Montalcino e Doga delle Clavule in Maremma. Il vino quindi è intrinseco nell’essenza dell’hotel, che infatti propone numerosi servizi dedicati. Dai tour in cantina, alle degustazioni in hotel (Wine Hour), ai trattamenti di vinoterapia nella Spa, oltre che alla cucina gourmet del ristorante La Tinaia, con gli iconici Pici al “Borgonero” dello Chef Pietro Fortunati; una celebrazione del vino in tutte le sue sfumature.
PACCHETTO BORGO SCOPETO EXPERIENCE - Pensato per racchiudere in un’unica esperienza tutto quello che Borgo Scopeto ha da offrire, il pacchetto comprende un pernottamento di 2 o più notti con ricca prima colazione al mattino, una bottiglia di Chianti Classico Riserva DOCG Vigna Misciano in edizione limitata e numerata, con etichetta in tela pittorica estratta dall'opera unica "L'energia di Borgo Scopeto" del pittore Maurizio Baccili; una degustazione di una selezione di vini Borgo Scopeto nell'Antica Cisterna con wine lesson; una visita guidata alle cantine Borgo Scopeto; una Food Experience, con vini Borgo Scopeto in abbinamento, creata dallo Chef Fortunati; un trattamento "Bagno di Bacco" a base di estratti di uva presso la Spa; uno sconto del 10% per l’acquisto dei vini delle cantine Borgo Scopeto, Caparzo, Altesino e Doga delle Clavule; 2 ore di noleggio biciclette per esplorare le bellezze del territorio circostante e accesso alle piscine panoramiche del Relais con vista su Siena.
Strada Comunale 14 Siena-Vagliagli, 18 - Vagliagli (Siena) – 0577 320001 - www.borgoscopetorelais.it– info@borgoscopetorelais.it


Castello di Fonterutoli - Marchesi Mazzei
Vacanze tra i vigneti del Chianti classico, in una delle terre più affascinanti della Toscana, tra esperienze gourmet, design, natura e ottimi vini.
Nuova stagione per le strutture ricettive del Castello di Fonterutoli, a Castellina in Chianti - realtà i cui vini sono conosciuti in tutto il mondo e cuore storico del Chianti Classico, di proprietà della famiglia Mazzei - che offrono un’ampia gamma di Wine&Food experience, diverse proposte di Wine tour e degustazioni esclusive dei loro iconici vini. Suites, Camere & Appartamenti in uno dei borghi più suggestivi della Toscana, finemente arredate e totalmente ispirate ai colori del Chianti, dove trascorrere una vacanza immersi nella natura, tra grandi vini e una cucina territoriale d’autore.
Siamo a 45 minuti da Firenze, 15 da Siena, con Volterra, San Gimignano e Pienza facilmente raggiungibili.
Da non perdere la degustazione nella spettacolare Cantina che si sviluppa su tre livelli di profondità e custodisce un’ampia barricaia dove dimorano oltre 3000 fusti di rovere. Realizzata da Agnese Mazzei, è parte del progetto Toscana Wine Architecture, un circuito di 14 cantine d’autore e di design, firmate dai grandi maestri dell’architettura. Più lezioni di cucina, visite ai borghi circostanti e alle botteghe artigiane. Le Strade Bianche che si ramificano nell’area sono lo scenario ideale per passeggiate a piedi, a cavallo o in bicicletta.  All’Osteria di Fonterutoli, tra ulivi e vigneti, si può assaporare un’imperdibile esperienza gourmet, magari abbinata a una verticale dei loro vini. Per un aperitivo optare per il Bar Società Orchestrale di Fonterutoli, vecchio ritrovo dell'Orchestra del paese oggi trasformato in wine bar.
Attenzione ai valori e continua ricerca della famiglia Mazzei si incontra poi in tutte le altre Tenute di proprietà, in Toscana (Castello di Fonterutoli nel Chianti Classico e Belguardo in Maremma) mentre Zisola è a Noto, nella Sicilia sud-orientale.
Fonterutoli – Frazione di Castellina in Chianti - www.mazzei.it

Badia a Coltibuono
Tra le più rappresentative del Chianti Classico, ha sede a Monti in Chianti, vicino Gaiole. La famiglia Stucchi Prinetti è da considerarsi pioniera del Chianti, avendo investito in questa tenuta già nel 1846.
Negli anni ’50 fu Piero, figlio di Maria Luisa Stucchi Giuntini, a trasformare l’azienda in quella che è oggi, intuendo le potenzialità anche di un’altra eccellenza toscana: l’olio extravergine d’oliva. Oggi a capo dell’azienda vi è la sesta generazione che mantiene viva la tradizione, pur inserendo elementi di grande innovazione nella gestione delle vigne con un’impostazione biologica. La grande attenzione al territorio con la sua biodiversità, l’affascinante villa, un tempo abbazia, e la grande cantina fanno della Badia a Coltibuono un’eccellenza da scoprire. L’atmosfera che vi si respira, tra chiostri, cortili e sale affrescate, è unica così le moltissime attività da fare in loco.
Il programma dell’azienda si articola in molteplici visite e degustazioni delle eccellenze della tenuta. Ideale per chi cerca un soggiorno nella quiete e nel silenzio, dove immergersi in aromi appaganti e profumi delicati. Consigliato anche il ristorante, ricavato dalle antiche scuderie della tenuta, ed immerso in un romantico giardino. Sapori toscani, esaltati dall’uso attento delle erbe e di ingredienti rigorosamente stagionali.
Loc. Badia a Coltibuono, Gaiole In Chianti SI – 331 1554691 - reception@coltibuono.com

Il Castello di Montauto
Da oltre 125 anni la famiglia Cecchi è sinonimo di Chianti Classico. La Casa Vinicola Cecchi nasce a Castellina in Chianti, nel lontano 1893, quando Luigi Cecchi intraprese un percorso che lo avrebbe portato lontano.
Oggi gestisce numerose tenute tra Umbria e Toscana e produce vini, espressione dei territori e della storia enologica dell’azienda. Fiore all’occhiello è il Castello di Montauto, racchiuso all’interno di un perimetro murario, a San Gimignano. Tra colline a perdita d’occhio e boschi rigogliosi, la tenuta è inserita in un antico borgo ed è abbracciata da circa 48 ettari di vigna su 82 di proprietà. Qui protagonista assoluta è la Vernaccia di San Gimignano e, con la vendemmia 2013, anche il Chianti.
Dal 2021 l’azienda è diventata agriturismo offrendo la possibilità di soggiornare in cinque appartamenti e una villa. Ideale per scoprire un angolo inedito della campagna senese, grazie alla vista mozzafiato e l’importanza storica del luogo.
Loc. Montauto 1, 53037 San Gimignano (SI) tel. +39 3403288126 - info@castellodimontauto.it



Tenute del Cerro

Le Tenute del Cerro
Quasi quarant’anni di storia vitivinicola ed emblema di eccellenza in Italia e nel mondo, attraverso la valorizzazione del territorio e della sua produzione. È questo il gruppo delle Tenute del Cerro.
Un grande progetto enologico tra Umbria e Toscana, patrimonio oggi del Gruppo Unipol. Ogni tenuta vanta una storia da raccontare: da Montecorona, mille anni di storia con la Badia e l'Eremo camaldolese, al Relais Villa Grazianella circondato da 600 ettari della Fattoria del Cerro, già casa di vacanza della Curia Vescovile di Montepulciano, sino a Monterufoli, vecchia stazione mineraria immersa in mille ettari di parco incontaminato  a Monteverdi Marittimo. L'azienda ha perseguito una strategia di valorizzazione dei vitigni autoctoni puntando sulle proprie Docg. Oltre al vino, viene prodotto anche olio Evo Dop Colli del Trasimeno, accanto a cereali e frutta, come le pesche di Montecorona.
Per entrare in contatto con questa realtà, consigliamo di prendere parte ad una giornata di visita e degustazione presso la Fattoria del Cerro. Qui potrete immergervi nei 180 ettari di vigneto, scoprendo le cantine e visitando il borgo di Montepulciano. La giornata si conclude con una degustazione di vini, tra cui le tre versioni di Vino Nobile di Montepulciano prodotto con il Prugnolo Gentile e piatti tipici del territorio nel ristorante della storica Villa Grazianella.
Via Grazianella, 5, 53045 Acquaviva (SI) - 05787674914 - fattoriadelcerro@tenutedelcerro.it

Fattoria di Poggiopiano
Sulle colline di Fiesole la famiglia Galardi acquistò nel 1935 la Tenuta di Poggiopiano, una volta proprietà de’ I Medici.
Proprio qui oggi sorge un accogliente agriturismo, ricavato da un antico casale seicentesco, in cui la famiglia Galardi produce olio extravergine di qualità ed eccellenti vini biologici. Oltre a poter prendere parte a degustazioni di olio extravergine di oliva e di vini presso la fattoria, qui è consigliabile soggiornare e vivere giornate all’insegna della natura e del silenzio. A disposizione degli ospiti, vi sono appartamenti e camere accoglienti dove rigenerarsi. Al mattino colazione con prodotti genuini dell’azienda: marmellate, miele, dolci fatti in casa e frutta appena colta. Passione, competenza e un ambiente familiare sono gli ingredienti che ne fanno un’oasi perfetta dove rifugiarsi dal caos cittadino.
Via dei Bassi, 13, Loc Girone 50061 Compiobbi – Fiesole – 0556593020 - info@poggiopiano.it

Cantine Lunae
Cantine Lunae sorgono alle porte della Liguria al confine con la Toscana, nella rigogliosa zona della Lunigiana.
Per la particolare conformazione del territorio, i vigneti si sviluppano in piccoli appezzamenti con composizioni geologiche molto varie che consentono di produrre vini con profili completamente differenti. Una realtà che esprime uno strettissimo legame con il territorio e le sue sfaccettature, preservando e valorizzando i vitigni autoctoni.
Questa filosofia, portata avanti ormai da tre generazioni ed oggi guidata dal 1966 da Paolo Bosoni, ha dato vita al fiore all’occhiello di Cantine Lunae, ovvero il Colli di Luni Vermentino DOC Etichetta nera. Questo Vermentino è stato locomotiva trainante anche per le altre uve della zona come Albarola, Vermentino Nero, Malvasia, Pollera Nera e Massareta. Per comprendere al meglio questa prestigiosa realtà, vi consigliamo di prendere parte alle degustazioni che si tengono presso l’antico casale del Settecento, Ca’Lunae, o visitando il Museo del Vino che celebra la tradizione vitivinicola locale.
Grazie a tutti questi sforzi e alla passione e dedizione di tutta la famiglia, oggi sono un punto di riferimento per la viticoltura locale e regionale, oltre che per turisti e appassionati.
Via Palvotristia, 2, 19030 – Castelnuovo Magra - info@calunae.it - 0187693483

Fugnano e Bombereto, l’orgoglio di Laura
Laura dell’Aira è la produttrice che guida la Fattoria di Fugnano e Bombereto nei pressi di San Gimignano e inserita nell’antico Borgo di Fugnano.
Laura, alla morte del nonno nel 1997, lascia i suoi studi in Giurisprudenza e la sua Sicilia per prendere le redini dell’azienda agricola. Una volta comprese le potenzialità di quelle terre, decide di improntare l’azienda sulla produzione di vino dando vita a quella che oggi è la Fattoria di Fugnano. Qui la regina indiscussa, e perla bianca in storica terra di rossi, è la Vernaccia, così come il Sangiovese e il Colorino. Non mancano tuttavia le varietà di stampo internazionale tra cui, Cabernet Sauvignon, Merlot e Syrah.
Vi consigliamo soggiornare presso uno degli appartamenti immersi tra vigneti e uliveti, una felice immersione nella vita di una vera fattoria toscana, tra profumi e suoni meravigliosi. Si può prendere parte a una giornata di degustazioni e conoscere la storia dell’azienda e le caratteristiche dei vigneti, così come le diverse fasi della vinificazione direttamente in cantina. Per concludere in bellezza cinque diversi vini accompagnati da deliziosi spuntini.
Loc. Fugnano, 52 - 53037 San Gimignano (SI) – 0577 940012 - info@fattoriadifugnano.com


Ruffino

Relais Ruffino - La Tenuta di Poggio Casciano
La realtà multiforme Ruffino, dalla storia ultracentenaria, affonda le sue radici in Toscana ed è legata non solo alla produzione di vini italiani di qualità, ma anche ai servizi di ospitalità e accoglienza.
Recentemente inaugurato, il Relais di Ruffino si trova nella tenuta di Poggio Casciano, a Bagno di Ripoli, in una splendida villa rinascimentale del XIV secolo circondata da un incantevole giardino all’italiana. Qui, a fare da cornice alla struttura ricettiva, sono i vigneti e le cantine di Ruffino dedicate alla produzione di alcuni dei vini più iconici dell’azienda: il Modus Toscana IGT e l’Alauda Toscana IGT.
L’anima del luogo è quella di unire al bien vivre la scoperta dei paesaggi, della storia e della tradizione vitivinicola del territorio.
Si soggiorna in uno dei magnifici appartamenti all’interno dell’Agriresort affacciati sui vigneti, sul giardino all’italiana o sulla splendida piscina a sfioro. Proposti percorsi degustativi, con una visita alle cantine storiche attraverso il suggestivo tunnel di barrique, per scoprire tutti i segreti sull’affinamento del vino, oltre a poter degustare annate storiche capaci di regalare emozioni impagabili e senza tempo. Un soggiorno completo immersi nella quiete, coccolati dalle bellezze circostanti, dal buon vino e dai sapori. Due i richiami gastronomici:
La Bottega del Vino - aperta tutti i giorni per colazioni salate, pranzi, schiacciate gourmet, merende e aperitivi con un menù alla carta gustoso e articolato: schiacciapizze, taglieri della Bottega con salumi, formaggi e polpette. In bottega i migliori prodotti: dalle colline formaggi, salumi, conserve di frutta e verdura, miele, pregiato tartufo e biscotti dolci e salati. Si può comporre il proprio paniere da portare a casa. La locanda Le Tre Rane, due sale e una bellissima pergola esterna. Aperti a pranzo e cena (chiuso mar). Si sceglie tra il menu alla carta e i menu stagionali, con prodotti freschi dal mercato. La gestione è affidata al noto cuoco Stefano Frassineti.
Tenuta Agriturismo Poggio Casciano - Via Poggio al Mandorlo 1, Bagno a Ripoli (FI) – 055 6499712 - 378 3050220 - hospitality@ruffino.it

Baracchi in Valdichiana
A pochissimi km da Cortona e dal Lago Trasimeno, nelle dolci colline della Valdichiana, l’azienda agricola Baracchi produce vino da cinque generazioni. Qui il mondo dell’ospitalità, della ristorazione e del benessere con la produzione di grandi vini e un tutt’uno. Con passione e dedizione si coltivava la vite e produceva vino sin dal 1860, dandole energia e un carattere moderno. Oggi l’idea è produrre vini che siano sì specchio ed espressione del territorio, ma che riescano anche a reinterpretarlo con il passare delle stagioni e delle tecniche. Ne sono un esempio i primi spumanti fatti con uve autoctone Toscane, come Sangiovese e Trebbiano, ma anche l’inusuale blend di Syrah e Cabernet Sauvignon, il primo Syrah Riserva della DOC Cortona. L’azienda comprende anche un ristorante stellato Michelin, Il Falconiere, guidato da Silvia Baracchi, e un lussuoso centro benessere con piscina che offre sauna, docce sensoriali, bagno turco, massaggi e trattamenti di bellezza. Adiacente la cantina il Relais Il Falconiere, antica dimora di famiglia risalente al 1650, dove soggiornare e prendere parte a degustazioni dei vini, tour della vigna, della cantina e della champagneria.
Loc. Cegliolo 21 - 52044 Cortona – 0575612679 - info@baracchiwinery.com

