Cerca

Risultati per: nightlife


Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

L'Estate Italiana di Villa Vittoria

Il locale open air "inventato" lo scorso anno negli spazi all'aperto adiacenti al Palazzo dei Congressi, punto di riferimento del divertimento fiorentino, vive l'estate 2020 sotto il 'grido' “RiVIVIamo l’estate insieme”: un po' di leggerezza e molto divertimento, con un’attenzione particolare all’offerta Food


Nella zona “prato” si scopre il 'cibo di strada' organizzato in collaborazione con Bambi (hamburger, taglieri e fritti), Casa di Marzapane (dolci), Nura (indian street food) e Simbiosi (tapas italiane), dall’aperitivo fino a tarda sera; nell’arena centrale si può provare il “movida menu” una formula, a 25 euro, conviviale e casual, molto apprezza già l’anno scorso, e che quest’anno è realizzata insieme a Opera Catering. E con il dolce, le bollicine sono offerte.


Villa Vittoria è aperta dalle 19, ogni serata ha il suo mood e le sue sorprese, grazie alla direzione artistica a cura di Alessandro Dotti (DIDO): live performance, dj set, ospiti e serate a tema.


Last but not least, il tema della sostenibilità, qui tutte le posate e i materiali utilizzati per il food sono eco-compatibili e l’attenzione all’ambiente è alta.


EVENTI SPECIALI - nella settimana di Ferragosto celebra il Mediterraneo.

5 serate dedicate ai sapori e ai colori del Mediterraneo. Ischia, Capri, Amalfi e Positano ispirano sonorità e proposte culinarie fino al 15 agosto. Un mood 2020 in chiave mediterranea, un omaggio al nostro Paese in questo periodo così complicato: toni caldi, agrumi e frutta estiva, visual solari, che raccontano il Bel Paese. 

Dall’11 agosto, tutte le sere a partire dalle 19,00: martedì Destinazione Capri, in collaborazione con Florence International Week e Florence at night, mercoledì Positano e la serata Heroes (live set Dido, performers e dj Matteo Biancalani al sax, Leo Magro e Pino Presta), giovedì Amalfi (Performers e dj Saint Paul, Dado Pecchioli alle percussioni, Luca Signorini al sax e Leo Magro), venerdì Ischia (con Omero & friends, Leo Magro e Walterino), e gran finale di Ferragosto sabato con Omero & friends, Leo Magro e Dj Keller, e Gabriele Savarese al violino e chitarra).


Viale Filippo Strozzi, 2 - prenot. 347 7077014 - info@villavittoriafirenze.com - aperta da mar a sab ore 19-03 prenot consigliata - www.villavittoriafirenze.com, pagine FB e instragram (vicino parcheggio convenzionato) - consigliato prenotare il tavolo


 # ufficiali:

#estateinvilla

#vivivillavittoria

#sceglicomeviverla

#firenzefiera

Una Super Cocktail Week a Firenze

Torna a Firenze da lunedì 21 a domenica 27 settembre la Florence Cocktail Week, kermesse dedicata al bere miscelato made in Florence organizzata da Paola Mencarelli. Una ricca settimana di incontri, masterclass e night shift con importanti ospiti, momenti di approfondimento ed eventi per professionisti ed appassionati con focus su Firenze, la Toscana e l’Italia. Grande attenzione quest’anno anche alla versione regionale della brillante rassegna, la Tuscany Cocktail Week, che festeggia la sua seconda edizione nella settimana precedente da lunedì 14 a domenica 20. Protagonisti del maxi evento i migliori Cocktail Bar delle 10 province toscane (69 in totale) che presentano una Cocktail List TCW con 3 cocktail: 1 Signature Cocktail di libera creazione, 1 Eco Cocktail e 1 Tuscany Cocktail (con prodotti di aziende toscane).

