Firenze al CINEMA!

City of Lies, Benvenuti a Marwen e i film da non perdere nelle sale fiorentine.

City of Lies - L’ora della Verità
di Brad Furman. Con Johnny Depp, Forest Whitaker, Toby Huss, Dayton Callie, Neil Brown Jr.
La storia vera del detective Poole che venne chiamato a indagare sulla morte dei rapper Notorious B.I.G. e Tupac Shakur.
The Space, Uci Cinemas

Benvenuti a Marwen
di Robert Zemeckis. Con Steve Carell, Leslie Mann, Diane Kruger, Merritt Wever, Janelle Monáe
La vera storia di Mark Hogancamp, un artista che ha perso la memoria ma ha trovato un modo per raccontare la sua storia.
Principe, The Space, Uci Cinemas

Non ci resta che il crimine
di Massimiliano Bruno. Con Alessandro Gassmann, Marco Giallini, Edoardo Leo, Gianmarco Tognazzi, Ilenia Pastorelli.
Un gruppo di amici crede di avere un'idea geniale per fare soldi facili. Ma uno scherzo del destino li catapulta negli Anni Ottanta.
Marconi, The Space, Uci Cinemas

Van Gogh - Sulla soglia dell’eternità
di Julian Schnabel con Willem Dafoe, Oscar Isaac, Mathieu Amalric, Emmanuelle Seigner.
La vita tormentata di Vincent Van Gogh (Willem Dafoe), il suo soggiorno ad Arles e il ricovero nella clinica psichiatrica, confortato solo dalle lettere di Gauguin (Oscar Isaac) e dalle visite del fratello Theo (Rupert Friend).
L’artista Julian Schnabel, che aveva già dedicato un biopic alla vita di Jean -Michel Basquiat, racconta la solitudine e l’isolamento del grande artista olandese, a contatto con le forze misteriose della natura e con una comunità che lo respinge. Impressionante la performance mimetica di Willem Dafoe, premiato giustamente con la Coppa Volpi a Venezia, e la fotografia di Benoit Delomme, capace di restituire i bagliori della luce e i colori della campagna francese.
Fiorella, Portico, Uci Cinemas

Vice - L’uomo nell’ombra
di Adam McKay con Christian Bale, Amy Adams, Steve Carell.
La storia di Dick Cheney (Christian Bale), da operaio elettrico del rurale Wyoming a numero 2 dell’amministrazione di George Bush…
Adam McKay cerca di bissare il successo de La grande scommessa, raccontando, dopo gli abusi del potere economico e finanziario, quelli della politica e delle istituzioni, attraverso uno sguardo lucido e amaro sul sogno americano. Cast stellare, guidato da un Christian Bale in odore di statuetta. Sei nomination ai Golden Globes.
Principe, The Space, Uci Cinemas

Suspiria
di Luca Guadagnino con Dakota Johnson, Tilda Swinton.
La giovane ballerina americana Susie Bannon (Dakota Johnson) arriva a Berlino nel 1977, dove diventa rapidamente la prima ballerina della prestigiosa scuola di danza Helena Markos. La sua rivale, Olga, accusa la proprietaria della scuola, Madame Blanc (Jessica Harper), di essere una strega, mentre un anziano psicoterapeuta cerca di scoprire i segreti oscuri della compagnia.
Il remake del classico di Dario Argento, diretto da Luca Guadagnino, è un horror fiume di oltre due ore, che recupera la messinscena barocca ed espressionista del maestro, per riflettere su temi più universali, come il ruolo delle donne, la memoria e la violenza sui corpi, con più di un riferimento al Salò di Pasolini. Un film a tratti sconcertante, sicuramente non per tutti i gusti. Presentato in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia.
Spazio Alfieri, Uci Cinemas.