Buonamico Wine Resort

Immersa tra viti e uliveti, la Tenuta del Buonamico è un’azienda vitivinicola nata nel 1964 a sud-ovest di Montecarlo, nella zona di Cercatoia. Da sempre vanto del borgo di Montecarlo nella produzione del vino, nel rispetto del territorio e della tradizione, oggi copre circa 100 ettari, 45 dei quali con vigneti specializzati. Fiore all’occhiello i servizi impeccabili dedicati all’accoglienza. Si soggiorna presso il Buonamico Wine Resort, rilassandosi nella meravigliosa piscina perfettamente in armonia con i profumi e i colori della campagna toscana, nel centro benessere e al ristorante Syrah: in tavola la tradizione enogastronomica toscana reinterpretata dallo Chef Stefano Chiappelli. Da non mancare la Wine Experience polisensoriale legata al mondo del vino e ai sensi: uno speciale percorso per conoscere i vini dell’azienda, così come la produzione e la storia che li accompagna.
Via Provinciale di Montecarlo 43, 55015 Montecarlo (LU) – 0583 1809796 - info@buonamicowineresort.it

Relais Montepepe Winery & Spa in Versilia
Immerso nelle verdi colline della Versilia, scenari incantevoli tra il Mar Tirreno e le Alpi Apuane, sorge il Relais Montepepe. Un luogo incantato dove rigenerarsi, ospiti di una villa  borbonica settecentesca, abbracciata da vigneti, oliveti e un agrumeto. La tenuta è l’ideale per trascorrere giornate rilassanti a stretto contatto con la natura, coccolati da servizi di eccellenza. Questo relais di charme si distingue per la produzione di vini bianchi, come il Vermentino e il Viognier, e di rossi come il Syrah e la Massaretta. Quest’ultima è una varietà autoctona toscana, coltivata nella provincia di Massa Carrara. Prendendo parte alle esperienze di degustazione si scopre la cantina settecentesca ed il processo di produzione vinicola dell’azienda. Ciliegina sulla torta, la splendida piscina all’aperto che offre una magnifica vista sulla natura circostante e l’area relax con un centro benessere dove rilassarsi tra sauna e trattamenti distensivi, tra cui la celebre vino-terapia.
Via Carlo Sforza, 54038 Montignoso MS – 3294147426 - relais@montepepe.com

Tartufo Preview…

FIERA MERCATO DEL TARTUFO BIANCO
Sabato 1 e domenica 2 ottobre a Corazzano, borgo della Valdegola, la Fiera Mercato del Tartufo Bianco, che attira ogni anno visitatori da tutta la Toscana e oltre, attratti anche dalla bellezza della valle e dalla Pieve di San Giovanni Battista, autentico gioiello dell’arte romanica.

SAGRA DEL TARTUFO BIANCO E DEL FUNGO
Sabato 15 e domenica 16 ottobre a Balconevisi, patria del tartufo bianco di San Miniato, terra di cercatori e commercianti del preziosissimo tubero, per iniziativa del Circolo ARCI la prima Sagra del tartufo bianco e del fungo. Accanto al tartufo altri prodotti locali come i funghi, vini abbinati a piatti, preparati in piazza da giovani cuochi. La “Mangialonga” abbina alla visita delle zone del tartufo l’assaggio dei piatti della tradizione. Il PALIO DEL PAPERO, nella seconda domenica di Ottobre, completa il programma.
info@usbalconevisi.it

SAGRA DEL TARTUFO
Sabato 22 e domenica 23, Sabato 29 e domenica 30 ottobre a Ponte a Egola, la Sagra del tartufo organizzata dall’Ass. Culturale “La Ruga”. Primo piano sulla cucina locale e i prodotti
tipici del territorio. Nell’ultima settimana di ottobre, accanto ai piatti tradizionali a base di tartufo pietanze più fantasiose e rivisitate.
info@laruga.it

TARTUFESTA
Da sabato 29 ottobre l’evento più importante dell’anno a Montaione, una festa d’autunno che celebra il re della tavola: oltre al tartufo bianco, il vino Chianti, i formaggi pecorini e caprini, i salumi, l’olio extravergine di oliva, lo zafferano e il miele, le confetture, e stand con produttori agricoli locali. Inoltre il Mercatino di arti e mestieri, il Cooking show e l’Aperitartufo. Sab 29 un convegno di approfondimento sulla recente iscrizione della cerca e cavatura del tartufo nella lista del Patrimonio Culturale immateriale dell’Unesco. Da dom 30 a mar 1 novembre un’escursione a piedi alla scoperta del territorio e passeggiate a cavallo, visite guidate alla Gerusalemme di San Vivaldo, e menù a base di tartufo nei ristoranti.

Ecco Firenze Spettacolo di Ottobre!

Un Autunno Bello & Buono!

SPECIALE TEATRO 22|23
Cartellon dei Cartelloni
e le proposte dei critici

HOT NEWS
Toscana tra fantasmi e magia,
con la scusa di Halloween
+ tutti gli eventi e le destinations del mese

CINE FESTIVAL
Middle East, Queer Film

ARTE&MOSTRE
Il mondo di Escher, Rivoluzione Macchiaioli

PREVISIONI DI VINO
Che Vendemmia sara’

LA CITTA’ GOLOSA
Novita’, eventi e news stuzzicanti!

nella foto Back to dance della compagnia Kataklò Athletic Dance Theatre, in scena al Politeama Pratese

+ NUOVI FILM, TUTTO TEATRO, MOSTRE, EVENTI, RISTORANTI, LOCALI…

MEGA CARNET COUPON SUPERSCONTO BIGLIETTI OMAGGIO & SUPERIDOTTI TEATRI, CONCERTI, CINEMA, WELLNESS & RISTORANTI!

Bricks in Florence Festival

Un lustro da festeggiare e due giorni per immergersi nell’immaginifico mondo del LEGO. Giunto alla V edizione, Bricks in Florence Festival si è imposto tra le più autorevoli rassegne italiane dedicate ai mattoncini colorati e ai suoi cultori, di tutte le età. Merito di ToscanaBricks – Il Lego Users Group della Toscana che organizza la due giorni - ma soprattutto dei tantissimi ospiti, eventi e iniziative che lo caratterizzano da sempre.Decine di AFOL (Adult Fan of LEGO) da tutta Italia e dall’estero con le loro creazioni, molte inedite.

Non mancano la Galleria Giovani Costruttori, per dare risalto alla creatività di bambini conle proprie opere; le attività dedicate a tutti i visitatori, come le gare di Speed Building e il laboratorio Minecraft. Torna anche Fairy Bricks per donare scatole LEGO ai bambini ricoverati in strutture ospedaliere. E ancora, set, rarità, elementi sfusi e minifigure, abbigliamento, libri specializzati e altro.

Programma su toscanabricks.it e sulla pagina Fb - 055 6504112 - sab 10-20, dom 9-19 - fino a 5 anni ingresso gratuito, rid 6 euro fino a 12 anni e soci Coop, intero 8 - Prevendite Box Office Toscana (055 210804), biglietteria Tuscany Hall e ticketone.it - foto credit Fb Toscana Bricks

Febbraio? Corto ma intenso! C'è tutto sul nuovo Firenze Spettacolo

Febbraio, corto e intenso!
con

da TASTE a TESTO il gusto di Pitti per cibo e libri

e inoltre

Tutti pazzi per il Vino: Settimana di Anteprime
La Danza in fiera

SPECIALE: 15 viaggi per il 2023
I Locali + Chic dove invitarla/o a cena
Eventi: Rock The Wine!
Guida ai Carnevali

+ NUOVI FILM, TUTTO TEATRO, MOSTRE, EVENTI, RISTORANTI, LOCALI…

MEGA CARNET COUPON SUPERSCONTO BIGLIETTI OMAGGIO & SUPERIDOTTI TEATRI, RISTORANTI, WELLNESS

nella foto Agostino Poletto, direttore generale di Pitti Immagine, organizzatore di Taste e Testo

Ecco Firenze Spettacolo di Dicembre!

È Dicembre, facciamo Festa!

HOT NEWS
Tutti i Mercati & i Mercatini
Da S. Croce a Arezzo, da S.Casciano a Poggibonsi, da Lucca all’Amaretto, dal Mugello a Castelfalfi, da Bellosguardo a…

Il TEATRO per le FESTE
7 Spose per 7 Fratelli
Un Galantuomo alla Pergola
Capodanno al Verdi
Beffa a Rifredi
Che Ragazze al Puccini!
Elisa o Baglioni?

DICEMBRE Di… VINO
Il favoloso God al Bernini
Gusto Toscano al Conventino
La Leopolda dei Famosi

CINE FESTIVAL
I film di Natale
Indian Film in Compagnia

LA CITTA’ GOLOSA
IL TUO PARTY IN UN LOCALE: dove & come!
Sono un’Oste, basta Chef!
Cosa insegna Tiratissima
Che Gelato per le Feste

+ NUOVI FILM, TUTTO TEATRO, MOSTRE, EVENTI, RISTORANTI, LOCALI…

MEGA CARNET COUPON SUPERSCONTO BIGLIETTI OMAGGIO & SUPERIDOTTI TEATRI, CONCERTI, CINEMA, WELLNESS & RISTORANTI!

Dolce Gita a San Casciano

Il team è composto da uno chef (alla guida), una fotografa attratta dall’autenticità del suo territorio, un ingegnere appassionato di viaggi e sogni in terre vicine e lontane, una beauty manager che ama coltivare la bellezza negli altri, un’artigiana-pittrice, erede di una storica tradizione fiorentina, un’educatrice che investe sui valori delle pari opportunità e dell’uguaglianza dei diritti, una professionista che opera nel campo dei servizi funebri.

Insieme e individualmente rinnovano identità e prospettive del CCN sancascianese. “La Dolce Gita” è una rete vitale e dinamica che scommette sulla qualità e la diversificazione delle proposte con oltre 70 attività aderenti, realtà commerciali edesercizi pubblici del centro storico. La ricetta è lavorare in squadra nel segno della partecipazione e della collaborazione per il rilancio del paese nella fase “post pandemica”.

Mettere in campo idee che valorizzano l’esperienza Chianti, fatta di tradizioni, tipicità, innovazione, e introdurre nuove proposte che spaziano dalla cultura all’enogastronomia di qualità, dal relax formato famiglia all’ambiente e all’attività all’aria aperta.

Intendiamo riportare slancio ed entusiasmo nel nostro centro storico – dichiarano al CCN - che è uno dei più pregiati del Chianti, l’intento condiviso è valorizzare caratteristiche e potenzialità che il nostro paese ci ha fatto ritrovare: fondere risorse, energie e voglia di ripartire con fiducia e ottimismo, nonostante le complessità del tempo che viviamo. Una sfida che ci piacerebbe vincere insieme a tutta la nostra comunità”.

EVENTI DEL MESE

Giovedì 8 In piazza “ANGOLO DEL CONTADINO”. Dalle 16 castagne e vin brulé a cura della protezione civile; dalle 16.30 accensione dei due alberi con CORI natalizi; ore 18.30 Chiesa del Suffragio concerto del duo Elena Mariani e Claudia Duranti, voce e arpa barocca, coro Quodlibet; Nella piazzetta della Chiesa della Propositura mercatino, specialità natalizie, casa di Babbo natale, laboratori per bambini; da giovedì 8 a domenica 11 Teatro Niccolini, mostra " Arte e artigianato@teatro - In Labor Lab", opere di artisti/artigiani del territorio con laboratori di intarsio, ricamo e tessitura.

Domenica 11 Ore 16.30 in piazza Pierozzi le nonne favolose, della ludoteca “Il bufalo d’acqua”, presentano “La Favola di Petuzzo”; dalle 16.30 GIOCHI aerei in “piazza”, trampolieri, mangiatori di fuoco e MUSICA per le vie del paese; dalle 16 castagne e vin brulé a cura della protezione civile; Nella piazzetta della Chiesa della Propositura mercatino, specialità natalizie, casa di Babbo natale, laboratori per bambini.

Domenica 18 dalle 10 mercatino “SVUOTA LA SOFFITTA” Piazza della Repubblica; dalle 16.30 Ludobus, burattini e giocolieri per le vie; dalle 17 musica itinerante con Quarto Podere - ore 18 Chiesa di S. Francesco concerto del coro Quodlibet. Dalle 16 castagne e vin brulé.

Giovedì 24 ore 10.30 concerto in piazza Pierozzi con il pianista Leonardo Ruggiero.

Per tutte le giornate in giro per il centro storico BABBO NATALE, ELFI, GRINCH e tanto altro…

Santa Croce sull’Arno: La Festa dell’Amaretto

Compie 30 anni la Festa dell’Amaretto santacrocese e come da tradizione si chiamano a raccolta gli amarettai per un viaggio alla scoperta della tradizione dolciaria santacrocese. Testimonial d’eccezione Cristiano Tomei, chef stellato che ha il compito di raccontare, attraverso il suo inconfondibile stile, quelle che sono le unicità del nostro amaretto proponendolo in un’originale ricetta presentata in esclusiva durante la Festa. Tante le novità per festeggiare questo traguardo, tutte per valorizzare questa specialità alle mandorle e la sua storia più che centenaria.

Alle 9.30 si apre la mostra mercato in Piazza Matteotti dove, in una grande tensostruttura, per tutta la giornata si assaggiano e acquistano gli amaretti degli artigiani santacrocesi che con maestria portano avanti la tradizione nata nel Monastero di Santa Cristiana. Il centro storico si trasforma per l’occasione in una location suggestiva per shopping nei negozi santacrocesi e nel mercatino di Natale in via Turi.

Dalle 12 Slow Food è protagonista con una degustazione di prodotti tipici toscani con la novità Slow Food Street, un pranzo diffuso per le vie del centro.

Non mancano animazioni e spettacoli. Si parte la mattina con l’addobbo dell’albero Unicef da parte dei bambini delle scuole e con la premiazione “Piccoli Amarettai crescono”, occasione per consegnare un gadget ai bambini delle scole primarie che in novembre si sono cimentati nella realizzazione degli amaretti alla cucina comunale centralizzata, sotto la guida esperta degli amarettai.

Si continua nel pomeriggio alle 15.30 in Piazza Garibaldi con lo spettacolo L’Incantatore, il più grande mimo di strada in Italia che incanta, stupisce e diverte, e con lo spettacolo itinerante Un Natale quasi perfetto dove Gugu, piccolo aiutante di Babbo Natale, percorre le vie del centro a bordo del suo slittino carico di regali e sorprese per i più piccoli. A seguire, sempre in Piazza Garibaldi, il concerto gospel del Revolution Gospel Choir.

Alle 17.30 l’attesa proclamazione dell’amarettaio vincitore dell’edizione 2022 de l’Amaretto d’oro, ideato dalla Gioelleria Baroni. A chiudere la giornata il Gran Dama Show, un evento dal forte impatto coreografico che incanta con la magia della musica e di colorate proiezioni.
L’intero progetto è organizzato dal Centro Commerciale Naturale e dagli Amarettai di Santa Croce sull’Arno con la collaborazione di Confcommercio e il contributo del Comune e della Regione Toscana. Si ringraziano per il supporto la Pro Loco, Alla Vigna Eventi e Slow Food.