CLICCA E SCARICA QUI IL PROGRAMMA DAY BY DAY

“Con grande emozione siamo arrivati a questa quinta edizione” ci confida Paola Mencarelli. “Nel 2015 siamo stati la prima Cocktail Week Italiana. Siamo partiti con 13 cocktail bar fiorentini e nel 2020 ne coinvolgeremo 40. Dopo cinque anni ci sentiamo tutti parte di un’unica grande famiglia: la “Bar Industry”. Un mondo di bartender, grandi e piccoli produttori di spirits e liquori, comunicatori e giornalisti e, non ultimi i clienti, la cui voglia di scoprire e di partecipare rende possibile lo sviluppo di un settore che mira sempre più al bere bene in maniera responsabile.”

Negli anni gli eventi e gli ospiti sono diventati sempre più importanti e internazionali, ma la manifestazione è rimasta sempre incentrata sul bere responsabile e di qualità. “Florence Cocktail Week - – aggiunge Paola - è cultura, eventi, laboratori e occasione di sinergie tra mondi diversi. Quest’anno vuol essere anche simbolo di solidarietà e di scambio tra bartender fiorentini, toscani ed italiani. Proprio per questo abbiamo deciso di non proporre il consueto Contest, ma solo appuntamenti volti alla condivisione e alla crescita. E’ un evento che in questo momento vuole incoraggiare le imprese e gettare le basi per lo sviluppo di un turismo dedicato alla miscelazione, come succede in molte altre parti del mondo”.

I 40 Cocktail Bar partecipanti suddivisi per categorie:

Cocktail Bar

Bitter Bar
Cafe 19.26
Caffé Cibreo *
Caffé Concerto Paszkowski *
Ditta Artigianale Oltrarno
Gilli 1733
Guné *
La Ménagère
Locale
Love Craft
Osteria del Pavone *
Pint of View
Rasputin

High Volume Bar

Fuk *
Dome
Gesto c/o La Beppa Fioraia
Habitat *
MAD - Souls&Spirits
Move On *
PanicAle *
Rex
Santarosa Bistrot
S’Bam - The Student Hotel
Strizzi Garden *
Urbano *

Bar d’Hotel

Atrium Bar - Four Seasons Hotel Firenze
B-Roof - Grand Hotel Baglioni *
Caffè dell’Oro - Portrait Firenze *
Divina Terrazza Rooftop Bar - Grand Hotel Cavour *
Empireo - Plaza Hotel Lucchesi
Garibaldino - Garibaldi Blu Hotel
Irene Firenze - Hotel Savoy
La Terrazza - Grand Hotel Minerva *
La Terrazza Rooftop Bar - Continentale Hotel
Le Pool Bar - Villa Cora
Magnolia - Four Seasons Hotel Firenze *
Picteau Cocktail Bar - Hotel Lungarno
The Cloister - Belmond Villa San Michele
The Fusion Bar&Restaurant - Gallery Hotel Art
Winter Garden Bar - The St. Regis Florence

* Novità Florence Cocktail Week 2020

Main Sponsor: Dictador Rum, Distilleria B.lo Nardini 1779, Ginarte, Martini&Rossi,, World Class Diageo.

Sponsor: Campari, Casta, Cortese Mixology, Essentiae Lunae, Farmily, Noon Distilled Gin, Nordès, Pernod Ricard, Ruffino, Santoni, Winestillery, Yerbito.

Sponsor partecipanti a RiEsco a Bere Italiano: Amaro Melagrana, Campari, Casta, Castelli del Grevepesa, Cortese Mixology, Distilleria B.lo Nardini 1779, DU.IT Distilleria Urbana, Essentiae Lunae, Farmily, Frantoio Pruneti, Ginarte, i.o.l.e., Labaro Amaro Viola, Martini&Rossi, MuMa, Noon Distilled Gin, Pachineat, Ruffino, Santoni, Vermouth del Mugello, Winestillery. 

In collaborazione con Destination Florence e-commerce ufficiale della città di Firenze. Su www.destinationflorence.com è possibile acquistare l’esclusivo tour dei bar storici di Firenze, ideato appositamente per FCW.

Facebook e Instagram FlorenceCocktailWeek 

Hashtag #FCW #FCW20 #FlorenceCocktailWeek #FlorenceCocktailWeek20 #TCW #TCW20 #TuscanyCocktailWeek #TuscanyCocktailWeek20

LETTERA DAL MESSICO: un ex della movida fiorentina ci scrive...

