Autunno in Fattoria

Come ogni anno la Fattoria di Maiano si prepara al periodo del Frantoio.

L’autunno è la stagione delle passeggiate in campagna, quando il sole riscalda ancora, ma l’aria si fa più fresca, ma è anche la stagione dell’olio nuovo, dal profumo inebriante e leggermente amaro delle olive appena spremute. Vi piacerebbe conoscere tutti i segreti dell’“oro verde” e magari provare l'esperienza della raccolta delle olive? Ecco un evento che fa per Voi!

Pane & Olio Act - raccolta delle olive
Sabato 6 e domenica 7, sabato 13 e domenica 14 novembre Un viaggio inebriante attraverso i profumi e i colori dell’autunno per tutta la famiglia, tra passeggiate nel bosco e nell'oliveta del più grande Botanic Garden d’Europa, alla scoperta dei segreti dell’olio extravergine d’oliva. Si partecipa alla raccolta delle olive e poi si degusta l’olio appena franto: una merenda deliziosa e genuina, su fragranti fette di pane toscane, vera leccornia per grandi e piccini. Possibilità di visitare gli animali della fattoria: mucche, asini, cavalli, galline, oche, struzzi e pony.
Anche a novembre il parco della Fattoria è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 18, con tutti gli animali della Fattoria Didattica e i percorsi trekking.

Fattoria di Maiano - Via Benedetto da Maiano 11 Fiesole (FI) – info e prenot. 055 599600 o esperienze@contemiarifulcis.it
Pane & Olio Act dalle 10.30 - 20 euro per persona, il prezzo include anche il biglietto d'ingresso giornaliero al Botanic Garden - www.fattoriadimaiano.com

PER SAPERNE DI PIU'...
Un’affascinante e originale azienda agricola di circa 300 ettari a totale indirizzo biologico di proprietà del Conte Francesco Miari Fulcis che la conduce con brillante e fattiva intraprendenza insieme ai figli e alla famiglia.

Benchè risalente a tempi antichi, la Fattoria ha conosciuto un impulso importante a metà dell’800 quando Sir John Temple Leader, facoltoso inglese e amante del viaggio, vi si trasferì acquistandola e dandole nuovo valore. Rimboschì e risanò il vasto territorio di cave di pietra serena e pietra forte, ricostruì il Castello di Vincigliata, ampliò la Villa di Maiano ed ingrandì il Borgo; sulle rive del torrente Mensola costruì il Parco Romantico della Regina innalzando le sponde della Cava delle Colonne, costruendo il Laghetto, trasformando i percorsi degli scalpellini in sentieri botanici meravigliosi da attraversare.

Spicca qui per esempio il parco Romantico della Regina, che deve il suo nome alla regina Vittoria d’Inghilterra che lo inaugurò ufficialmente il 12 Aprile 1893. Nel 1961 Lucrezia Corsini, sposata con il Conte di origine veneta Giacomo Miari Fulcis ereditò l’intera area, oltre 270 ettari, proseguendo l’opera di trasformazione: oggi la Fattoria di Maiano è un luogo fiorente, polo attrattivo volto alla sperimentazione ed alla ricerca che abbina le attività agricole con l’ospitalità, lo sport e una ristorazione di ottimo livello.

UNA ROMANTICA TORRE - Tra le novità più recenti ed eclatanti il recupero della Torre di Maiano accanto al Laghetto delle Colonne, un’antica costruzione ottocentesca in stile neogotico, un luogo segreto, oggi trasformato dalle visioni dell’architetto Simone Micheli e del Conte Miari Fulcis in una strepitosa e unica suite, destinata a romantici soggiorni di coppia, che si sviluppa su tre piani. Al piano terra la cucina, area linda e candida, dotata di tutti i comfort per preparare piatti a regola d’arte. Una scalinata a chiocciola conduce al primo piano e all’area living con un balconcino mozzafiato. Al secondo piano la zona notte, una candida suite con bagno dalle pure e rigorose geometrie. Ancora una scala a chiocciola e si scopre il terzo piano, dedicato al benessere e al relax dei sensi. La Torre può essere prenotata in esclusiva per una o più notti per vivere un’esperienza davvero straniante e iper romantica!


L’OLIO LAUDEMIO - Altro plus della Fattoria è la produzione agricola biologica acquistabile anche in loco al ristorante o al frantoio, che ruota attorno al pregiato olio Extra Vergine d’oliva “LAUDEMIO”. Il Frantoio consente alla fattoria di gestire l’intero ciclo produttivo e commerciale grazie agli oltre 100 ettari destinati all’olivicoltura BIO con oltre 18.000 piante, una delle realtà più importanti dell’area fiorentina. Un olio Biologico premiato in concorsi internazionali, uno dei pochi che si può fregiare della importante certificazione e bollino “BIO - JAS” per il Giappone.

RISTORANTE & EVENTI - Restando sul fronte enogastronomico e dell’ospitalità, proprio all’ingresso del borgo, affacciato sulla terrazza panoramica, ecco il ristorante della fattoria. Impronta nettamente toscana per una cucina tuttavia leggera, nutrita di alimenti e materie prime locali di assoluta qualità. Un luogo ideale anche per eventi se consideriamo il chiostro sul retro e le sale a disposizione. E per soggiornarvi appartamenti e camere, oltre alla Torre Suite di cui sopra, per un totale di 75 posti letto.

IL GIARDINO BOTANICO di 50 ettari è una delle attrazioni green più suggestive che si possono visitare. Composto da oltre 15 km di percorsi, comprende lo straordinario Parco Romantico di cui abbiamo detto prima, un’ampia zona che ruota attorno alla ex cava di pietra serena da dove sono uscite le opere più importanti di Firenze (colonne della Cappella dei Principi in San Lorenzo, la scala della Laurenziana, le colonne degli Uffizi ecc. ); l’originale Fattoria Didattica caratterizzata da un grande orto, un frutteto di “frutti antichi”, piante officinali e da innumerevoli razze animali; e da aree destinate a Fattoria Laboratorio dove si rappresenta l’agricoltura di ieri, oggi e domani. Nel parco ci sono diverse aree di sosta per picnic e pause in relax immersi in una natura così affascinante anche perché imprevedibilmente vicina alla città!

site map