AMARETTAI di Santa Croce sull’Arno
BAR GELATERIA VERBELLA Viale della Libertà, 12 - 389 0969321 lina.capuzzo@gmail.com
CAFFETTERIA GIANNINI Piazza Matteotti, 5 – 0571 1615980 – 334 2688839 caffetteriagiannini@gmail.com
IL FORNARETTO Via del Bosco, 84 – 0571 32198 – 348 2881185 panificioilfornaretto@hotmail.com
IL LABORATORIO DEGLI IMPASTI Corso Mazzini, 57 – 0571 31070 – 347 0356629 info@illaboratoriodegliimpasti.com
PASTICCERIA LORIANA BETTI Via di Pelle, 1 - 0571 30659 – 349 0928474 lindameacci@libero.it
SEMPRE FRESCHI Piazza Matteotti, 11 - 328 7752561– 338 7044863 panificiosemprefreschi@gmail.com
PANIFICIO SANTA CRUZ Via Corridoni, 10 - 347 6493688 (personale) – 347 3444031 (panificio) panificiosantacruz@gmail.com
PASTICCERIA CAVALLINI Via Mainardi, 19 - 0571 31398 mimmocavallini@gmail.com
VACCHETTA PASTICCERIA ENOTECA Piazza Garibaldi, 12 - 0571 30830 – 328 6248555 info@vacchetta-pasticceriaenoteca.it

Eventi natalizi quà & là

Il Negozio di Natale di Emergency
Da gio 1 a sab 24 in Via Gioberti, tappeti, borsette, orsetti cuciti e ricamati a mano dall’Afghanistan e oggetti da tanti altri paesi del mondo.
Via Gioberti 61 - ore 10-19.30 (salvo sab 24: ore 10-13) - regali e idee solidali: shop.emergency.it

Nataleperfile
Da ven 2 a dom 4 a Palazzo Corsini, Mercato natalizio a favore di FILE e dell’assistenza ai malati gravi e alle loro famiglie.
L.no Corsini 8 - ore 10-19 - ingresso gratuito - leniterapia.it

Laboratorio Mamma Margherita
Da sab 3 a gio 8 alla Parrocchia Sacra Famiglia, mercatino natalizio di solidarietà con oggetti realizzati a mano e curiosità vintage.
Via Gioberti 33 – 055 666928 - ore 9.30-19

Pimp my Vintage
Dom 4 a The Social Hub, appuntamento con Vintage Christmas Market: giusta atmosfera, buon cibo e tanti regali unici.
Viale S. Lavagnini 70/72 - ore 11-20.30 - thesocialhub.co

Borsa del Giocattolo
Dom 4 all’Hotel Delta Florence a Calenzano, Festa per i 28 anni di attività con Barbie e a James Bond.
Calenzano - Via Vittorio Emanuele 3 – info 330 565439 - ore 9-15 - offerta libera

Christmas Bazaar
Mer 7 e gio 8 al Tepidarium del Giardino dell’Orticoltura, mercato di beneficenza organizzato da AILO con il Patrocinio del Comune di Firenze.
Via Bolognese 17A - mer ore 15-18, gio ore 10-18 - ingresso libero - ailoflorence.org

Mostra dei Presepi
Da gio 8 al 6 gennaio al Rivoli Boutique Hotel, XI^ Mostra di circa 30 presepi artistici - fortemente voluta dall’albergatore fiorentino Gianni Caridi – che quest’anno si arricchisce di nuovi simboli e di un messaggio di pace.
Via della Scala 33 - 055 27861 - ingresso gratuito (possibilità di donazione a Fond. Tommasino Bacciotti: il 6 gennaio Caridi e la sua famiglia raddoppiano il ricavato)

Creative Factory
Da gio 8 a dom 11 in Piazza Ciompi, artigiani e designer selezionati dall'associazione Heyart.
ore 9.30-20 - info Ass. Cult. Heyart 347 1271339

Once upon a Christmas
Sab 10/dom 11 al Grand Hotel Mediterraneo VI^ edizione dell’appuntamento con il meglio dell’artigianato toscano: nuove idee, jingles e merenda.
Grand Hotel Mediterraneo – Lungarno del Tempio 44 - 055 660241– ore 10-19

Antica Fiera di Natale
Sab 10 e dom 11 nel centro storico del Comune di Lastra a Signa: attività per bambini, musica, mostre e mercatini di artigianato.
Lastra a Signa - ore 9.30-20 - info Ass.Cult. Heyart 333 8622307

Chianti Trail Camp
Sab 10 Greve in Chianti, ed in particolare Villa San Michele, ospitano il primo “Chianti Trail Camp”, evento dedicato agli amanti della disciplina.
Greve in Chianti - iscrizioni: info@chiantiultratrail.com

Il Presepe e i suoi personaggi
Da dom 11 al 6 gennaio a Chiesanuova di S. Casciano: in mostra personaggi in pasta, suddivisi in antichi mestieri e statuette di molteplici fatture.
Chiesanuova di S. Casciano - Circolo Ricreativo Culturale - Via Brunelleschi - info 330 565439

Wonderful Market
Sab 10 e dom 11 a The Social Hub, tanti espositori vintage e handmade, attività ludiche e ricreative, musica live e intrattenimento.
Viale S. Lavagnini 70/72 - ore 15-21 - thesocialhub.co

WOM - A Wondeful Market
Sab 17 e dom 18 lo storico mercato vintage e handmade fa un’esclusiva tappa a Il Garibaldi, il nuovo spazio nel cuore di Prato.
Prato - Il Garibaldi - Via Garibaldi 69 - 0574 1858152 - ilgaribaldi.it

Dreaming of a “Green” Christmas
Fino a sab 24 in vendita online i biglietti della lotteria green di Natale COSPE a sostegno della campagna AMAzzonia. COSPE è presente gio 8 alla Fierucola di SS. Annunziata e mar 13/mer 14 al mercato natalizio in piazza Santa Croce. Estrazione il 10 gennaio.
biglietto 2,50 euro - lotteria-natale.cospe.org/

Natale a Sarteano: i Presepi nel Borgo
Da mer 7 al 6 gennaio: presepi nelle contrade della Giostra del Saracino, rappresentazioni della natività artistiche e artigianali da tutto il mondo.
Sarteano (Si) – sarteanoliving.it

Il Natale di fuoco
Sab 24 ad Abbadia San Salvatore (Città delle Fiaccole): alle ore 18 Cerimonia di Accensione con la “Benedizione del Fuoco” che dà il via alla festa.
Abbadia San Salvatore – Monte Amiata (Si) - cittadellefiaccole.it

La Baita di Babbo Natale
Fino a lun 26 a Montecatini Terme: un percorso adatto a grandi e piccini… e l’incontro con Babbo Natale.
Montecatini Terme (Pt) – Stabilimento Termale La Salute – Via della Salute 20 - labaitadibabbonatale.it

Il Villaggio di Natale
Fino al 6 gennaio Villa Fabbricotti a Livorno ospita la casa di Babbo Natale, l’ufficio postale, il laboratorio creativo degli Elfi e molto altro…
Livorno - Viale della Libertà 30 - villaggiodinatalelivorno.it

Certaldo illumina il Natale
Fino all’8 gennaio un cartellone ricco di tanti eventi all’insegna di allegria, tradizione e di quel calore che caratterizza il periodo delle feste.
Info e programma completo: comune.certaldo.fi.it

Capodanno a Prato

Sabato 31 Prato dà il benvenuto al Nuovo Anno con un doppio concerto gratuito con i live di BNKR44 e Legno.

I BNKR44 sono un collettivo toscano formato da Erin, Piccolo, Caph, Fares, Jxn, Faster e Gherayo, cantanti e produttori classe 2000/01. L’estate 2022 li ha visti partecipare a importanti festival come MI AMI, Mengo, PistoiaBlues e Jova Beach Party a Vasto. La molteplicità di influenze che caratterizza il gruppo si riflette nella loro musica ed estetica, unica e riconoscibile. Con l’album FARSI MALE A NOI VA BENE, al quale ha collaborato anche Ariete, si sono imposti nella nuova scena musicale italiana, con una proposta fresca e coinvolgente.

I Legno sono un duo toscano la cui identità è sconosciuta. Formati nel 2018 hanno totalizzato 40 milioni di stream, conseguito un Disco d’Oro (Affogare, 2019) e vantano collaborazioni importanti come con Lo Stato Sociale e Wrongonyou. Nell’estate 2022 i Legno sono impegnati in un lungo tour in tutta Italia e a settembre pubblicano ANSIA E SAPONE, singolo che anticipa il nuovo disco in uscita il 2 dicembre.


Sab 31 Piazza San Francesco Prato, ingresso libero - ore 22.30: Legno; ore 23.30: BNKR44; after live: dj set by BNKR44 - Il concerto è a cura del Comune di Prato. Durante la serata le vie del Centro Storico di Prato sono animate da eventi collaterali, con musica, street band, dj set e altro - info: portalegiovani.prato.it / FB: OfficinaGiovaniPrato

Testo, che passione!

Da venerdì 24 a domenica 26 febbraio un evento aperto alla città per condividere e coltivare la passione per la lettura attraverso la partecipazione di oltre 100 case editrici. Alla Stazione Leopolda la seconda edizione di TESTO (Come si diventa un libro), tre giorni per immergersi in un mondo di carta e parole attraverso una selezione ragionata di libri e novità e grazie ad un fitto programma di eventi, laboratori, incontri e percorsi di lettura. Un’occasione per confrontarsi con le migliori case editrici e con i protagonisti dell’editoria, gli autori, italiani e internazionali, più interessanti.

Il percorso è suddiviso in sette stazioni, una selezione accurata di titoli e una fruizione interattiva della manifestazione che mette in relazione il pubblico con gli “addetti ai lavori”, editori, librai, direttori di biblioteche e scrittori. Ogni stazione – il Manoscritto, il Risvolto, la Traduzione, il Segno, il Racconto, la Libreria, il Lettore – presenta una fase della vita del libro: dal lavoro dello scrittore, a quello degli editor, traduttori, grafici, promotori e librai, fino al lettore.
Il programma di presentazioni, incontri ed eventi è messo a punto dal team di curatori, che rivestono il ruolo di Capistazione: Luca Briasco, editor di narrativa straniera, traduttore e editore di minimum fax; Andrea Gessner, editore di Nottetempo; Beatrice Masini traduttrice, scrittrice e direttrice di divisione di Bompiani; Giovanna Silva e Chiara Carpenter, rispettivamente fotografa ed editor, fondatrici di Humboldt Books; Leonardo G. Luccone, direttore dell’agenzia letteraria e studio editoriale Oblique; Maddalena Fossombroni e Pietro Torrigiani, della libreria Todo Modo; Riccardo Ventrella, responsabile relazioni internazionali della Fondazione Teatro della Toscana.
Sette tappe: sono la guida attraverso cui TESTO presenta al pubblico un’accurata selezione di titoli e laboratori ideati dai Capistazione in collaborazione con le case editrici e il coordinamento di Pitti Immagine. Romanzi, saggi, mestieri e protagonisti dell’editoria raccontati in maniera originale e coinvolgente, per voce degli autori, dei critici, giornalisti, librai e altri professionisti del mondo del libro.

Tra gli ospiti internazionali annunciati Amélie Nothomb, Edward St Aubyn, Alicia Giménez Bartlett, Jón Kalman Stefánsson, Jean Baptize Del Amo, Paul Lynch, Ron Rash, Edward Wilson Lee, Scott Turow, Itamar Orlev, Sheila Heti, Christoph Ransmayr, e altri ancora.

CLICCA QUI E SCOPRI IL PROGRAMMA COMPLETO

Stazione Leopolda – dalle 11 alle 20 – ingresso 5 euro registrazione obbligatoria su testo.pittimmagine.com

Aprile è FUORI ORA!

Aprile, che bello scoprire

Cover Story
FIRENZE, CHE BERE! il ritorno della Cocktail Week

Speciale
IN VIAGGIO nel CHIANTI CLASSICO: tutte le dritte da chi ci vive!

Eventi
Il Futuro dell’Artigianato
Abita, la casa che cambia
Finger Food Fest
Wine Event: dal Vinitaly alla Val d’Orcia
Korea Film Festival

Gourmet… Slurp!
Tutte le new entry
tutte le nostre scoperte

+ NUOVI FILM, TUTTO TEATRO, MOSTRE, EVENTI, RISTORANTI, LOCALI…

MEGA CARNET COUPON SUPERSCONTO BIGLIETTI OMAGGIO & SUPERIDOTTI TEATRI, RISTORANTI, WELLNESS

nella foto: Paola Mencarelli, ideatrice della Cocktail Week ph credit Veronica Gaido

Alla scoperta della Val d’Orcia

La Val d'Orcia è una delle zone più affascinanti e suggestive della Toscana, situata nella parte meridionale della regione. Questa valle incantata è caratterizzata da paesaggi mozzafiato, dolci colline, vigneti, borghi medievali e abbazie antiche. La bellezza della Val d'Orcia è stata riconosciuta dall'UNESCO, che l'ha dichiarata Patrimonio dell'Umanità. Questa zona è perfetta per coloro che desiderano vivere un'esperienza autentica immergendosi nella natura, tra enogastronomia e cultura.

Vediamo quali sono le tappe salienti per un weekend o una breve vacanza all’insegna di paesaggi incontaminati e atmosfere ricche di suggestioni.

Montepulciano
Arroccato a 600 mt, l’incantevole borgo ci aspetta con le sue vie acciottolate e le mura in pietra. La posizione strategica regala scenari da cartolina sui paesaggi circostanti, punteggiati da uliveti e vigneti prestigiosi. Noto per la produzione di Vino Nobile (DOGC), Montepulciano accoglie con le sue salite e i tanti palazzi nobiliari, tra cui Palazzo Cervini e Casa di Poliziano. Raggiungete la splendida Piazza Grande con una lieve passeggiata in salita tra caffetterie e vinerie, musei e chiese, tra cui la Chiesa di Sant’Agostino, a cui fa da contraltare la Torre dell’Orologio con un curioso Pulcinella, poco distante. Una volta arrivati vi trovate dinanzi ad una sala di rappresentanza a cielo aperto, tra la Cattedrale dedicata a Santa Maria Assunta, il Duomo e il Municipio con la sua Torre dell’Orologio, voluto da Cosimo I de’ Medici; accanto Palazzo Contucci e Palazzo Tarugi.
Un consiglio in più: se desiderate scoprire un angolo nascosto appena fuori, vi consigliamo raggiungere la Chiesa di San Biagio per scattare fotografie scenografiche ricche di suggestioni.

Pienza
La città ideale del Rinascimento italiano, che Pascoli definì "nata da un pensiero d'amore e da un sogno di bellezza", si trova nel cuore del Parco Artistico, Naturale e Culturale della Val d'Orcia. Costruita nel XV secolo su ordine del Papa Pio II, originario di Corsignano, brilla di bellezza tra piazze assolate, dimore rinascimentali e viste panoramiche sui paesaggi armoniosi della Toscana.
Il centro storico, riconosciuto Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'UNESCO nel 1996, è un esempio di architettura rinascimentale che segue un modello di equilibrio e misura. Il disegno originale è stato creato da Bernardo Rossellino con la supervisione di Leon Battista Alberti. Entrando in città attraverso la porta principale, immergetevi lungo Corso Rossellini costellato di chiese, residenze signorili, ristoranti, botteghe di artigianato, cortili e piazze in pietra dorata. In Piazza Pio II, ammirate eleganti edifici come il Municipio, Palazzo Borgia, Palazzo Piccolomini con un giardino pensile che offre una vista panoramica sulla valle e il Duomo, la Cattedrale dell'Assunta, con facciata monumentale in travertino.
Una passeggiata romantica tra Via dell'Amore e Via del Bacio è un'esperienza da non perdere, e quando si comincia a sentire la fame, scegliete una delle locande del centro per gustare prelibati piatti come i pici al pecorino di Pienza, le ricette profumate al tartufo di San Giovanni d'Asso e un buon calice di Sangiovese.