Ralph spacca Internet
di Rich Moore, Phil Johnston con Serena Rossi, Nicoletta Romanoff, Serena Autieri, Fabio Rovazzi.
Proseguono le avventure di Ralph Spaccatutto nel mondo di Internet. Stavolta, il nostro eroe deve entrare nel mondo di Ebay per reperire un volante nuovo per Sugar Rush: la sua amica Vanellope e gli altri corridori rischiano infatti di rimanere appiedati.
Scherzando sulla psicosi del “like” che caratterizza la nostra società, i due registi girano un film d’animazione divertente e intelligente, adatto sia per gli adulti che per i più piccoli, con una riflessione non banale sul senso dell’amicizia e sul bisogno di affetto.
Fiamma, Marconi, The Space, Uci Cinemas..

Il Ritorno di Mary Poppins
di Rob Marshall con Emily Blunt, Lin-Manuel Miranda, Meryl Streep, Colin Firth, Dick Van Dyke.
Il sequel del classico del 1964 è tratto dal libro del 1935 Mary Poppins ritorna, scritto da P.L. Travers, ed è ambientato nella Londra della Grande Depressione post 1929. Jane (Emily Mortimer) è ormai cresciuta, mentre Michael (Ben Whishaw) vive ancora nella casa al numero 17 di Viale dei Ciliegi con i suoi tre figli, Annabel, George e John e la governante Ellen. Quando Michael subisce una grave perdita personale, Mary Poppins (Emily Blunt) è costretta a tornare insieme al lampionaio di strada Jack (Lin-Manuel Miranda) e alla stravagante cugina Topsy (Meryl Streep). Riusciranno a riportare l’allegria nella famiglia Banks? Film tipicamente natalizio, destinato a grandi e piccini, diretto senza sbavature da Rob Marshall e interpretato da un cast all-stars.
The Space, Uci Cinemas.

Old Man & The Gun
di David Lowery con Robert Redford, Casey Affleck, Danny Glover, Sissy Spacek.
La storia di Forrest Tucker (Robert Redford), ultimo rapinatore gentiluomo della storia del crimine made in Usa. Dopo sedici evasioni, anche da carceri duri come il penitenziario di San Quintino, Forrest a 77 primavere continua a organizzare rapine con metodi decisamente originali: senza armi, e sfruttando il suo fascino immortale, riesce ad uscire dalle banche con migliaia di dollari. Un investigatore molto astuto (Casey Affleck) si è messo però sulle sue tracce…
Il film di David Lowery è prima di tutto un omaggio al premio Oscar Robert Redford, che ha da poco annunciato il ritiro dalle scene. I riferimenti ai film che l’hanno reso famoso sono numerosi (da Butch Cassidy a La Stangata), ma ciò non appesantisce un thriller godibilissimo e ottimamente recitato.
Fiorella

Capri-Revolution
di Mario Martone con Marianna Fontana, Antonio Folletto, Gianluca Di Gennaro.
Nel 1914, alcuni giovani provenienti dal Nord Europa sbarcano a Capri, dove fondano una comune ispirata ai valori del pacifismo e del naturismo. Nell’isola conoscono anche una giovane capraia, Lucia (Marianna Fontana), che vive con la famiglia. A contatto con loro, Lucia matura una nuova consapevolezza di sé, del proprio corpo e dei suoi doveri verso la Storia e la società, liberandosi dalle rigide convenzioni della famiglia patriarcale.
Ispirandosi liberamente alle vicende della comune che il pittore Karl Diefenbach fondò a Capri ai primi del Novecento, Mario Martone chiude idealmente la sua trilogia dedicata alla Storia con un film che riflette senza facili manicheismi sul rapporto tra la tradizione, la sessualità, il progresso sociale e scientifico, e il peso della Storia sui destini individuali, attraverso gli occhi sempre più coscienti della sua giovane protagonista. Presentato in concorso al Festival di Venezia.
Fiorella