Tulum, Riviera Caraibica, 15 dicembre 2020.

Francesco Petrosillo, nato a Taranto, è arrivato a Firenze a metà degli anni 90 dove ha lavorato in numerosi locali e attività culturali.

“Firenze – ricorda - era un fermento di locali e attività culturali, cinema, teatro, concerti, discobar. Ogni locale aveva la sua postazione dj dove si ascoltava bella musica: blues, acido jazz, bossa nova, hip hop, soul, rock. Gente bella, si poteva facilmente socializzare e conoscere persone di altri paesi senza problemi. Era un periodo molto divertente. Cominciai per i primi anni come cameriere in diversi ristoranti. In seguito feci la conoscenza di diversi barman che mi insegnarono i cocktail base. Il mio primo locale (come direttore artistico) è stata una mia invenzione La Cantina di Bacco in piazza Davanzati accanto allo Yab. Dopo 3 anni entrai in società al Sottosopra (disco bar) vicino piazza Santo Spirito, in via de Serragli. Dopo altri 3 anni finalmente un locale tutto mio. Rilevai, in via San Gallo, una copisteria con cartoleria e la trasformai in centro multifunzionale che la sera si trasformava in disco bar con giardino. Successone. Ho dovuto mollare tutto dopo 2 anni perché tartassato dalla polizia municipale per il rumore e le denunce dei vicini. È stato un periodo intenso, di soddisfazioni ma delusioni. Ho riscontrato una chiusura da parte del Comune verso tutte le nuove iniziative. Feci ricorso, vincendo 2 cause. Ma stavo spendendo troppo e mi stavo rendendo sempre più conto che stare in Italia con queste regole, queste tasse e soprattutto questa mentalità mi faceva perdere tempo e soldi. Decisi di chiudere tutto e andarmene altrove. Non è stata una decisione facile ma era l'unica. Ho studiato un po' tutte le nazioni in via di sviluppo ed allo stesso tempo con un regime fiscale più "umano". Il Messico è risultato il paese più abbordabile. Ora sono a Tulum sulla costa caraibica, da circa 3 anni. Da 2 ho aperto un piccolo ristorante di cucina casalinga italiana con un buon successo. Adesso ho in progetto di aprire altre attività.

Questa è la sua lettera a Firenze Spettacolo, 15 dicembre 2020

Ciao Amici di Firenze
questo è l'ultimo resoconto della situazione Covid in Messico. Sono poche le zone che contano tanti casi. La maggior parte nel nord del paese ai confini con gli Usa. Da noi al Sud e nella penisola dello Yucatan i casi sono limitati.
Qui è in Messico è tutto aperto. Uniche restrizioni sono l’uso della mascherina nei supermercati e nei negozi. Per i locali è obbligatorio il tappetino all'entrata, l’uso della mascherina per il personale, gel per le mani. Nient'altro. Controlli quasi zero.

TULUM sulla riviera caraibica è un paese in forte crescita. Tanti stanno investendo comprando terreni e costruendo case. Ancora si può fare, ci sono molte occasioni. È la zona più turistica del Messico. Molti canadesi e statunitensi hanno comprato casa qui e vi trascorrono le loro vacanze (lunghe quasi 6 mesi). Il mare è favoloso. La natura incontaminata. Ci sono diverse riserve dove l'entrata è limitata. È la terra dei cenoti: piscine naturali circondate da una natura fantastica con iguane, scimmie e tantissimi uccelli che si avvicinano senza timore all'uomo. Ci sono poi i resti dell'antica cultura Maya, molte piramidi sparse nella penisola.

Ammirando e amando questa bellissima location ho pensato di rimanerci e di investire anch'io. Non conoscendo però le varie procedure burocratiche mi sono affidato ad un avvocato e un contabile (commercialista/ragioniere). Trovare queste due figure è la cosa più complicata qui. Ci sono tanti che si improvvisano avvocati o commercialisti e ti combinano più guai che benefici facendoti spendere tanto.