Le Crete Senesi
Immersi nella bellezza di campi di grano e girasoli, vigneti e casolari punteggiati sulla campagna, godetevi una delle zone più suggestive di tutta la Toscana. Dopo aver lasciato Montisi, prendete la strada che da Pienza vi porta ad Asciano. Da questo momento il paesaggio diventerà sempre più incantevole portandovi alle famose Crete Senesi: una serie di colline maestose e percorsi nella natura vi aspettano per essere esplorati. Il vostro sguardo si aprirà su un panorama mozzafiato, davanti a un filare di cipressi che zigzagano tra i campi fino ad un antico casolare. Sarete rapiti da una vista romantica e magnifica che vale da sola il viaggio in questa parte di Toscana e che conquista in ogni stagione, con i suoi colori e la sua semplicità.
Il consiglio in più: da non perdere l’Abbazia di Monteoliveto Maggiore, risalente al 300 (merita di essere fotografata in lontananza dal borgo di Chiusure), e i bellissimi centri della Val d'Arbia, famosi per i loro pregiati vini bianchi: da Asciano a Buonconvento, passando per Monteroni d'Arbia e Lucignano d’Arbia.



Montalcino
Circondato da mura fortificate, il centro storico sembra un bocciolo di rosa incastonato su una collina, che domina le valli dell'Asso e dell'Ombrone e si affaccia sui vigneti che sfumano verso il Chianti e sulla dolce e armoniosa Val d'Orcia. All'interno delle mura il Castello, una rocca del XIV secolo costruita dai senesi nel 1361 per affermare il loro dominio su Montalcino. Il complesso è rimasto intatto e offre una splendida vista panoramica dai suoi bastioni in pietra.
Tra le altre attrazioni la bellissima Piazza del Popolo con il Palazzo dei Priori, il Municipio della città e la Torre dell'Orologio. Inoltre visitare le chiese di Sant'Agostino e Sant'Egidio, fare shopping nelle antiche concerie e assaggiare il famoso Brunello di Montalcino (DOCG) e visitare il moderno Museo dedicato.
Il consiglio in più: nei dintorni, nella frazione di Castelnuovo dell'Abate, e non lontano dal piccolo borgo di Sant'Angelo in Colle e dai paesaggi boscosi del Monte Amiata, la meravigliosa Abbazia di Sant'Antimo, un monastero benedettino del XII secolo tra i più grandi esempi dello stile romanico in Toscana. Questo luogo di preghiera è immerso nei campi di grano e nei vigneti solitari, rappresentando un tratto immacolato dell’Italia.

San Quirico d’Orcia
È uno dei borghi più famosi e amati della Toscana, merito anche dei paesaggi da cartolina in cui è incastonato. Iconico e fotografatissimo, San Quirico d’Orcia è un vero gioiello della Val d’Orcia, a metà strada tra Montalcino e Pienza. Racchiuso da una cinta muraria, il piccolo borgo si gira a piedi in meno di un’ora, ma non manca di luoghi di interesse davvero imperdibili, anche nei dintorni. Tra i monumenti religiosi più importanti figurano la Collegiata e la Chiesa di San Francesco. Meritano una visita anche gli Horti Leonini, un tipico giardino rinascimentale all’italiana, il Giardino delle Rose con la Chiesa di Santa Maria Assunta e le mura di cui si conservano ancora ampi tratti, tra cui una delle porte di accesso. Da non perdere, ovviamente, le prelibatezze del luogo tra cui il pecorino e il prosciutto di Cinta Senese.

Bagno Vignoni e Bagni San Filippo
Scopriamo adesso un borgo italiano unico al mondo, il solo che ospita al centro della sua piazza principale una grande vasca di acqua termale. Bagno Vignoni è la più rinomata località termale della valle con strutture d’eccellenza dove trascorrere una giornata all’insegna del relax, immersi in un’atmosfera davvero fiabesca.
Piazza delle Sorgenti è il cuore, qui è stato girato il film Al lupo al lupo del 1992 di Carlo Verdone. I tre fratelli interpretati dallo stesso regista, Francesca Neri e Sergio Rubini fanno il bagno di notte nelle acque termali. Sulla grande vasca si affaccia la Chiesa di San Giovanni Battista, il suggestivo loggiato di Santa Caterina e la cappella dedicata alla santa.

Il consiglio in più: le acque termali della piazza convergono verso il Parco Naturale dei Mulini che ospita quattro mulini scavati nella roccia, estremamente caratteristici. Qui è possibile fare il bagno nell’acqua termale gratuitamente.
Anche BAGNI SAN FILIPPO si trova nel comprensorio della Val d’Orcia, poco distante dal Monte Amiata, ed è noto soprattutto per le sue terme libere e gratuite, chiamate “Balena Bianca”. Il nome deriva dall’inimitabile contesto naturale, dato dalla monumentale formazione calcarea formata dallo scorrere delle acque termali per decine di migliaia di anni. Dal colore bianco brillante, questo enorme monolite funge da cascata che dà vita alle vasche calcaree di acqua termale bollente, ideale per un bagno rilassante. I fanghi depositati sul fondo dell’acqua sono perfetti per levigare la pelle e renderla morbida, proprio come in una sessione di fangoterapia. Scenografico e rigenerante!


a cura di Carlotta Martelli Calvelli

Bright Festival: le arti digitali tornano a brillare a Firenze

Bright Festival è un progetto ispirato all'innovazione e al futuro che, dopo tre edizioni in Germania, torna in Italia. 6 aree tematiche che includono attività didattiche, espositive e di spettacolo. 22 speakers, più di 10 università e istituti di formazione presenti, 30 ore di incontri e workshop dedicati alle arti digitali. 16 installazioni, 32 artisti internazionali e studi creativi coinvolti.

A Firenze dal 28 al 30 aprile fra la Stazione Leopolda e The Social Hub, un viaggio nel mondo dell’arte digitale, del lighting design e della musica, che consente al pubblico di entrare in contatto con le nuove tecnologie e vivere esperienze altamente immersive.

Promuovere la creatività digitale attraverso attività formative, espositive e spettacoli realizzati in collaborazione con istituzioni, università, aziende, artisti e studi creativi da tutto il mondo. 


È questo l'obiettivo del Bright Festival, format ispirato all’innovazione e al futuro lanciato a Firenze 4 anni fa ed esportato poi in tutto il mondo anche grazie alla preziosa collaborazione con il Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale. Dal 2019 quattro edizioni ufficiali (una a Firenze, tre Germania) e numerosi eventi in città internazionali come Madrid, Buenos Aires, Città del Messico, Lipsia, Barcelona, Edimburgo, Atene e Lione.

Bright Festival è organizzato da Teresa Balestrieri, Claudio Caciolli, Gian Paolo Dei, Luciano D’Agostini: un team di giovani professionisti appassionati di arti digitali. 

Il format di Bright Festival si articola in 6 sezioni tematiche che includono attività didattiche, espositive e di spettacolo rivolte a studenti, professionisti e appassionati di arte, musica e tecnologia. 

La sezione Bright Educational

Al The Social Hub da venerdì 28 a domenica 30 aprile dalle 10 alle 18 workshop, laboratori, seminari e talks sui temi della creatività digitale in collaborazione con Università, aziende, esperti, studi creativi ed operatori culturali locali e nazionali.  La partecipazione a corsi ed incontri è possibile tramite registrazione gratuita sul sito web ufficiale

Tra gli ospiti di Bright Edu spicca sicuramente Andrew Quinn: musicista e artista digitale australiano, considerato il massimo esperto a livello europeo nella produzione visiva in tempo reale per la musica contemporanea, l'opera e le installazioni interattive. Ha collaborato con  Opera Nazionale Ungherese, Budapest, EPFL Losanna, Milano Musica, San Fedele Milano, Mittelfest, Fotonica Festival. Partecipa alla Biennale di Musica di Venezia sia come docente che come esecutore. Ha tenuto masterclass presso il Conservatorio di Milano, lo IUAV di Venezia, il Conservatorio di Mosca, l'ANU di Canberra, l'RMIT di Melbourne, la NABA e lo IED di Milano.

La sezione Bright Art 

Curata da Claudio Caciolli (Bright Festival) e da Stefano Fomasi (The Fake Factory) offre un percorso entusiasmante tra ambientazioni digitali, esperienze interattive, installazioni luminose e live performance.

Sabato 29 e domenica 30 aprile alla Stazione Leopolda dalle 15 alle 22 (ingresso 16/12 €) un nuovo modo per scoprire le realtà e i trend più rilevanti dell’arte digitale, in un contesto suggestivo ispirato all’innovazione e al futuro.

In questa sezione del Festival 5 aree tematiche (immersiva, interattiva, multimedia, light art, realtà virtuale), 24 ore di eventi, spettacoli ed esperienze immersive, 32 artisti internazionali e studi creativi coinvolti e ben 16 installazioni digitali. 

Tra video mapping e ologrammi, simulatori di realtà virtuale e metaverso, i visitatori potranno cimentarsi in un percorso multimediale alla scoperta dell’arte digitale, entrare in contatto con le nuove tecnologie e vivere esperienze altamente coinvolgenti, avvolti dalla magica atmosfera di una stazione ferroviaria del XIX secolo  (programma completo)


Farnesina Digital Art Experience

Bright Festival presenta in esclusiva lo spettacolo di arte immersiva realizzato da 22 studi di arte digitale eccellenza italiani e promosso dal Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, con la direzione artistica di Stefano Fomasi (The Fake Factory). Oltre 45 minuti di pura emozione avvolti dal fascino di proiezioni monumentali a 360° che avvolgono il pubblico tra spettacoli di immagini, suoni e ambientazioni digitali prodotti da alcuni dei migliori artisti digitali del nostro Paese. 

Lo spettacolo è parte del progetto itinerante nato su commissione del Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale per promuovere la creatività digitale italiana nel mondo tramite eventi, installazioni, molte e spettacoli di arte digitale (maggiori informazioni). 

Bright Music

Sabato 29 aprile alla Stazione Leopolda (apertura porte ore 22:00 – ingresso 21/25/30 €.  Stavolta il palco è occupato da alcuni dei producer più amati nell'ambito della musica elettronica.  

Tra questi, per la prima volta a Firenze, i tedeschi Adana Twins.  Un background di produzioni e presenze di altissimo livello che negli anni hanno cavalcato i più grandi club e festival e conquistato la stima dei più grandi artisti internazionali. 

Il programma è arricchito dalla presenza dello spagnolo Kid Simius, musicista, live performer polistrumentista, produttore. Considerato uno dei nuovi prodigi della scena internazionale, dopo la recente collaborazione con il peso massimo della musica elettronica Paul Kalkbrenner, e le aperture dei suoi concerti, Kid Simius si è fatto spazio nel mondo dei grandi artisti con live performance polistrumentali che spaziano tra musica house, ambient, elettronica, disco e molto altro. 

Ci sarà poi anche Markyz, dj di origine serba considerato uno degli artisti più promettenti della scena fiorentina. 

Chiude il programma musicale Weg, artista italiano ma con base a Berlino. È ormai da anni parte della famiglia Watergate, il Club in cui ha avviato la sua carriera artistica e conquistato l’apprezzamento del pubblico con il suono avvolgente di Serialism, l'etichetta di cui è co-fondatore e membro insieme ad artisti come Cesare vs Disorder, Quenum e San Proper. 

Le performance musicali sono accompagnate da una grande spettacolo visivo curato dalla visual artist Alice Felloni, tra le protagoniste del Sónar Festival 2022 (Per maggiori informazioni).


Bright Pro 

Alle cinque sopra citate sezioni si aggiunge Bright Pro, spazio curato in collaborazione con Panasonic, dedicato ad organizzatori di eventi, curatori d'arte, direttori di musei e progettisti di mostre, referenti tecnici di festival, operatori culturali, creatori di contenuti, artisti e studi creativi digitali. 

Venerdì 28 aprile dalle 10:30 presso The Social Hub Firenze un programma che prevede attività di formazione e networking guidate da esperti del settore al fine di illustrare le potenzialità delle tecnologie per l'arte immersiva e multimediale. Seguirà una visita guidata alla Stazione Leopolda che mostrerà ai partecipanti i retroscena della progettazione e dell'allestimento di uno spazio immersivo  (per maggiori informazioni). 

Il Futuro dell’Artigianato

Nel giorno della Festa della Liberazione inizia MIDA, la Mostra Internazionale dell’Artigianato, organizzata da Firenze Fiera in collaborazione con le principali istituzioni e associazioni di categoria. Da sempre un evento irrinunciabile per tanti appassionati del ‘saper fare’, un viaggio alle radici della creatività con un’infinita varietà di creazioni e prodotti che strizzano l’occhio all’innovazione tecnologica e alla sostenibilità. Tanti espositori provenienti da ogni angolo d’Italia e da vari paesi del mondo, da sempre attrazione ‘vitale’ per il pubblico in visita alla fiera.

Numerose le imprese artigiane, i designer, i progettisti, i giovani maker: una riconferma della forza attrattiva di MIDA per il lancio dell’artigianato del futuro. Sono ancora una volta loro i veri protagonisti che si riprendono la scena in Fortezza su una superficie espositiva di oltre 25mila mq, per un pubblico di appassionati e operatori qualificati (+ di 56.500 i visitatori dell’edizione 2022):  non solo alchimie e segreti di bottega ma anche pezzi unici esclusivi e ipertecnologici.

Parole d’ordine: creatività, bellezza, innovazione per un futuro del ‘fatto a mano’ sempre più green e sostenibile, attrattivo e al passo con i tempi. Ricco il palinsesto degli eventi in programma con mostre, convegni, workshop, laboratori didattici e lavorazioni in diretta e la partecipazione attiva della community artigiana globale.


ALLA SALA DELLA VOLTA UP TO THE CRAFT – PERCORSI GENERATIVI. La mostra è promossa da Fondazione CR Firenze e curata da OMA – Osservatorio dei Mestieri d’Arte con l’Università degli Studi di Firenze, Dipartimento di Architettura. Percorsi generativi di artigiani, artisti, designer e imprenditori ma anche progetti dall’alto valore inclusivo e sociale e prototipi di studenti universitari che si esercitano sull’ibridazione tra artigianato e design secondo le logiche del riuso e riciclo. A fianco dei manufatti più tradizionali, esposte le sperimentazioni degli studenti del corso di laurea triennale in Product, Interior, Communication and Eco-Social Design all’interno del seminario MaterialsXdesign del Dipartimento di Architettura di Firenze. Alla Palazzina Lorenese su prenotazione un ricco calendario di laboratori gratuiti a carattere pratico-interattivo rivolti a bambini e ragazzi tra i 6 e gli 11 anni. 

WO-MEN AT WORK, ARTISTI E ARTIGIANI DI TOSCANA è la mostra fotografica di un professionista nel campo della comunicazione audiovisiva, Stefano Lupi che alla Sala dell’Arco realizza questo omaggio a tutta la Toscana. Un documento d’autore che racconta la passione, l’arte, il genio, la storia e la creatività di un territorio, la laboriosità della sua gente, la storia che l’ha resa unica nei secoli, col solo scopo di portare alla luce il lavoro di uomini e donne spesso non conosciuti, ma che costituiscono il motore e le eccellenze di una regione e di un paese. 

Per sancire lo stretto connubio fra arte, artigianato e collezionismo, sulla scia del successo della mostra Officina Bardini al Museo Bardini, è allestita alla SALA OTTAGONALE, OFFICINA BARDINI IN FORTEZZA. L’intento è illustrare, nelle sue varie fasi, la metodologia di lavoro e il complesso sistema artigianale e al contempo imprenditoriale messo in atto dai Bardini attraverso il dialogo suggestivo fra alcune opere del Museo omonimo e un significativo nucleo di documenti, fotografie, manufatti e strumenti di lavoro conservati nel vicinissimo Palazzo Mozzi Bardini. 