Cold War
di Pawel Pawlikowski con Joanna Kulig, Tomasz Kot, Borys Szyc.
Nella Polonia degli anni Cinquanta, si incontrano la giovane Zula (Joanna Kulig), scelta per far parte di una compagnia di danze e canti popolari, e Wiktor (Tomasz Kot), il direttore del coro: nasce un grande amore, ma quando lui decide di sconfinare ad Ovest, a Parigi, lei non avrà il coraggio di seguirlo.
Ispirato alla vicenda dei suoi genitori alla cui memoria è dedicato il film, il premio Oscar Pawlikowski adotta ancora il bianco e nero come elemento di stilizzazione per raccontare la storia del suo paese, diviso tra marxismo di regime e cattolicesimo ortodosso, e le conseguenti barriere ideologiche e psicologiche che separano una coppia destinata a ritrovarsi solo nella dimensione artistica. Un capolavoro di regia e messinscena, premiato giustamente con la Palma per la Regia all’ultimo Festival di Cannes.
Flora

7 uomini a mollo
di Gilles Lellouche con Guillaume Canet, Leila Bekhti, Mathieu Amalric.
Cinque uomini di mezza età sull’orlo di una crisi di nervi: Bertrand (Mathieu Amalric) è depresso, Marcus (Benoit Poelvoorde) pieno di debiti, Simon (Jean Hugues Anglade) frustrato, Thierry (Philippe Katherine) stonato e Laurent (Guillaume Canet) nevrotico. Troveranno un modo di sentirsi utili e finalmente liberi nella piscina di Delphine (Virginie Efira), un’istruttrice di nuoto sincronizzato che ha chiuso prematuramente la sua carriera a causa di un incidente occorso alla sua partner.
Raccontando con grande ironia e sottile intelligenza le nevrosi maschili di mezza età, il francese Lellouche gira una commedia brillante, che riflette sulle stagioni della vita, avvalendosi di un cast corale eccellente.
Spazio Uno

Santiago, Italia
di Nanni Moretti
Attraverso le parole dei protagonisti e i materiali d’epoca, Nanni Moretti racconta i mesi successivi al golpe cileno del 1973 guidato dal generale Pinochet, che pose fine al governo democratico di Allende, sottolineando il ruolo svolto dall’ambasciata italiana, che ospitò decine di migliaia di oppositori al regime, consentendogli di raggiungere l'Italia. Il documentario chiude il 1 dicembre il Torino Film Festival 2018.
La Compagnia

Bohemian Rhapsody
di Bryan Singer con Rami Malek, Joseph Mazzello, Ben Hardy, Gwilym Lee, Allen Leech, Aaron McCusker.
La vita di Farrokh Bulsara, alias Freddie Mercury, il frontman di una delle band più influenti e significative di tutti i tempi: i Queen. La sceneggiatura, firmata da Anthony McCarten, ripercorre gli anni fondativi del gruppo, nato nel 1970, fino al celebre concerto “Live Aid” a Wembley, nel 1985. Non si parla invece della malattia e gli ultimi giorni di vita della grande rock-star, scomparsa nel 1991.
La GK Films è riuscita ad ottenere i diritti di alcune celebri hit dei Queen, da Bohemian Rhapsody, a We will rock you, fino a You’re my best friend e Fat Bottom Girls.
Portico, The Space, Uci Cinemas.

Le sale cinematografiche in città

Marconi - viale Giannotti, 45r
Principe - viale Matteotti
Flora Atelier - piazza Dalmazia, 2r
S.M.S. San Quirico - via Pisana, 576 -
www.cinecittafirenze.it
Spazio Uno - via del Sole, 10 - www.cinemaspaziouno.it
Portico - via Capo di Mondo, 66/68 - cinemailportico.wordpress.com
Odeon - piazza Strozzi - www.odeonfirenze.com
The Space - via di Novoli, 2 - www.thespacecinema.it
Uci Cinemas - via del Cavallaccio - www.ucicinemas.it

Nella stessa categoria:

mercoledì 07 novembre 2018

Gipi allo Stensen

giovedì 30 agosto 2018

Cinema Insieme

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it