Dopo una lunga ricerca e vari errori, finalmente ho trovato quelle giuste. Ho costituito la mia società e ho potuto cominciare a cercare un locale per la mia nuova attività, un piccolo ristorante di cucina italiana, Focoloco. Piccolo, volutamente, perché non conoscendo il mercato non volevo azzardare troppo. Scelta azzeccata in pieno perché un grosso problema che si riscontra qui è la ricerca del personale giusto. Quindi più è grande il locale più è complicato gestire il personale. Trovato il locale giusto, nel giro di 6 mesi circa ho aperto. Questi sono i tempi minimi per poter partire con una nuova attività. Tra i lavori e la ricezione di tutti i permessi necessari. I costi sono davvero ridicoli rispetto all'Italia, circa un terzo. Sia per tasse e permessi che per i lavori. La manodopera costa poco. Un esempio: un cameriere qui prende in media 300 euro, un cuoco 500. Un affitto di un monolocale attrezzato con aria condizionata e internet intorno ai 300/400 euro. Un affitto di un bilocale attrezzato anche con piscina circa 600/700 euro al mese.

Il primo anno è stato duro, a volte in perdita. È dura farsi conoscere. Occorre costanza, sia nella qualità che nel sapersi approcciare con la gente. E pazienza. Poi il ristorante ha cominciato a crescere sempre più. Recensioni positive sui social e abbiamo preso quota. Adesso siamo uno dei primi ristoranti a Tulum. Fatturiamo 10 volte più del primo anno. Sono felicissimo. Tante soddisfazioni. Al contrario dell'Italia che si lavora per le banche e lo Stato (i due soci occulti di tutte le imprese) qui no, si riesce a mettere i soldi da parte. Ad ammortizzare i costi iniziali anche da subito (o quasi). È davvero un altro mondo.

Quello che manca è la nostra cultura, i nostri paesaggi. Ma il Messico è davvero magico. Lo sta dimostrando anche con il virus, come lo sta affrontando. Praticamente tutto aperto. Non voglio giudicare nessuno e non voglio dire che questa è la soluzione giusta e le altre sono sbagliate. Questa è una soluzione, punto. Stiamo a vedere se è quella giusta oppure no. 

Ricordo che è ancora possibile investire qui in Messico, tante belle opportunità. Tasse davvero bassissime. Controlli quasi zero. Vita da Caraibi. Che dire di più: venite a vedere, se vi piace restate.

Francesco
FB Francesco Focoloco

Sexy Disco, il ritorno

Venerdì 25 e sabato 26 giugno sale sul palco Janelle Wilde per festeggiare il 17esimo compleanno del Sexy Disco (sab 26) per l’occasione mega torta e champagne per tutti!

Il ristorante, con le sue proposte sfiziose di carne, pesce e pizza serviti da sexy cameriere. Molto gettonato anche per ricorrenze particolari: compleanni – tutto gratis per il festeggiato – cene aziendali e feste di laurea. Qualcosa di più intimo? Provare l’elegante Vip Room, con spettacoli personalizzati.

Fino a domenica 20 giugno orario anticipato dalle 17.30 alle 24, da sab 22 dalle 21 alle 5.

Sexy Disco Excelsior - via Pistoiese, 185 – San Donnino Firenze – info e prenot 329 1333483 - www.sexydiscoexcelsior.it

Villa Vittoria, Re-Party!

Tutti si chiedevano se e quando avrebbe riaperto Villa Vittoria, una delle destinazioni preferite dai fiorentini per aperitivi, cene e serate senza pensieri durante l'estate nel parco e nell'anfiteatro del Palazzo dei Congressi.

Niente paura, è tutto pronto per la grande ouverture annunciata martedì 22 giugno.
Squadra che vince non si cambia, stesso team e stessa proposta con però un acquisto importante che promette un salto di qualità all'offerta food.
Ad insaporire le serate in Villa arrivano infatti  i piatti del Fishing Lab, locale che in poco tempo si è consacrato grazie ad un concept giovane, alla moda e alla portata di tutti in via del Proconsolo a Firenze. Piatti di pesce tra street food, crudi e grandi classici.
Quando si può davvero dire sapore di mare, cocktail e musica. 

Villa Vittoria - viale F. Strozzi 2 - 347 7077014 - Pagina FB


site map