Forte del successo dell’edizione scorsa, la Scuola Le Arti Orafe (LAO) allestisce alla Polveriera la mostra FORMAZIONE E OREFICERIA CONTEMPORANEA – GIOIELLI E MODA, un’area dedicata alla formazione orafa con presentazione dei lavori realizzati da studenti e docenti LAO e ampi spazi per dimostrazioni dal vivo. Viene anche presentato il risultato di un progetto di collaborazione con Accademia Italiana, con abiti concepiti da studenti di AI e gioielli appositamente realizzati da allievi LAO. 

Sul fronte del ‘gusto’ al piano attico del padiglione Spadolini spazio SHOW COOKING. A cura di Unicoop Firenze il 29, 30 aprile e 1 maggio degustazione gratuita ed eventi e dell’Associazione Cuochi della Toscana nei restanti giorni (25,26,27 e 28 aprile).

L’edizione n.87 si svolge in contemporanea con ABITA, l’evento sul ‘pianeta’ casa a 360° che offre soluzioni innovative nel settore dell’arredamento, della bioedilizia, del design, del verde. 

Fortezza da Basso - orario: 25-29-30 aprile e 1° maggio: 10/22 - 26-27-28 aprile: 10/20 - Ristorazione all’aperto: tutti i giorni dalle 10 alle 22 (con ingresso gratuito nei giorni 26-27-28 aprile dalle 20 alle 22).

Biglietto d’ingresso: intero: 7 euro, ridotto: Soci UNICOOP.FI e Associati CNA e CONFARTIGIANATO  (valido nei giorni 26,27 e 28 aprile)  5 euro - mostrartigianato.it

ABITA, la casa che cambia

Arredamento, design, oggettistica, servizi. 3.000 mq di esposizione, eventi e incontri. In contemporanea con la 87sima Mostra Internazionale dell’Artigianato di Firenze, i visitatori trovano ABITA, l’evento espositivo dedicato al mondo della casa: arredamento, design, tecnologie, complementi. Nei padiglioni Arsenale, Basilica e Fureria oltre 3.000 mq di esposizione, la possibilità di avere un quadro completo di quanto il mercato offra oggi per il pianeta casa. Una mostra che, attraverso le oltre 30 categorie presenti, dall’arredamento agli elettrodomestici, dal design alle energie, dal giardino all’oggettistica si propone come evento con la possibilità non solo di visitare gli show room ma anche di incontrare espositori, tecnici ed esperti del settore.

Fulcro di questa edizione il Salotto di Abita, con la sua libreria e uno spazio tutto dedicato agli eventi: autori, workshop creativi ed incontri sull’organizzazione della persona e della casa. Abita è uno sguardo su un mondo che cambia così com’è cambiato il nostro modo di abitare e che impone oggi anche ai produttori di pensare a nuove proposte per i nuovi protagonisti: non solo famiglie ma anche single, anziani, co-housers e un contesto che non è solo residenziale ma anche lavorativo. 

Organizzazione Sicrea in collaborazione con Firenze Fiera, Confartigianato Firenze, Confesercenti Firenze, CNA Firenze.

Fortezza da Basso - Orario di apertura: 25-29-30 aprile e 1° maggio: 10 - 22 - 26-27-28 aprile: 10 alle 20, ristorazione all’aperto: tutti i giorni dalle 10 alle 22 - ingresso MIDA + ABITA: intero 7 euro, 6 euro online, ridotto 5 euro - abitafirenze.it - FB e IG @abitafirenze

Il Conventino, Nuovo Cinema Universale

Negli anni ’70 fu un vero e proprio punto di riferimento per i giovani di allora, che lì si ritrovavano per vedere film d’essai e di serie b, tra personaggi mitici, nuvole di fumo per un’epopea che ha di recente ispirato pellicole e libri.
Ogni mercoledì fino all’11 agosto, un capolavoro dagli anni ’70 agli anni ’90, a cura di Associazione Città Sostenibile, a ingresso libero.

Inoltre, giovedì 6 luglio LA NOTTE DI VIDEOMUSIC, serata celebrativa in compagnia di Rick e Clive che raccontano la nascita del primo canale italiano interamente musicale con aneddoti, filmati inediti, musica, ospiti e un’imperdibile asta benefica con cimeli storici favore di Dynamo Camp Onlus.

PROGRAMMA
mer 5 luglio Presentazione del libro Breve storia del Cinema Universale di Matteo Poggi (Sarnus) e proiezione del documentario Cinema Universale d’essai (2008) con la regia di Federico Micali, a cura di Matteo Poggi e Associazione culturale I Navicellai. Alla presenza dell'autore Matteo Poggi e di alcuni interpreti del docufilm; introduce Francesca Tofanari, giornalista e scrittrice. 
mer 12 Il signor Quindicipalle (1998)  di Francesco Nuti
mer 19 Ritorno al futuro (1985) di Robert Zemeckis
mer 26 Pulp Fiction (1994) di Quentin Tarantino
mar 1 agosto Rosemary’s Baby (1968) di Roman Polanski
mer 2 La bambola assassina (1988) di Tom Holland
gio 3 La febbre del sabato sera (1977) di John Badham
ven 4 Grease (1978) di Randal Kleiser
mar 8 Lo Squalo (1975) di Steven Spielberg
mer 9 Jurassic Park (1993) di Steven Spielberg
gio 10 Il dittatore dello stato libero di Bananas (1971) di Woody Allen
ven 11 Il pap'occhio (1980)  di Renzo Arbore



Punto di riferimento in Oltrarno per fiorentini e turisti attenti ai temi della sostenibilità, dell’arte e della cultura. Il Conventino - Caffè Letterario, Arte e Artigianato, è un progetto nato dall’Associazione Città Sostenibile con il fine di salvaguardare e promuovere l’antico Complesso del Vecchio Conventino, recuperarne storia e vissuto, valorizzare il quartiere con le sue diverse realtà artigiane. Qui si possono sfogliare libri e quotidiani nello spazio edicola, libreria e biblioteca, gustare le specialità della cucina, utilizzare le postazioni di lavoro e sale studio con free wi-fi, godere dello spazio verde del Chiostro. La cucina propone piatti semplici e genuini, torte artigianali, rispetto della filiera cortissima del quartiere, con un particolare riguardo ai prodotti del territorio, con anche piatti veg o gluten free.

Tutti gli eventi del progetto, ideato e a cura di Olivia Turchi per Associazione Città Sostenibile, hanno il patrocinio del Comune di Firenze e la collaborazione di Officina Creativa by Artex.

CONVENTINO CAFFÈ LETTERARIO, ARTE E ARTIGIANATO
Via Giano della Bella 20 – 055 7092563 – mar-sab 9-23, dom 9-20 (chiuso lun) - www.ilconventinofirenze.it - @ilconventinocaffeletterario

Villa Vittoria: l’attesa è (quasi) finita!

L’opening, che ogni anno segna il ritorno della bella stagione ed è accolto sempre con entusiasmo, è l’occasione per scoprire il nuovo mood di Villa. 

Quest’anno novità e conferme, per accogliere i clienti con l’atmosfera e le proposte che da 6 anni ormai segnano la “dolce vita” estiva di Firenze: l’ambiente, a partire dalla scalinata protagonista di tante foto, la musica, gli artisti e i djset, il food, friendly e conviviale, il team, professionale ed affiatato, il sorriso delle hostess, il garden in tutta la sua bellezza.
E poi ancora la cultura, con la rassegna in collaborazione con Firenze Fiera; e il narghilè, che conquista per lo spirito esotico, e le serate speciali.
Tutto pronto per connetterci con la felicità!

Viale Strozzi 2 – 347 7077014 – info@villavittoriafirenze.com – villavittoriafirenze.com

Spirit Festival a Pietrasanta

Non solo vino: la Toscana è sempre di più terra pregiata e apprezzata anche in fatto di gin, vermut, amari e distillati di eccellenza, grazie alla presenza sul territorio di abili maestri della liquoristica e della distillazione, veri artigiani del gusto. Così nasce a Pietrasanta il “Tuscany Spirit Festival”, domenica 21 e lunedì 22 maggio nel parco e nelle suggestive ambientazioni dell’ex Convento di San Francesco. Ai banchi d’assaggio, i migliori e selezionati produttori da tutta la regione, sia esso un tumbler o una coppa martini. Si pranza come in un grande picnic (disponibili plaid per sdraiarsi sul prato) approfittando di ghiotti punti ristorazione: salumi locali, lampredotto, spalla, guancia e scelta vegetariana, fino ai celebri tordelli di “Baccalà Vino e Merendino” che quest’anno si sono aggiudicati il Premio “Il Tordello d’Oro della Versilia”. 

Al punto-bar vini e bollicine dalla Versilia, ma soprattutto cocktail con ‘spirit toscani”. In una zona tecnica, sotto un coreografico pergolato in giardino, il clou dell’evento: gli stand con i banchi d’assaggio dei migliori ‘spirit’ toscani. 

Durante le due giornate si esibiscono i bar tender dei 4 più noti cocktail-bar di Pietrasanta con un drink ideato per il Festival, che si degusta dopo la presentazione-esibizione. Poi musica ambient e concerto dal vivo, la domenica, con una band che rivisita le cover più apprezzate. La domenica pomeriggio due master-class dedicate al vermut e al gin toscano. 

Gran finale lunedì sera, con una cena di gala in un locale cult di Pietrasanta, Filippo, con lo chef Andrea Papa a studiare e realizzare per l’occasione un fantasioso menu in abbinamento ai 4 cocktail. Ad organizzare la kermesse, in partnership con il Comune di Pietrasanta, Maggi Food & Beverage, All Service e Cav Pietrasanta, sono il bar tender e produttore Davide Pellegrini e l’editore Gianluca Domenici.

Su firenzespettacolo.it/store biglietti a metà prezzo

Per informazioni: Penna Blu Edizioni 0584 650029 - (in caso di pioggia la manifestazione si svolge nelle sale al coperto dell’ex convento) - ingresso ai prati dello splendido parco, dalle 12 alle 20 (lunedì fino alle 19), è gratuito e aperto a tutti. 

Ingresso area banchi d’assaggio con biglietto di 20 euro per degustazioni libere (possibilità di acquisto bottiglie) 

Tavola Latina

Opening party a The Lodge con cinque chef, gelati e il “panettone dei due mondi”.

Secondo appuntamento con la kermesse cultural-gastronomica dedicata alle cucine sudamericane e alle loro diverse declinazioni. L'appuntamento guidato da Giacomo Iacobellis e patrocinato dalla Regione Toscana, coinvolge una serie di locali che ospitano diversi appuntamenti. Quest'anno focus sulla carne.

Opening party lunedì 22 a The Lodge Club (viale Poggi, 1): cinque chef con 5 preparazioni di altrettanti tagli forniti dal guru della macelleria Alessandro Soderi, insieme ai gelati di Cinzia Otri ispirati al Sud America e altri ospiti.

Il secondo giorno barbecue in stile argentino nel giardino di Harry's Bar The Garden e nel pomeriggio la corte di The Social Hub ospita un talk show sulle differenze tra carni toscane e argentine; segue aperitivo con special guest il team sudamericano del cocktail bar “Azotea” di Torino. In serata, la Trattoria dall'Oste ospita una cena a cavallo tra i due mondi: carni fiorentine con vini argentini, e viceversa, con i fratelli Andrea e Paolo Gori (Da Burde) come guest della serata.

La terza giornata vede un approfondimento sulla cucina Chifa, che unisce le tradizioni peruviane a quelle cinesi: a Il gusto di Xin Ge la padrona di casa si confronta con lo chef Francys Salazar in una experience tra i due Paesi. Nel pomeriggio, alla Ménagère degustazione combinata di sigari sudamericani, rum peruviano e cioccolato venezuelano, seguito da un focus condotto da Federico S. Bellanca sulla storia del cocktail “Bullshot”. La kermesse si chiude con una cena a base di picanha allestita sulla terrazza “segreta” dell'hotel La Scaletta.

Info e prenot. marco@ilforchettiere.it – 3389397079

Medioevo a Malmantile

Pronti a calarci nella vita dell’epoca? Ammirare i mestieranti a lavoro, assistere a veri e propri duelli a colpi di spada, divertirsi al “buttalo in botte”, ascoltare le fantastiche storie narrate da cantastorie. Sabato 27 e domenica 28 maggio e il 2, 3, 4 giugno, passeggiando per il borgo, potrete imbattervi nel corteo storico, restare affascinati dai falconieri, e incrociare lo sguardo buffo di qualche giullare, il tutto rallegrato da musici itineranti. Ogni pomeriggio uno spazio dedicato ai più piccoli con attività e divertimenti di ogni genere. Presso l’Hosteria o i “ristori” lungo il percorso, accolgono incantevoli dame, per gustare un piatto tipico o un veloce spuntino.

Una Festa, giunta alla XXVII edizione, che richiama ogni anno migliaia di visitatori da ben oltre i confini della Toscana; un paese - quello di Malmantile - che ogni anno si mette in moto impegnandosi nella preparazione delle varie attività. Tutti i figuranti, gli ideatori, gli organizzatori sono volontari della locale Misericordia e il ricavato della Festa viene interamente destinato al potenziamento e al miglioramento dei servizi che l’Associazione offre.

Centro Storico Malmantile - sab 27 maggio e 3 giugno dalle 19, dom 28 maggio, e 2, 4 giugno dalle 16 – festamedioevalemalmantile.it

Estate fiorentina 2023. In Pillole

I NUMERI
1,9 milioni di euro di risorse
Quattro mesi di attività, a partire dal concerto-reading del 2 giugno fino a settembre
132 soggetti organizzatori coinvolti
111 progetti diffusi
6 eventi speciali tematici, tra cui una rassegna dedicata a Giorgio Gaber, nel ventennale della morte e una a don Milani nel centenario della nascita
15 festival
12 spazi estivi

IL SINDACO DARIO NARDELLA
“Sarà un'edizione che toccherà tutti i Quartieri e che avrà due protagonisti principali, don Milani nel centenario della nascita, e Giorgio Gaber nel ventennale della scomparsa. Il filo conduttore è proprio un verso di Gaber: Firenze è più viva che mai e questo cartellone ne è la dimostrazione”.
HIGHLIGHTS:
don Milani con il centenario dalla nascita proprio in questi giorni, 
Giorgio Gaber nel ventennale della morte;
Musica e parole sul sagrato di Santo Spirito,
2 giugno con musica e letture le Piazze dei libri in tutti i quartieri.


APERTURA e Progetti speciali
Venerdì 2 giugno con “Com’è viva la città”, lo slogan di quest’anno che riprende il verso della celebre canzone di Gaber protagonista della rassegna tematica “La Gaberiana” diffusa in tutto il quartiere 4, organizzata da Musicomedians, direzione artistica affidata ad Andrea Scanzi, dal 1 al 20 luglio. Grande evento per la Festa nazionale della Repubblica dal titolo “Anatomia di una Repubblica – Un viaggio nella storia dell’Italia repubblicana” promosso da Fondazione Teatro della Toscana: iniziative diffuse per tutta la giornata nelle biblioteche e poi un concerto reading serale ad ingresso libero al Teatro della Pergola per ricordare, tramite la lettura di pagine di romanzi di grandi autori del Novecento, la nostra storia repubblicana dal 1946 ad oggi.
“Le piazze dei libri 2023”, organizzata da Confartigianato Imprese Firenze, manifestazione diffusa dedicata alla promozione della lettura si svolge in 11 piazze dei cinque quartieri, coinvolgendo librerie del territorio, dal 27 giugno al 2 luglio.
“I giardini della poesia” organizzata da Compagnia Lombardi Tiezzi: reading e performance nei maggiori parchi dei cinque i quartieri per riscoprire l’importanza di questo genere letterario, dal 26 al 30 giugno.
“I CARE. Don Milani 100” è l’evento tematico organizzato da Chille de la Balanza per il centenario della nascita di Don Lorenzo Milani: spettacoli, incontri e performance dal 1 giugno al 13 agosto.
“Il Mondo in Santo Spirito 2023 – Musica e Parole”, progetto organizzato da Bang! incontri ed eventi artistici sul sagrato della basilica di Santo Spirito, dal 1 luglio al 16 settembre.

15 FESTIVAL
La città dei lettori ( dal 7 all’11 giugno, villa Bardini)
Florence Dance Festival (dal 18 giugno al 20 luglio nel chiostro grande di Santa Maria Novella)
Festival au Dèsert (28, 29 e 30 giugno, anteprima il 14 giugno, anfiteatro e parco delle Cascine)
Lattexplus Festival ( stazione Leopolda, Manifattura Tabacchi)
Musart Festival (dal 16 al 26 luglio, Piazza SS Annunziata)
Firenze Jazz Festival (dal 5 al 10 e dal 13 al 17 settembre, luoghi vari in Oltrarno)
Copula Mundi (dal 31 agosto al 3 settembre, L.U. MEN parco del Mensola)
Genius Loci (28, 29, 30 settembre, complesso monumentale Santa Croce)
Sagrati in musica sotto le stelle (dal 9 giugno al 15 settembre, sagrati di basiliche e chiese)
Italian Brass Week (23, 28 luglio, luoghi vari)
Cirk Fantastik! (dal 7 al 17 settembre, parco delle Cascine)
Firenze dall’Alto (dal 22 giugno al 14 settembre, luoghi vari)
Secret Florence (dal 4 al 16 giugno, luoghi vari)
Apriti Cinema! (dal 26 giugno al 6 agosto, piazzale degli Uffizi)
Florence Folks Festival ( dal 7 al 9 settembre, Manifattura Tabacchi).

12 SPAZI ESTIVI
Parco dell’Anconella (Anconella Garden)
Piazza Tasso (circolo Aurora)
Ponte san Niccolò (il Fiorino e Habana 500)
Giardino delle Rose
Lungarno del Tempio (Il Molo)
Le Murate caffè Letterario
Fortezza da Basso (off Bar)
Giardino dell’Orticoltura
Lungarno del Tempio (la Toraia)
Anfiteatro delle Cascine (Ultravox)
Giardino Niccolò Galli (Light)
Piazza dei Tre Re

www.estatefiorentina.it

Alle Cascine un weekend con la... Bistecca!

Provenienza rigorosamente certificata, frollatura di almeno tre settimane come da protocollo, cottura alla brace.
La Bistecca alla fiorentina, a regola d'arte, si gusta al Festival della Bistecca di Firenze in programma da venerdì 26 a domenica 28 maggio al Prato delle Cornacchie del parco delle Cascine, accanto all’Anfiteatro delle Cascine di Firenze Ernesto De Pascale, nell’ambito dello spazio estivo Ultravox Firenze.

Dopo il successo dell'anno scorso con oltre mille partecipanti in tre giorni, torna  il primo festival completamente dedicato al piatto tradizionale fiorentino. 12 metri di griglia e 8 maestri della Bistecca all’opera per servire la regina della cucina toscana.

Da non perdere domenica alle 18 il dibattito a cura dell'Accademia della Fiorentina “Conoscere la bistecca alla fiorentina”. Moderati dal giornalista enogastronomico Aldo Fiordelli, intervengono Gennaro Giliberti, dirigente dell'assessorato all'agricoltura della Regione Toscana, Giovanni Bettarini, assessore alle attività produttive del Comune di Firenze e Giovanni Brajon, presidente dell'Accademia della Fiorentina.

In tema anche le proposte musicali: dal palco le note della tradizione popolare toscana rivisitate da La Nuova Pippolese (venerdì) e il sound “agreste” dei Quarto Podere (sabato).

Quella della bistecca alla fiorentina è una storia antica quasi quanto la città da cui prende il nome. Durante la dinastia de’ Medici, era consuetudine accendere falò nelle piazze in occasione della festa di San Lorenzo, attorno a bracieri si servivano succulenti tagli di vitella, “alti una costola e mezzo”. Per i mercanti inglesi ospiti dei Medici era una deliziosa “beef steak”, il popolo la ribattezzò “bistecca”… alla fiorentina.

Siamo orgogliosi di poter collaborare alla realizzazione della seconda edizione del Festival che lo scorso anno, nonostante il maltempo, ha raccolto un successo di pubblico con oltre mille partecipanti. Parteciperemo con i nostri macellai e serviremo la bistecca preparata come da tradizione. Una tradizione che portiamo avanti da 149 anni” sottolinea Massimo Manetti, presidente del Consorzio della Storico Mercato Centrale.

“Il primo week-end di Ultravox è dedicato al Festival della Bistecca e non è un caso: è una iniziativa a cui teniamo molto e che si concilia a meraviglia con questo spazio estivo e con tutto il parco delle Cascine. Organizziamo il Festival con due ‘autorità’ del mangiar sano e della tradizione toscana, l’Accademia della Fiorentina e il Consorzio Storico Mercato Centrale, garanzia assoluta di qualità”, spiega Alessandro Bellucci di Ultravox Firenze.

"Dal festival di quest’anno vogliamo mandare un segnale di solidarietà - dice il presidente dell’Accademia della Bistecca Giovanni Brajon - perché sosteniamo da sempre che il significato di mangiare una bistecca non deve essere fine a se stesso ma rappresenta cultura, tradizione, convivialità, conoscenza del nostro passato e perché no anche sostenibilità e solidarietà, temi oggi ineludibili. In questo senso le bistecche che saranno consumate in questa edizione del festival significano per noi poter contribuire a sostenere una realtà importante del terzo settore come la Fondazione Solidarietà Caritas di Firenze, impegnata ogni giorno ad aiutare gli altri, in particolare le persone più in difficoltà”.

Il Festival è organizzato dall’Associazione Festival della Bistecca di Firenze, di cui è parte lo Storico Mercato Centrale.

Ultravox - Cascine Prato delle Cornacchie - ingresso libero – ven dalle ore 18 alle 24, sab dalle ore 12 alle 24, dom dalle ore 12 alle 24 -  info www.ultravoxfirenze.it  - L’Anfiteatro delle Cascine dispone di un parcheggio custodito, in viale dell’Aeronautica (facilmente accessibile da via del Barco) a soli cento metri dal festival. Info: www.ultravoxfirenze.it.

Oltre le mura di Sant’Orsola

Il complesso, al centro di un imponente piano di rigenerazione, ospita da giovedì 1 giugno la mostra di due giovani artisti contemporanei Sophia Kisielewska-Dunbar e Alberto Ruce, a cura di Morgane Lucquet Laforgue, primo progetto espositivo del futuro Museo Sant'Orsola, la cui apertura è prevista per il 2025.

Un mese ad ingresso libero con visite guidate alla scoperta di uno spazio in continua evoluzione che coinvolgerà l’intero quartiere: un museo effimero, transitorio e destinato a trasformarsi. Storia, filiale di Artea, società francese scelta nel 2020 dalla Città Metropolitana di Firenze per la riqualificazione del complesso, dà inizio così all’operazione di restituzione alla città di uno spazio prezioso e ricco di storia, in disuso da quasi quarant’anni. Sant’Orsola ospiterà una scuola d’arte e di design, ristoranti e caffè, botteghe di artigiani e atelier d’artisti, una foresteria, spazi di coworking e un Museo, gestito da una fondazione senza scopo di lucro, con il duplice scopo di preservare la memoria di un luogo unico e ricco di storia, ma anche di promuovere la creazione artistica contemporanea, invitando artisti affermati ed emergenti a dialogare con le tracce del suo passato.


La prima mostra, si snoda negli spazi recentemente restaurati - le due chiese interne, la spezieria e il chiostro - e presenta i risultati della ricerca di due diversi artisti contemporanei: Sophia Kisielewska-Dunbar, londinese classe 1990 nonché prima artista del programma di residenza del museo Sant’Orsola, e Alberto Ruce, artista urbano siciliano di nascita e residente a Marsiglia. Entrambi hanno realizzato opere d’arte originali, ispirandosi alla storia del luogo e ad elementi del suo passato, cercando un dialogo con il presente.

Ex Convento di Sant’Orsola – via Sant’Orsola – ingresso libero - museosantorsola.it

Benvenuti a Settembre!

SUPERGUIDA le nostre dritte per mangiare fuoriporta
LA CAMPAGNA D’AUTUNNO: verdi fresche buone trattorie: nel verde c’e’ piu’…gusto!

Speciale Corsi: teatro, danza, lingue, cucina, fotografia, cooperazione, bioenergetica…
+ 10 consigli per vivere al meglio il post vacanze

Firenze Gourmet: dove eravamo rimasti?

Hot News: eventi in Toscana e altre destinations

Anteprima: i migliori fino a Natale

+ NUOVI FILM, TUTTO TEATRO, MOSTRE, EVENTI, RISTORANTI, LOCALI…

MEGA CARNET COUPON SUPERSCONTO BIGLIETTI OMAGGIO & SUPERIDOTTI, TEATRI, RISTORANTI, WELLNESS

Ortinterrazza Ottobre Edition

L'associazione Ortinterrazza si è data una mission di sempre più stringente attualità: promuovere la cultura e l'amore per il verde sia pubblico che privato. L'impegno per il verde si accompagna con la promozione di produzioni naturali di un artigianato di qualità rispettoso dell'ambiente e per diffondere la cultura del buon vivere, che significa scegliere anche nell'alimentazione produzioni che rispettano la natura. 

Un viaggio tra collezioni di accessori di alto profilo realizzati da artigiani con prodotti naturali: stoffe, lane, legno, ceramica, vimini, pelle, cosmetici, derivati da api-coltura, riciclo e giardini verticali da terrazzo. Presenti alcune pittrici con le loro opere e in funzione un punto ristoro con vini, miele ed olio extra vergine di qualità a km0, e non manca il vintage

Vengono riproposti i laboratori creativi: Repair Party, per dare nuova,"vita" all'abbigliamento non più usato, per risparmiare, non sprecare,per continuare ad usare ciò che si ama, e esprimere la propria creatività. Work shop di cesteria. 

Infine Kamishibai (spettacolo per bambini) con valigetta/teatrino di legno proveniente dal Giappone, piena di storie per far viaggiare la fantasia con parole, immagini, suoni. A conclusione un laboratorio per continuare a fantasticare. Per la partecipazione ai laboratori un piccolo contributo ed è gradita la prenotazione al 348 3348144 (Elisabetta). 


Chiesa di Santa Maria Maddalena de' Pazzi in Borgo Pinti 58 - Ingresso libero ore 10-19

The Space Cinema: la domenica il film al mattino!


DAL 3 SETTEMBRE TUTTE LE DOMENICHE LA PRIMA PROIEZIONE AL THE SPACE CINEMA - FIRENZE  ALLE 11 DEL MATTINO

Una novità per tutti gli appassionati di cinema. La programmazione mattutina era in realtà un cult di alcuni decenni or sono e il suo ritorno ha un sapore curioso e segnala la voglia di riscatto post pandemia del cinema in sala con tutte le idee e le iniziative possibili!

Un’occasione ulteriore per godersi la magia del grande schermo e iniziare la giornata con i film attualmente in sala, come il campione d’incassi “Barbie”, l’attesissimo capolavoro di Christopher Nolan “Oppenheimer”, i film per tutta la famiglia come “Tartarughe Ninja - Caos Mutante”.

Oltre a quelli “Da Non Perdere” secondo The Space Cinema, come “Jeanne du Barry - La Favorita del Re”, che rientra peraltro tra i titoli disponibili al prezzo vantaggioso di soli 3,50€, grazie all’iniziativa “Cinema Revolution”, a cui il circuito ha aderito da giugno ed interesserà la proiezione di tutti i film italiani ed europei in programmazione nei multisala The Space Cinema fino al 16 settembre.

È possibile assicurarsi i propri posti in sala visitando il sito di The Space Cinema - Firenze, al seguente link: https://www.thespacecinema.it/al-cinema/firenze



L’Uva in Festa!

La 97esima edizione della Festa dell’Uva di Impruneta presenta un ricco programma di eventi tra arte, cultura, sport, enogastronomia, artigianato, vendita prodotti del territorio. Un settembre di eventi per grandi e piccoli. Un cammino che porta fino all'esplosione della festa con la sfilata-spettacolo preparata dai quattro rioni in scena domenica 1 ottobre. Il trofeo in palio è stato disegnato da Andrea Pesci della fornace Pesci Giorgio e Figli di Impruneta, un’elegante opera d’arte realizzata in argilla (la coppa presentata è ancora in fase di ultimazione) alta circa 50cm. Sulla base della stessa raffigurati i simboli del Comune di Impruneta: la pigna, gli aghi di pino e lo stemma comunale. Nella parte più alta un tema che richiama Bacco e l’uva, seguito dai quattro stemmi rionali. È la Festa dell’Uva più antica d’Italia e rappresenta uno spettacolo in grado di richiamare ogni anno migliaia di persone in piazza del Buondelmonti, nel cuore del paese.

PROGRAMMA:

Sabato 30: ore 19-23.30 - Prove generali della Festa dell’Uva. Ingresso gratuito.
Domenica 1° ottobre 97ª FESTA DELL’UVA IN P.ZZA BUONDELMONTI
Ore 14.30 - Esibizione della Filarmonica “Giuseppe Verdi” di Impruneta. Ore 15 - Saluti del Presidente dell'Ente Festa Filippo Venturi e del Sindaco Riccardo Lazzerini.Ore 15.30 - Sfilata/Spettacolo dei quattro Rioni: Fornaci, Pallò, Sant’Antonio, Sante Marie. A seguire: Premiazione della 42° “Vetrina dell’Uva”, Premiazione Gara di solidarietà fra i Rioni per le Donazioni di Sangue, Premiazione del Rione Vincente.
Lunedì 2 ottobre Ore 20.30 - L’Ente Festa dell’Uva di Impruneta come riconoscimento a tutti coloro che si sono impegnati offre il “Brindisi delle Camiciole”.
Sabato 7 ottobre ore 20 Cena in piazza Buondelmonti del Rione vincitore della 97° Festa dell’Uva.

Impruneta – info e programma festadelluvaimpruneta.it/

Earth Technology Expo

Incontri, focus e approfondimenti su l’adattamento climatico, l’acqua, il territorio, le aree urbane, la difesa dell’Italia dai grandi rischi naturali (terremoti, frane, alluvioni), la transizione ecologica e digitale.

Oltre 200 tra scienziati, rappresentanti delle istituzioni, tecnici specializzati, ricercatori, esperti, operatori sul campo, per quattro giorni impegnati in 100 incontri sui problemi e sulle strategie per mitigare i rischi climatici aumentando la conoscenza e la coscienza dei pericoli incombenti, e per attivare le difese e le auto-difese contro eventi meteoclimatici sempre più estremi come incendi, terremoti, frane, alluvioni, ondate di calore sempre più premature e persistenti e rischi vulcanici come quelli rappresentati oggi dai fenomeni in corso nei Campi Flegrei.


Satelliti, sensori, droni, intelligenza artificiale, modelli climatici frutto della ricca produzione scientifica italiana, sono al centro di incontri, dibattiti, workshop e presentazioni durante le quattro giornate a ingresso gratuito che offrono la possibilità di conoscere e informarsi con gli operatori della Protezione Civile, Anci, Università, Ispra, Agenzia Spaziale Italiana, Cnr, Enea, Anbi, Crea e tanti altri.

Anteprima martedì 14 nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio con la prima giornata della Conferenza internazionale Mare Climaticum Nostrum, durante la quale vengono presentati la mappa aggiornata dei rischi climatici in corso e previsti nell’area del Mediterraneo e nel nostro Paese e i risultati della Conferenza ONU sull’acqua 2023. Infine, un ricco programma per studenti: oltre 20 incontri per saperne di più, esplorare da Firenze lo spazio e conoscere meglio la Terra.

Fortezza da Basso - ingresso gratuito (biglietto online o su app) - mer ore 9.30-20, gio e ven ore 09.30-18.30, sab ore 09.30-13.30 - www.etexpo.it

Il Festival Giapponese

Due giorni con il Sol Levante protagonista con tutta la sua imponente storia e tradizione, grazie ad artisti e maestri giapponesi ma non solo. La manifestazione è promossa dalla storica associazione culturale giapponese Lailac attiva a Firenze dal 1999 con già 23 edizioni di Festival alle spalle, 13 di Festa Tanabata e collaborazioni in tutta Italia.

L’evento più atteso è lo spettacolo di danza dei Manjushaka che porta anche la danza dei draghi Ryu. La compagnia internazionale è amata per i suoi splendidi costumi e la carismatica leader Yumeya. Sul palco anche le Maestre del gruppo Hanafuji. Le serate si chiudono con uno spettacolo di tamburi taiko del gruppo Sayuri Shindo di Firenze. Non mancano occasioni per scoprire le arti marziali con il Maestro Tomita e altre associazioni che offrono l’opportunità di comprendere le diversità e le affinità tra tutte le principali discipline: Bushido, Aikido, Karate, Kendo e Judo.


Per chi desidera approfondire aspetti ancora poco popolari della cultura giapponese come la disciplina del Te o l’antichissima musica dei tamburi Taiko, workshop e seminari coinvolgenti. Tornano anche i membri dell’Associazione Nazionale Etegami del Giappone. Quest’anno l’Associazione parla anche in onore del proprio fondatore, Koike Kunio, mancato proprio nell’agosto di quest’anno. Per il pubblico una grande area dove poter disegnare e scrivere cartoline nel tipico stile degli Etegami!
Ma il Festival è anche occasione di shopping grazie ad un’area mercato con prodotti artigianali, kimono, soprammobili e gadget giapponesi ideali per un regalo di Natale.

Per una sosta e la pausa pranzo lo storico stand gastronomico Mangiappone con menù di street food, stand di Sake, Shochu, Te verde e alimenti giapponesi.

Fortezza da Basso, ingresso da Porta Soccorso alla Campagna in Piazzale Caduti a Firenze (FI) – dalle 11 alle 20 - Ingresso ad offerta minima: 3 euro, gratuito fino a 10 anni e per i Soci Lailac 2023

Arezzo Città del Natale

Si rinnova l’appuntamento con i giorni della meraviglia. Dai mercatini agli spettacoli di luce, tante le attrazioni per grandi e piccini nel cuore di una delle città più belle d’Italia che si mobilita per vivere in grande stile uno dei periodi più belli dell’anno.

Arezzo Città del Natale è un ricco calendario di eventi voluto dalla Fondazione Arezzo Intour e realizzato con il Comune di Arezzo che, dal 18 novembre 2023 al 7 gennaio 2024, ogni fine settimana, veste a festa il centro storico. Tantissime attrazioni che scandiscono l’attesa della festa e del nuovo anno, grazie anche a un suggestivo percorso di istallazioni luminose, una lettura insolita ed emozionante di architetture e palazzi storici.

Una delle principali novità è offerta dal “Prato”, grande area verde che domina la città, un “Parco delle Meraviglie” per appuntamenti a tema, mercatini tipici, il planetario e la ruota panoramica. Qui, per la prima volta, una delle istallazioni luminose più originali e grandi d’Italia: oltre 640mila luci led illuminano ben 8mila mq di questo giardino storico con emozionanti giochi di luce a bassissimo impatto energetico.


Grande attesa per la “Fortezza delle Meraviglie” a cura della Fondazione Guido d’Arezzo: all’interno dell’antica Fortezza medicea un vero e proprio villaggio degli Elfi.

In Piazza Grande (fino al 1 gennaio) i Mercatini di Natale con le atmosfere del Villaggio Tirolese mentre, per i bambini l’appuntamento è alla Casa di Babbo Natale (fino al 24 dicembre). Nel Chiostro della Biblioteca la mostra mercato “Artigiani di Natale” con l’eccellenza dell’artigianato locale. In Piazza San Francesco (fino al 1 gennaio) la Galleria di Arte Contemporanea ospita Brick House Art con opere d’arte e laboratori che utilizzano 2 milioni degli amati mattoncini. Presepi originali nelle chiese di Arezzo, mentre piazza San Jacopo e piazza Risorgimento ospitano un mercatino tradizionale con piccole casette in legno. Tanti gli eventi speciali e le iniziative collaterali dedicate al tema della “meraviglia”.

Info e orari disponibili su www.arezzocittadelnatale.it. - Facebook e Instagram: Arezzo Città del Natale

TASTE 2024: Una CUCINA a…COLORI!

Il mese di febbraio inizia con l’evento gastronomico dell’anno a Firenze, meta cult per buyers e appassionati di tutto il mondo. Il TASTE targato PITTI IMMAGINE è la fiera del food Made in Italy di qualità più importante. Giunta alla 17^ edizione va in scena in Fortezza da Basso da sabato 3 a lunedì 5 febbraio. Circa 640 le aziende che partecipano e oltre 100 i nuovi debutti. Nuovi spazi, nuovi orari e novità nel percorso espositivo. Cresce anche l’area dedicata agli Spirits con 24 etichette top del bere italiano. Non mancano i temi caldi dei Ring e del Taste Talk e poi i tanti appuntamenti fuori salone con Fuoriditaste, scopri il calendario completo qui.

Taste continua a crescere, non solo in termini quantitativi.esordisce Agostino Poletto, direttore generale di Pitti Immagine - In 17 edizioni, il numero delle aziende è salito, ma le sempre più numerose richieste di partecipazione vengono selezionate attraverso le maglie strette della qualità, pensando alle esigenze dei professionisti del mondo food sempre più internazionali e preparati. Taste è una manifestazione che riunisce in un unico contesto sia le piccole realtà di nicchia sia le aziende più strutturate che riescono a soddisfare mercati più ampi, pur mantenendo intatte qualità e artigianalità.

Il Progetto Speciale di questa edizione
NEW EGG Giannoni & Santoni, realtà specializzata nella progettazione di spazi e opere ad alto valore artistico, presenta la collezione di pollai domestici del duo artistico Vedovamazzei, a cura di Nicolas Ballario, con il contributo del produttore di uova di alta qualità Paolo Parisi. In Fortezza, Sala della Volta, un’inaspettata collezione di oggetti che travalicano i confini tra arte, design e architettura, pensati dall’ironico duo. NEW EGG ha debutatto in occasione dell’ultima edizione di Artissima a Torino, e ora arriva in esclusiva a Firenze.

COLORS ARE SERVED: il tema di Taste 2024
I colori sono cibo per gli occhi. Rosso, blu, giallo, verde: ognuno di loro stimola gioia, convivialità, ricordi. Ecco perché il tema prescelto per l'edizione 2024 è “Colors are served!”, a partire dalla campagna ADV.

Le novità del percorso espositivo

Innanzitutto il coinvolgimento del Padiglione delle Ghiaia: un'area centrale e strategica della Fortezza da Basso, che propone una nuova dimensione e un nuovo modo di vivere l'esperienza. L’ingresso è da Porta Faenza, mentre l’uscita è su Porta Santa Maria Novella. Inoltre, a partire da questa edizione anche gli spazi dell’Area Monumentale ospitano una serie di progetti e partecipazioni speciali.



Tre le sezioni in cui è suddiviso: TASTE TOUR, TASTE SPIRITS e TASTE TOOLS.
TASTE TOUR parte dal Piano Attico del Padiglione Centrale con il mondo dei salati, per proseguire al Piano Terra in un'area che si amplia rispetto alla scorsa edizione e che accoglie, a fine percorso, una selezione di prodotti per speciali momenti di consumo – dalla colazione al brunch agli spuntini - in cui dolce e salato convivono. Si procede così verso il Padiglione Cavaniglia consacrato ai sapori dolci e anche a TASTE SPIRITS, focus dedicato all'eccellenza del made in Italy in fatto di Gin, Vermouth e Amari, vera e propria sezione che a febbraio presenta una selezione di 24 etichette artigianali.
La sezione TASTE TOOLS rinnova la propria offerta con accessori per la tavola e per la cucina, tra tecnologia e lifestyle, sempre al Piano Attico e al Piano Terra del Padiglione Centrale.

Nuova area al Padiglione delle Ghiaia 
La novità è la nascita di un’area speciale al Padiglione delle Ghiaia. Qui si concentrano le attività parallele a quelle espositive: l'UNICREDIT TASTE ARENA che accoglie i Ring di Davide Paolini, i Talks con fucus sul cambiamento climatico, dieta, agricoltura, consumi e molto altro; il ristorante a cura di “Filippo – Ristorante a Pietrasanta”, animato da eventi e degustazioni; e infine il TASTE SHOP per acquistare i prodotti scoperti durante la visita. 

COLDIRETTI a TASTE 2024

Coldiretti partecipa al salone con uno spazio speciale all’Area Monumentale (Sala dell’Arco e Corridoio dell’Arco), in cui organizza eventi per approfondire i temi più attuali dell'agroalimentare. Con la collaborazione di Unaprol, della Fondazione Evoo School Italia, e del Consorzio dell’olio Toscano IGP, proposte masterclass dedicate all'olio differenziate per operatori/buyer e per visitatori/consumatori: training esperienziali durante il quale i partecipanti, guidati da assaggiatori professionisti in un percorso di analisi sensoriale di diverse tipologie di oli, acquisiscono i principi di base per riconoscere il fruttato, l’amaro ed il piccante quali caratteristiche distintive dell’olio EVO e per imparare a differenziare un olio di qualità da uno scadente. 

CLICCA QUI PER IL CALENDARIO FUORIDITASTE

Fortezza da Basso - ingresso pubblico 25 euro - info https://taste.pittimmagine.com/ 

Un Romantico Febbraio

San Valentino è alle porte, così come la voglia di trascorrere del tempo con la propria metà, magari organizzando qualcosa di speciale. In questo articolo abbiamo raccolto 10 esperienze per vivere questa giornata con romanticismo a Firenze. 

Dalle location romantiche ai ristoranti accoglienti, dalle attività culturali agli angoli nascosti da scoprire insieme, preparatevi a immergervi in un viaggio romantico, creando ricordi che dureranno per sempre.

di Carlotta Martelli Calvelli

Un concerto a lume di candela
Se desiderate vivere un’esperienza indimenticabile la sera di San Valentino, lasciatevi trasportare in un viaggio musicale all’insegna delle colonne sonore dei film più romantici e cult del cinema italiano e internazionale. Con Candlelight siete spettatori di un concerto dal vivo a lume di candela nella suggestiva location di Palazzo Pucci, dimora storica rinascimentale a due passi dal Duomo. Tra splendidi affreschi e sculture, potete deliziarvi con canzoni come All You Need Is Love dal film Love Actually, Your Song da Moulin Rouge, Love Theme da Cinema Paradiso e molte altre ancora. Senz’Altro indimenticabile!
info candlelightexperience.com/it/

Un profumo personalizzato
Sorprendete la vostra dolce metà con un regalo davvero unico, che lascerà il segno. Grazie alla guida di un esperto profumiere, potrete dare vita ad una creazione personalizzata e quindi inestimabile: una fragranza su misura, creata sulla base dei gusti e profumi più amati dal vostro partner. Come farlo?
A Firenze potrete prendere parte ad un workshop di coppia organizzato dalla boutique AquaFlor. In un’atmosfera intima e riservata, potrete creare due fragranze personali esplorando oltre 60 essenze base.
Borgo Santa Croce, 6  - 055 2343471

Un picnic al Giardino 
Nella giornata più romantica dell’anno, riscoprite una perla nascosta tutta fiorentina. Il Giardino delle Rose è una piccola oasi a due passi dal Piazzale Michelangelo da cui ammirare la città da un punto di vista inedito. Il giardino è raccolto e in pendenza e ospita moltissime varietà di rose, un piccolissimo giardino giapponese e alcune opere dell’artista Folon. Entrarvi è come passare attraverso una porta magica. Una volta dentro, potrete scegliere il vostro angolino perfetto e magari organizzare un dolce picnic di coppia, portando con voi qualche leccornia. Un’idea semplice, ma irresistibile.
Viale Giuseppe Poggi, 2, - Ingresso gratuito

Una cioccolata calda
Per scaldare il cuore in un pomeriggio invernale, niente di meglio di una sosta per una delle cioccolate più deliziose della città. Firenze offre molteplici caffetterie, sia storiche che di recente apertura, dove rigenerarsi con il gusto avvolgente che solo il cacao riesce a sprigionare. Tra le tante proposte, vi segnaliamo Slitti Experience in Piazza dell’Olio che unisce una location fotogenica ad alcune delle migliori cioccolate in circolazione, grazie all’esperienza pluripremiata di Andrea Slitti, considerato uno tra i più importanti cioccolatieri artigiani al mondo. Per chi ama andare sul sicuro, Rivoire si conferma una delle caffetterie più amate, merito anche della sua impagabile posizione, mentre Ballerini Firenze, pasticceria artigianale fondata nel 1936, spicca per l’utilizzo di materie prime d’eccellenza.
Borgo Ognissanti 132/r

A cena con delitto
Se amate le sfide e le atmosfere fuori dal comune, un’idea originale è prendere parte a una cena con delitto. Presso L’Oro del Cilento va in scena “Delitto a Londra”, uno spettacolo teatrale dove siete protagonisti attivi con l’obiettivo di indovinare chi è l’assassino e qual è il movente del delitto. Lo spettacolo è ricco di colpi di scena e viene inscenato durante le pause tra le varie portate della cena. Una serata diversa dal solito da condividere sia con il partner, che con gli amici.
Lo spettacolo è organizzato da Teatro Eventi. Il 14 febbraio prende vita al ristorante L’Oro del Cilento.
Viale Redi, 159/161 - 055 9361215

Un concerto del Maggio
Gli amanti della musica classica, dal 14 al 18 febbraio, possono vivere le emozioni de La Turandot di Giacomo Puccini con La Principessa di Ghiaccio. L’ultima opera del Maestro si svolge all’interno di una Cina misteriosa e affascinante che si svela attraverso le note come un nastro di seta cangiante in grado di mostrare le molteplici facce dell’amore. Un concerto coinvolgente e imperdibile con il nuovo allestimento del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino in coproduzione con Venti Lucenti. Lo spettacolo è ideale sia per grandi, che per i più piccoli. Per un San Valentino in famiglia.

Un bacio al Piazzale 
Se desiderate celebrare San Valentino in modo davvero originale, appuntamento al Piazzale Michelangelo alle 15. Per questa romantica occasione, tutte le coppie partecipanti sono invitate a darsi un grande bacio in contemporanea per celebrare la festa degli innamorati e l’amore per la città. Viene allestito anche un maxi cartiglio lungo 200 metri, il più grande della storia, dove ognuno può lasciare un pensiero d’amore. Con lo slogan "Se ami Firenze, vieni a darle un bacio", l’evento è aperto a tutti. Non mancheranno sorprese e un dj set.

Per amanti della bellezza
Alle coppie che condividono la passione per l’arte, nel giorno più romantico dell’anno, consigliamo di visitare una delle tante mostre in corso in città. Tra queste Divina simulacra alla Galleria degli Uffizi, grazie alla quale è possibile ammirare nuovamente alcune opere della collezione di marmi antichi della famiglia Medici. Tra queste, la Venere Medici, antico simbolo delle collezioni medicee agli Uffizi, e gruppi scultorei separati dalle necessità di allestimento, come il Fauno danzante della Tribuna e la Ninfa seduta, che insieme formano L’invito alla danza. 

Una notte d’amore 
Se sognate di trascorrere San Valentino in un ambiente intriso di storia e romanticismo, vi consigliamo di soggiornare presso la residenza d'epoca Palazzo Bianca Cappello. Questo splendido edificio, ricco di charme e dettagli storici, offre non solo una sistemazione lusso, ma anche un'esperienza indimenticabile per le coppie che desiderano celebrare il loro amore in un contesto suggestivo e raffinato. Il palazzo fu infatti un regalo d’amore che Francesco I de’ Medici fece alla sua amante e poi moglie Bianca Cappello. Il palazzo è un esempio di architettura manierista realizzato da Bernardo Buontalenti e decorato con la tecnica del graffito. Testimone di un amore tormentato e travolgente, questa location è la soluzione ideale per una giornata speciale come San Valentino.
Via Maggio, 26 - 349 385 8520

E quindi uscimmo a riveder le stelle
Le coppie che amano l’astronomia potranno immergersi nell’affascinante universo con l’esposizione Splendori Celesti presso il Complesso di Santa Maria Novella, fino al 17 marzo 2024. La mostra è organizzata dal Museo Galileo e costituisce una delle principali iniziative realizzate per celebrare i 400 anni dalla pubblicazione del Saggiatore di Galileo Galilei, il libro che, nato da una disputa sull’origine delle comete tra Galileo e il gesuita Orazio Grassi, ha posto i fondamenti del moderno concetto di scienza basato sull’osservazione e sulla sperimentazione.
Un nuovo sguardo sull’universo destinato a cambiare radicalmente la concezione cosmologica geocentrica a favore dell’ipotesi copernicana. Imperdibile!
Complesso di Santa Maria Novella, ex dormitorio - Piazza Stazione 6 - 055 2989851

Le stanze segrete di Palazzo Vecchio
Il 14 febbraio torna ad aprire le sue porte una parte di Palazzo Vecchio poco conosciuta, ma ricca di fascino e storia. L’appartamento del barone Bettino Ricasoli, la sala di Firenze Capitale e la sala Rossa diventano accessibili a tutti, con ingresso gratuito su prenotazione. Grazie al supporto dei volontari dell'associazione Amici dei musei fiorentini, possibile entrare negli spazi nei quali nel 1860 fu ricavato l’appartamento del barone Bettino Ricasoli, Governatore della Toscana, e dove oggi hanno sede anche gli uffici della vicesindaca e le sale denominate di Firenze Capitale, dove ora si trovano gli uffici del Consiglio comunale. Sono proprio l’assessora alla cultura Bettini e il presidente del Consiglio comunale Luca Milani ad accogliere i visitatori. Un’occasione speciale per scoprire alcuni luoghi solitamente inaccessibili al pubblico.
La prenotazione è obbligatoria allo 055 286465 o con email a segreteria@amicideimusei.it.

UN GIORNO A PISTOIA Storie, curiosità, leccornie

Abbiamo chiesto a ANTONELLA GRAMIGNA, giornalista e scrittrice pistoiese, le sue dritte per mangiare, scoprire e curiosare. Eccole!

Pistoia è nata come accampamento romano. La città dei pistores, cioè i fornai che sfamavano le truppe, si è sviluppata mantenendo pura autenticità, e conservando antiche tradizioni. Andiamo a scoprire insieme cosa vedere a Pistoia in un giorno, interamente a piedi.

Se Piazza del Duomo è il centro storico e culturale dove si concentrano i poteri cittadini: giudiziario, religioso e civile, in palazzi prestigiosi, e dove ogni mercoledì e sabato c’è un mercato storico, appuntamento fisso dei pistoiesi, La Sala (nominata così per la tipica destinazione) ne è quello sociale, il luogo “cult” di ritrovo, magari appoggiati al centrale Pozzo del Leoncino, dov’è raffigurato il Marzocco fiorentino che tiene la zampa sinistra sopra lo stemma di Pistoia, a rappresentare il dominio di Firenze. Nelle serate più calde, o weekend, si anima di giovani, grazie ai tanti locali. Gli storici alimentari si alternano a birrerie, come “La Degna Tana”, al bar pasticceria, e spuntinerie per aperitivi. Di recente ha aperto un nuovo locale, “Coèvo”, cucina tradizionale rielaborata, cocktail e vini artigianali. Un ristorante di pregio è “La Fiaschetteria”, tipica cucina toscana, oltre a “Osteria La Bottegaia”, recentemente rinnovata con offerta di livello. 

Tra le  piccole botteghe "I Sapori della Bottegaia" in via di Stracceria, ricca di prodotti enogastronomici locali. Via della Stracceria, Via degli Orafi, Via del Lastrone, Via dei Fabbri descrivono una piccola area da scoprire. 

Piazza degli Ortaggi, antico bordello, oggi è caratterizzata da tre statue dell’artista pistoiese Barni, “Il Giro del Sole”. Interessante fermarsi da “Gargantuà” per un aperitivo o lunch. 

Pistoia è la città dei vivai: una volta l’anno qui viene la manifestazione “Un altro parco in città”: le due piazze sono ricoperte di erba, piante ed alberi, si può camminare a piedi nudi, fare pic-nic, sdraiarsi, partecipare a canti e balli. 

Altra piazzetta interessante Piazza della Sapienza, con la biblioteca storica, e “Le Officine del Marini”, locale che coniuga l’oriente, con sushi e sue rivisitazioni alla cucina di qualità.

Che dire poi delle Chiese più famose, tutte raggiungibili a piedi, oltre al Duomo, o Cattedrale di San Zeno, dove si può ammirare l'Altare argenteo e la reliquia di San Jacopo ( il Santo patrono), poi San Giovanni, San Paolo, San Bartolomeo, la Pieve di S. Andrea che custodisce una delle opere cittadine più belle: il Pulpito di Pisano

Non mancare una visita di Pistoia Sotterranea, così come la Piazza Giovanni XXIII, dove si trova il Museo dell’Ospedale del Ceppo, proprio dove fino al 2013 c’era l’ospedale cittadino.  D’obbligo ammirare il Fregio Robbiano, le meravigliose “Formelle” frontali dell’ ex ospedale.

Punto centrale della città è il Globo, o Piazza Gavinana, chiamata così per un globo affiancato da due micchi (od orsetti), che ai tempi del vecchio cinema Eden si trovava lì. Curioso conoscere che esso serviva per scandire la programmazione: un primo rintocco segnava l’avvio della proiezione, i due successivi la fine del primo tempo e i tre finali il termine. 

Da qui si sale sulla via degli Orafi, di accesso alla Piazza Duomo. Spicca lo stile liberty di Galleria Vittorio Emanuele, prima e Cinema Eden dopo, dove nel ‘900 si svolgevano spettacoli teatrali e cinematografici. Oggi sede di negozi e di “Quisicosa caffè”. 

Adiacente Piazza Spirito Santo, dove osservare in parte la cupola di Vasari, seduti nei dehors dei locali. È chiamata dai pistoiesi Piazza delle Scarpe, in quanto vi si svolgeva il mercato bisettimanale delle calzature. 

Per finire:i due assi nella manica della città, la storica Confetteria Bruno Corsini, in piazza San Francesco, dove assaggiare i prelibati confetti, e in via del Lastrone “La Bottega dei Pippi”, i tipici biscotti pistoiesi, di forma tonda, nati dalla Festa di San Bartolomeo.

Bright Festival 2024

Un viaggio nella creatività digitale e un programma di attività educative, mostre e performance in collaborazione con istituzioni, università, aziende, artisti e studi creativi di tutta Europa. Si riconferma la partnership con The Social Hub dove per tre giorni si svolgono numerose attività didattiche temi della creatività digitale. La sezione Educational del Festival è rivolta a tutti gli appassionati, studenti e professionisti che desiderano ampliare le proprie competenze grazie a workshop, masterclass e incontri di orientamento.

In programma oltre 40 ore di incontri e sessioni formative, 12 conferenze, talk e incontri di orientamento e 4 workshop professionalizzanti intensivi con 24 relatori, docenti, esperti e trainer certificati. 

Alla Stazione Leopolda sabato 20 aprile ore 15-03 e domenica 21 aprile ore 12-22, installazioni digitali e interattive, arte immersiva, performance audiovisive e progetti di light & sound  realizzati da alcuni dei migliori studi creativi internazionali che consentono di entrare in contatto con le nuove tecnologie e vivere esperienze immersive di alto livello.

BIGLIETTI A META' PREZZO QUI

A seguire un vero e proprio Night Show, un'occasione per tutti gli amanti delle arti digitali, del lighting design e della musica elettronica. Sul palco tre artisti internazionali con uno spettacolo di arte digitale, lighting design e musica elettronica disegnato per la cornice industriale della Stazione Leopolda.


The Social Hub e Stazione Leopolda – info e programma completo su brightfestival.com – ingresso 16 euro

La GRANDE BELLEZZA dell’ARTIGIANATO

Un appuntamento irrinunciabile in primavera per tanti amanti del ‘saper fare’ e del bello, un viaggio sempre nuovo e stimolante alla scoperta di pezzi unici ed esclusivi realizzati da ‘mani d’oro’ negli ‘scrigni’ segreti di botteghe dove le competenze di maestri artigiani si coniugano con le sperimentazioni delle nuove generazioni. Parole d’ordine creatività, bellezza, innovazione e sostenibilità per un futuro del ‘fatto a mano’ sempre più attrattivo e al passo con le nuove tendenze. 

Ricco il palinsesto degli eventi fra mostre, convegni, workshop e lavorazioni in diretta con la partecipazione attiva della community artigiana globale, grazie alla collaborazione delle due associazioni, CNA e CONFARTIGIANATO, da sempre al fianco di Firenze Fiera nello scouting e acquisizione di espositori di qualità che presentano, rispettivamente al padiglione delle Ghiaie e alla Palazzina Lorenese, le loro ultime proposte nei settori abbigliamento e accessori, complementi di arredo, bellezza e benessere, design e innovazione, stampa di settore, oreficeria, gioielleria e bigiotteria.


Novità assoluta dell’edizione 2024 è la contemporaneità con la 9° edizione del Salone dell’Arte e del Restauro, il principale evento fieristico in Italia nel campo della conservazione, restauro e valorizzazione del patrimonio culturale artistico mondiale, che nei suggestivi locali dei Quartieri Monumentali vede la partecipazione del Ministero della Cultura Italiana, di imprese, enti e di tutte le più importanti realtà legate al mondo dei beni culturali. Fra le varie iniziative, in evidenza la Conferenza internazionale FLORENCE HERI-TECH – The Future of Heritage Science and Technologies, polo di attrazione per studiosi, ricercatori ed esperti nell’ambito della Scienza e della Tecnologia applicate al Restauro dei Beni culturali.

L’edizione n.88 si svolge per il secondo anno consecutivo in contemporanea con ABITA, la ‘mostra del vivere oggi’, organizzata da Sicrea Srl, dove, negli ampi spazi del padiglione Arsenale, sono esposte soluzioni innovative e funzionali in tema di arredamento, design, tecnologie e complementi d’arredo. 

Un’occasione da non perdere per il grande pubblico che con lo stesso biglietto d’ingresso ha accesso ad entrambe le mostre, incontrando espositori, tecnici ed esperti dei vari settori per un’offerta sempre più completa ed esaustiva del lifestyle e delle sue infinite declinazioni.


Fortezza da Basso - dalle 10 alle 20 – ingresso 8 euro – ingresso libero ristorazione all’aperto: tutti i giorni dalle 20 alle 22 (escluso il 1 maggio chiusura fiera ore 20) - www.mostrartigianato.it

ABITA: la mostra del vivere oggi

Arredamento, design, oggettistica, servizi. 3.000 mq di esposizione. Laboratori, workshop e presentazioni di libri.

In contemporanea con la Mostra Internazionale dell’Artigianato di Firenze, i visitatori scoprno anche ABITA l’evento espositivo dedicato al mondo della casa: arredamento, design, tecnologie, complementi. Nei padiglioni Arsenale, Basilica e Fureria oltre 3.000 mq di esposizione, la possibilità di avere un quadro completo di quanto il mercato offra oggi per il pianeta casa. Una mostra che, attraverso le oltre 30 categorie presenti, dall’arredamento agli elettrodomestici, dal design alle energie, dal giardino all’oggettistica offre la possibilità non solo di visitare gli show room ma anche di incontrare espositori, tecnici ed esperti del settore. 


Fulcro di questa edizione il Salotto degli eventi di Abita, con la sua libreria e una ricca programmazione: autori, workshop creativi. Abita è uno sguardo su un mondo che cambia così com’è cambiato il nostro modo di abitare e che impone oggi anche ai produttori di pensare a nuove proposte per i nuovi protagonisti: non solo famiglie ma anche single, anziani, co-housers e un contesto che non è solo residenziale ma anche lavorativo. 

Organizzazione Sicrea in collaborazione con Firenze Fiera, Confartigianato Firenze, Confesercenti Firenze, CNA Firenze.

Orario di apertura: 10 - 20 - Ristorazione all’aperto: tutti i giorni dalle 10 alle 22 - costo del biglietto MIDA + ABITA: intero: 8 euro – ridotto: 6 euro - abitafirenze.it
FB: https://www.facebook.com/abitafirenze
IG: https://www.instagram.com/abitafirenze/

Fashion in Flair va in… Collegio

Nuova stagione di Fashion in Flair, 4 edizioni a Lucca e Firenze. Dopo l’edizione Ottobre 2023 - numeri da record, 110 espositori da tutta Italia e oltre 11.000 visitatori, riconferma la location al Real Collegio di Lucca.

Venerdì 3, sabato 4 e domenica 5 sono i due chiostri e le sale al piano terreno, insieme al giardino esterno sviluppato lungo le storiche mura della città, ad ospitare 120 selezionati espositori. Nasce una nuova area food in giardino, un piacevole salotto all’aperto per rilassarsi e gustare sfiziose prelibatezze.

Promossa dall'Associazione Culturale "Eccellenti Maestrie" e realizzata in cooperazione con il Comune di Lucca, la mostra-mercato ospita 120 artigiani italiani che ‘raccontano’ le loro creazioni e ‘svelano’ i segreti che rendono unici i loro pezzi. Un ‘viaggio’ tra le eccellenze del Made in Italy per riattualizzare la figura dell’artigiano, senza dimenticarne la tradizione.

Molteplici e differenziate le proposte: dall’abbigliamento agli accessori moda per donna, uomo e bambino, con artigiani esperti nella lavorazione di stoffe, tessuti, lane, fibre naturali ed ecologiche, pellami e paglia; dalla bigiotteria artigianale e creativa, all’occhialeria originale e ricercata con pezzi unici. Dalla cosmesi artigianale a base di sostanze naturali, a profumi ed essenze ricche di sfumature. E ancora, design e oggettistica per la casa e il giardino, con arredi e complementi eleganti e ricercati: tappeti e cuscini, biancheria per la casa e per la tavola, profumatori per ambiente e candele.

Da sempre attenta alle iniziative charity, Fashion in Flair sostiene l’Associazione ONLUS Knitted Knockers Italy - Coppe di Cuore – nata a Lucca da pochi anni, che offre protesi lavorate a maglia e all’uncinetto, alle donne che hanno subito una mastectomia o lumpectomia. 

Prossimi appuntamenti: 1 e 2 Giugno Serre Torrigiani a Porta Romana, Firenze. 6, 7 e 8 Ottobre 2024, Real Collegio, Lucca.

site map